depositario di un privilegio

QUESTA dello Spirito SANTO, di colpire l'equilibrio mentale dei miei
nemici, non è una strategia irreversibile, perché chi si pente della sua
 ribellione contro di me: Unius REI, potrà ritornare nuovamente in
possesso della sua salute!
lorenzojhwh DominusUniusREI
tutti i sacerdoti di satana della CIA lo hanno capito: perché, questo è
un fenomeno che è stato osservato troppe volte, il mio ministero
POLITICO UNIVERSALE prevalentemente colpisce il cervello dei criminali!
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI1 secondo fa
TEL AVIV, 17 OTT - Una agente della Guardia di frontiera israeliana è stata accoltellata stamane a Hebron (Cisgiordania). La donna ha risposto all'attacco con colpi di arma da fuoco, uccidendo la sua assalitrice palestinese. Lo riferisce la radio militare. Secondo le prime informazioni, la agente israeliana è rimasta ferita in mono non grave ad un braccio. L'incidente è avvenuto a breve distanza dalla Tomba dei Patriarchi di Hebron, un luogo sacro sia ai fedeli islamici che agli ebrei.
===== QUESTA DONNA Mounia Rafik è STATA SOTTOPOSTA AD UN RAPIDO DETERIORAMENTO MENTALE, PERCHé NON HA MAI VOLUTO RISPONDERE ALLE MIE DOMANDE, INFATTI, IL SUO ITALIANO NON è MAI STATO COSì PESSIMO! DOPOTUTTO LEI NON MEnZIONA IL fatto che, l'atto del pugnalare CHE è un tipico ATTACCO islamico: è sempre UN ATTACCO INFAME A TRADIMENTO! ] Mounia Rafik. Université Hassan II Casablanca. solo il fatto di attacare l adversario lui con arma e lei con coltello.............se vede che sono arrivate a un punto di disperazione , E IL PREZZO DI LA LIBERTA ONORE,
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI1 secondo fa
QUANDO IL TRANSITO DEGLI EBREI SULLA SPIANATA? ERA STATO SEMPRE UN TRAFFICO LEGALMENTE CONCORDATO! [ MA, Le tensioni sono aumentate ] soltanto i musulmani hanno I COGLIONI PER FARE ALZARE LA TENSIONE! E SOLTANTO MUSULMANI HANNO dei diritti: PERCHé LORO CON SHARIA, LA TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE, LORO HANNO AVUTO DA ONU USA UE, ECC.. TUTTO IL RESTO DEL MONDO, HANNO AVUTO IL DIRITTO DI FARE IL GENOCIDIO A TUTTI GLI ALTRI, PERCHé I DIRITTI DI TUTTI GLI ALTRI: DI VIVERE, E DI ESSERE IDENTITà: SONO TUTTI DIRITTI OBSOLETI E QUINDI SONO DIRITTI CHE SONO DECADUTI! ] [ Secondo The Post Internazionale,  gli attacchi sono ripresi un mese fa con degli scontri sul Monte del Tempio, che anche per i musulmani rappresenta un luogo sacro che essi chiamano Haram al-Sharif, “il Nobile Santuario”. La causa del conflitto sembra chiaro: sono sempre di più gli ebrei che hanno accesso alla moschea di al-Aqsa, terzo luogo sacro dell’Islam. Un gruppo di palestinesi ha dato fuoco prima dell’alba alla tomba di Giuseppe, venerata dagli ebrei a Nablus, nel Nord della Cisgiordania occupata: lo hanno riferito la polizia palestinese e l’esercito israeliano. Per gli ebrei, la tomba contiene le spoglie di Giuseppe, uno dei dodici figli di Giacobbe. Ma questo sito sacro è venerato anche da musulmani, cristiani e samaritani. ] QUANDO IL TRANSITO DEGLI EBREI SULLA SPIANATA? ERA STATO SEMPRE UN TRAFFICO LEGALMENTE CONCORDATO!
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI1 secondo fa
it.aleteia.org ] SIGNOR monsignor Giuseppe Lazzarotto, LEI NON HA LE PALLE PER PARLARE DI: "questa causa iniziale" CHE: UNA è IL SIGNORAGGIO BANCARIO, E L'ALTRA è LA SHARIA! ALLORA FACCIA IL SUO MESTIERE E VADA IN CHIESA A PREGARE PER LE NOSTRE ANIME, PERCHé NOI STIAMO TUTTI PER MORIRE! [ monsignor Giuseppe Lazzarotto, nunzio in Israele e delegato apostolico per la Palestina che alla Radio Vaticana dice : “Ma ripeto: se non ci si impegna tutti insieme a combattere la causa di fondo, che è proprio questa persistente sfiducia e ostilità degli uni nei confronti degli altri, se non si arriva a sanare questa causa iniziale, non si otterranno effetti che possano durare nel tempo” (14 ottobre).
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI1 secondo fa
it.aleteia.org [ e quale democrazia di sharia razzismo e xenofobia: apostasia blasfemia, i tuoi 300 dhimmi martiri cristiani, tutti quelli che, anche oggi, i tuoi islamici hanno ucciso: come ogni giorno: loro ti hanno detto: che tu stai sputando contro il loro sangue innocente? ] FATTI MUSULMANO E METTITI AD UCCIDERE CRISTIANI ANCHE TU! [ La sua continua falsa retorica (di Benjamin Netanyahu), il suo grasso populismo per demonizzare i cittadini arabi israeliani non avrebbero portato alle piu’ gravi conseguenze? Ai suoi amici coloni avrebbe dovuto dire da tempo: “Basta con il razzismo e la xenofobia, ritorniamo ai valori fondanti dell’ebraismo“. [ e quale democrazia di sharia razzismo e xenofobia: i tuoi 300 martiri cristiani, tutti quelli che anche oggi i islamici hanno ucciso: ti hanno detto: che tu stai sputando contro di loro?
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI1 secondo fa
Una cosa e’ certa: il mito pseudomessianico dello stato binazionale, preteso dalla destra colonica, e’ andato in frantumi davanti ai nostri occhi” (15 ottobre). it.aleteia.org OK SE QUELLO CHE TU HAI DETTO è VERO: TU DOVRAI SEPPELIRE 5 MILIARDI DI MORTI ADESSO! lo stato binazionale prevede un RE ed un REGNO, mentre a te piacciono i Bildenberg massoni usurai rothschild! è vero che li hai scomunicati tanto tempo fa, per essere diventato il loro amico: di un ipocrita, oggi!
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI1 secondo fa
è facile quanto si è così vigliacchi, di parlare male di ISRAELE e di  Benjamin Netanyahu, soltanto perché loro non ti vengoono a pugnalare! ALLORA, IO DICO AL VATICANO! TU EVITA DI DARE GIUDIZI POLITICI IN DONBASS E IN PALESTINA SE TU VUOI FARE L'UOMO DI PACE: VERAMENTE!
http://it.aleteia.org/2015/10/16/che-succede-a-gerusalemme/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Oct%2016,%202015%2004:33%20pm
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI1 secondo fa
la Bibbia illumina la ARCHEOLOGIA! ] [ E’ Sodoma la città che è stata scoperta in Giordania? FORSE è GERICO! ] e le 5 città sotto il mar morto a chi appartengono? veramente, a me non mi sembra che, in questa città si sia abbattuta tutta l'IRA di DIO JHWH, contro GENDER 322 BUSH MASSONE 666 OBAMA ROTHSCHILD TALMUD BILDENBERG DARWIN MAOMETTO, in modo INFERNO sufficiente! [ Un gruppo di archeologi sostiene che il sito ritrovato lungo il Giordano coincide per età, posizione geografica, materiali alla città biblica distrutta da Dio. Gelsomino Del GuercioAleteia. 16 ottobre 2015. Dopo anni di ricerche è stato trovato un sito archeologico risalente tra il 3500 a.C. e il 1540 a.C: è Tall el-Hammam, in Giordania. Gli archeologi sostengono che si tratti di Sodoma. Secondo l’Antico Testamento questa città venne distrutta «con fuoco e zolfo» e i suoi abitanti inceneriti, insieme a Gomorra, Adama, Zoar e Zobim per volere divino. Secondo gli studiosi, la città venne ricostruita 700 anni dopo essere stata demolita (The Huffington Post, 14 ottobre). UNA CITTA’ ENORME. Il sito archeologico che è stato ritrovato è stato definito “enorme” per la sua estensione risalente all’età del bronzo (40 ettari circa). Sin dai tempi de Vecchio testamento Sodoma veniva descritta come la città più grande del Medio Oriente e quanto si sta riportando alla luce conferma quanto scritto (IlSussidiario.net., 14 ottobre).
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI1 secondo fa
ok! siamo daccordo: questo è come il matrimonio ai preti diocesani, che
non tocca la dottrina!  ] «La comunione ai risposati non tocca la
dottrina ma la disciplina» «Il concedere o non concedere la comunione
entra nel potere della pastorale della Chiesa e nelle norme della
liturgia, che sono stabilite dalla Chiesa secondo la sua prudenza»,
l’eventuale ammissione a determinate condizioni e in determinati casi
dei divorziati risposati ai sacramenti non tocca la dottrina né la
sostanza del matrimonio e dell’eucaristia
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI2 mesi fa
CopticNews@gmail.com] [ I have copied the video from you, from your [ /user/thecopticmartyrs ] channel, but others seham@elmasna3.com say that, this is their video,  and did punish my many channels! ie
https://www.youtube.com/watch?v=p2M8veGVdLI
https://www.youtube.com/watch?v=vreeKYOlF5o
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
LA VOCE DEL WEB CHE GUAZZABUGLIO! Che branco di Ipocriti. Quando andremo a votare ricordiamocelo: SE NON DEMOLISCI IL SISTEMA MASSONICO DELLE BANCHE CENTRALI IL SISTEMA DELLE BANCHE CENTALI DEMOLIRà TE! RITIRA IL TUO DENARO DALLA BANCA E TRASFORMALO IN BANCONOTE! Cerchiamo di ricordarci le vicende del passato. ] i MASSONI FARISEI CI VOLIONO FARE UCCIDERE TUTTI, ATTRAVERSO GUERRE, TERRORISMO ISLAMICO ED USURA MONDIALE SPA FMI FED BCE! [ Fino a che i musulmani non potranno convertirsi liberamente al cristianesimo oppure noi manifestare liberamente la nostra religione nei loro paesi e costruire chiese cattoliche rimarranno istigatori alla violenza e prepotenti. Ricordate tutte le ragazze musulmane uccise dai padri e fratelli solamente per avere osato avvicinarsi o fidanzarsi con un ragazzo cristiano come la povera Sanaa. Questi nei loro paesi lapidano o impiccano perfino le minorenni come la povera Reyhaneh Jabbari. Chiedetelo a Magdi Cristiano Allam. Portatelo in studio e vi spiegherà tutto. ]
 LA VOCE DEL WEB CHE GUAZZABUGLIO! Che branco di Ipocriti. Quando andremo a votare ricordiamocelo. Cerchiamo di ricordarci le vicende del passato ] i MASSONI FARISEI CI VOLIONO FARE UCCIDERE TUTTI, ATTRAVERSO GUERRE, TERRORISMO ISLAMICO ED USURA MONDIALE SPA FMI FED BCE!
La Russia ha il signoraggio bancario? Se si, allora la valutazione cambia completamente, e chi va cercato e controllato è l'artefice della finanza sionista, colui che tira le fila del gioco e che vince alla fine su tutti i contendenti, siano essi russi, americani, cinesi, europei, africani, medioorientali, australiani od altro.
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
P/5 ] Il piano Abu Mazen-Erekat: dichiarare la Palestina “stato sotto occupazione” E QUESTO è VERO HAMAS SHARIA, OCI SHARIA, USA 666, LEGA ARABA SHARIA, HANNO TRASFORMATO LA PALESTINA IN UNO STATO DI OCCUPAZIONE DEL TERRORISMO ISLAMICO NAZISTA, PERCHé "ISLAM è TERRORISMO!" LO HANNO DETTO TUTTI I MARTIRI CRISTIANI CHE LA LEGA ARABA CONTINUA AD UCCIDERE ANCORA OGGI, SOTTO LA SUPER VISIONE DI ONU IL MASSONE! ] Khamenei: Israele cesserà di esistere entro i prossimi 25 anni [ LA TEOLOGIA ISLAMICA DELLA SOSTITUZIONE , è AUTORIZZAZIONE AL GENOCIDIO DI TUTTO IL GENERE UMANO ]                        
Khamenei: Israele cesserà di esistere entro i prossimi 25 anni. Il “duce” iraniano respinge altri negoziati con gli Usa e promette che Israele verrà perseguitato fino alla sua distruzione. “Entro i prossimi 25 anni non ci sarà più nessun regime sionista” (clicca per ingrandire)
Fra 25 anni Israele non esisterà più. E’ quanto ha proclamato mercoledì la Guida Suprema iraniana, ayatollah Ali Khamenei, in un discorso rilanciato dal suo account ufficiale su Twitter. “Dopo i negoziati – recita il messaggio – nel regime sionista hanno detto che non hanno più da preoccuparsi dell’Iran per i prossimi 25 anni. Io direi: innanzitutto, non arriverete a 25 anni. Se Dio vuole, entro i prossimi 25 anni non ci sarà più nessun regime sionista. In secondo luogo, fino al allora, con la lotta, l’eroico spirito jihadista non lascerà neanche un momento di serenità ai sionisti”. La citazione appare sullo sfondo di una fotografia che mostra il “duce” iraniano che calpesta una bandiera israeliana dipinta su un marciapiede.
In un altro tweet, sempre mercoledì, Khamenei fa riferimento all’accordo sul nucleare raggiunto con le potenze mondiali lo scorso luglio, e afferma: “Abbiamo permesso negoziati con gli Stati Uniti solo sulla questione nucleare per ragioni particolari; in altri campi non abbiamo permesso e non permetteremo negoziati con gli Stati Uniti. I rappresentanti americani cercano di negoziare con l’Iran: il negoziato è lo strumento per infiltrarsi e imporre la loro volontà. La nazione iraniana – conclude Khamenei – ha cacciato questo Grande Satana. Abbiamo sbarrato loro l’accesso diretto e ora non dobbiamo permettere loro un accesso indiretto e l’infiltrazione”.
In un terzo messaggio, Khamenei cita il fondatore della Repubblica Islamica e suo predecessore come Guida Suprema, l’ayatollah Ruhollah Khomeini, e scrive: “Khomeini ha affermato: gli Stati Uniti sono il Grande Satana, [ma] alcuni insistono a raffigurare questo Grande Satana come un angelo”. (Da: Israel HaYom, Times of Israel, 9.9.15)  “Khamenei non concede il minimo margine di illusione ai sostenitori dell’accordo sul nucleare iraniano” ha commentato il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, al suo arrivo mercoledì a Londra per un visita di due giorni. “Khamenei ribadisce che gli Stati Uniti sono il Grande Satana e che l’Iran intende distruggere lo stato di Israele – ha sottolineato Netanyahu – Ma questo non accadrà: Israele è un paese forte e diventerà ancora più forte. La conseguenza da trarre dalle parole del despota di Teheran è che tutte le nazioni responsabili devono cooperare per fermare l’aggressione iraniana che, mi duole dirlo, non farà che aumentare in seguito all’accordo sul nucleare”. (Da: Times of Israel, 9.9.15)
http://www.israele.net/khamenei-israele-cessera-di-esistere-entro-i-prossimi-25-anni
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
IL LORO DIO ALLAH AKBAR è UN NAZISTA ED è UN ASSASSINO! Cisgiordania, uccisa ragazza palestinese ad Hebron. "Voleva accoltellare un soldato" IN QUALE PARTE DELLA LEGA ARABA: I NAZISTI SHARIA, I NON MUSULMANI SONO TRATTATI COME SCHIAVI DHIMMI? DOVE IN TUTTO IL MONDO GLI ISLAMICI NON CREANO PROBLEMI VIOLENZA, FANATISMO IGNORANZA INTOLLERANZA, ABUSI, STUPRI, DISCRIMINAZIONI? è PERCHé IL LORO DIO è UN ASSASSINO!
Holy my JHWH santo KADOSH, KADOSH, KADOSH, ADONAI TSEBAIOT
Holy my JHWH santo KADOSH, KADOSH, KADOSH, ADONAI TSEBAIOT3 settimane fa
LA LEGA ARABA DEVE SPIEGARE AL MONDO COME PUò ESSERE: COME PUò ESISTERE UNA LEGITTIMITà SENZA RECIPROCITà! VENEZIA, 12 MAGGIO. PER ACCOGLIERE I NAZISTI ISLAMICI? NOI CI STIAMO RIMANGIANDO I NOSTRI VALORI DEMOCRATICI! Non è piaciuto al presidente del Veneto, Luca Zaia, l'apertura alle sole donne della piscina di Mestre per consentire anche alle musulmane di poter nuotare senza imbarazzi. "Con quella decisione - afferma Zaia, criticando la scelta del Comune - è stato scalato un nuovo gradino di un processo di islamizzazione iniziato con le polemiche sul crocifisso in classe e proseguito con la realizzazione della Moschea a Venezia. Una situazione inaccettabile, anche perchè priva della reciprocità".
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
IL LORO DIO ALLAH AKBAR è UN NAZISTA ED è UN ASSASSINO! Cisgiordania, uccisa ragazza palestinese ad Hebron. "Voleva accoltellare un soldato" IN QUALE PARTE DELLA LEGA ARABA: I NAZISTI SHARIA, I NON MUSULMANI SONO TRATTATI COME SCHIAVI DHIMMI? DOVE IN TUTTO IL MONDO GLI ISLAMICI NON CREANO PROBLEMI VIOLENZA, FANATISMO IGNORANZA INTOLLERANZA, ABUSI, STUPRI, DISCRIMINAZIONI? è PERCHé IL LORO DIO è UN ASSASSINO!
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
ma come può il capo dei massoni inglesi Regina Elisabetta II, cioè, Regina Gezabele II, fare anche il PAPA della Chiesa Anglicana, se, la Chiesa di Cristo ha scomunicato la sinagoga di satana? questa è apostasia: ed è satana nella casa di Dio!
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
                P/11di11stop ] “ soldato Furiosamente aggredito a pugni e morsi” [ il bullismo islamico dei loro assassini martiri truffa ]                         Mandano avanti donne e bambine, a dare morsi e calci ai soldati, mentre i bambini lanciano micidiali pietre con le fionde! Quello che video e immagini dimostrano è l’autocontrollo dei soldati israeliani [ Cronaca di una rituale sceneggiata a beneficio di stampa ed “eroi della domenica”. Due importanti giornali britannici correggono il titolo, una volta capita la provocazione dei balilla palestinesi. Coi volti coperti dalle bandane, un gruppo di adolescenti palestinesi guidava la marcia dal villaggio palestinese di Nabi Salih, in Cisgiordania, verso il vicino villaggio ebraico di Halamish.                        
Mandano avanti donne e bambine. Di Marco Paganoni
                    http://www.israele.net/mandano-avanti-donne-e-bambine
“Furiosamente aggredito a pugni e morsi” (clicca per ingrandire)
I sassi possono uccidere. Lo sanno gli italiani che ricordano la piccola Maria Jlenia Landriani, due mesi e mezzo di vita, uccisa il 22 aprile 1986 da sassi lanciati sulla provinciale Milano-Lentate, e gli anziani coniugi Domenico Fornale e Rosa Perena, uccisi il 13 febbraio 1991 da sassi lanciati sull’autostrada del Brennero, e Monica Zanzotti, uccisa il 29 dicembre 1993 sulla A22, e Maria Letizia Berdini, uccisa il 27 dicembre 1996 da sassi lanciati sulla Torino-Piacenza.
Lo sanno fin troppo bene in Israele dove – tanto per ricordare il caso più recente – lo scorso febbraio è morta Adele Biton, quattro anni d’età, dopo due anni di agonia a causa di sassi lanciati il 14 marzo 2013 sulla statale 5 Tel Aviv-Ariel.
Ma quando un soldato israeliano ferma un ragazzino che era stato spedito a lanciare sassi, i palestinesi – come loro consuetudine – mandano avanti donne e bambine. Donne e bambine palestinesi che aggrediscono furiosamente il soldato israeliano a pugni e morsi approfittando del fatto che il soldato israeliano, benché pesantemente armato, per cultura mentalità e disposizioni ricevute subirà l’aggressione praticamente senza difendersi. Lo si vede bene in queste immagini di venerdì scorso, e nei filmati riportati da YnetNews e Ha’aretz (l’incidente si è chiuso quando il comandante sul campo ha detto al soldato di lasciar andare il ragazzino).
“Approfittando del fatto che il soldato, benché pesantemente armato, subirà l’aggressione praticamente senza difendersi” (clicca per ingrandire)
Quelle donne e ragazzine palestinesi sanno bene che in nessun altro paese del Medio Oriente e – sospettiamo – in ben pochi altri paesi del mondo, potrebbero mai permettersi di aggredire in quel modo un militare armato, impegnato a fermare un lanciatore di pietre.
La cosa tragicamente paradossale è che il video – da cui risulta evidente come i palestinesi si facciano effettivamente scudo di donne e bambine, e l’estremo autocontrollo dei soldati israeliani – venga diffuso “viralmente” sui social network anti-israeliani come prova provata della malvagità di quei soldati. E venga esibito come il trofeo di una “vittoria” sui soldati israeliani “che si fanno battere da donne e bambine”.
Ancora più tragico il fatto che anche qui, fuori dal Medio Oriente, lo vedano allo stesso modo tanti, che evidentemente hanno perso ogni bussola morale.
(Da: informazionecorretta.com, 31.8.15)
Il padre del soldato israeliano ritratto nel video della colluttazione con donne e bambine palestinesi ha detto di essere orgoglioso della condotta di suo figlio durante l’incidente. “Siamo fieri di quello che abbiamo visto, fieri dell’autocontrollo che ha dimostrato” ha dichiarato il padre del militare a radio Galei Tzahal. Dal canto suo, il padre del ragazzino palestinese coinvolto nell’incidente ha dichiarato al Jerusalem Post: “I nostri bambini fanno il loro dovere e devono essere forti”. (Da: i24news, 31.8.15)
Per una descrizione e un video più completi dell’incidente, si veda (in inglese):
In Nabi Saleh, an all too predictable black eye for Israel
Bambini mandati a lanciare sassi contro le auto di passaggio. Questa immagine è stata scattata nella stessa occasione, poco prima del tentativo del soldato di bloccare un ragazzino che lanciava pietre (clicca per ingrandire).
http://www.israele.net/mandano-avanti-donne-e-bambine
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
ISLAMICO SHARIA Autore del reclamo Media Gates Co. W.L.L seham@elmasna3.com, LUI HA DECISO CHE IL MIO CANALE DEVE ESSERE DISTRUTTO E CHE IL SANGUE DEI MARTIRI CRISTIANI DEVE ESSERE SOFFOCATO.. MA, DIO SOFFOCHERà LA SUA VITA MALEDETTA, INVECE! Opera presumibilmente violata Video non da YouTube: "Pop Shenouda said that s enough Amr Adib"
Autore del reclamo SISTEMA MASSONICO BILDENBERG NWO SPA FMI: AGENDA TALMUD: SBS Australia sbscc@sbs.com.au Opera presumibilmente violata Puntata TV "The Youngest Bride"
VOI SIETE TUTTI TESTIMONI MASSONI E ISLAMICI SONO ALLEATI CONTRO L'AMORE DELLA BIBBIA, PER LA DISTRUZIONE DI ISRAELE
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
P/10 Se l’Unrwa promuove e aizza terrorismo e antisemitismo ] questi si vantano di ammazzare i civili, è perché USA 322 ONU gli da questa possibilità! Il piano Abu Mazen-Erekat: dichiarare la Palestina “stato sotto occupazione” E QUESTO è VERO HAMAS SHARIA, OCI SHARIA, USA 666, LEGA ARABA SHARIA, HANNO TRASFORMATO LA PALESTINA IN UNO STATO DI OCCUPAZIONE DEL TERRORISMO ISLAMICO NAZISTA, PERCHé "ISLAM è TERRORISMO!" LO HANNO DETTO TUTTI I MARTIRI CRISTIANI CHE LA LEGA ARABA CONTINUA AD UCCIDERE ANCORA OGGI, SOTTO LA SUPER VISIONE DI ONU IL MASSONE! ] TUTTAVIA HANNO UNA SOLA SHARIA CRIMINALE IN COMUNE [ LA TEOLOGIA ISLAMICA DELLA SOSTITUZIONE , è AUTORIZZAZIONE AL GENOCIDIO DI TUTTO IL GENERE UMANO ]                        
Se l’Unrwa promuove e aizza terrorismo e antisemitismo. Postate sulla pagina Facebook di una scuola gestita dall’Onu vignette che esaltano l’assassinio di ebrei. Hillel Neuer, autore di questo articolo. Quella che segue è la lettera inviata domenica scorsa al Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, e in copia all’ambasciatore Usa Samantha Power, dal Direttore Esecutivo dell’organizzazione non governativa con sede a Ginevra UN Watch. «Signor Segretario Generale, UN Watch è seriamente preoccupata per il fatto che l’Agenzia speciale delle Nazioni Unite per i profughi palestinesi Unrwa, che l’anno scorso ha ricevuto circa 400 milioni di dollari degli Stati Uniti in cambio dell’impegno scritto a non sostenere il terrorismo e a mantenersi neutrale, sta ciononostante diffondendo su internet esplicite caricature antisemite che istigano all’assassinio di ebrei. Chiediamo rispettosamente che prendiate immediate misure per rimuovere tali immagini, chiamare a risponderne i responsabili ai massimi livelli dell’Unrwa, e porgere le scuse.
Richiamiamo la vostra attenzione su due dei primi dieci post che appaiono sulla pagina Facebook della scuola dell’Unrwa di Rameh, che ha sede nel campo palestinese di Jaramaneh, poco fuori Damasco: vignette che celebrano gli attacchi perpetrati da auto palestinesi che hanno deliberatamente investito civili ebrei israeliani.
Un ebreo, dipinto secondo il classico stereotipo antisemita, fugge da un veicolo telecomandato da un ragazzino palestinese
Una delle vignette pubblicate dall’Unrwa raffigura un ebreo dipinto secondo il classico stereotipo antisemita col naso adunco e il vestito nero da ultra-ortodosso e una stella di David disegnata sul cappello.
Un’altra vignetta dell’Unrwa mostra un’auto che investe delle persone e la didascalia che esorta a una “intifada degli investimenti con le auto” usando il termine arabo daes (investire con un veicolo) in un gioco di parole con il termine Daesh (l’acronimo arabo per ISIS).
Con questi messaggi l’Unrwa si unisce alla campagna terroristica sui social network che elogia gli attacchi palestinesi con auto come quello che il 22 ottobre 2014 a Gerusalemme ha provocato la morte della bambina di 3 mesi Chaya Zissel Braun e della 22enne ecuadoregna Karen Jemima Mosquera, e il ferimento di altre otto persone. Questa ignobile campagna esalta il deliberato investimento di innocenti come una forma di “resistenza” e aizza altri a perpetrare attacchi simili, facendo anche ricorso, come documentato dalla Anti-Defamation League, a violente espressioni di antisemitismo.
Signor Segretario Generale, in un momento in cui l’Unrwa afferma di essere in crisi finanziaria, è vergognoso che una struttura dell’Unrwa che compare in un video delle Nazioni Unite in cui si chiede aiuto per le vittime della guerra civile in Siria, sia la stessa che si dedica a istigare razzismo, assassinio e terrorismo.
Esaltazione dell’intifada delle auto
Tutto questo fa seguito al rapporto dello scorso aprile della vostra Commissione d’inchiesta che ha accertato come l’Unrwa abbia effettivamente chiuso un occhio quando razzi e altre armi terroristiche di Hamas venivano immagazzinate nelle sue strutture a Gaza.
Le Nazioni Unite non possono continuare a chiedere agli Stati Uniti e ad altri sempre maggiori finanziamenti per l’Unrwa mentre questa stessa agenzia sostiene, promuove e aizza il terrorismo, l’assassinio e l’antisemitismo.
Pertanto chiediamo rispettosamente che prendiate immediate misure per rimuovere tali immagini, chiamare a risponderne i responsabili ai massimi livelli dell’Unrwa, e porgere le scuse». Firmato: Hillel C. Neuer, Direttore Esecutivo UN Watch
(Da: Times of Israel, 24.8.15)
http://www.israele.net/se-lunrwa-promuove-e-aizza-terrorismo-e-antisemitismo
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
P/9 ] questi si vantano di ammazzare i civili, è perché USA 322 ONU gli da questa possibilità! Il piano Abu Mazen-Erekat: dichiarare la Palestina “stato sotto occupazione” E QUESTO è VERO HAMAS SHARIA, OCI SHARIA, USA 666, LEGA ARABA SHARIA, HANNO TRASFORMATO LA PALESTINA IN UNO STATO DI OCCUPAZIONE DEL TERRORISMO ISLAMICO NAZISTA, PERCHé "ISLAM è TERRORISMO!" LO HANNO DETTO TUTTI I MARTIRI CRISTIANI CHE LA LEGA ARABA CONTINUA AD UCCIDERE ANCORA OGGI, SOTTO LA SUPER VISIONE DI ONU IL MASSONE! ] TUTTAVIA HANNO UNA SOLA SHARIA CRIMINALE IN COMUNE [ LA TEOLOGIA ISLAMICA DELLA SOSTITUZIONE , è AUTORIZZAZIONE AL GENOCIDIO DI TUTTO IL GENERE UMANO ] L’ineffabile côté sentimentale degli stragisti assassini. A proposito di crimini contro l’umanità, e di chi se ne vanta. Di Arnold Roth. Ai primi di questo mese, come ogni anno, abbiamo commemorato l’anniversario della micidiale esplosione che squarciò una pizzeria affollata di bambini e ragazzi nel centro della capitale di Israele. Una strage che sconvolse vite, prospettive, attitudini e che, in misura relativamente piccola, influenzò le scelte politiche, almeno per qualche tempo. Io e mia moglie siamo i genitori di una delle ragazzine assassinate in quel giorno. In effetti, la maggior parte delle 15 vite spezzate nell’attentato compiuto nel 2001 da una banda terrorista islamista nella pizzeria Sbarro di Gerusalemme erano vite di bambini e ragazzi (la 16esima vittima, una madre il cui figlio aveva allora due anni, versa tutt’ora in stato vegetativo). Un dettaglio fondamentale: i bambini massacrati quel giorno non furono colpiti per errore, non erano “danni collaterali”, non furono vittime involontarie di fuoco incrociato, non erano asserragliati dentro qualche edificio che ospitava armi, munizioni o combattenti. Erano proprio loro il bersaglio: furono dichiaratemene e deliberatamente presi di mira in quanti civili e minorenni.
Come è avvenuto ogni anno negli ultimi quattordici anni, il 9 agosto per noi è stata una giornata di messaggi di solidarietà e di sostegno da parte di persone che ci vogliono bene e che hanno preso a cuore la nostra sorte.
Se diamo uno sguardo al mondo arabo, o quantomeno ad ampie parti di esso, anche lì il 9 agosto è stata una giornata di commemorazione. Ma di un genere assai diverso, come abbiamo potuto constatare con una semplice ricerca in internet.
La pagina di Sahafah Arabiah che inneggia all’attentato alla pizzeria Sbarro
Un account Facebook chiamato “aqqabaSweetestcountry” celebra l’anniversario dei 19 “sionisti” uccisi al ristorante Sbarro di Gerusalemme. Che per la maggior parte fossero minorenni è un dettaglio che viene taciuto, forse sommerso dalla traboccante gioia della celebrazione. Poco importa se gonfiano addirittura il bilancio delle vittime: alla bomba umana vengono inviate calorosissime congratulazioni per il successo conseguito.
Il sito web Sahafah Arabiah, con sede in Egitto, dedica una pagina in onore dell’uccisione di 20 “sionisti” da Sbarro (il numero effettivo dei morti è evidentemente un dettaglio di poco conto, una volta che gli islamisti sono riusciti a varcare la soglia del “massacro”: tanto sono numeri, non persone). Il fatto che l’attentatore suicida portava sulla schiena una custodia di chitarra imbottita, in realtà, di migliaia di chiodi e dieci chili di esplosivo, ispira toni lirici agli autori della pagina che parlano del “suonare melodie di vendetta”. Sembra che la musica faccia questo effetto, se vi si è portati.
Su Nablus Live, l’articolo commemorativo si occupa a lungo della personalità della bomba umana e della sua breve carriera come terrorista sotto copertura nei ranghi di Hamas. Viene descritto come “un uomo fuori dal comune” (non esitiamo a crederlo) e come “una persona calma e tranquilla”. La strage di adolescenti non compare in nessun punto del resoconto. Né vi compare, per quanto è dato vedere, una sola parola di condanna, di rincrescimento o anche solo di imbarazzo. E’ un puro e semplice inno all’eroismo: alla celebrazione di un eroe e dei suoi successi.
La pagina del Blocco Islamico dell’Università di Hebron che glorifica Izz al-Din al-Masri, l’attentatore suicida della pizzeria Sbarro
Anche il Blocco Islamico dell’Università di Hebron ha una pagina su Facebook, ed è qui che dedicano il loro tributo al 14esimo anniversario della strage realizzata dall’attentatore suicida e da Ahlam Tamimi, l’organizzatrice che ha reso possibile l’attentato, salvandosi la pelle. Mostrano orgogliosi la foto del suo incontro con Khaled Meshaal, il duce degli islamisti di Hamas, neò giorno del 2011 in cui è stata scarcerata da un penitenziario israeliano. La didascalia in arabo recita: “La detenuta liberata con l’accordo [per la liberazione dell’ostaggio Gilad Shalit] Ahlam Tamimi, che identificò il sito del ristorante Sbarro e permise al martire Izz al-Din al-Masri delle Brigate Ezzedin al-Qassam di effettuare l’operazione di martirio”. Chi ci legge potrebbe essere interessato a sapere che l’Università di Hebron fa parte della Global University Network attraverso la quale – citiamo – “si candida ai programmi di partenariato accademico dell’Unione Europea ed è attualmente partner in diversi progetti”, tra cui diversi focalizzati sul tema della “pace” (cosa intendano quando usano questa poderosa parola, non siamo in grado di immaginarlo). Il Blocco Islamico, l’ala studentesca affiliata a Hamas, detiene da anni una posizione dominante negli organismi studenteschi dell’Università di Hebron.
La pagina del Blocco Islamico dell’Università di Hebron che celebra la strage alla pizzeria Sbarro
L’account Twitter della donna che ha personalmente progettato il massacro; che ha portato l’attentatore suicida a Gerusalemme; che lo ha indirizzato verso il bersaglio prima di scivolare via in tempo per salvare se stessa; che ha festeggiato con gioia sincera la notizia di quindici vittime innocenti fatte a pezzi, per la maggior parte ragazzini come era nelle sue intenzioni; che si è dichiarata colpevole di tutte le accuse di omicidio senza il minimo rimorso; che è stata condannata a 16 ergastoli, ma che ora è libera [grazie al ricatto per la liberazione dell’ostaggio Gilad Shalit], il Twitter di questa persona è tutto dedicato alla gloria della strage. Dato quello che sappiamo della vita che ora conduce in totale libertà dalla sua casa in Giordania, la cosa non sorprende. Anche Tamimi, conduttrice televisiva con un suo programma trasmesso via satellite in tutto il mondo arabo, adopera una metafora musicale per rendere un poetico omaggio al fanatico islamista, giovane e istruito, con la custodia di chitarra a doppio uso sulla schiena, e alla edificante devastazione operata dal suo contenuto esplosivo:
«Quando le melodie si trasformano in esplosioni, / allora è piacevole per noi sentire la musica. / È arrivato il tuo momento, oh tu che suoni la cetra. / Tutto ciò che rimane è il ricordo di te.»
Ci sarebbe molto altro. Ma sentiamo il dovere di dedicare il resto dello spazio disponibile per questo articolo all’elenco completo ed esaustivo delle varie espressioni di condanna reperibili on-line in lingua araba in occasione dell’anniversario della strage di ragazzini alla pizzeria Sbarro. L’elenco inizia qui:  e finisce qui. (Da: Times of Israel, 11.8.15, algemeiner.com 9.8.15)
http://www.israele.net/lineffabile-cote-sentimentale-degli-stragisti-assassini
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
P/6 ] Il piano Abu Mazen-Erekat: dichiarare la Palestina “stato sotto occupazione” E QUESTO è VERO HAMAS SHARIA, OCI SHARIA, USA 666, LEGA ARABA SHARIA, HANNO TRASFORMATO LA PALESTINA IN UNO STATO DI OCCUPAZIONE DEL TERRORISMO ISLAMICO NAZISTA, PERCHé "ISLAM è TERRORISMO!" LO HANNO DETTO TUTTI I MARTIRI CRISTIANI CHE LA LEGA ARABA CONTINUA AD UCCIDERE ANCORA OGGI, SOTTO LA SUPER VISIONE DI ONU IL MASSONE! ] Quando Israele impedì all’ISIS di mettere le mani sull’atomica [ LA TEOLOGIA ISLAMICA DELLA SOSTITUZIONE , è AUTORIZZAZIONE AL GENOCIDIO DI TUTTO IL GENERE UMANO ] Chi allora lo condannò dovrebbe delle scuse e un sentito grazie allo stato ebraico. Di Michael Freund. L’intero mondo libero ha un enorme debito di gratitudine verso Israele. Se non fosse per un previdente raid del 2007 contro un reattore nucleare siriano, attribuito dai mass-media all’aviazione israeliana, i fanatici dello “Stato Islamico” (ISIS) sarebbero oggi in possesso di un loro impianto nucleare. L’inquietante circostanza è venuta alla luce grazie a un recente articolo pubblicato sul sito NK News dall’ex diplomatico statunitense Dennis P. Halpin, che ha messo in evidenza una notizia piuttosto ghiotta rimasta quasi completamente ignorata dalla grande stampa.
Lo scorso 30 giugno l’Istituto di Washington per la Scienza e la Sicurezza Internazionale, che mira a fermare la diffusione delle armi nucleari, ha pubblicato un resoconto di immagini satellitari da cui emerge che “il sito del reattore siriano distrutto si trova ora sotto il controllo dell’ISIS/Daesh [lo “Stato islamico” secondo l’acronimo arabo], in quale a quanto pare lo sta smontando e sta probabilmente conducendo attività di scavo presso il sito”. Halpin, che è attualmente visiting scholar all’Istituto Stati Uniti-Corea presso la Johns Hopkins University, è stato il primo a sottolineare l’importanza di questi dati satellitari e a parlarne senza usare mezzi termini: “Se non fosse per l’Operazione Orchard [frutteto], vale a dire l’attacco aereo israeliano del 6 settembre 2007 contro il reattore di Al Kibar, oggi i combattenti dell’ISIS potrebbe essere dotati di armi atomiche, e non solo di mitra Kalashnikov e di carri armati americani appena catturati”.
Secondo i resoconti dei mass-media, nel settembre 2007 aviazione e forze speciali israeliane colpirono l’impianto atomico che il governo siriano stava costruendo, con l’aiuto della Corea del Nord, nella regione siriana di Deir ez-Zor. Più di sette mesi dopo, il 24 aprile 2008, l’ufficio stampa della Casa Bianca rilasciava un’insolita dichiarazione in cui si affermava che la Siria stava effettivamente “costruendo un reattore nucleare segreto nel suo deserto orientale in grado di produrre plutonio”. Sulla base di notizie di intelligence, gli Stati Uniti dicevano che c’erano “buone ragioni per credere che quel reattore, danneggiato in modo irreparabile il 6 settembre dello scorso anno, non era destinato a scopi pacifici”, aggiungendo che “dopo la sua distruzione, il regime si è affrettato a seppellire le prove della sua esistenza: quest’opera di insabbiamento non ha fatto che rafforzare la nostra convinzione che quel reattore non era destinato ad attività pacifiche”.
Il reattore nucleare siriano di Al Kibar in costruzione nel deserto di Dair Alzour, prima e dopo il raid del 2007
Torniamo al presente e consideriamo quale sarebbe la situazione attuale se il reattore siriano fosse stato lasciato al suo posto: oggi sarebbe nelle mani dell’ISIS. Il solo pensiero di uno “Stato Islamico” dotato di armi nucleari che si gode entusiasta lo spargimento di sangue è agghiacciante. L’ISIS, che oggi controlla porzioni di Iraq e Siria equivalenti per dimensioni alla Gran Bretagna, si è fatto conoscere negli ultimi anni per la sua ideologia espansionista e genocida che mira a stabilire un “califfato islamico” con lo scopo di dominare il mondo. Ha mostrato una particolare inclinazione per il macabro, diffondendo filmati in cui i suoi combattenti si dedicano orgogliosamente a decapitare, crocifiggere, affogare e bruciare vivi i loro prigionieri. Come ha osservato Andrew Hosken della BBC nel suo nuovo libro Empire of Fear: Inside the Islamic State (Impero della paura: all’interno dello Stato Islamico), l’obiettivo del gruppo terroristico è quello di impadronirsi entro il 2020 dell’intero Medio Oriente, di tutto il Nord Africa e anche di parti dell’Europa. Hosken è anche convinto, come ha detto al britannico Daily Express lo scorso 11 agosto, che l’ISIS non esiterebbe a impiegare armi chimiche, biologiche o nucleari pur di raggiungere i suoi obiettivi: “Se avessero delle armi di distruzione di massa, le userebbero – ha detto – Su questo non c’è il minimo dubbio” (e puntuali nei giorni scorsi sono giunte le prime segnalazioni dell’uso di gas tossici da parte dei jihadisti dell’ISIS).
Inutile dire che, quando otto anni fa venne distrutto il reattore siriano, tanti furono pronti a biasimare Israele per l’azione che gli veniva attribuita. Mohamed El Baradei, allora a capo dell’Agenzia Internazionale per l’energia atomica (AIEA), dichiarò alla CNN che l’azione israeliana era “molto penosa”. Se i paesi hanno informazioni su programmi nucleari segreti, disse, ”devono venire a dircelo”.
Col senno di poi appare chiaro quanto sia stato assennato quell’attacco preventivo israeliano, giacché non solo impedì allo spietato regime di Bashar Assad di sviluppare armi nucleari, ma sventò anche uno scenario che avrebbe visto il pulsante della bomba atomica cadere nelle mani insanguinate dell’ISIS, mettendolo in condizione di ricattare il resto del mondo.
El Baradei e tanti altri che come lui non persero l’occasione per dare addosso a Israele devono delle scuse sincere allo stato ebraico. La cattura da parte dell’ISIS del sito dove sorgeva il reattore siriano bombardato sottolinea ancora una volta il ruolo cruciale – e spesso sottovalutato, se non disprezzato – che svolge Israele sulla prima linea della lotta dell’Occidente contro il terrorismo fondamentalista islamico. Israele rimane l’unico alleato affidabile del mondo occidentale in Medio Oriente, un baluardo contro le forze dell’oscurantismo e del dispotismo. Distruggendo il reattore siriano, Israele ha verosimilmente salvato l’umanità dalla devastazione che un ISIS dotato di armi atomiche avrebbe scatenato sul Medio Oriente e oltre. Per questo, il mondo deve un grazie a Israele.
(Da: Jerusalem Post, 2.9.15) http://www.israele.net/quando-israele-impedi-allisis-di-mettere-le-mani-sullatomica
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI2 mesi fa
se, Israele apre alla collaborazione militare, culturale, economica, ecc.. con CINA e Russia, questo, non significa litigare con USA, e questo aiuterà la pace nel mondo, perché bilancerà le forze in campo! FARE degli USA l'ombellico del mondo, questo è qualcosa che non lascerà vivere la speranza! ] in realtà, tutto il genere umano ha un enorme problema con il nazismo pedofilia poligamia, perversioni sessuali, violazioni diritti umani, pena di morte per apostasia, ecc.. ed orrori islamici sharia, che, ONU USA stanno nascondendo! [ TEL AVIV, 6 AGO - Benyamin Netanyahu smetta di "fare a testate" con gli Usa sull'accordo raggiunto con l'Iran. Questo l'ammonimento del traditore presidente israeliano Reuven Rivlin al premier contenuto in alcune interviste date alla stampa ebraica. Rivlin ha anche sottolineato che "gli stretti rapporti con Washington sono della massima importanza per la politica estera israeliana".
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 settimane fa
                        P/7 ] Il piano Abu Mazen-Erekat: dichiarare la Palestina “stato sotto occupazione” E QUESTO è VERO HAMAS SHARIA, OCI SHARIA, USA 666, LEGA ARABA SHARIA, HANNO TRASFORMATO LA PALESTINA IN UNO STATO DI OCCUPAZIONE DEL TERRORISMO ISLAMICO NAZISTA, PERCHé "ISLAM è TERRORISMO!" LO HANNO DETTO TUTTI I MARTIRI CRISTIANI CHE LA LEGA ARABA CONTINUA AD UCCIDERE ANCORA OGGI, SOTTO LA SUPER VISIONE DI ONU IL MASSONE! ] Il piano Abu Mazen-Erekat: cancellare gli accordi di Oslo e dichiarare la Palestina “stato sotto occupazione” [ LA TEOLOGIA ISLAMICA DELLA SOSTITUZIONE , è AUTORIZZAZIONE AL GENOCIDIO DI TUTTO IL GENERE UMANO ] Israele: “E’ la loro tattica: rifiutarsi di negoziare e minacciare sfracelli”. Di Avi Issacharoff, Raphael Ahren
                    Il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen) e, a sinistra, il capo negoziatore palestinese Saeb Erekat, nell’aprile 2014 a Ramallah, all’atto della firma della richiesta di adesione a 15 organismi e trattati internazionali.
La cortina fumogena creata dall’annuncio delle dimissioni del presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen) sembra essersi diradata lunedì, lasciando intravedere dettagli da cui si capisce che le minacce di dimissioni non erano altro che un diversivo in vista di un’altra mossa teatrale pianificata dai palestinesi: rinnegare gli obblighi sottoscritti con gli accordi di Oslo e dichiarare la Palestina uno “stato sotto occupazione”. La mossa pare sia stata decisa alcuni mesi fa da Saeb Erekat, capo ad interim della squadra negoziale palestinese nonché neo Segretario generale del Comitato esecutivo dell’Olp: l’uomo che stava dietro a un documento che definiva le mosse diplomatiche che avrebbero fatto i palestinesi contro Israele nel corso del mese di settembre.
Erekat sta emergendo come uno dei più potenti personaggi della cerchia di Abu Mazen e un potenziale successore dell’80enne presidente dell’Autorità Palestinese. Erekat è anche la mente dietro al piano palestinese volto a fare pressione su Israele mediante la tattica di aderire a istituzioni e organismi internazionali, come la Corte Penale dell’Aia e simili, anziché negoziare direttamente con Gerusalemme.
Un alto esponente dell’Olp, Ahmed Majdalani, ha dichiarato domenica all’agenzia di stampa palestinese Ma’an che il Comitato centrale discuterà queste opzioni nella sua prossima sessione. E dopo il voto, ci si aspetta che i palestinesi annuncino l’annullamento di tutti gli accordi firmati tra Olp e Israele. Majdalani ha aggiunto che il testo di un annuncio in questo senso è già stato elaborato dalla commissione preparatoria del Consiglio Nazionale palestinese.
Gli Accordi di Oslo del 1993-1995, così come l’accordo firmato a Sharm el Sheikh nel 1994, verrebbero in questo modo annullati unilateralmente. Stessa sorte subirebbe l’accordo economico firmato a Parigi nel 1994, insieme a diversi altri patti fra l’Autorità Palestinese e Israele per la cooperazione sulla sicurezza.
A quanto risulta, Abu Mazen avrebbe in programma di fare un annuncio clamoroso all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite alla fine di questo mese, dichiarando la Palestina uno “stato sotto occupazione” e cancellando contestualmente gli accordi di Oslo e gli altri accordi bilaterali con Israele, vale a dire gli accordi che hanno reso possibile la creazione dell’Autorità Palestinese costituendone il fondamento giuridico, e l’avvio delle trattative dirette che avrebbero dovuto portare alla pace definitiva attraverso la soluzione negoziata di tutti i contenziosi sospesi (Gerusalemme, profughi, insediamenti, garanzie di sicurezza, confini, relazioni e rapporti con altri paesi vicini). Al momento non è chiaro quali potrebbero essere le conseguenze concrete della decisione di cancellare tali accordi.
Saeb Erekat. Fonti governative israeliane non si mostrano particolarmente impressionate dalla notizia, spiegando che il modus operandi diplomatico palestinese è sempre quello di tirare la corda: si rifiutano di negoziare e poi minacciano vari “scenari apocalittici” come le dimissioni di Abu Mazen, la rinuncia agli accordi di Oslo, lo scioglimento dell’Autorità Palestinese se Israele non accetta le loro condizioni. “Consideriamo queste minacce con una certa dose di scetticismo” ha detto un rappresentante governativo a Times of Israel, ribadendo per contro la disponibilità di Gerusalemme a riprendere anche subito i negoziati di pace bilaterali. “E’ il loro modo standard di negoziare: se non ottengono quello che chiedono, minacciano di buttarsi dalla finestra”. “Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu – continua la fonte – è disponibile per una immediata ripresa dei negoziati diretti senza precondizioni, ma i palestinesi si rifiutano di impegnarsi. Ponendo precondizioni inutili, rendono impossibile la ripresa delle trattative. Poi, dopo aver impedito la ripresa dei negoziati, corrono dalla comunità internazionale a lamentarsi dicendo: non ci sono negoziati, c’è crisi diplomatica, è necessaria un’azione drastica. Ma è una sceneggiata”. L’unico motivo per cui non sono in corso negoziati significativi è il rifiuto dei palestinesi di negoziare, aggiunge il funzionario: “E’ ora che la comunità internazionale respinga questa farsa e dica ai palestinesi che è giunto il momento di riprendere le trattative con Israele. Questo è l’unico vero modo per fare passi avanti”.
(Da: Times of Israel, 7.9.15)
Alan Baker, ex ambasciatore israeliano ed esperto di diritto internazionale
“Proclamare la Palestina uno stato sotto occupazione costituisce una dichiarazione priva di reale contenuto – afferma Alan Baker, un diplomatico israeliano già consigliere giuridico del Ministero degli esteri – Io non penso che abbia praticamente alcun significato. Nessun proclama di Abu Mazen, nessuna dichiarazione da lui fatta alle Nazioni Unite servirà a cambiare la realtà di fatto”. L’unica cosa che potrebbe ottenere, secondo Baker, è quella di invalidare il suo status di presidente dell’Autorità Palestinese, nonché la legittimità del parlamento e dei tribunali palestinesi: “E lascerebbe carta bianca a Israele per fare tutto quello che ritenesse necessario a protezione della sua sicurezza e dei suoi interesse vitali, giacché il proclama di Abu Mazen potrebbe anche causare la cessazione della cooperazione economica e di sicurezza, e di altre misure attualmente in vigore a beneficio della popolazione palestinese”.
Dal punto di vista del diritto internazionale, non si capisce nemmeno come possa essere dichiarato “sotto occupazione” uno stato che ancora non è mai esistito. Finora sono stati considerati “occupati” solo stati (o porzioni di stato) già esistenti, come la Francia durante la seconda guerra mondiale o più recentemente la Crimea ucraina occupata dalla Russia. Ma qui avremmo una “Palestina” che cerca di diventare uno “stato sotto occupazione”, una situazione senza precedenti storici. E nessun può dimostrare che sia mai esistito uno “stato palestinese” prima che i territori di Cisgiordania e Gaza finissero sotto controllo israeliano con la guerra del giugno ’67. (Da: Times of Israel, 7.9.15)
http://www.israele.net/il-piano-abu-mazen-erekat-cancellare-gli-accordi-di-oslo-e-dichiarare-la-palestina-stato-sotto-occupazione
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 mesi fa
EIH, UNO DEI "Sette Sudayrī" FAT It stinks ] io sono la libertà di religione, e la libertà di coscienza è vero, ma, voi che cosa avete dimostrato voi? [ CHE, SE VOI NON ACCETTATE GESù DI BETLEMME SULLA CROCE? POI, FINIRETE PER FARE I PREDATORI ASSASSINI USURAI FARISEI, commercianti di schiavi, razzisti talmud corano, GENDER CALIFFATO, SISTEMA MASSONICO NUOVO ORDINE MONDIALE sharia sterminio allah akbar morte agli infedeli.. CHE è TUTTO UN MAOMETTO DI ANTICRISTO! ] mi dispiace per voi, ma: "la misericordia è scaduta per voi ed io non posso farvi più niente! " Rothschild vi ha venduto le sue armi e voi avete imparato ad usarle, combattete con valore adesso! Per fare diventare sempre di più Rothschild il vero dio di questo mondo di tenebre! voi avete meritato di vivere come suoi schiavi!
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 mesi fa
Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd è re dell'Arabia Saudita dal 23 gennaio 2015, il secondo re dei cosiddetti "Sette Sudayrī" dopo suo fratello Fahd FAT ] quando il sacerdote di satana 187AudioHostem, EX DIRETTORE DI YOUTUBE, lui era molto più potente di Obama, prima di cadere in disgrazia contro di me, lui mi diceva: "vieni con noi" e "ti pagherò un caffè".. ora, io non so quanti miliari di dollari nel linguaggio degli Illuminati significa "ti pagherò un caffè" ma, soltanto un cretino può tradire JHWH, lui è ovunque, perché nulla potrebbe esistere senza di lui.. in lui non c'è odio o volontà di male.. ma, è che la sua giustizia è infinità e quando essa scatterà contro di te? TU TI POTRAI TAGLIARE LE PALLE!
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 mesi fa
Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd è re dell'Arabia Saudita dal 23 gennaio 2015, il secondo re dei cosiddetti "Sette Sudayrī" dopo suo fratello Fahd ] QUANDO LA BESTIA Abd Allah di TUO FRATELLO ANDò A TROVARE BENEDETTO XVI, GLI DONò UNA SPADA [ nulla di più blasfemo per un ministro di Dio ] ma, con quel gesto lui aveva condannato a morte tutti i non musulmai wahabiti, quindi tu hai condannato a genocidio tutto il genere umano, e questo è un progettoo che per i sacerdoti di satana è un progetto entusiasmante acco perché nell'ONU non hanno niente da dire contro il peggiore nazismo evidente della Sharia, perché il vero nazismo è quello della massoneria e del signoraggio bancario che sono nascosti in questa morta democrazia mondiale! ed io sono disgustato contro tutti e sono anche arrabbiato contro Dio che mi ha messo in questa posizione!
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 mesi fa
Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd è re dell'Arabia Saudita dal 23 gennaio 2015, il secondo re dei cosiddetti "Sette Sudayrī" dopo suo fratello Fahd ] di questo io sono sicuro: "tu sei un ateo!" Perché è impossibile credere in Dio ed umiliare persone oneste, che hanno una diversa religione, ecc..[  io so che il fossile iù orribile medioevo di Maometto è rinato, anche in voi, così come satana è rinato nella Amministrazione USA UE il sistema massonico bancario mondiale Obama GENDER sodoma: che loro sono la nuova torre di bailonia che è ebbra del sange dei martiri di Cristo!
lorenzojhwh DominusUniusREI
lorenzojhwh DominusUniusREI3 mesi fa
Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd è re dell'Arabia Saudita ] amico sgozzatore allah akbar morte a tutti gli infedeli, sharia in tutto il mondo califfato [ nel tempo del sistema massonico? usura mondiale SpA Rothschild? anche internet è una truffa! infatti siamo nati schiavi dal 1600 (fondazione Banca SpA Inghilterra) e dobbiamo morire come schiavi, perché come sei demonio tu? 1000 volte di più, sono demoni i farisei SpA Banca Mondiale, Fmi 322 Bush NWO
Unius kingREI
Unius kingREI1 anno fa
benjamin netanyahu ISRAELE -- ditelo voi a questi criminali massoni Illuminati gender atei! Antonino Zichichi dice: " la scienza è la più grande conquista dell'intelletto umano; ed è grazie ad essa che, l'uomo ha scoperto di essere depositario, di un privilegio unico saper decifrare la logica del cosmo!"