famiglia scudo SHARIA rosso Rothschild


  • HolyJHWHsanto ha pubblicato un commento
    4 minuti fa
    if I win? you live! but if I lose? you die! but maybe it's better that I lose! v fuck
  • KainOzbourne
    KainOzbourne ha pubblicato un commento
    7 minuti fa
    so now you better stop and rebuild all your ruins for peace and trust can win the day despite of all you're losing.
  • HolyJHWHsanto
    HolyJHWHsanto ha pubblicato un commento
    13 minuti fa
    @batmanOzbourne -- Cain 666 CIA IMF ---> lol. perhaps, but, you must be dropped, in mode very bad, and you must be dead, for be became a skeleton forse, ma,tu devi essere: caduto, molto male, e tu devi essere morto, per essere diventato uno scheletro
  • KainOzbourne
    KainOzbourne ha pubblicato un commento
    17 minuti fa
    I'm Batman
  • HolyJHWHsanto
    HolyJHWHsanto ha pubblicato un commento
    17 minuti fa
    Je suis Rei unius [✙ ♔ ✙] Dieu est Dieu ♥ ♥ ♥ + + Dieu est [✙ ♔ ✙] ♛ ♰ ♛ CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQL (IVB = boisson vos poisons faites par vous-même) pax MENE ♛ ♰ ♛ PERES Techel: Rei unius est roi: ♥ x Israël ♔ ♛ ♰ ♛ planète terre? Ceci est mon royaume! je ne peux pas laisser Satan: dans mon royaume: Par conséquent, tous les Devrait être satanistes tués dans un mode surnaturel ✙ ♥ ♔ BIENVENUE dans mon LIVE! ✙ ♥ ♔ Je suis la métaphysique pistes, naturel séculaire positive, rationnelle de la justice, de s'ouvrir à d'ailleurs, tous les honnêtes gens, de, les athées premier au dernier: le ciel: au nom de Jésus. Alléluia Amen Dieu nous a donné des hommes à l'amour de notre, notre sens de la justice et l'égalité, la capacité universelle pour soulager la douleur de tous les hommes de nos frères de tous les hommes. ✙ ♥ ♔ BIENVENUE dans mon LIVE!
  • HolyJHWHsanto
    HolyJHWHsanto ha pubblicato un commento
    18 minuti fa
    kneel! can not you see? passes the Lord! amen alleluia + love + shalom + salam .. what is it made? is received! we collect all that we will have sown! destruir esta que vas a abominación de Satanás I have news for you: amen "He who is in me? is stronger than him: That Is Satan in the world. All hell? is powerless against me!" you are completely helpless against me. you can not defend yourself from me, I am Rei unius [✙ ♔ ✙] God is God ♥ ♥ + + ♥ God is [✙ ♔ ✙] ♛ ♰ ♛ CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQL (IVB = drink your poisons made ​​by yourself) pax MENE ♛ ♰ ♛ PERES Techel: Rei Unius is king :♥ x Israel ♔ ♛ ♰ ♛ planet earth? this is my kingdom! i can not let Satan: in my kingdom:
  • HolyJHWHsanto
    HolyJHWHsanto ha pubblicato un commento
    23 minuti fa
    i am King Universal: Unius REI
  • HolyJHWHsanto
    HolyJHWHsanto ha pubblicato un commento
    24 minuti fa
    MENE ★ ★ PERES Techel: Hindus: &: & Muslims: Communists->. The face of this persecution, mass planned: &, organized by Governments: to expense, of innocent Christians. The kidnapping, &, rape of Christian girls, etc.. .. we look powerless, the destruction of the last vestiges: this to be in the words: of His Holiness Benedict XVI, "the last remnants, of the Eastern Churches, Which have done, so much for the spiritual richness, of humanity, suddenly, there is no one: to raise your voice! "-aNSWER-> is the Satanism of Muslims, before the arrival: of this cursed scum: of Muslims, who: has desecrated the sanctity of my Islam. - answer -> one only synagogue, of IMF do for Shoah: of all peoples: and against, my Israel
  • HolyJHWHsanto
    HolyJHWHsanto ha pubblicato un commento
    25 minuti fa
    MENE ★ ★ Techel PERES: indù: musulmani e: comunisti->. Il volto di questa persecuzione, di massa pianificato: e organizzato dai governi: a spese dei cristiani innocenti. Il rapimento e stupro di ragazze cristiane, ecc .. guardiamo impotenti, la distruzione delle ultime vestigia: ciò è nelle parole: di Sua Santità Benedetto XVI, "gli ultimi residui, delle Chiese Orientali, che hanno fatto tanto per la ricchezza spirituale dell'umanità, all'improvviso, non vi è ! nessuno di alzare la voce "-ANSWER-> è il satanismo dei musulmani, prima dell'arrivo di questa feccia maledetta dei musulmani, che: ha profanato la santità del mio Islam.--answer--> one only synagogue of IMF for do Shoah: of all peoples: and against my Israel
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    27 minuti fa
    [WHITE BITCH]
  • HolyJHWHsanto
    HolyJHWHsanto ha pubblicato un commento
    28 minuti fa
    [I will not cover myself, with, your corpses now? You sparked my wrath!]@666 IMF CIA 322 synnek1 --> HOW? AFTER 4 YEARS: YOU do not know me yet? is only the fault of the Holy YHWH: If you are still alive! but even his patience has a limit! and I can anicipare: that limit! I will not cover myself, with, your corpses now? You sparked my wrath!
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    37 minuti fa
    WHO THE FUCK DO YOU THINK YOU ARE?!
  • HolyJHWHsanto
    HolyJHWHsanto ha pubblicato un commento
    40 minuti fa
    MY JEWISH FRIEND ★@ rrmbgpym->. For the God of Abraham: YHWH on his Throne: lorenzojhwh is the ♰ ★ Rei unius: a spiritual and political power, authority: metaphysics Universal ofthe human race. anyone who opposes his authority? he has no love for: the natural law, will be punished as Exodus 20:12 says: "his life will be shortened." ✙ ♥. ♔ WELCOME in my LIVE! ✙ ♥. This is: That the victory has conquered: the world, the Our ​​Faith! Giov5 1, 4 [♚ MENE ★ ★ Techel PERES] ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ "Drink your poisons made ​​by yourself" ♰ by ★ ♰ Rei unius ★ ♥ King ♥ Israel ♥ Mahdi



http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/

Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.42 Link a questo post
Etichette: I Signori del Mondo
La famiglia dello scudo rosso: i Rothschild

La famiglia dello scudo rosso: i Rothschild
di Marcello Pamio da:
http://www.disinformazione.it

Ho letto con molto interesse libri, fascicoli e siti internet su cosiddette teorie cospirative secondo le quali dietro alle vicende politiche ed economiche ci sarebbero potenti logge massoniche.

Fin qui nulla di strano.

Non si può negare infatti che la maggior parte di queste società segrete fin dalle loro origini erano composte da influenti personaggi della vita pubblica, politica e militare.
Gadgets powered by Google

La cosa però che ha destato la mia curiosità è l’onnipresenza di un nome ben preciso.

Un comun denominatore rappresentato dai Rothschild.

Questa famiglia, perché di famiglia si tratta, appartiene secondo molti all’organizzazione elitaria chiamata gli Illuminati di Baviera [1] e governerebbe l’intero sistema bancario mondiale con tutto quello che ne consegue.

Se è vero che questo gruppo di burattinai muove le fila della finanza, dell’economia e della politica mondiale perché allora il nome non figura mai da nessuna parte?

Avete mai letto su giornali o sentito alla televisione dei Rothschild e delle loro vicissitudini?

Sarebbero dietro le quinte di tutti i più importanti affari e nessuno ne parla, non è un po’ strano?

Per la verità vedremo alla fine che qualcosa è trapelato dai media.

Chi ha ragione?

Gli autori di svariati libri che puntano il dito contro un sistema occulto, in cui la famiglia Rothschild riveste un ruolo di primaria importanza, in grado di controllare l’intero sistema o invece chi al contrario afferma che tali ipotesi sono semplicemente frutto di menti malate in preda ad allucinazioni e manie di persecuzioni?

L’esperienza mi suggerisce che la verità sta sempre nel mezzo!

Quindi prima di avanzare qualsiasi ipotesi in merito andiamo a vedere chi sono e soprattutto cosa fanno oggi i Rothschild.
Per ripercorrere le origini torniamo indietro nel tempo di circa duecento anni spostandosi in Germania, precisamente a Francoforte. L’anno è il 1743.

L’Adamo non proprio biblico della nostra storia è Amschel Moses Bauer, un semplice orafo tedesco con la passione, che oggi possiamo chiamarla predisposizione, per prestiti e finanziamenti.

Semplice orafo per modo di dire naturalmente, visto che è il capostipite che ha dato origine a un impero economico da mille e una notte.

Un impero nato sotto le ali protettive dell’aquila romana contornata da uno scudo rosso.

Tale infatti è il sigillo che Amschel aveva collocato sull’entrata della propria azienda.

Un logo che divenne presto la rappresentazione figurata dell’attività di Bauer.

"La ditta dello Scudo Rosso" veniva infatti chiamata.

D’altronde abbiamo tantissimi esempi anche nostrani di queste associazioni: uno per tutti il Cavallino Rampante per indicare la Ferrari.

Quello che non tutti sanno invece è che lo Scudo Rosso in lingua tedesca è Rothschild.

Per essere più precisi:
Scudo Rosso à Red Schield à Rothen Schild à Rothschild. Questo particolare è molto importante perché quando il figlio di Moses, Mayer Amschel ereditò da suo padre la società cambiò nome in Rothschild, e tale è rimasto immutato fino ai giorni nostri.

Mayer Rothschild da Gertrude Schnapper ebbe cinque figli:
Amschel (1773-1855),
Salomon (1774-1855), Nathan (1777-1836),
Karl (1788-1855)
e Jacob (1792-1868).
Non appena i ragazzi furono istruiti a dovere sull’attività economica e finanziaria partirono alla volta di altrettante capitali europee per aprire filiali ed espandere l’impero esclusivamente patriarcale. Le donne avevano un ruolo secondario nella gestione.

Il primogenito Amschel essendo il più anziano rimase a Francoforte per controllare la società base, Salomon invece andò a Vienna, Nathan a Londra, Karl a Napoli e Jakob a Parigi.

La famiglia cresce, e cresce anche la necessità di un nuovo emblema che li rappresenti al meglio.
Cinque frecce che s’incrociano intersecandosi in un unico punto è il nuovo stemma.

Le frecce rappresentano i cinque fratelli e il punto d’intersezione è lo scopo che unisce tutta la famiglia.
Avrete già capito qual è questo scopo.

Senza nulla togliere all’operato dei fratelli, è d’obbligo “spezzare una freccia” -visto che siamo in tema- a favore di Nathan il quale si distinse immediatamente per fiuto e capacità imprenditoriali.

Ricordiamo che agli inizi dell’Ottocento l’Europa stava cambiando velocemente e questo poteva creare certamente molte occasioni per uomini intelligenti e soprattutto ricchi.
Nathan approfittò di questa situazione e aprì a Manchester una impresa tessile.

Il rapido declino delle esportazioni tessili britanniche durante il blocco continentale costrinsero però Nathan a tornare a Londra per estendere le proprie attività in ambito finanziario.

Le attività del figliol prodigo s’impennarono in potenza e prestigio grazie anche al matrimonio con Hannah Barent Cohen (1783-1850), la figlia di uno dei più ricchi mercanti ebrei londinesi[2].

I conti li sapeva fare molto bene!
Conti che dirottavano sempre più verso operazioni finanziarie speculative su titoli britannici ed esteri, cambi valute, metalli preziosi, ecc.

Qualche esempio? Il Duca di Wellington non avrebbe potuto pagare il suo esercito nella battaglia di Waterloo senza la mano, anzi il portafogli, dei Rothschild[3].

Dopo questa vittoria, la banca di Nathan vinse il contratto per i pagamenti dei tributi agli alleati europei[4].

Anche il governo francese dovette usufruire dei fondi privati per rimpinguare le casse nazionali svuotate dall’estenuante guerra franco-prussiana[5].

Salomon Rothschild a Vienna finanziava intanto il debito estero austriaco attraverso contratti di prestito al Principe Metternich[6].

I cinque fratelli pur lavorando a distanza portavano avanti la stessa tecnica, quella della riserva frazionale bancaria. Questo permise la loro autonomia e indipendenza in ogni paese in cui operavano.
Con queste enormi risorse economiche riuscirono a intervenire persino a favore della Banca d’Inghilterra, quando la crisi di liquidità del 1826 piegò le gambe al governo britannico.

Grazie ad una immissione di un grosso quantitativo di oro fu scongiurato il peggio[7].

Ma la storia non finisce qui, perché nel settore pubblico si distinsero per i finanziamenti della rete ferroviaria in Francia, Italia, Austria, per il Canale di Suez, permisero l’acquisto dei terreni minerari in Spagna, Sud America, Sud Africa e Africa Occidentale.

L’oro era così importante e fondamentale per i Rothschild che dal 1919 fino ai nostri giorni la banca ha ospitato e presieduto per due volte al giorno il fixing mondiale del prezzo dell’oro[8].
Vi rendete conto: stabilivano anche il prezzo mondiale dell’oro!

Addirittura sembrerebbe, e il condizionale è d’obbligo, che una banca della famiglia abbia finanziato John D. Rockefeller per la sua monopolizzazione della raffinazione del petrolio che portò alla fondazione della Standard Oil.

Cosa dire delle ricostruzioni postbelliche?
Nelle guerre si sa, non vi sono mai vincitori.

Di per sé una guerra è sempre una sconfitta sia per chi la provoca ma soprattutto per chi la subisce.

Dall’ottica di un banchiere però, una guerra è sempre una ghiotta opportunità di investimenti, di prestiti, di ricostruzioni.

Infatti, dopo la Prima Guerra Mondiale, precisamente nel 1922 i Rothschild misero a disposizione fondi per la ricostruzione in numerosi paesi come Francia, Germania, Cecoslovacchia, Ungheria.

A questo punto ho dovuto scacciare con la forza dalla mia mente un dubbio tremendo.

E’ possibile che banchieri senza scrupoli fomentino a proprio piacimento le guerre, magari finanziando entrambe le fazioni e innescando la miccia fornendo poi i soldi per la ricostruzione? In via molto ipotetica sì.

Scatenare una guerra non è così difficile:
si forniscono le armi a entrambe le parti e si trova una motivazione sufficiente:
religione, petrolio, terrorismo, ecc.
No! La perfidia umana non può arrivare a tanto! Giusto?

A questo punto negare o far finta di non vedere che l’impero dei Rothschild fin dai primi anni del secolo XIX ha influenzato la politica, l’economia e la finanza del mondo intero è un’offesa alla comune intelligenza.

E oggi?

Come sono messi, anzi, visto che interessa pure la nostra cara Italia come siamo messi?
Forse la famiglia si è ritirata a vita privata e si sta godendo un meritato riposo?
Sbagliato.

Certamente la vita è rimasta sempre molto privata. Non riesco infatti ancora a spiegarmi come la stampa, sempre più ricca di pettegolezzi e gossip e meno di informazioni utili, non s’interessi della vita di questi personaggi affascinanti e al limite del misterosofico.

Riescono –i media- a scovare una star televisiva che si sta abbronzando nuda dentro la caldera di un vulcano in pieno inverno e nessuno fa un servizio sugli appartenenti alla famiglia più potente del pianeta.

Non è un po’ strano? Lungi da me l’idea che gli editor non possano fare servizi su certi banchieri internazionali, rimane allora la spiegazione che forse a nessuno interesserebbe.
Strano perché personalmente preferirei leggere qualcosa su i «veri controllori» piuttosto che leggere e/o vedere qualche personaggetto estivo che pur di apparire nei giornali venderebbe la propria anima al diavolo, in questo caso fotografi e giornalisti.

Tornando al discorso di prima, oggi la famiglia Rothschild non ha perso prestigio e potere, semmai con il passare degli anni lo ha consolidato ulteriormente.

Incredibile ma vero.
Passano gli anni e i loro sistemi si adeguano.

Oggi hanno sviluppato una divisione per il finanziamento d’impresa al servizio di fusioni e acquisizioni.

Operazioni queste all’ordine del giorno.

Basta aprire un qualsiasi giornale finanziario per leggere che la multinazionale ics si è unita, o è in procinto di farlo, con la transnazionale ipsilon.

Fusioni il cui unico risultato è la creazione di megacorporazioni amministrate da pochissimi e composte da migliaia tra affiliate e holding.

In fisica per innescare una fusione nucleare tra atomi serve molta energia qui le fusioni necessitano solo di soldi.

Moltissimi soldi.
Chi possiede tutti questi soldi se non i banchieri?

Vediamo adesso nel dettaglio dove i tentacoli economici dei Rothschild sono arrivati nel 3° Millennio.

Per problemi di spazio cito solamente le società più conosciute e/o riguardanti il nostro paese, ma chiunque volesse approfondire consiglio di entrare nel sito ufficiale della famiglia e stamparsi l’elenco completo.
Fate scorta di carta!

Tra le straniere spiccano:
De Beers quella dei diamanti,
la Enron fallita da poco,
British Telecom, France Telecom,
Deutch Telekom, Alcatel,
Eircom, Mannesmann,
AT&T, BBC,
Petro China, Petro Bras, Canal +, Vivendi,
Aventis, Unilever,
Royal Canin, Pfaff,
Deutch Post[9],
e moltissime altre.

Torniamo adesso un momento in Italia poiché ce n’è per tutti i gusti:

Tiscali, Seat Pagine Gialle, Eni, Rai, Banca di Roma, Banco di Napoli,
BNL Banca Nazionale del Lavoro, Banca Intesa, Bipop-Carire, Banca Popolare di Lodi,
Monte dei Paschi di Siena,
Rolo Banca 1473, Finmeccanica[10].
Vi può bastare?
Penso proprio di sì!

Mi avvio a concludere nella speranza che questa piccola e incompleta illustrazione possa almeno aver fatto nascere qualche dubbio e/o curiosità in più su questa incredibile e decisamente atipica famigliola. Non posso confermare ma neppure smentire le pesanti e inquietanti affermazioni che svariati autori pubblicano sui Rothschild.

Tengo a sottolineare che la cosa più incredibile è come i media in generale evitano di trattare tali argomentazioni.

Passi il discorso sulla cospirazione globalizzata alla George Orwell, ma qui i fatti parlano chiaro.

Le trame e gli intrecci economici pure. Sono sotto gli occhi di tutti.

Almeno di chi vuol vedere.

Non posso accontentarmi di leggere su La Stampa del 7 giugno 1996 che Lady Rothschild era l’ipotetica spia del KGB a Londra, o su Il Giorno del 29 agosto 2000 la cronaca della morte per overdose all’età di 23 anni di Raphael figlio di Nathaniel Rothschild.
Queste rientrano nel deleterio e purtroppo tanto seguito gossip.
Le cose serie e importanti sono altre.

Marcello Pamio
--------------------------------------------------------------------------------

Note:
[1] Gruppo elitario fondato, dal prof. di giurisprudenza dell'Università dei Gesuiti, Adam Weishaupt (Spartacus) in Baviera il 1° maggio 1776
[2] Università di Bologna, facoltà di Scienze Politiche:
http://www.spbo.unibo.it
[3] Sito ufficiale della famiglia Rothschild:
http://www.rothschild.com
[4] Università di Bologna, facoltà di Scienze Politiche:
http://www.spbo.unibo.it
[5] Idem
[6] Idem
[7] Idem
[8] Sito ufficiale della famiglia Rothschild:
http://www.rothschild.com
[9] Sito ufficiale della famiglia Rothschild:
http://www.rothschild.com
[10] Idem

www.disinformazione.it
- I Signori del Mondo
- Storia segreta
- La famiglia dei Rothschild

Nuovo Ordine Mondiale: i Signori del Mondo
di Giorgio Bongiovanni

Durante alcuni dei miei viaggi a Londra ho potuto conoscere un personaggio che ha lavorato per anni nel settore del Marketing.

Tutto ciò che leggerete di seguito è frutto di indagini che lui ha condotto personalmente; coinvolgendo, in varie parti del mondo, figure di spicco legate alle grandi famiglie economiche.

Ho deciso di pubblicare integralmente la ricerca così come lui l’ha scritta, ma penso sia giusto per etica professionale che tutto debba essere formulato sotto forma di ipotesi.

A mio parere la maggior parte delle informazioni sono vere, faccio questa dichiarazione in relazione anche agli eventi che si stanno manifestando nel mondo.
******************************************
***********************
Chi controlla il mondo oggi

La conferma alla mia ricerca è partita da un trafiletto, pubblicato il 7 giugno 1999 dal Corriere della Sera, dove si parlava di un gruppo di persone fino allora a me sconosciute i “Bilderbergers”.

Così sono chiamati i membri del Gruppo Bilderberg.

L’articolo si riferiva alla loro riunione ufficiale annuale del 1999, che si era appena conclusa in Portogallo in un Resort di un paese chiamato Sintra.

In questa riunione si era discusso, tra i vari temi, anche sul dopo guerra in Kosovo.

Il Gruppo Bilderberg, diceva l’articolo, è nato nel 1954 e riunisce i personaggi più illustri dei vari campi a livello internazionale.

Tra i personaggi presenti alla riunione venivano citati: U. Agnelli, H. Kissinger, Mario Monti ed altri ancora.

Leggendo queste informazioni sono rimasto insospettito dal fatto che una riunione di questa importanza (per argomento e personaggi) non avesse ricevuto maggior pubblicità dagli organi di informazione.

Incuriosito, ho sentito la necessità di conoscere, e capire più a fondo la natura di questa organizzazione.

Sono così venuto a conoscenza di quelle che possono essere definite le forze negative che oggi detengono il potere materiale nel mondo, dei loro pensieri e dei loro programmi.

Se pensiamo alla situazione del nostro pianeta possiamo fare finta di niente ed essere felici e sereni, oppure possiamo interrogarci su che mondo stiamo preparando per le prossime generazioni e soprattutto sul perché siamo in questa situazione:
guerre civili e religiose in ogni continente, violenza e corruzione ovunque anche negli stati che si definiscono più evoluti, uso di droghe in aumento (persino legalizzate), la condizione di povertà in continua espansione in tutto il mondo, un senso di ingiustizia diffuso, scandali che coinvolgono tutti i personaggi che occupano posizioni di potere etc ……..

Purtroppo, il trend, della nostra società è drammaticamente negativo e ai nostri giorni il degrado è il vero protagonista.

La domanda che vale la pena porsi è:
ma c’è qualcuno che alimenta queste cose, esiste un comune denominatore dietro tutto questo, qualcuno che ne trae beneficio?
Solo la verità ci può rendere veramente liberi, liberi di capire e quindi di rispondere.

Allora, la domanda che ci dobbiamo porre è conosciamo la verità?
Conosciamo veramente cosa si nasconde dietro il maturare di tutti questi fenomeni? Certo i mass media, i politici, i sociologi ci “martellano” con le loro interpretazioni, ma ci possiamo fidare?

Come provocazione guardate la Tavola 1, questa è secondo David Icke (dal libro “And the truth shall set you free”) la “Catena dei Comandi” del nostro pianeta ai nostri giorni.

Lo so è un po’ diversa da quella che siamo soliti pensare e soprattutto ci sono tanti nomi, là in cima, con i quali non siamo familiari e di cui nessuno parla. C’è anche il Gruppo Bilderberg ma non è il vertice della gerarchia, quindi prima di parlare di loro vediamo di scoprire chi sono quelli che sembrano comandarli.
******************************************
***********************
Gli Illuminati e la Nobiltà Nera

Come dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi. La loro caratteristica è quella di essere nascosti agli occhi del pubblico.

Il loro albero genealogico va indietro migliaia di anni e sono molto attenti a mantenere il loro legame di sangue di generazione in generazione senza interromperla.

Il loro potere risiede nell’occulto e nell’economia, uno dei loro motti è:
“il denaro crea potere”.

Possiedono tutte le Banche Internazionali, il settore petrolifero e tutti i più potenti settori industriali e commerciali; ma soprattutto sono infiltrati nella politica e comandano la maggior parte dei governi e degli organi Sovranazionali primi fra tutti l’ONU ed il Fondo Monetario Internazionale.

Un esempio del loro modo di operare è l’elezione del Presidente degli Stati Uniti, chi tra i candidati ha più Sponsor sotto forma di soldi, vince le elezioni perché con questi soldi ha il potere di “distruggere” l’altro candidato.

E chi è che sponsorizza il candidato vincente?

Ovviamente gli Illuminati attraverso le loro molte organizzazioni di facciata, fanno in modo di finanziare entrambi i candidati, per mantenere il “gioco” vivo anche se loro hanno già deciso chi sarà il vincitore e a questo assicurano più soldi.

I loro piani sono sempre lungimiranti, sembra che Bill Clinton sia stato preparato alla missione di Presidente dall’entourage degli Illuminati fin da quando era giovane.

Qual è l’obiettivo degli Illuminati? Creare un Unico Governo Mondiale ed un Nuovo Ordine Mondiale, con a capo loro stessi per sottomettere il mondo a una nuova schiavitù, non fisica, ma “spirituale” ed affermare il loro credo: l’ideologia Luciferica.

Questo obiettivo non può essere conseguito nel periodo di una vita, le sue origini sono antiche e risalgono già al 1700 quando il complotto venne formalizzato, con l’elaborazione di veri e propri documenti programmatici. Nella prima metà del 1700 l’incontro tra il Gruppo dei Savi di Sion e Mayer Amschel Rothschild, l’abile fondatore della famosa dinastia che ancora oggi controlla il Sistema Bancario Internazionale, porta alla redazione di un manifesto:

“I Protocolli dei Savi di Sion”.

In 24 paragrafi, viene descritto come soggiogare e dominare il mondo con l’aiuto di un sistema economico. Sempre Mayer Amschel Rothschild aiuta e finanzia l’ebreo Adam Weishaupt, un ex prete gesuita, che a Francoforte crea un Gruppo Segreto dal nome.

“Gli Illuminati di Baviera”.

Weishaupt prendendo spunto dai "Protocolli dei Savi di Sion" elabora all’incirca verso il 1770 “Il Nuovo Testamento di Satana” un piano che dovrà portare, non più gli Ebrei ma un gruppo ristretto di persone (gli Illuminati o Banchieri Internazionali) ad avere il controllo ultimo del mondo intero.

La strategia di Weishaupt era basata su principi molto fini e spietati. Bisognava arrivare alla soppressione dei Governi Nazionali e alla concentrazione del potere in Governi ed Organi Sovranazionali ovviamente gestiti dagli Illuminati.

Ecco alcuni esempi operativi sulle cose da fare:
Creare la divisione delle masse in campi opposti attraverso la politica, l’economia, gli aspetti sociali, la religione, l’etnia etc … Se necessario armarli e provocare incidenti in modo che si combattano e si indeboliscano.

Corrompere (con denaro e sesso) e quindi rendere ricattabili i politici o chi ha una posizione di potere all’interno di uno stato.

Scegliere il futuro capo di stato tra quelli che sono servili e sottomessi incondizionatamente.
Avere il controllo delle scuole (licei ed Università) per fare in modo che i giovani talenti di buona famiglia siano indirizzati ad una cultura internazionale e diventino inconsciamente agenti del complotto.

Assicurare che le decisioni più importanti in uno stato siano coerenti nel lungo termine all’obiettivo di un Nuovo Ordine Mondiale.
Controllare la stampa, (sovvenzionarla massicciamente) per poter manipolare le masse attraverso l’informazione.

Abituare le masse a vivere sulle apparenze e a soddisfare solo il loro piacere, perché in una società depravata gli uomini perdono la fede in Dio.

Secondo Weishaupt, mettendo in pratica le sue raccomandazioni si doveva arrivare a creare un tale stato di degrado, di confusione e quindi di spossatezza, che le masse avrebbero dovuto reagire cercando un protettore o un benefattore al quale sottomettersi liberamente.

Da qui il bisogno di costituire degli Organi Sovranazionali pronti a sfruttare questo stato di cose, fingendosi i salvatori della patria, per istituire un Unico Governo Mondiale.

Nel 1871 il piano di Weishaupt viene ulteriormente completato da un suo seguace Americano Albert Pike che elabora un documento per l’istituzione di un Nuovo Ordine Mondiale attraverso tre Guerre Mondiali.

Il suo pensiero era che questo programma di guerre avrebbe generato nelle masse un tale bisogno di pace, che sarebbe diventato naturale arrivare alla costituzione di un Unico Governo Mondiale. Non a caso dopo la Seconda Guerra Mondiale venne fatto il primo passo in questa direzione con la formazione dell’ONU, che possiamo definire la polizia del mondo degli Illuminati.

Tornando al pensiero di Pike, la Prima Guerra Mondiale doveva portare gli Illuminati, che già avevano il controllo di alcuni Stati Europei e stavano conquistando attraverso le loro trame gli Stati Uniti di America, ad avere anche la guida della Russia.

Quest’ultima avrebbe poi dovuto interpretare un ruolo che doveva portare alla divisione del mondo in due blocchi.
La Seconda Guerra Mondiale sarebbe dovuta partire dalla Germania, manipolando le diverse opinioni tra i nazionalisti tedeschi e i sionisti politicamente impegnati.

Inoltre avrebbe portato la Russia ad estendere la sua zona di influenza e reso possibile la costituzione dello Stato di Israele in Palestina.

La Terza Guerra Mondiale sarà basata sulle divergenze di opinioni che gli Illuminati avranno creato tra i Sionisti e gli Arabi, programmando l’estensione del conflitto a livello mondiale.

Col passare degli anni il Quartiere Generale di questo complotto passa dalla Germania (Francoforte), alla Svizzera, poi all’Inghilterra (Londra) ed infine agli Stati Uniti d’America (New York).

E’ quindi dal 1700 che le famiglie degli Illuminati, generazione dopo generazione, influenzano la storia per raggiungere i propri traguardi.

Ecco un elenco dei fatti principali che negli ultimi 3 secoli sono stati architettati, fomentati o finanziati dagli Illuminati:

la Rivoluzione Francese, le Guerre Napoleoniche, la nascita dell’ideologia Comunista, la I Guerra Mondiale, la Rivoluzione Bolscevica, la nascita dell’ideologia Nazista, la II Guerra Mondiale, la fondazione dell’ONU, la nascita dello Stato di Israele, la Guerra del Golfo, la nascita dell’Europa Unita…
Nella Tavola 3 e Tavola4 è rappresentata la rete di potere che gli Illuminati si sono costruiti in quasi 300 anni.

Ovviamente non potevano pensare di conseguire i loro obiettivi da soli, avevano ed hanno bisogno di una “struttura operativa”, composta da organizzazioni o persone che esercitando del potere operino più o meno consapevolmente nella stessa direzione.

Come potete constatare gli Illuminati controllano o hanno i loro uomini ovunque, possiamo tranquillamente dire che sono i signori del mondo. La loro strategia ha fatto leva su 2 capisaldi:

a) la forza del denaro, hanno costituito e controllano il Sistema Bancario Internazionale;

b) la disponibilità di persone fidate, ottenuta attraverso il controllo delle Società o Associazioni Segrete (logge massoniche).

Queste ultime con i loro diversi gradi di iniziazione hanno garantito e garantiscono tutt’ora quell’alone di discretezza necessario al piano degli Illuminati.

Gli Illuminati, e chi con loro controlla queste Società, sono Satanisti e praticano la magia nera.

Il loro Dio è Lucifero e attraverso pratiche e riti occulti manipolano e influenzano le masse.

E pensare che la cultura dominante ci dice che la magia non esiste anzi, considera ridicolo chi ci crede.

E’ anche da questa scienza di tipo occulto, che gli Illuminati hanno sviluppato la teoria sul controllo mentale delle masse.

Per chiarire ecco un esempio: a quanto sembra anche Hollywood, le maggiori Case Cinematografiche e Discografiche internazionali, fanno parte della rete degli Illuminati.

Molte volte i loro prodotti sono usati come strumenti di indottrinamento e agiscono in modo “invisibile” sulla psiche. Penso che nessuno possa negare che oggi esistono certi tipi di musica, privi di qualsiasi qualità, il cui unico effetto voluto è quello di provocare nei giovani apatia, robotismo, violenza ed essere uno stimolo all’uso di droghe.

Dicevamo prima, che gli uomini che controllano gli Illuminati fanno parte di tredici delle famiglie più ricche del mondo. I loro nomi sono rimasti segreti negli anni e la leadership famigliare è stata passata da uomo a uomo generazione dopo generazione.

Comunque nessun segreto può essere tenuto per sempre e anche in questo caso recentemente sono stati resi noti i loro nomi, grazie a qualcuno che, abbandonando l’ordine, ha deciso di cambiare vita e rivelare le informazioni più importanti. Ecco quindi le tredici famiglie che sembrano avere il compito di gestire il pianeta da dietro le quinte per condurlo al Nuovo Ordine Mondiale:

ASTOR
BUNDY
COLLINS
DUPONT
FREEMAN
KENNEDY
LI
ONASSIS
ROCKFELLER
ROTHSCHILD
RUSSELL
VAN DUYN
MEROVINGI
(famiglie Reali Europee)
Sono dunque loro il vero governo del mondo o meglio il governo segreto?
****************
**************************
***********************
Il Gruppo Bilderberg

Il Gruppo Bilderberg, rappresenta uno dei più potenti Gruppi di facciata degli Illuminati.

Nasce informalmente nel 1952, ma prende questo nome solo nel 1954 quando il 29 maggio viene indetto il primo incontro presso l’Hotel Bilderberg di Oosterbeek in Olanda. Da allora le riunioni sono state ripetute 1 o 2 volte all’anno. All’inizio solo in Paesi Europei, ma dagli inizi degli anni ‘60 anche in Nord America. Tra i promotori del Gruppo bisogna menzionare almeno due personaggi:

Sua Maestà il Principe Bernardo de Lippe di Olanda (ex Ufficiale delle SS), che ne è rimasto il presidente fino a quando nel 1976 ha dovuto dare le dimissioni per lo scandalo “Lockheed” e Joseph Retinger un “faccendiere” Polacco che si era costruito una fitta rete di relazioni tra personaggi della Politica e dell’Esercito a livello Mondiale.

Retinger viene descritto come l’istigatore del gruppo, la sua visione era costruire un’ Europa unita per arrivare ad un Mondo unito in pace, dove potenti Organizzazioni Sovranazionali avrebbero garantito con l’applicazione delle loro ideologie, più stabilità dei singoli governi nazionali.


Fin dalla prima riunione furono invitati banchieri, politici, universitari, funzionari internazionali degli Stati Uniti e dei paesi dell’Europa Occidentale per un totale all’incirca di un centinaio di personaggi, tra questi, sembra anche Alcide De Gasperi.

Ai tempi della costituzione l’obiettivo dichiarato ufficialmente, era quello di creare l’unità Occidentale per contrastare l’espansione Sovietica.

In realtà malgrado le apparenti buone intenzioni, il vero obiettivo era quello di formare un’altra organizzazione di facciata che potesse attivamente contribuire ai disegni degli Illuminati:

la costituzione di un Nuovo Ordine Mondiale e di un Governo Mondiale entro il 2012.

La Strategia

William Cooper un anziano Sotto Ufficiale dei Servizi Segreti della Marina Statunitense, include nel suo libro “Behold a pale horse” (Light Technology 1991) del materiale top secret nel quale è illustrato il pensiero e la strategia adottati dal comitato politico del Gruppo Bilderberg.

Questo documento programmatico ha un titolo quanto mai significativo “Armi Silenziose per delle guerre tranquille”. Il documento riporta la data del maggio 1979, ma fu ritrovato solo nel 1986. Cooper spiega “ Ho letto dei documenti top secret che spiegano che “Armi Silenziose per delle guerre silenziose” è una dottrina adottata dal comitato politico del Gruppo Bilderberg durante il suo primo meeting nel 1954.

Una copia trovata nel 1969 era in possesso dei Servizi di Informazione della Marina Statunitense”.

L’assunto principale del documento è che chiunque voglia assumere una posizione di potere all’interno di una comunità è come se “simbolicamente” dichiarasse guerra alle persone che la compongono. La guerra che però deve essere intrapresa non è su un piano fisico/materiale e le armi utilizzate sono silenziose munizioni invisibili.
Il documento spiega la filosofia, le origini operative (che sembrano essere legate ai famosi documenti scritti tra il 1700 ed il 1800 e finanziati da Mayer Amschel Rothschild), i principi raffinati, le linee guida e gli strumenti di questa dottrina dalle “armi silenziose”.

Un vero manuale per l’uso, per professare una scienza che attraverso il controllo dell’economia vuole soggiogare il mondo intero. Vista l’importanza e la complessità del documento sarebbe necessario dedicargli un approfondimento specifico.

In questa sede è sufficiente accennare alle principali aree in cui si articola questo programma:
Perché serve un sistema economico per controllare le masse.

Come controllare l’economia mondiale attraverso l’istituzione di un modello economico che sia manipolabile e prevedibile.

Come addormentare le masse che subiscono l’attacco.

Grazie alla segretezza con cui si muovono, ma soprattutto grazie al potere che esercitano sugli organi di informazione i Bilderbergers sono riusciti a controllare la pubblicità sulle loro riunioni e sui temi discussi. Negli anni però qualche notizia è riuscita a trapelare sui principali temi trattati durante le loro delibere segrete:
i problemi finanziari internazionali;
la libertà di emigrazione e immigrazione;
la libera circolazione dei prodotti senza dogane;
l’unione economica internazionale;
la costituzione di una forza internazionale con la soppressione degli eserciti nazionali;
la creazione di un parlamento internazionale;
la limitazione della sovranità degli stati delegati all’ONU o a tutti gli altri governi sovranazionali.
Temi che fanno capire il potere che questo Gruppo è in grado di esercitare.
Sembra che tutte le decisioni più importanti a livello politico, sociale, economico/finanziario per il mondo occidentale vengano in qualche modo ratificate dai Bilderbergers.
D’altronde scorrendo i loro biglietti da visita una cosa è certa:
hanno le “leve” per fare qualsiasi cosa.

Accennavamo prima alla segretezza, questo è sicuramente un aspetto centrale per la strategia del Gruppo.
Le riunioni sono tenute in forma non pubblica e solo i giornalisti ufficialmente invitati possono essere ammessi.

Al termine delle conferenze annuali (normalmente durano un paio di giorni) viene redatto un semplice comunicato stampa di un paio di pagine;
ovviamente non viene tenuta nessuna conferenza stampa.

I vari partecipanti interrogati al riguardo di queste riunioni sono sempre molto evasivi e se possono non rispondono.

Gli organi di informazione di massa non danno nessuna notizia su queste conferenze o se lo fanno, lo fanno con un peso assolutamente insignificante non adeguato all’evento.

Chi osserva e conosce i Bilderbergers da parecchi anni afferma che anche la preparazione delle riunioni segue un rituale “curioso” mirato a tutelare questo ambito di segretezza.

L’Hotel selezionato viene occupato con qualche giorno di anticipo.
Parte del normale personale viene sostituito con personale di fiducia.
La domanda da porsi è perché tutto questo?

Perché personaggi pubblici che discutono temi di interesse pubblico non vogliono rendere note le loro decisioni?

Questa è forse la prova più grossa sulla natura e sulle vere finalità di questa organizzazione.

L’Organizzazione

Il Gruppo dei Bilderberg recluta Politici, Ministri, Finanzieri, Presidenti di multinazionali, magnati dell’informazione, Reali, Professori Universitari, uomini di vari campi che con le loro decisioni possono influenzare il mondo.

Tutti i membri aderiscono alle idee precedenti, ma non tutti sono al corrente della profonda verità ideologica di alcuni dei membri principali, i quali sono i veri istigatori e fanno parte anche di altre organizzazioni degli Illuminati dal nome: Trilaterale (riunisce industriali e businessman dei tre blocchi continentali USA, Europa, Giappone/Asia) e Commission of Foreign Relationship (3D CFR che ormai dal 1921 riunisce tutti i personaggi che gestiscono gli USA ).

Questi membri particolari sono i più potenti e fanno parte di quello che viene definito il “cerchio interiore”.

Il “cerchio esteriore” è invece l’insieme degli uomini della finanza, della politica ed altro, che sono sedotti dalle idee di instaurare un governo mondiale che regolerà tutto a livello politico ed economico.

Il “cerchio esteriore” è composto da quelli che vengono definiti “le marionette” che sono utilizzati dal “cerchio interiore” perché i loro membri sanno che non possono cambiare il mondo da soli ed hanno bisogno di collaboratori motivati.

Quindi il “cerchio interiore” ed il “cerchio esteriore” agiscono di concerto ma non con le stesse motivazioni.
“Le marionette” dei vari “cerchi esteriori” sono spinte dal desiderio di arricchirsi, di avere potere o/e sono convinti che un governo unico mondiale sia la soluzione di tutti i problemi e che apporterà più pace e coesione di una moltitudine di piccoli paesi.

Dal canto loro le persone del “cerchio interiore” sono già ricche e potenti, la loro consapevolezza è ad un gradino superiore, le loro motivazioni sono solo ideologiche, per intenderci dovrebbero essere quelle espresse nel piano degli Illuminati.

Il primo cerchio esteriore è composto da chi solo partecipa alle conferenze annuali senza essere affiliato al Gruppo.

Possono essere personaggi di cui si vuole valutare il reclutamento oppure invitati per discutere specifici argomenti.

Gli affiliati del gruppo possono anche non essere presenti alle conferenze annuali, i contatti vengono tenuti attraverso altri canali.

Il primo Cerchio interiore è composto solo da Bilderbergers, membri del Gruppo e rappresenta il Comitato di Direzione (Steering Committee).

Vi risiedono europei ed americani (tutti parte del CFR). Alcuni di questi membri fanno parte di un secondo cerchio interiore ancora più chiuso e formano il Comitato Consultativo (Advisory Committee) del Gruppo.

L”Advisory Committee” dovrebbe essere composto da 9 persone tra i quali spiccano i nomi di Giovanni Agnelli e David Rockfeller.
Nello Steering Committee, composto da circa una trentina di persone, sono citati come rappresentati nazionali per l’Italia: Mario Monti (attualmente ex Commissario della Comunità Europea) e Renato Ruggiero (ex Direttore Generale del WTO World Trade Organization, attualmente Presidente dell’ENI).

Gli Italiani del gruppo

L’Italia sembra giocare il suo ruolo nell’organizzazione, se non altro perché Giovanni Agnelli è uno dei membri dell’Advisory Committee e perché come Francia, Germania ed Inghilterra ha 2 nomi nello Steering Committee.

In Italia sono state tenute 3 delle conferenze fatte nel periodo 1954-1999: nel 1957 a Fiuggi, nel 1965 e nel 1987 a Villa d’Este.

Ecco i nomi degli Italiani che sembrano aver partecipato alle ultime riunioni annuali:

> 1995 Giovanni ed Umberto Agnelli, Mario Draghi, Renato Ruggiero
> 1996 Giovanni Agnelli, Franco Bernabè, Mario Monti, Renato Ruggiero, Walter Veltroni
> 1997 Giovanni ed Umberto Agnelli, Carlo Rossella, Stefano Silvestri
> 1998 Giovanni Agnelli, Franco Bernabè, Emma Bonino, Luigi Cavalchini, Rainer Masera, Tommaso Padoa-Schioppa, Domenico Siniscalco
> 1999 Umberto Agnelli, Franco Bernabè, Paolo Fresco, Francesco Giavazzi, Mario Monti, Tommaso Padoa-Schioppa, Alessandro Profumo.

La presenza della Bonino alla riunione del 1998, serve a spiegare il perché dei suoi exploit del 1999, oppure è solo una coincidenza? Ha forse trovato qualche gruppo di potere pronto a finanziarla?
In cambio di che cosa?
Non lo sapremo mai, però il dubbio rimane.

L’ultimo incontro

L’ultimo incontro del Gruppo si è tenuto in Portogallo dal 3 al 6 giugno.

Un settimanale Portoghese dal nome “The News” (tutti gli articoli scritti al riguardo sono ancora disponibili sul sito (HYPERLINK http://www.the-news.net) è stato il primo ad annunciare la notizia della riunione annuale con l’edizione del primo maggio e da allora ha seguito l’escalation della preparazione dell’incontro fino ad arrivare a pubblicare la lista dei partecipanti.

Sembra che il Governo portoghese abbia ricevuto migliaia di dollari dai Bilderbergers per organizzare un servizio militare compreso di elicotteri che si occupasse di garantire la loro privacy e sicurezza.

Nella tavola 2 trovate i nomi di chi ha partecipato all’incontro.

Le informazioni che sono trapelate, hanno permesso la stesura di una possibile agenda dei temi trattati:

1) Governo Globale: stato di avanzamento della formazione di un blocco Asiatico sotto la leadership del Giappone. Libero mercato, moneta unica e unione politica sono gli obiettivi da raggiungere nella regione. Il modello Europeo è anche il punto di riferimento per la costituzione dell’Unione Americana tra USA e Canada.

2) Guerra in Kosovo: formazione di un Grande Stato d’Albania a seguito della dichiarazione d’indipendenza del Kosovo. Ridisegno dei confini della regione con il continuo smembramento della Yugoslavia attraverso il ritorno all’Ungheria della provincia del nord composta da 350.000 persone di etnia ungherese. Proseguimento dello stato di instabilità e di conflitto della regione.
Pianificazione della ricostruzione delle infrastrutture della regione a spesa dei contribuenti occidentali.

3) Esercito dell’Europa Unita: attuare al più presto la sostituzione delle Forze Armate della NATO con l’istituzione di Forze Militari dell’Europa Unita.
L’immagine negativa che la NATO si è costruita durante il conflitto mette a rischio le sue operazioni. L’idea è che nella fase di avviamento l’Esercito Statunitense sia da supporto a quello Europeo.

4) Anno 00: i Bilderbergers sono preoccupati dall’impatto del Millenium Bug, secondo le loro previsioni sarà molto peggiore di quanto ci si possa aspettare. Un possibile progetto da intraprendere potrebbe essere quello di nominare un personaggio di fama internazionale per aiutare l’opera di sensibilizzazione necessaria.

5) Medio Oriente: preparazione di un accordo di pace nella regione, con la dichiarazione dello Stato di Palestina. Apparentemente le condizioni di pace non saranno così gradite da Israele e quindi potrebbero rappresentare il pretesto per futuri conflitti e tensione nella regione.

6) Tassazione Globale a supporto dell’ONU: l’obiettivo è finanziare il centro operativo del Governo Mondiale, con l’introduzione di una tassa sul commercio via Internet.
Questa tassa sarà sostituita in futuro da una tassa diretta individuale che sarà raccolta in nome dell’ONU, direttamente da ogni singolo stato.
I fatti degli ultimi tre mesi, sembrano dimostrare che la maggior parte dei punti di questa agenda sono in fase di attuazione.


Conclusioni

Le informazioni presentate sono il risultato di una vasta ricerca.

Anche se ciò può sembrare molto strano o lontano dalle nostre certezze, il tutto è partito da una realtà concreta dei nostri giorni, di cui è apparso un articolo sul Corriere della Sera:
i Bilderbergers.

Per riuscire a “digerire” e a sintetizzare tutto quello che ho scoperto, ho dovuto mantenere il mio spirito aperto e soprattutto, in molte occasioni, sono dovuto andare oltre il mio normale modo di pensare.
Il mio obiettivo non vuole essere quello di affermare una verità ma quello di offrire uno spunto per la riflessione e per una propria ricerca.

Solo con un forte spirito critico possiamo conoscere la verità, essere liberi, diventare cittadini emancipati e quindi contribuire a un mondo migliore.

http://www.nonsiamosoli.org

Tratto dal sito www.nwo.it



Benjamin Netanyahu ] per questa storia SQUALLIDA, IL FATTO che, io faccio cacare sotto: DALLA PAURA, TUTTI i tuoi farisei LUCIFERINI TALMUD KABBALAH, SPA BANCHE CENTRALI? Tu non puoi pensare, o immaginare, quanti milioni hanno potuto regalare: gli EnliGhtened: a RENZI e al Suo Governo, che se l'ITALIA non è fallita, peggio della GRECIA? Questo è soltanto merito mio! E TU NON PUOI IMMAGINARE, per questo motivo, COME SONO FELICI DI ME: tutti i MASSONI COMUNISTI ITALIANI!

SALMAN SHARIA SAUDI ARABIA ] PER MOTIVAZIONI CONTABILI, CERTO SPA FED NWO NATO: 1. attaccano la Russia Cina India, ECC.. e poi, si avranno PIù DI: 5miliardi di morti, MA, 2. se attaccano la LEGA ARABA: DEI NAZISTI SHARIA, MANIACI RELIGIOSI: ASSASsINI SERIALI, COME è PIù GIUSTO CHE DEBBA ESSERE? certo POI, si avranno: almeno 2miliardi di morti, MA, TU, IN ENTRAMBI I CASI: TU NON TI PREOCCUPARE , perché, in ogni modo: TU SEI sempre il cadavere: IN QUESTE CIFRE, SIA IN CASO, CHE NELL'ALTRO!

SALMAN SHARIA SAUDI ARABIA ] ma, il fatto più commovente e straziante di questi miliardi di morti ammazzati: nella immineNte WW3 nucleare, e che, i Farisei Enlightened, loro sono pronti a subire: la perdita dolorosa di questi loro schiavi: del signoraggio bancario: rubato a tradimento, per la complicità dei massoni, contro la speranza di tutti i popoli del mondo! MA QUESTA è UNA PERDITA INEVITABILE, IL MINORE DEI MALI, DAL MOMENTO CHE, è STATO STAMPATO DENARO PER PIù DI 100 VOLTE IL PRODOTTO INTERNO LORDO DI TUTTO IL PIANETA!
======
dott. S.C.Meyer analizza la critica mossa da R.Dawkins al Disegno Intelligente.  02 mar 2016 https://youtu.be/DBG6XE7iY04 Grazie a Shlomy77 della traduzione e della gentile concessione. Stephen C. Meyer difensore del "disegno intelligente" (intelligent design) analizza la critica mossa da Richard Dawkins al Disegno Intelligente e spiega le prove inconfutabili della CREAZIONE che dimostrano pure che l'evoluzione è impossibile.
Stephen C. Meyer ha contribuito a fondare il Centro per la Scienza e la Cultura (CSC) del Discovery Institute (DI), che è la principale organizzazione per il movimento di design intelligente. Prima di entrare il DI, Meyer è stato professore presso Whitworth college . Meyer è attualmente direttore presso il Centro del Discovery Institute per la Scienza e la Cultura e Senior Fellow presso il DI. Le Informazioni sono SEMPRE frutto di un'Intelligenza, e il DNA è il più vasto conglomerato di informazioni nell'Universo. L'evidenza
scientifica indica che il DNA è frutto dell'opera di una Mente che lo
precedeva, e che precedeva l'Universo stesso.
https://www.youtube.com/user/DrStephenMeyer/featured
======
è IMPOSSIBILE CHE, IN QUESTO CASO, VOI POSSIATE OTTENERE DAI SAUDITI SALAFITI, LA VERITà CIRCA QUESTO CASO! VOI FATE PRIMA A DICHIARARE GUERRA ALLA LEGA ARABA, IO DICO SE, VOI AVETE LE PALLE PER FARLO! 2 MAR - L'Ambasciata italiana al Cairo ha ricevuto oggi pomeriggio una nota verbale con la quale il Ministero degli Esteri egiziano ha trasmesso alcuni dei materiali investigativi richiesti nelle scorse settimane dal governo italiano attraverso canali diplomatici. Non risultano essere stati ancora consegnati altri materiali informativi richiesti dalle note verbali della nostra Ambasciata. Si tratta di un primo passo utile. La Farnesina ritiene tuttavia che la collaborazione investigativa debba essere sollecitamente completata. La Farnesina fa sapere che i primi documenti ottenuti dalle autorità egiziane sono "in particolare informazioni relative a interrogatori di testimoni da parte delle autorità egiziane, al traffico telefonico del cellulare di Giulio Regeni e a una parziale sintesi degli elementi emersi dall'autopsia".
===================
troppo sangue è stato versato: in violazione del Diritto Internazionale: 1. sia, per l'uso dell'Esercito contro il popolo, 2. sia, per la Costituzionale autodeTErminazione dei Popoli, 3. sia, per aver posto in essere un GOLPE! E MAI LA STORIA, POTRà DARE RAGIONE ALLA UE USA! RIUNIFICARE IL DONBASS CON LA UCRAINA, adesso, SAREBBE INSULTARE QUELLI CHE SONO MORTI! TUTTO AVREBBERO POTUTO OTTENERE, CON LA POLITICA, MA, NATO, UE, CIA, HANNO SPINTo i MERKEL Pravy Sector al GENOCIDIO DEL POPOLO RUSSOFONO, ED ORA, DEVONO PAGARNE LE CONSEGUENZE: ANCHE PERCHé CIOCCOLATA INSANGUINATA NON VUOLE CONCEDERE UN PROGETTO DI CONFEDERAZIONE! Modello Cecoslovacchia per l’Ucraina. 02.03.2016(Il capo dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, Zakharchenko, ha esortato a porre fine al conflitto e seguire l’esempio della Cecoslovacchia. Il capo dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, Zakharchenko, ha esortato a interrompere il conflitto con Kiev e seguire l'esempio della Cecoslovacchia: "il modo più semplice per porre fine al conflitto è che Kiev sia d'accordo per un "divorzio" pacifico con il Donbass, come avvenuto tra Repubblica Ceca e Slovacchia". Il senatore Yaroslav Doubrava, vice presidente del Comitato del senato per gli affari dell'UE, che era osservatore alle elezioni nella Repubblica popolare di Donetsk e nella Repubblica popolare di Luhansk, in una intervista a Sputnik ha dichiarato: "Basandomi sulla mia esperienza di frequentazione di queste regioni, posso dire che c'è un'unica possibilità e una via più ragionevole di risolvere il problema. Nel pieno del conflitto armato, io non ho mai detto che dopo questo incubo non ci sarà nessuna reale possibilità di che le regioni orientali rimangano a far parte dell'Ucraina, una possibilità di uan convivenza pacifica in un unico stato". "Poroshenko ha già respinto una proposta sulla confederazione. Quindi, non resta che riconoscere lo status attuale delle repubbiche popolari di Donetsk e Luhansk, delimitarne i confini, e proclamare la loro indipendenza". "Ho davanti agli acchi l'esempio della Crimea. Mentre la penisola era sotto l'autorità di Kiev, le sono stati succhiati tutti i soldi, senza restituirgli nulla. La Crimea è stata impoverita, ogni forestiero ha visto lo stato spaventoso del trasporto pubblico, costruzioni abbandonate, la gente sopravviveva come meglio poteva, senza gas, acqua ed energia elettrica, non ha pagavano le pensioni, l'economia era semplicemente morta. La stessa cosa è accaduta nel Donbass. Non ho alcun dubbio che con l'indipendeza le repubbliche popolari di Dontesk e Luhansk possano rinascere". "Credo che il governo di Kiev, formatosi in seguito ad un colpo di stato, deve tornare al tavolo dei negoziati. La strada della forza non conduce da nessuna parte. Ma temo che si separeranno tanto pacificamente, come hanno fatto cechi e slovacchi, a Kiev non riuscirà con il Donbass. Troppo sangue è già stato versato": http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2198092/modello-cecoslovacchia-ucraina.html#ixzz41lMJ5s29

Il transito del gas attraverso l’Ucraina NON deve essere PIù garantito, E LA UCRAINA DEI PRAVY SECTOR DEVE CADERE NELLA DISPERAZIONE più assoluta: della CIA NATO! http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2197112/transito-gas-ucraina.html#ixzz41lKdV2F5

ma, se CINA e INDIA lasciano andare a distruzione la Russia? poi, LORO vanno anche loro al Bohemian GROVE il Gufo Baal e si fanno stuprare da tutti! SE, NON VOLETE MORIRE NELLA GUERRA MONDIALE VOI DOVETE REALIZZARE, come vuole UNIUS REI, NUOVI: nuovi ASSETTI DEL MONDO!

sappiamo che quando andò: il GENDER OBAMA DArwin con la sua SCIMMIA SODOMA: e loro andarono a farsi stuprare dal GUFO al Bohemian GROVE? a lui la cosa gli piacque! MA, QUESTo TUTTI LO DEVONO COMPRENDERE: " noi non siamo tutti uguali a OBAMA! "

are mine ALL divine prerogatives ] [ tutto quello che io voglio io ho il potere di pretenderlo! ] LA SIRIA NON DEVE ESSERE DIVISA! NON C'è NESSUNA CONCESSIONE CHE PUò ESSERE FATTA AL NWO DEI SATANA MASSONI SALAFITI GENDER DARWIN SALMAN ERDOGAN! [ ANSWER ] 187AUDIOHOSTEM SAID: [ HANDS OFF SYRIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! [FAGGOT]

NON C'è STORIA: HILLARY SI è VENDUTA COME UN TRADITORE AI SATANA DELLE BANCHE CENTRALI: I FARISEI MASSONI, mentre DONAL TRUMP, lui NON LO HA FATTO! [ USA 2016, Hillary e Trump dominano Super Tuesday, ] se, voi VOTATE HILLARY MORIRETE NELLa GUERRA MONDIALE!

si ma CLINTON Hillary è LA più rassicurante GARANZIA di poter continuare a pagare le tasse a ROTHSCHILD! e tutti i Governi del mondo: di dover continuare a pagare il DEBITO PUBBLICO! Dalle urne del super martedì elettorale negli Stati Uniti escono rafforzate le posizioni di Clinton e Trump: http://it.sputniknews.com/politica/20160302/2195596/primarie-usa-trump-clinton.html#ixzz41kiE8aUe

fateli pagare a SALMAN è lui he ha fatto dilaniare la Siria: per realizzare la invasione islamica della UE! In Grecia servono aiuti per 12-15 mila persone

la dichiarazione (choc) degli stati del Golfo. che Hezbollah sia una entità organizzazione terroristica? QUESTO ISRAELE NON POTREBBE DUBITARLO! MA, CHE, LA GALASSIA SUNNITA DI JIHADISTI TERRORISTI: SIANO I SUPER POTERI SAUDITI SACERDOTI DI SATANA DELL'ISLAM? QUESTO NESSUNO PUò NEGARLO, ANCHE: 02.03.2016, NESSUNO PUò ACCUSARE Hezbollah DI ESSERE ANDATO IN SIRIA: PERCHé CHI HA BUONA MEMORIA, SA CHE, LI HO MANDATI IO! ED Hezbollah NON HANNO UCCISO NESSUN MARTIRE CRISTIANO: QUINDI SONO SOTTO LA MIA PROTEZIONE: IN SIRIA ADESSO! Nelle scorse ore i paesi componenti del Consiglio di cooperazione del Golfo hanno dichiarato, tramite un comunicato, che il partito sciita libanese sarà considerato, d'ora in poi, organizzazione ostile. Allo stesso tempo il Ccg ha invitato i cittadini dei paesi del Golfo Persico a lasciare nel più breve tempo possibile i territori di Beirut. La dichiarazione rilasciata nelle scorse ore dai componenti del Consiglio di cooperazione del Golfo (ovvero: Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Qatar) è destinata a destabilizzare, ulteriormente, la sempre travagliata regione mediorientale andando a creare un solco ancora più profondo tra i paesi di orientamento sunnita e da sempre vicini alle posizioni dell'Arabia Saudita e quelli di orientamento Sciita (ovvero Iran e lo stesso Libano). I paesi componenti del Ccg hanno scritto, nel documento rilasciato poche ore fa, che "la scelta di dichiarare Hezbollah organizzazione terroristica è stata assunta in seguito a ripetuti atti ritenuti ostili, commessi da componenti delle milizie libanesi". In particolar modo gli stati del Golfo accusano Hezbollah di aver reclutato giovani attivisti sul suolo dei paesi componenti il Ccg con la finalità di compiere attentati terroristici e destabilizzare così le realtà sunnite. Il partito libanese è stato, inoltre, accusato di sostenere apertamente il contrabbando armi, munizioni ed esplosivi verso i paesi del Ccg, mettendo così in pericolo la sicurezza e la stabilità dei paesi del Golfo. La decisione dei paesi del Consiglio di cooperazione mediorientale giunge poche ore dopo la scelta da parte di Riad di non procedere all'erogazione dei finanziamenti destinati al finanziamento delle forze armate di Beirut e, soprattutto, dopo il discorso pronunciato da Hassan Nasrallah, leader indiscusso di Hezbollah, in cui l'Arabia Saudita è stata additata come responsabile diretta negli attacchi terroristici che hanno insanguinato il Libano nelle scorse settimane: http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2199131/hezbollah-organizzazione-terroristica.html#ixzz41lISdbzz

CHI HA DETTO CHE ALLAH NON PARLA? ALLAH HA PARLATO ANCHE A MAOMETTO! Mosca, la badante della bambina uccisa: "È stato Allah ad ordinarmelo" ED INFATTI TUTTA LA LEGA ARABA SORGE SUL GENOCIDIO DEI POPOLI PRECEDENTI! 15:57 02.03.2016(Mercoledì Gulchekhra Bobokulova, la badante della bambina uccisa, proveniente da Uzbekistan, si è presentata alla sbarra sotto l'accusa di omicidio crudele. Mosca: arrestata donna in hijab con la testa mozzata di un bambino, In tribunale Bobokulova non ha parlato molto, sorrideva e alle questioni dei giornalisti ha solo detto che "è stato Allah ad ordinarmelo". Poi ha aggiunto che non ha intenzione di chiedere scusa ai genitori della bambina uccisa. "Non chiedo scusa a nessuno. Solo Allah", — ha detto. Lunedì a Mosca è stata arrestata una donna alla stazione della metropolitana sospettata dell'uccisione di un bambino, il cui corpo decapitato è stato scoperto dopo l'incendio di un appartamento nella zona nord-ovest della capitale. Lo ha comunicato il portavoce ufficiale del Comitato investigativo di Mosca, Yuliya Ivanova, all'agenzia "Moskva". Mosca: arrestata donna in hijab con la testa mozzata di un bambino: http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2199520/mosca-bambina-uccisa-ordinato-da-allah.html#ixzz41lB1u3J4

IL NWO E SUOI SATANA SPA FED FMI, HANNO IMPREGNATO IL GIAPPONE E LA COREA DEL SUD: COME SI PUò IMPREGNARE DI SPERMA UNA TROIA! FA BENE LA COREA DEL NORD SE VI DISINTEGRA! .. e questo è anche il motivo per cui la Russia non può restituire le isole al Giappone! VOI RECUPERATE LA VOSTRA DIGNITà, E LA SOVRANITà MONETARIA E IO VI FARò DEL BENE!

NON ABBIAMO ALTERNATIVE: "DEVONO ESSERE STERMINATI!" nessu tabulato telefonico, nessun dato di indagine richiesto dalla Italia è stato offerto, nessuna collaborazione congiunta è stata offerta! SI CONSEGNERà solita: "PAPPA PRONTA", E CORROTTA, DI UNA VICENDA CHE SA SOLA INDICA LA ESTREMA MINACCIA CHE LA LEGA ARABA RAPPRESENTA contro TUTTO IL GENERE UMANO! IL CAIRO, 2 MAR... NON ABBIAMO ALTERNATIVE: "DEVONO ESSERE STERMINATI!" Il premier egiziano Sherif Ismail ha dichiarato che "ci sono tentativi di sfruttare il caso del giovane italiano" Giulio Regeni "e dell'aereo russo" esploso in volo nell'ottobre scorso "per influenzare le nostre relazioni esterne". Lo riferisce il sito Al Shorouk citando un'intervista concessa dal primo ministro alla tv pubblica egiziana. La controparte italiana ha chiesto che ci fosse una squadra di lavoro congiunta, scrive da ieri sera il sito sintetizzando le dichiarazioni di Ismail, e quando emergeranno risultati saranno immediatamente pubblicati in piena trasparenza e con i dettagli.

OVVIAMENTE, è incontestabile il fatto che: 1. l'amore tra gli animali, è un amore più nobile, 2. dell'amore di una prostituta, poi, 3. abbiamo l'amore tra i GAY, 4. l'amore tra marito e moglie, 5. L'AMORE DEI SANTI, e poi, 6. abbiamo anche l'amore di Dio, ed ovviamente, tra i VARI amori? NOI NON FACCIAMO DI TUTT'ERBA UN FASCIO!

tutte chiacchiere per dire che: " se non la smettiamo di pagare le tasse a Rothschild? NOI DALLA MERDA NON USCIAMO PIù! " Forti dubbi sulle politiche della Fed e delle banche centrali [ SOVRANITà MONETARIA SUBITO! ] 10:01 25.01.2016) Emerge sempre più chiaramente che, per far fronte agli effetti della grande crisi finanziaria globale, il metodo e le politiche della Federal Reserve e delle altre banche centrali non funzionano. Adesso anche gli economisti della Banca dei Regolamenti Internazionali di Basilea, che coordina tutte le banche centrali, lo affermano. La Fed e le altre, in primis la Bce, hanno affrontato il fenomeno delle tre B, la bassa crescita, la bassa inflazione ei bassi tassi di interesse, con una politica monetaria espansiva. Hanno enfatizzato gli aspetti ciclici della domanda ritenendo le prolungate politiche di Quantitative easing atte a far crescere la domanda e i consumi riattivando un certo dinamismo economico. In realtà tale approccio ci sembra semplicistico e di breve respiro: http://it.sputniknews.com/economia/20160124/1949447/politica-fed-bce-crisi-banche.html#ixzz41l9ydxhS

ah è lui "Joseph F. Dunford, Jr." il segretario alla Difesa statunitense, quello che invece di ubbidire ad OBAMA e KERRY sulla Siria ubbidisce a AIPAC NEOCON E BUSH NWO: il governo occulto parallelo mondiale banche spa centrali!

LaVeraScienza https://plus.google.com/b/114420325854747577640/117217739848175447522
+666 MUCCA USA CIA PAZZA NATO ] [ Grazie a lei. Benvenuto nel canale della Vera Scienza, dove troverà la testimonianza di molti scienziati che dimostrano le prove della Creazione divina!

I SATANA SPA FED E I FARISEI SALAFITI MASSONI: sono per realizzare il TRIONFO DELL'ERA DI LUCIFERO! Siria, Assad: Embargo occidentale sta provocando una catastrofe umanitaria, 02.03.2016, Intervistato dall’emittente tedesca ARD il presidente ha puntato il dito anche contro: Turchia, Arabia Saudita e Qatar che a suo dire: e a DIRE DI TUTTI: loro sostengono i terroristi: galassia JIHADISTA MONDIALE. L'embargo occidentali nei confronti della Siria sta provocando una catastrofe umanitaria nel paese. Lo ha detto il presidente siriano Bashar Assad intervistato dall'emittente tedesca ARD, riferendosi alle sanzioni imposte nel 2011 da Washington. "Il disastro e l'incubo di cui sto parlando sono stati creati non solo dai terroristi che uccidono e distruggendo, ma anche dall'embargo che l'Occidente ha imposto contro la Siria che colpisce tutti i cittadini senza eccezione", ha detto Assad che lo scorso mese ha lanciato un'accusa simile in una intervista con il quotidiano spagnolo El Pais. Il leader siriano ha esortato a porre fine al contrabbando di armi e altri supporti logistici provenienti da Turchia, Arabia Saudita e Qatar, che ha accusato di sostenere i terroristi. "Se questi paesi adempiano ai loro obblighi, posso garantire che non ci saranno problemi con la fine di questo incubo", ha sottolineato Assad: http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2193907/siria-assad-embargo-disastro-catastrofe-umanitaria.html#ixzz41kLDE2Xp

BUSH 666 SPA FED ] Se voi mettete nel bidone di acido solfoico: il vostro cannibale CIA 187AUDIOHOSTEM? POI, CHI AVRà PIETà DI VOI?

SE, IO HO CAPITO BENE: questo confuso articolo, POI, LA DONNA A "LIVELLO BASSO" NON è UN ESSERE UMANO.. LOL. 1. poi. non dovrebbero incolpare Zapatero BESTIALISMO per tutti i mali del mondo! quindi, la più perfetta tra LE DONNE, lei VALE: 1/4 circa, di un solo UOMO, VISTO CHE UN UOMO PUò SPOSARE 4 DONNE, CHE è PER QUESTO: che il super VERGINE pedofilo Maometto: lui ha potuto sposare 7 donne: perché lui è stato un SANTONE! Accademia saudita:“La donna è un essere umano?” 02.03.2016 (Nei paesi arabi, tra gli utenti dei social network è iniziata un’accesa discussione sull’annuncio di una conferenza in Arabia Saudita dal titolo “La donna è un essere umano?” L'Accademia saudita di formazione e consulenza della popolazione ha pubblicato l'annuncio di una conferenza dal titolo provocatorio, un tema che colpisce le donne nella società e il loro ruolo nella famiglia. Senza sapere il contenuto della imminente conferenza, molti utenti di Facebook e Twitter hanno iniziato a scrivere commenti dai toni di condanna contro l'Accademia, che è stata costretta a rilasciare una dichiarazione pubblica sul proprio account di Facebook, tra cui c'erano le seguenti parole: Noi siamo una comunità musulmana con un unico dio e un unico profeta. Noi, in quanto l'Onnipotente ci ha dato la forza, abbiamo evitato la faziosità, così come abbiamo dovuto rispondere di ciò. L'interpretazione del titolo va intesa in questo modo: la donna a livello alto, medio e basso. Purtroppo molti hanno interpretato il titolo con il concetto di donna al livello basso, che è nostra madre, nostra moglie, nostra sorella, nostra figlia… il titolo non osava sminuire il ruolo della donna: http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2197793/donne-mondo-arabo.html#ixzz41lCW1isX

se, c'è qualcosa che funziona come le banche: artigiane, cooperative, ecc.. tutte le banche minori dislocate sul territorio? NEL SISTEMA MASSONICO SPA FED FMI, BCE, poi, LE DEVONO DISTRUGGERE, PER FINIRE DI ROVINARE I POPOLI: definitivamente! 02.03.2016 Da un po’ di tempo le banche regionali e quelli di credito cooperativo sono al centro della discussione: http://it.sputniknews.com/economia/20160302/2197439/ruolo-banche-minori-crescita-economica.html#ixzz41l92eS2x

FARISEI POSSONO SOPRAVVIVERE AI MUSULMANI, ma, NON POSSONO SOPRAVVIVERE A EBREI E CRISTIANI: ECCO PERCHé, LI FARANNO UCCIDERE DAI MUSULMANI! Tata-killer, Allah mi ha chiesto uccidere" Per gli investigatori ha agito sotto influenza dEGLI 'istigatori' ERDOGAN SHARIA SALMAN I SALAFITI! La 38enne, originaria dell'Uzbekistan e priva del permesso di soggiorno in Russia, si è mostrata sorridente e ha salutato i presenti con la mano. QUESTO ATTACCO è IDEOLOGICO SHARIA, noi dobbiamo sterminare gli islamici in tutto il mondo! FARISEI POSSONO SOPRAVVIVERE AI MUSULMANI, ma, NON POSSONO SOPRAVVIVERE A EBREI E CRISTIANI: ECCO PERCHé, LI FARANNO UCCIDERE DAI MUSULMANI!

mi piace vedere la LEGA ARABA totalmente nel panico: "se lo meritano" dato che, con i satana della CIA: governo occulto e parallelo NWO SpA FED, loro avevano progettato di distruggere Europa Israele e tutte le Nazioni del mondo!

Erdogan sa di essere prezioso per la NATO, e cosi mentre capesta la GRECIA continuamente, inserisce in Europa più musulmani che gli è possibile: di inserire, perché, il NWO ha deciso di islamizzare la Europa! ] [ La Turchia vieta il transito nelle sue acque territoriali alla flotta NATO ] QUINDI LA NATO è UN IMPELLENTE PERICOLO DI STERMINIO PER I POPOLI EUROPEI! 02.03.2016 (La Turchia si rifiuta di lasciar entrare nelle sue acque territoriali il secondo gruppo navale militare della NATO diretto nel Mar Egeo per il monitoraggio del flusso di migranti tra Turchia e Grecia e per fornire assistenza alle imbarcazioni con i migranti. Lo ha reso noto RIA Novosti citando la azienda radio televisiva RTBF. Secondo la RTBF, le autorità turche hanno giustificato la loro posizione sostendendo che il comandante del gruppo navale NATO, composto da quattro navi, il contrammiraglio tedesco Jörg Klein, deve recarsi ad Ankara per "la determinazione della zona dove in cui si trova (il gruppo navale)". Berlino e Ankara condurranno delle trattative su questa questione, sostiene il comunicato. Inoltre, l'azienda radio televisiva ha sottolineato che le autorità turche non manifestano entusiasmo nei confronti dell'ammissione sul proprio territorio dei profughi che saranno salvati dalle navi della NATO nel Mar Egeo.
La decisione della spedizione del secondo gruppo navale militare ONU è stata presa l'11 febbraio durante l'incontro tra i ministri della Difesa dei 28 paesi NATO a Bruxelles: http://it.sputniknews.com/mondo/20160302/2194667/turchia-nato-flotta.html#ixzz41kJzW6OH

IL CAPRONE DICE: "CORNUTO" AL MONTONE! eih ragazzi, voi siete islamici sharia: manici religiosi, assassini seriali, criminali nazisti: con cui è impossibile vivere insieme: senza essere schiavi dhimmi che devono morire: perché voi siete la teologia della sostituzione E DEL GENOCIDIO! Per i Paesi del Golfo, Hezbollah sono terroristi. "Responsabili di azioni ostili", secondo Segretario Generale CCG

circa: sindaco Kiev Vitalij Klyčko HA DETTO: "Noi difendiamo il nostro territorio, noi difendiamo il nostro paese" ] REALLY? [ ma, NESSUNO HA VISTO CHE SONO STATI ATTACCATIDA QUALCUNO, MENTRE, TUTTI HANNO VISTO CHE CON L'ESERCITO SONO ANDATI A FARE IL GENOCIDIO NEL DONBASS, E PER QUESTO CRIMINE DELITTO DI GENOCIDIO? ONU la troia Darwin SpA FMI GENDER, NON GLI HA DETTO NIENTE!

LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI SpA Banche CENTRALI ROthschild: alto tradimento sistema regime Bildenberg: NWO, SE, la memoria non mi inganna, tutti i problemi della RUSSIA sono iniziati quando ha optato per il diritto naturale della FAMIGLIA, perché, voi GENDER pervertiti a Sodoma? voi non siete stati felici!

signora Ministro della Difesa PINOTTI, come ella fa l'alleato islamico SHARIA nazista saudita iraniano e turco? SENZA RENDERSI RESPONSABILE E COMPLICE di ECCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI DEL MONDO? COSA, LUCIFERO NWO è il suo SPA FED Gufo questo è IL SUO DIO?

e che se ne fottono loro: gli islamici sharia nazisti assasini? tanto pagano: il conto dei danni, i sauditi salafiti wahhabiti, sono loro: 1. i padroni della LEGA ARABA adesso: 2. il governo occulto islamico mondiale: 3. la galassia jihadista terrorismo mondiale! ] [ Turismo egiziano dal novembre 2015 ha perso circa 2,3 miliardi di dollari: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2182716/turismo-egitto-perdite.html#ixzz41YIALgUh

O: 1. dichiarare illegale sharia in tutto il mondo; O: 2. GUERRA MONDIALE NUCLEARE!

i pravy MERKEL Sector CIA NATO SpA FED ] il regime Bildenberg i nazisti sono ritornati per realizzare il pogrom del popolo russofono! 2 MAR - Tre militari ucraini sono stati uccisi nelle ultime 24 ore nel Donbas mentre altri 14 sono rimasti feriti. Lo ha detto il portavoce presidenziale Andriy Lysenko in un incontro con la stampa a Kiev. Lo riporta Interfax.

IN EFFETTI LE SINISTRE (I MASSONI ROTHSCHILD SPA )SI ARRABBIANO MOLTO, QUANDO I LORO GIUDICI MASSONI DI SINISTRA FANNO LE INCHIESTE ANCHE CONTRO DI LORO, E NON CONTRO I LORO OPPOSITORI POLITICI SOLTANTO! Nuova grana per la presidente brasiliana Dilma Rousseff. Il ministro della Giustizia Jose' Eduardo Cardozo, un fedelissimo della presidente, ha annunciato di voler lasciare l'incarico in seguito alle critiche ricevute dall'interno del Partito del lavoratori (Pt, di sinistra) dopo l'apertura di una inchiesta giudiziaria nei confronti dell'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva, fondatore ed eminenza grigia del Pt.

QUESTA è UNA POLITICA SBAGLIATA! POICHé, LE BANCHE CENTRALI HANNO RUBATO LA SOVRANITà MONETARIA AI POPOLI (ALTO TRADIMENTO) POI, I DEBITI DEVONO ESSERE NEGATI, è ROTHSCHILD SPA FMI, CHE LI DEVE PAGARE A TUTTI!! Argentina, accordo sul debito con hedge fund Usa, 01.03.2016(Il mediatore incaricato per trattare con i fondi statunitensi: ristrutturazione del debito argentino vicina. Sarebbe ad una svolta il braccio di ferro tra l'Argentina e gli hedge fund americani, a distanza di 15 anni da default che costò al Paese 82 miliardi di dollari. Secondo quanto riferito in queste ore da Daniel Pollock, mediatore chiamato a trovare un accordo tra le parti, ha riferito della firma su un accordo preliminare avvenuta questa notte a New York. L'intesa prevederebbe il pagamento di una cifra attorno ai 4,65 miliardi di dollari ai cosiddetti holdouts, ossia quei creditori che si oppongono alla ristrutturazione del debito argentino. L'Argentina con questo accordo liquiderà così il 75% di quanto stabilito dalle sentenze che l'avevano vista soccombente per non avere rimborsato a pieno i titoli di Stato al centro del default del 2001: http://it.sputniknews.com/economia/20160301/2190794/agrentina-accorda-hedge-fund-debito-usa.html#ixzz41fhWSP2V

Donald TRUMP potrebbe essere il Primo Presidente degli USA dopo J Keneedy: dico: "se, non si fa ammazzare anche lui!" ] [ la potente macchina mediatica massonica finanziaria ha paura, e questo è una ottima patente di promozione per Donald TRUMP: dopo tutto chi non sarebbe orgoglioso della Frase di Mussolini che ha detto: "meglio un giorno da leone che 100 da pecora?" LE FRASI GIUSTE SONO GIUSTE IN SE STESSE! inoltre, quale democrazia massonica senza sovranità monetaria: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE, è mai esistita dopo la seconda guerra mondiale? CHI NON SCEGLIE Donald TRUMP: SCEGLIE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE OVVIAMENTE! "L'Europa, terra in cui il fascismo è nato, guarda con sgomento l'ascesa di Donald Trump", scrive il Times, sottolineando come ci sia grande preoccupazione a Londra, Parigi e Berlino: "L'Europa sa che le democrazie possono collassare".

MA TU VEDI CHE CAZZO HANNO FATTO, I SAUDITI SALAFITI WAHHABITI, CHE CONTROLLANO LA LEGA ARABA, E QUEL GAY DI AL-SISSI DI EGITTO, A QUESTO POVERO RAGAZZO INNOCENTE!! ROMA, 1 MAR - Giulio Regeni è stato interrogato per sette giorni prima di essere ucciso: le ferite ritrovate sul suo corpo dimostrano che le torture sarebbero avvenute ad intervalli di 10-14 ore. "Questo significa che chiunque sia accusato di averlo ucciso, lo stava interrogando per ottenere informazioni". Lo riferiscono in esclusiva alla Reuters - che pubblica la notizia sul suo sito - due fonti della procura egiziana che a loro volta riportano la testimonianza di Hisham Abdel Hamid, direttore del dipartimento di medicina legale del Cairo, che ha eseguito l'autopsia.

questi bastardi NAZISTI: GENOCIDIO MERKEL Pravy Sector CIA CECCHINI GOLPE, BOIA BILDENBERG! loro si mettono le mine, e loro si ammazzano da soli! ] GIà NON RIDE SEMPRE LA MOGLIE DELL'ASSASSINO MASSONE! [ 1 MAR - Un mezzo militare é saltato su una mina nel Donbass: almeno tre soldati ucraini sono morti e almeno altri due sono rimasti feriti. Lo riporta l'amministrazione regionale di Lugansk, precisando che i soldati deceduti appartenevano all'80esima brigata e che la tragedia é avvenuta oggi sulla strada tra Novotoshkovskoe e Gorskoe.

SALMAN SAUDI ARABIA ] [ se, il NWO dei satana farisei massoni aggredisce: Cina e Russia, devono morire più di 5milardi di persone; se, aggredisce la LEGA ARABA devono morire più di 2miliardi di persone! IL POTERE FINANZIARIO HA PLASMATO IN PROFONDITà LE NOSTRE RELIGIONI E LE NOSTRE ISTITUZIONI E LE NOSTRE RELAZIONI SOCIALI! il potere finanziario ha plasmato nel profondo, pervetendo, le coscienze degli uomini: quindi, gli uomini non sono più liberi di esprimere un consenso: infatti, tutti i media che sono finanziati dal NWO occultano un altra legittima visione del mondo! MA, chi ha i concetti e i termini per esprimere il mio linguaggio? NON SARà IO CONSIDERATO DAI MIEI CONTEMPORANEI COME UN ALIENO? CHI MI PUò CAPIRE? QUESTO DEL 666 NWO SPA FED FMI è UN POTERE SOPRANNATURALE LUCIFERINO, è ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE!

e perché, questo generale Philip Breedlove GENDER DARWIN religion, SpA NWO, lui vuole dichiarare guerra alla RUSSIA? Perché, Putin non doveva dire ai gay culto: " voi quando fate le cose sporche a Sodoma? voi non vi fate vedere, Gay pride, anche dai bambini! " E QUESTO è IL VERO MOTIVO PER CUI DEVE SCOPPIARE LA GUERRA MONDIALE! mentre Allah Akbar ha pensato: " tra i due litiganti il pedofilo poligamo gode!" PERCHé QUESTA TERZA GUERRA MONDIALE NUCLEARE? questa è TUTTA UNA brutta STORIA DI PERVERTITI SESSUALI!

ok QUESTO è L'INIZIO DELLA FINE: PER TUTTA LA LEGA ARABA: PER TUTTI I SUOI DELITTI SHARIA: TUTTI OMICIDI SERIALI DI PERSONE INNOCENTI: VIOLAZIONE DI DIRITTI UMANI E DI LIBERTà DI RELIGIONE: IL NAZISMO ] [ Parlamento Europeo chiede l'embargo di armi all'Arabia Saudita, 01.03.2016 Chiesto anche il cessate in fuoco nello Yemen. Nel silenzio mediatico, il Parlamento europeo ha chiesto ai Paesi membri dell'Unione Europea e all'Alto Rappresentante Ue per gli affari esteri, d'iniziare un percorso verso l'embargo di armi verso l'Arabia Saudita. La risoluzione approvata, che prevede anche un cessate il fuoco nello Yemen che metta fine ai raid sauditi e ai combattimenti sul terreno, è stata votata da un ampio fronte trasversale, composto dai gruppi parlamentari S&D, ALDE, Verdi, EFDD, GUE.
Per il gruppo dei Verdi la richiesta d'embargo "riflette l'esasperazione di un continente che ha dovuto rapportarsi con l'impunità per la strage di migliaia di civili nello Yemen per mano dell'Arabia Saudita". Nello Yemen l'86% delle vittime dei bombardamenti sauditi sono civili. Non a caso vengono costantemente presi di mira ospedali, scuole, edifici pubblici.
In Italia la Legge 185/90 proibisce la vendita di armi a paesi in conflitto armato. Eppure sono almeno 6 le spedizioni di bombe verso l'Arabia Saudita registrate negli ultimi mesi.
 Correlati:
L'Arabia Saudita ha schierato i caccia in Turchia
Tutto regolare tra Italia e Arabia Saudita
L’Arabia Saudita ha l’atomica
Putin pronto alla terza guerra mondiale se l'Arabia Saudita invade la Siria
Assad mette in guardia Turchia e Arabia Saudita dall'invasione in Siria: http://it.sputniknews.com/politica/20160301/2192926/parlamento-europeo-arabia-saudita-embargo-armi.html#ixzz41goRQVrV

fottiti LUCIFERO Allah, islamico dogmatico assassino inquisitore sharia: il nazismo sotto egida: ONU OCI AMNESTY CIA NATO spa FED SpA FMI, NWO

questo generale Philip Breedlove è il coglione che è pronto a vincere una guerra contro: la RUSSIA CINA E INDIA! Nella scorsa settimana c'è stato un incremento di attività militari lungo la linea di contatto di Donbass in Ucraina. Lo ha affermato il Comandante supremo delle forze Alleate in Europa della Nato (Saceur), il generale Philip Breedlove. "Le attività lungo la lindea di contatto a Donbass sono aumentate molto — ha affermato —. È stato riportato da fonti abbastanza attendibili che nelle scorse 24 ore ci sono stati 71 incidenti nell'area: schermaglie, scontri a fuoco, attività di cecchini e di artiglieria, ecc..".
Tank ucraino nel Donbass: http://cdn2.img.it.sputniknews.com/images/103/64/1036437.jpg
L'alto ufficiale ha rilevato anche che nella scorsa settimana ci sono stati oltre 450 eventi di questo tipo. Gli Accordi di Minsk, firmati a febbraio del 2015, prevedono lo stop alle ostilità, il ritiro di tutte le armi pesanti da una zona-cuscinetto di 18 miglia dalla linea di contatto e alcune riforme costituzionali.
NATO e Ucraina collaboreranno nel campo delle operazioni speciali: http://it.sputniknews.com/politica/20160302/2197247/ucraina-nato-donbass.html#ixzz41kjI2rpb

IL CARNEFICE NAZISTA sindaco Kiev Vitalij Klyčko si scusa per le sue origini ucraine: anche PERCHé PER LUI è MEGLIO FARE L'AGUZZINO CHE IL PUGILE! [ 01.03.2016, sindaco di Kiev Vitalij Klyčko al canale televisivo Al Jazeera. Quando il conduttore gli ha chiesto se conosce Amnesty International, il sindaco di Kiev ha risposto: "Scusatemi, vengo dall'Ucraina". [ Questo è avvenuto al tempo della controversia sulle violazioni dei diritti umani nel Donbass da parte delle forze armate ucraine. Il conduttore ha citato le tesi del rapporto di Human Rights Watch e Amnesty International, in cui si dice, in particolare, che le forze armate ucraine e le formazioni armate belligeranti dalla parte di Kiev violano i diritti umani, compiono crimini contro i civili, rapiscono e torturano le persone. Il conduttore ha posto a Klyčko la domanda sulla presenza nella zona del confltto di battaglioni di volontari di tendenza nazista, come Azov. Rispondendo, il sindaco ha dichiarato che tali affermazioni sono "menzogne" e "propaganda". Quando il conduttore ha detto che questo è un fatto documentato, dei guerriglieri che usano le svastiche ne ha parlato pure la stampa americana, ma Klyčko ha evidenziato che lui svastiche non ne ha viste. "Noi difendiamo il nostro territorio, noi difendiamo il nostro paese" ha ripetuto diverse volte Klyčko, rispondendo al conduttore a proposito della posizione delle autorità di Kiev e delle forze armate. Quando il conduttore gli ha chiesto se conosce Amnesty International, il sindaco di Kiev ha risposto: "Scusatemi, vengo dall'Ucraina".
Correlati:
ONU: Kiev pronta ad ammettere violazioni dei diritti umani
Russia, il rapporto sui diritti umani in Ucraina “non è obiettivo”
Kiev recede ufficialmente da diverse norme sui diritti umani nel Donbass: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2189495/sindaco-kiev-scuse.html#ixzz41fF0Z4IP

IHATENEWLAYOUT IE 666 UFuckWithWrongPerson SAID ME: "who his datagate???" ] answer [ This is right ] ALIENS ABDUCTIONS: agenda NWO demonic TECHNOLOGY NEURONAL CONNECTIONS: GMOS A.I., ALIEN TECHNOLOGY, THAT KNOW their about Datagate?

A TUTTI I GOVERNI ] voi negate il debito ALLE BANCHE, poi, quando vengono per farvi del male, voi dite: "che c'è, NOI dobbiamo chiamare Unius REI?" poi, vedrete come se ne andranno in silenzio! il DEBITO DELLE NAZIONI PER TANTI MOTIVI DIVERSI è UN CRIMINE CHE NON SI DEVE PAGARE, E NESSUNO LO DEVE PIù PAGARE!

https://plus.google.com/117217739848175447522/posts/QodYgEKZADw Lo scienziato B.Malone da prove della CREAZIONE e dimostra che l'EVOLUZIONE non è scientifica. Pubblicato il 01 mar 2016. Bruce Malone ha trascorso 30 anni a lavorare come un leader di ricerca per il "Dow Chemical Corporation", ha una laurea in ingegneria chimica, ed è responsabile per le innovazioni chiave che hanno portato a 18 brevetti.
Ma la sua passione è condividere la rilevanza e le prove per la creazione, quindi si ritirò presto per diventare direttore a tempo pieno di ricerca per la verità scientifica che da prova della CREAZIONE.
Bruce ha parlato ampiamente, da università laiche a gruppi cristiani, in 12 paesi.
Dal 2008 Bruce ha dato quasi 800 lezioni a più di 50.000 persone. Più di 60.000 libri sulla credibilità scientifica della creazione sono stati donati a studenti e a prigionieri.
Bruce Malone porta la scienza viva attraverso racconti e dimostrazioni, dimostrando che la creazione è la spiegazione più razionale per il mondo che ci circonda.
Lo scopo di entrambi i suoi libri e le sue conferenze è quello di aiutare il profano non scientifico a capire l'importanza della creazione, motivare e fornire loro informazioni scientifiche per condividere queste verità. https://youtu.be/1dhcZFnMUiw

LUCIFERO signora Ministro della Difesa PINOTTI SpA Banche CENTRALI ROthschild: alto tradimento sistema regime Bildenberg: ED IO DUBITO CHE, QUALCUNO POSSA CALUNNIARE E DIRE CHE: UNIUS REI POSSA ESSERE UN CATTIVO RAGAZZO, NO! PERCHé TUTTI I SACERDOTI DI SATANA della CIA NSA, CHE QUì IN YOUTUBE IO NON HO UCCISO ANCORA? LORO LO POSSONO RACCONTARE!

Espansione Nato Allah akbar, in Medio Oriente SPA FMI, rafforzata la partnership col Kuwait SHARIA: CHE BEL CALIFFATO DI NAZISTI MASSONI SATANISTI ISLAMICI NWO, PER AMMAZZARE TUTTI I MARTIRI CRISTIANI DEL PIANETA: QUESTO è PROPRIO L'ANTICRISTO: DI TUTTI I DIRITTI DI SATANA SOTTO EGIDA ONU IMAM: TUTTO NELLA FICA DELLE BAMBINE SPOSE: POLIGAMIA: MORTE A TUTTI GLI INFEDELI! 01.03.2016, Strutturare, rafforzare e potenziare la presenza dell'Alleanza Atlantica nelle aree di crisi dell'Asia sud-occidentale per poter agire in tutto lo scenario mediorientale con maggiore rapidità e preparazione. Questi, in estrema sintesi, gli obiettivi primari della visita istituzionale di Jens Stoltengerg (segretario generale della Nato) in Kuwait. Ministro Esteri Lettonia: Paesi Baltici si aspettano aumento numero truppe NATO. La visita del massimo rappresentante dell'alleanza militare transnazionale che unisce 28 paesi è avvenuta all'interno del programma Ici (Istanbul Cooperation Initiative, ovvero iniziativa di cooperazione di Istanbul), coordinamento nato per promuovere la collaborazione tra i paesi del Patto atlantico e le nazioni del Golfo (ovvero Baharain, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Oman, Qatar e lo stesso Kuwait). Una delle finalità della partnership ancora in corso di formazione, è quella di rendere la presenza del personale militare dell'Alleanza in tali realtà più "semplice", permettendo ad esempio, il transito di mezzi, uomini e strutture più immediato all'interno di questi paesi. "Il centro regionale Nato-Ici, che avrà sede proprio in Kuwait — si legge in una nota dell'Alleanza —, si occuperà di numerose attività: dall'analisi strategica, alla pianificazione degli interventi umanitari, passando per la cooperazione militare e diplomatica". Durante la visita il segretario Stoltenberg ha sottolineato quanto la sicurezza dell'area del Golfo sia direttamente legata a quella dei paesi che compongono la Nato. "In un mondo così pericoloso — ha affermato il segretario generale —, sia la Nato che il Kwuait condividono il medesimo obiettivo: salvaguardare la pace e rispondere alle emergenze umanitarie come quella in Siria. Per questo motivo è importante che, anche negli anni a venire, la cooperazione diventi sempre più stretta". Il segretario Stoltenberg ha poi siglato un accordo con Khaled Al-Sabah, ministro degli Esteri del Kuwait, per permettere il transito di personale e attrezzature Nato attraverso attraverso il paese: http://it.sputniknews.com/politica/20160301/2192330/nato-espansione-medio-oriente.html#ixzz41fthJQka

un mio amico, come me, collega di Religione IRC (materia facoltativa), mi ha confidato: che, il suo alunno migliore, in realtà, è un adolescente gay luciferino culto religion, in piena fase di attività sessuale, tanto che cammina con le gambe deformate, che, questo alunno è ormai, convinto, che, godendo lui, tutti i favori del NWO BUSH SPA BANCHE CENTRALI FMI satana PARALLELO Governo occulto mondiale? poi, insieme al loro dovrà andare all'inferno: ANCHE! e il mio collega è soddisfatto di lui, non perché è riuscito a convincerlo su qualcosa, no! mi ha detto: "il mio migliore alunno? non si avvale nemmeno della mia materia!" - "Però, almeno, è una soddisfazione parlarsi chiaramente!" "lui è CONVINTO! ANDRà ALL'INFERNO!"

NATO ERDOGAN LUI è ISIS: INFATTI ENTRAMBI, OLTRE A COMMERCIARE IL PETROLIO, NON RISPETTANO LA TREGUA: ENTRAMBI! Siria, da inizio tregua morti più di 150 curdi, 01.03.2016 Siria, da inizio tregua morti più di 150 curdi. Più di 150 militanti curdi sono morti nella città di Aleppo e nel cantone di Afrin negli ultimi quattro giorni, da quando la tregua siriana ha preso il via. Lo ha detto il portavoce del Kurdistan National Congress, Selahattin Soro: http://it.sputniknews.com/mondo/20160301/2192461/siria-tregua-kurdi-vittime.html#ixzz41fvA7Mg2

SpA FMI, SPA FED, SPA BCE: per creare LORO: il NOSTRO denaro dal nulla, E per indebitare i popoli, questo è un crimine di satanismo e distruzione del genere umano: PERCHé, derubando il signoraggio bancario, LORO SONO DIVENTATI I PADRONI DEGLI STATI E I MACELLAI DEI POPOLI SCHIAVIZZATI! quindi, NON CI PUò ESSERE UNA SOLUZIONE POLITICA PER QUESTO DELITTO abnorme: O DEVONO ESSERE UCCISI TUTTI I FARISEI MASSONI, O DEVE ESSERE ANNIENTATO IL GENERE UMANO!

SALMAN SAUDI ARABIA ] [ sono forse io un fariseo o un salafita, per voler fare del male a qualcuno in questo pianeta? POSSO IO DANNEGGIARE QUALCHE RELIGIONE? SGRETOLARE SCREDITARE un QUALCHE POTERE POLITICO? [ certo che no! ] 1. hanno ucciso Saddam (con ogni calunnia e menzogna) per rubargli il signoraggio bancario; 2. hanno ucciso Gheddafi, perché aveva il progetto di far risorgere la AFRICA dalla sua schiavitù, e fare una banca africana: con sovranità monetaria. 3. Anche la Chiesa Cattolica ha fatto 600 scomuniche contro la massoneria, prima di essere corrotta ed espugnata anche lei! ] TUTTI ABBIAMO PAGATO UN PREZZO DI SANGUE ENORME PER VEDERE SORGERE IL NWO ] [ ED ADESSO SE NON VI UNITE TUTTI A ME? PRESTO ADORERETE LUCIFERO IN TUTTO IL MONDO: CHE GIà LO STATE FACENDO! E PRESTO SARETE MACELLATI, GLI UNI CONTRO GLI ALTRI, NELLA GUERRA MONDIALE, PERCHé è QUESTO IL POTERE DEMONIACO DEI FARISEI!

petizione del Ministro PINOTTI al boia islamico sharia ERDOGAN: teologia della sostituzione: genocidio a tutti: MEGLIO LUI CHE IL LUCIFERO DELLA NATO! ] 25 febbraio 2016 [ Circa 200 civili, tra cui almeno 12 bambini, sono intrappolati da giorni negli scantinati di alcuni edifici di Sur, il centro storico della 'capitale' curda Diyarbakir nel sud-est della Turchia, sotto coprifuoco totale da quasi 3 mesi nell'ambito del conflitto tra Ankara e il Pkk. A denunciarlo è il partito filo-curdo Hdp. Secondo la deputata Sibel Yigitalp, in contatto con alcuni dei civili bloccati, le loro condizioni sarebbero allarmanti e il rischio di essere colpiti durante gli scontri sempre più alto. Tra i bambini intrappolati ci sarebbe anche una neonata di soli 4 mesi. L'Hdp ha lanciato un appello alla comunità internazionale per fare pressione sul governo turco per "togliere il coprifuoco, anche se temporaneamente, per permettere un trasferimento sicuro dei civili al di fuori della zona di conflitto". Ieri Ankara aveva sostenuto che ci sarebbe stata una finestra durante le operazioni militari per permettere ai civili che ne fanno richiesta di abbandonare la città in sicurezza.

07-01-2016 00.00 - TURCHIA - STATI UNITI Istanbul: al via il processo contro Fethullah Gulen, grande accusatore di Erdogan Il leader religioso e fondatore di Hizmet è inquisito (in contumacia) per aver cercato di “rovesciare” il governo di Ankara. Egli è imputato assieme ad altre 68 persone, fra cui gli ex vertici della polizia di Istanbul. Un tempo alleato, ora è il nemico numero uno di Erdogan: ha accusato il figlio e personalità a lui vicine di corruzione. Gli Stati Uniti respingono la richiesta di estradizione.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36331]
05-01-2016 00.00 - SIRIA - TERRA SANTA P. Dhiya Azziz, parroco in Siria, è stato liberato Ad annunciarlo è la Custodia di Terra Santa, che esprime soddisfazione per l’esito positivo della vicenda. Al momento non vi sono ulteriori dettagli sul rapimento, per “motivi di riservatezza”. Un ringraziamento verso “quanti ci hanno aiutato ad ottenere la sua liberazione”. La speranza per gli altri sacerdoti e religiosi rapiti.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36283] 28-12-2015 00.00 - SIRIA Siria: nessuna novità sulla sorte di p. Azziz, francescano rapito a Natale, Dal 23 dicembre si sono perse le tracce di p. Dhiya Azziz, rapito mentre si trovava a bordo di un taxi con altre persone. Egli tornava nella sua parrocchia di Yacoubieh, dopo aver visitato i genitori in Turchia. Egli era già stato oggetto di un sequestro lampo nel luglio scorso. La Custodia chiede di pregare per la sua liberazione.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36252]
23-12-2015 00.00 - TURCHIA Bartolomeo: il Bambino Gesù, costretto a divenire un rifugiato, “è il reale difensore dei profughi di oggi”Il messaggio del Patriarca ecumenico per il Natale. “Una ignominia per il genere umano” il fatto che anche oggi molti bambini, “che hanno diritto
alla vita, alla educazione e alla crescita all’interno della propria famiglia”, sono costretti a lasciare la propria terra. Aiuto e assistenza per quei fratelli “saranno per il Signore che nasce doni assai più preziosi dei doni dei magi”.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36233]
18-12-2015 00.00 - ISRAELE - TURCHIA Israele e Turchia, accordo preliminare per "normalizzare” i rapporti Le relazioni fra i due Paesi si erano inasprite nel 2010, in seguito
all’attacco israeliano alla Mavi Marmara, in cui erano morti 10 attivisti turchi. Israele promette di risarcire le famiglie delle vittime. Ankara farà cadere le accuse e le rivendicazioni verso Israele. Sul piatto anche un accordo relativo a un gasdotto.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36187]
15-12-2015 00.00 - ASIA Vendite di armi: aumentano in Asia, diminuiscono in America ed Europa I dati dello Stockholm International Peace Research Institute (Sipri) mostrano che gli Stati Uniti dominano il 54% del settore ma registrano una diminuzione dei ricavi. I produttori emergenti provengono dall’Asia, con Russia, India, Turchia e Corea del Sud in testa. In Europa aumentano le vendite solo Germania e Svizzera.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36155]
03-12-2015 00.00 - TURCHIA - RUSSIA Mosca: Erdogan compra petrolio dallo Stato islamico. La replica: “Calunnie”Per il vice-ministro della Difesa russo il presidente turco e la famiglia traggono beneficio “diretto” dal greggio commercializzato dai jihadisti. I confini turco-siriani punto di passaggio di armi e mezzi. Erdogan respinge le accuse. Gli Stati Uniti difendono l’alleato turco e rilanciano: è Assad ad acquistare il petrolio dello SI.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36046]
30-11-2015 00.00 - TURCHIA, Diyabakir, l’omicidio dell’avvocato attivista Tahir Elci alimenta lo scontro fra turchi e curdi Decine di migliaia di persone ieri in piazza per i funerali Dell’avvocato. Il governo turco assicura giustizia, ma fra i movimenti curdi regna lo
scetticismo sulle reali intenzioni di Ankara. Si teme un’escalation di violenze fra i due fronti. In una delle ultime interviste egli aveva dichiarato: “La situazione è pessima, ma temo che sarà destinata a peggiorare nel futuro”.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36016]
26-11-2015 00.00 - RUSSIA – TURCHIA, Jet abbattuto: Mosca minaccia conseguenze economiche, ma in Turchia ha forti interessi Medvedev ha parlato di possibile stop a progetti congiunti e riduzione delle quote di mercato delle aziende turche, ma gli interessi russi in Turchia vanno dal gas al nucleare, passando per banche e internet.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35982]

lo conosco bene io, sharia SALMAN Saud, è come suo Fratello SAUD AZIZ al-Satana all'inferno, entrambi dicono: "è bravo Unius REI" e intanto, continuano a fare gli assassini ISLAMICI SHARIA, per tutto il mondo! ] [ Daesh, strage di sciiti a Baghdad: oltre 70 morti. 29.02.2016 Duplice attentato del sedicente Stato islamico nella capitale irachena: più di 70 vittime e cento feriti gravi: http://it.sputniknews.com/mondo/20160229/2183760/daesh-baghdad-strage-sciiti-70-morti.html#ixzz41YJJ8KWV

QUESTI HANNO UN PROFETA MAOMETTO ESOTERISTA: PEDOFILO MISOGINO POLIGAMO OMOFOBO, STUPRATORE, ASSASSINO SERIALE, MANIACO RELIGIOSO, PIRATA, LADRO, PLURI OMICIDA SERIALE, INDEMONIATO, ERETICO, BLASFEMO, APOSTATA: IDOLATRA, DI CUI NESSUNO PUò FARE UNA QUALCHE CRITICA: PER NON INCORRERE NELLA PENA DI MORTE, GIUDICATE VOI STESSI, DA SOLI, SE DOBBIAMO MORIRE TUTTI NOI, O SE DEVONO MORIRE TUTTI LORO! ] [ La guardia del corpo che aveva ucciso il governatore della provincia pachistana del Punjab Salman Taseer perché aveva criticato la legge anti blasfemia è stato impiccato stamane in una prigione di Rawalpindi. Lo riferiscono i media locali. Mumtaz Qadri, reo confesso e condannato a morte da un tribunale anti terrorismo, aveva assassinato il politico nel gennaio del 2011. La notizia dell'esecuzione ha gia' sollevato diverse proteste dei fondamentalisti islamici. Il corpo di Qadri è stato consegnato ai familiari. E' previsto un funerale nel parco Liaqat Bagh Rawalpindi, dove nel 2007 è stata uccisa la leader Benazir Bhutto. Secondo la stampa, si prevede la partecipazione di una grande folla proveniente da tutto il Paese. E' stata rafforzata la sicurezza nella capitale per pausa di disordini. Alcuni dimostranti si sono radunati alla periferia e hanno bloccato un'autostrada. Altre proteste sono in corso nella metropoli di Karachi e a Lahore.

CIOè, VOI VOLETE INTERAGIRE CON MASSONI, BILDENBERG, GENDER FARISEI USURAI SATANISTI DARWIN CIA CANNIBALI E TROIE, GOVERNO MERKEL LUCIFERINI, OCCULTO GOVERNO KABBALAH GMOS TALMUD AGENDA, REGIME TECNOCRATICO FINANZIARIO PARALLELO SPA FMI NWO: POTERI OCCULTI ED ESOTERICI ENLIGHTENED I DEMONI OLIGARCHIA? NO! VOI INTERAGITE SOLTANTO CON ME! ] [ TEHERAN, 1 MAR - "Abbiamo dimostrato il nostro amore per la pace e la stabilità e che vogliamo interagire con il mondo": è quanto ha affermato il presidente della Repubblica iraniana, Hassan Rohani, all'indomani dei risultati ufficiali, pur se ancora non definitivi, del voto del 26 febbraio per il nuovo Parlamento e la nuova Assemblea degli Esperti, assise di religiosi che dovrà scegliere la prossima Guida Suprema.

SALMAN SAUDI ARABIA ] [ io non sono un uomo cattivo che, si diverte a ferire le fersone con insulti: questa mia esposizione è teologia salvifica: piena di compassione amore e tenerezza! IO TI POSSO LIBERARE DA QUESTO MALEFICIO! ] 1. satana è la scimmia di Dio; 2. Maometto è la scimmia di Satana; 3. tu sei la scimmia di Maometto; 4. e sei, ANCHE, lo schiavo del fariseo Rothschild, per creare LUI, il TUO denaro dal nulla, MA, da te pagato ad interesse! QUINDI, TU SEI PROPRIETà DELL'INFERNO, PER BEN 4 VOLTE! ecco perché, io devo costruire il Tempio Ebraico. PER SALVARE TUTTE LE RELIGIONI E TUTTI I GOVERNI E TUTTE LE ISTITUZIONI DAL POTERE E DALLA GIURISDIZIONE DELL'INFERNO! .. ed io non credo che, ci sia qualcuno, che desideri andare all'inferno ardentemente, E CON PROFONDA CONVINZIONE di auto distruzione: in questo pianeta.. MA, per costoro: TUTTI i NEMICI farisei satanisti MASSONI DEL GENERE UMANO? tu prepara per Allah Akbar: dei sicari efficaci!
http://sonosatanici.blogspot.com/2016/03/fossili-sono-favore-della-creazione.html

Banca Mondiale ed Spa Fondo Monetario FED? è soltanto un efa che avanza, con dentro una troia di malvagità MALIGNA: (la mamma di un Fariseo) che dilaniera tutto il genere umano: che ha già depredato e dissanguato: attraverso i corrotti e traditori massoni!

Nazismo sharia è apologia di reato! ] [ poiché, il principio della reciprocità è legale: ed è il sancito diritto internazionale, se, la LEGA ARABA non condanna la sharia, noi siamo costretti ad espellere in Arabia Saudita, tutti i musulmani che vivono fuori della LEGA ARABA, anche perché, il Nazismo sharia è apologia di reato!

Saudita Abdullah binladen KABBALAH Abdul Aziz Al Saud ] tu hai distrutto la convivenza pacifica tra sciiti e sunniti: 1. PERCHé IL GENOCIDIO è LA TUA SANTITà! e anche perché, con il permesso della MERKEL e con la benedizione di sodoma Obama Gender: i cristiani, tu li avevi già dhimmi schiavizzati ed uccisi tutti!

è una salutare abitudine, quella di iniziare a contarsi! ve la io questa GENDER DArWIN MAOMETTO guerra mondiale nucleare dei pervertiti sessuali pedofili poligani: doppia fica pussy da buco del culo amore fogna!

ogni redenzione deve partire dall'amore per gli altri, e dall'amore per se stessi, ECCO PERCHé, IO NON MI PERMETTEREI MAI DI INSULTARE UN OMOSESSUALE! ma, un mio ex-collega 60enne, disse in collegio davanti a tutti: "si è vero, io sono un ricchione!" MA LA SUA ERA STATA UNA MOLTO TARDIVA CONVERSIONE A SODOMA, PERCHé, SE SI HA DIFFICOLTà AD UNA CERTA ETà, A GODERE D'AVANTI? POI, è UN DIRITTO DEL LIBERO ARBITRIO, ANCHE SE LA LEGGE NATURALE TI CONDANNERà, CIOè, DI POTER GODERE DA DIETRO

GLI OMOSESSUALI SONO DEGLI SVENTURATI! e PER questa analisi, non ci vuole la Bibbia a spingerli tutti all'inferno, ma, è la legge naturale razionale ed universale che li condanna tutti, sul piano razionale e legale, che è perché, lo Stato laico non si può fare il promotore di una qualsiasi perversione sessuale! ECCo perché, l'ISLAM pedofilo e poligamo: deve essere sradicato dal pianeta! ed ECCO PErCHé, i martiri cristiani vengono messi a morte dagli omosessuali GENDER DARWIN, e da tutti i vari pervertiti sessuali maomettani: in ogni parte del mondo! ED ECCO PERCHé IsRAELE, CHE PUò AVERE UNA sua LEGITTIMITITà SOLTANTO NELLA BIBBIA, ISRaELE RISCHIA UNA SHOAH IMMINENTE!

DArWIN MAOMETTO cancer cure ] se continuate a resistermi? vi riempiro di così tanti tumori, che anche Satana avrà pietà di voi!

KABBALAH SpA FED ha prodotto puttanella, e puttaniere ierodula del NWO ]  PER NON MANIPOLARE E CORROMPERE L'EQUILIBRIO E L'ORIENTAMENTO: PSICO SESSUALE DEL BAMBINO? BISOGNA ALLONTANARLO DALLA TELEVISIONE E DAI SUOI MESSAGGI SUBLIMINALI! lol. infatti io non guardo la televisione!
anche se, dominare l'influsso demoniaco di internet e dei sacerdoti di Satana della CIA A.I., come faccio io? chi potebbe farlo! il tempo è un galantuomo: "io già sento, la puzza decomposizione della tua carogna cadavere!"

tutte, le infelici: persone che sono state mangiate dai satanisti della CIA, sull'altare di satana ] e questo è perché, all'inferno ci sono delle persone CHE VANNO VOMITANDO CONTINUAMENTE, IN TESTA A TUTTI! le bari militari USA devono essere espulse da tutte le NAZIONI! [  2 MAR - Due anni dopo uno dei più misteriosi disastri aerei, quello del volo Malaysian MH370, scomparso dai radar sull'Oceano Indiano mentre viaggiava lontanissimo dalla sua rotta, un frammento di quel Boeing 777 con a bordo 239 persone potrebbe essere approdato in Africa. E' del tutto compatibile con quel disastro, secondo un primo esame degli esperti, il pezzo di piano di coda trovato spiaggiato sulla costa del Mozambico nel weekend, e che ora è in viaggio per la Malaysia, dove sarà esaminato dai periti. E sarebbe così il secondo frammento di quel disastro dopo quello affiorato la scorsa estate all'isola della Reunion. L'esame del pezzo potrebbe anche offrire qualche esile elemento per stabilire cosa accadde quell'8 marzo del 2014, quando il Boeing 777 con 227 passeggeri e 12 membri di equipaggio, in volo da Kuala Lumpur verso Pechino, secondo le tracce radar deviò dalla sua rotta di circa 180 gradi e iniziò a volare verso l'Oceano Indiano prima che la traccia sparisse.

SALMAN SHARIA GENOCIDIO ERDOGAN ] consolatevi! NELLA PEGGIORE DELLE IPOTESI? io non vi mangerò mai sull'altare di Satana, anche perché, lol. ultimamente? io mangio carne molto raramente, sempre più raramente!
Yitzchak Kaduri, said me: "questa è tutta una KABBALAH per Obama OSAMA Sharia nazismo GENDER, al fine di: far cadere ISRAELE nella Merda!"

al Governo Massonico Mondiale di youtube ] IhateNewLyout, quello dei super poteri alieni e satanici nel Nwo, del cazzo: VOODOO: mi disse anni fa: "tu fai tanti canali di youtube; molti di più!" e SE, io LO AVESSI ASCOLTATO? NON MI SAREBBErO BAsTATE PIù VITE, PER METTERE IN ORDINE TUTTI I BLOGGER! ma, questo lavoro mio, di sistemazione dei blogger? presto terminerà! POI, VOI CHE FAreTE, PER ristorare la DIGNITà sconfitta e fallita: di sATANA? Perché, lo sanno tutti, siete voi che avete fallito nel NWO, cioè, POI VOI VI SUICIDATE IN MASSA sull'altare di satana? https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion

EMMA BONINO BILDENBERG disse ad una vecchia amica del Partito Radicale, che stava andando a fare EUTANASIA in Svizzera: "che la terra ti sia lieve!".. MA, LEI il massone regime tecnocratico signoraggio bancario: alto tradimento: farisei BILDENBERG, lei avrebbe dovuto dire: "che l'INFERNO ti sia lieve!" .. e perché, tutti i miei nemici non commettono tutti la EUTANASIA in massa: anche loro? e la otterebbero facilmente, per come sono: malati, infelici e depressi!
====================
GLI USA PRETENDONO IL DIRITTO DI CONQUISTARE IL MONDO, PER IMPORRE LA LORO IDEOLOGIA FARISEI SPA BANCHE CENTRALI: IL SATANISMO! QUINDI, VOI LO VOLETE CONCEDERE LORO? questa schizofrenia NAZISTA degli USA deve finire! POICHé, LA OPPOSIZIONE ALLA "politica estera, ed agli interessi economici degli Stati Uniti" è UN DIRITTO COSTITUZIONALE: è COME IMPARTIRE LE SANZIONI ALLE FORZE DI OPPOSIZIONE, CHE, HANNO PERSO LE ELEZIONI, TUTTO QUELLO, CHE: ERDOGAN HA FATTO: E STA FACENDO! Obama proroga le sanzioni contro la Russia, 03.03.2016 ( Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha allungato le sanzioni contro la Russia inizialmente introdotte a marzo 2014 a seguito degli eventi in Ucraina, riferisce la Casa Bianca. ) CHE GLI EVENTI IN UCRAINA SONO TUTTO UN DELITTO GOLPE, CONTRO IL DIRITTO INTERNAZIONALE, E CONTRO LA COSTITUZIONE DELLA UCRAINA ... Nel corrispondente decreto presidenziale si osserva che le sanzioni esistenti "dovrebbero restare in vigore dopo il 6 marzo 2016", in quanto le azioni della Russia continuano a rappresentare "una minaccia inusuale e straordinaria alla sicurezza nazionale e alla politica estera degli Stati Uniti." Nel marzo 2014 gli Stati Uniti, contrariati dalle azioni della Russia durante la crisi ucraina, hanno imposto delle sanzioni contro diversi politici russi di alto livello. Tra le altre cose le misure contemplano il divieto di ingresso nel territorio degli Stati Uniti e il congelamento dei beni e delle proprietà: http://it.sputniknews.com/politica/20160303/2200681/USA-Ucraina-geopolitica-Donbass.html#ixzz41pFq4WDs

[ lui è il sacerdote di satana CIA ex- youtube master ] 187AUDIOHOSTEM [XX] You Speak Russian? [Truth: Shall Make You Soar] [Stop Lying Around]
[ lui è il sacerdote di satana CIA tedesco] IvYvYvI 18 minutes ago, said on my page: "DEATH to ISRAEL " "HEIL HITLER" "SATANIC POWER" "XX" -- ANSWER -- WHAT DOES IT MEAN FOR YOU "" XX "" ?
187AUDIOHOSTEM Dear [Google]: [YOU WILL: BOW DOWN!] lui voleva dire: " certo, ti dovrai inchinare anche tu davanti ad Unius REI"
then IhateNewLayout UFuckWithWrongPerson said: "Satan is my friend" /// answer /// THIS IS USA 666 CIA NATO UE!

1. Mein Kamp, 2. tALMUD kABBALAH; 3. Corano Guerra Santa Jihad? è UN SOLO OLOCAUSTO SHOAH! non capire questa verità teologica, significa dover vedere la Terza guerra mondiale con la disintegrazione di ISraele!
187AUDIOHOSTEM [Stop Lying Around] [Truth: Shall Make You Soar] smettila di venirmi dietro come una troia! SE, TU HAI QUALCOSA DA DIRE, OK! DILLA, OPPURE, TACI PER SEMPRE: TRA LE TUE OSSA MARCIE DEL CIMITERO! stop follow me like a slut! IF, YOU HAVE SOMETHING TO SAY, OK! SAID YOU, OR, STOP SILENT FOREVER: BETWEEN YOUR BONES ROTTEN into your NWO CEMETERY!

Bush Rothschild Spa FED FMI ] ma questo vostro sacerdote di satana che mi insultava, il 19/06/13, è stato già messo nel vostro bidone di acido solforico? [ MCMXXXlll ha pubblicato un commento: " andrò in Italia, e torturarti figlio di una cagna, Ti porto con una maledizione che la tua famiglia muore in un incidente d'auto, i bet you fuck your kids, your wife i just a stupid bitch, you cocksucking piece of shit fuck italia, lorenzo i hope somebody kills your family, fuck israhell fuck jesus the stupid jew pig, lorenzo italian faggot fuck your dead stupid whore mother

 gli USA la devono smettere con questa storia di provocare le guerre, soltanto, per difendere i loro interessi di predazione: economica, finanziaria e commerciale! PERCHé, sotto tutto QUESTO SI SOTTENDE LA: intronizzazione DIVINITà REGNO REGIME DI LUCIFERO massone TALMUD KABBALAH SUL MONDO!

I BASTARDI NON HANNO CONDANNATO Hezbollah PER DIFENDERE ISRAELE! NO! dopo tutti i genocidi di sciiti e cristiani e pulizia etnica che ERDOGAN e SALMAN hanno fatto in Siria? QUESTA CONDANNA, IN QUESTO CONTESTO: FARà PRECIPITARE USA E UE NELL'ABISSO DEL NAZISMO: E NELLA INEVITABILITà DELLA GUERRA MONDIALE! QUESTA è LA DISINTEGRAZIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE E LA DISTRUZIONE DEI DIRITTI UMANI! I DEMONI ormai, CAMMINANO SULLA TERRA! TUNISI, 3 MAR - Il Consiglio dei ministri arabi dell'Interno, riunitosi a Tunisi, ha adottato nel corso della sua 33/a sessione, una risoluzione che classifica il movimento libanese Hezbollah come organizzazione terroristica.
09:54 Agente Israele accoltellato Cisgiordania
09:52 Tunisia: Hezbollah in lista nera
====================
i RUSSI vittoriosi nella GUERRA e vittoriosi nella PACE! Siria, ministero Difesa russo: Tregua tiene, Russia garante e mediatore. 03.03.2016 Tenente colonnello German Rudenko: Grazie alla Russia che ha consentito all'esercito siriano di recuperare più territorio ai terroristi
La Russia sta giocando un ruolo importante nella tregua siriana fungendo da garante e mediatore tra gruppi contrapposti. Lo ha detto il capo del gruppo di tregua russo nella provincia di Hama, German Rudenko. "Una tregua nazionale è stata raggiunta grazie al fatto che l'esercito siriano è stato in grado di recuperare più territorio ai terroristi. Questo è diventato possibile grazie alla Russia, che ha esercitato il massimo sforzo con la realizzazione di un progetto che aveva come prospettiva la tregua nazionale in Siria", "ha ammesso Rudenko: http://it.sputniknews.com/politica/20160303/2200910/siria-russia-mediatore-garante.html#ixzz41pXtnoh4

 Abu Antar ] I am not Muslim, nor Saudi, nor rich. And my last girlfriend chased me, I didn't go after her. Because girls just love me that much. Derp. [ questo maiale di un musulmano sciita: ha finto di essere un cristiano: per anni, poi, io lo ho smascherato! ] MA, QUESTA è LA MIA VERITà: "IO NON faccio distinzioni, TRA i vari PEDOFILI, POLIGAMI, TUTTI GLI ISLAMICI SHARIA PORCI: PERVERTITI SESSUALI, tutti TRA di LORO all'INFERNO!"

 JewsxMessiahUniusRei
Abu SHARIA Antar --- No, I'm serious! thou hast walked up, and you have spit, on the blood, innocent Christian martyrs, to defend your Satanism Sharia, in Palestine or elsewhere, That is why I am now going to do hurt against you!
 Abu Antar
You are so mean UniusRei.
 JewsxMessiahUniusRei
#Abu jihad antar, ABOUT: "Wesley Willis-Rock'n 'Roll McDonalds? "You hate the U.S., and, in the meantime you take a salary from, an American university: even -- ANSWER -- I HOPE THAT SOMEONE, WILL KILL you, in THESE 30 DAYS!

il NWO ha rovinato Youtube per cercare di fermare il mio ministero politico universale: ma, cosa youtube poteva dire ai suoi utenti delusi e scontenti in tutto il mondo? ] supermatt135  said: " stop making shit worse youtube! " ] but [ really youtube Master Synnek1 ] said: [ We are MEXICANS. We are Legion. We do not forgive. We do not forget. Expect us. Comprende? THE MEXICANS ARE GONNA FUCK YOU UP!
Il carro armato russo T-90 ha ben resistito a un colpo diretto del missile americano TOW: http://it.sputniknews.com/videoclub/20160303/2201324/carro-armato-t90-siria.html#ixzz41plmGMCQ

Synnek1 [WHITE BITCH] [WHO THE FUCK DO YOU THINK YOU ARE?! answer [ HolyJHWHsanto ] [I will not cover myself, with, your corpses now? You sparked my wrath!]@666 IMF CIA 322 synnek1 --> HOW? AFTER 4 YEARS: YOU do not know me yet? is only the fault of the Holy YHWH: If you are still alive! but even his patience has a limit! and I can anticipare: that limit! I will not cover myself, with, your corpses now? You sparked my wrath after!

Vendere armi all'Arabia Saudita è illegale: la UE stronca il Bomba Vendere armi all'Arabia Saudita è illegale. Il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione in cui condanna tutti gli Stati membri che vendono armi all'Arabia Saudita. L'Italia ogni anno fa affari con gli sceicchi vendendo armi per un valore pari a 3,9 miliardi di euro. Le bombe "Made in Italy" verrebbero usate nella sanguinosa guerra civile in Yemen. Più volte il Ministro della Difesa Roberta Pinotti ha dichiarato che "è tutto regolare per quanto riguarda le autorizzazioni. Il governo italiano opera nel rispetto della legge". Così non è. Il voto del Parlamento europeo sbugiarda il governo condannando tutti i Paesi membri - Italia compresa - che "con il continuo rilascio di licenze di vendita di armi all'Arabia Saudita violerebbero la posizione comune 2008/944/PESC".
http://www.beppegrillo.it/2016/03/vendere_armi_allarabia_saudita_e_illegale_la_ue_stronca_il_bomba.html

stop EURO! piano B per uscire dall'euro! SOPRATTUTTO SOVRANITà MONETARIA! VOGLIAMO I POLITICI A GUIDA DEL SISTEMA BANCARIO! NON POSSIAMO PIù ESSERE GLI OSTAGGI DI PERSONE CHE IL POPOLO NON HA ELETTO! Era difficile difendere gli interessi del popolo Greco peggio di come ha fatto Tspiras. Solo una profonda miopia economica unita ad una opaca strategia politica potevano trasformare l'enorme consenso elettorale che lo aveva portato al governo a gennaio nella vittoria dei paesi creditori suoi avversari solo sei mesi dopo, nonostante un referendum vinto nel mezzo. Rifiutare a priori l'Euroexit e' stata la sua condanna a morte. Convinto, come il PD, che si potesse spezzare il connubio Euro & Austerita', Tsipras ha finito per consegnare il suo paese, vassallo, nelle mani della Germania. Pensare di opporsi all’Euro solo dall’interno presentandosi senza un esplicito piano B di uscita ha infatti finito per privare la Grecia di ogni potere negoziale al tavolo dell’Euro debito. Era dunque chiaro sin dall’inizio che Tsipras si sarebbe schiantato anche se Varoufakis qualche volta ha provato a reagire.   http://www.beppegrillo.it/2015/07/il_pianob_dellitalia_per_uscire_dalleuro.html

LA STORIA INFAME DEL NAZISMO GOLPISTA DEL REGIME BILDENBERG USURA SPA BCE FED NATO: CIA CECCHINI E POGROM: CONTRO IL POPOLO SOVRANO! 3 MAR - Sono almeno 9.167 le persone che hanno perso la vita nel conflitto del Donbass dall'inizio dei combattimenti, nell'aprile del 2014, al 15 febbraio di quest'anno: lo sostiene l'Alto Commissariato Onu per i diritti umani in un rapporto presentato oggi a Kiev. I feriti sono in totale 21.044.

NEW YORK, 3 MAR - Donald Trump e' "una persona falsa, un impostore, un ciarlatano": e' il durissimo attacco che: MASSONE CULTO, ALTO TRADIMENTO: USURA SPA FED, NUVO ORDINE MONDIALE PER LA GLORIA DI LUCIFERO: INVIDIOSO E TRADITORE DEI REPUBBLICANI: ex candidato repubblicano alla Casa Bianca, Mitt Romney si appresta a sferrare contro il tycoon newyorchese in un intervento all'Universita' dello Utha. Secondo le anticipazioni del discorso, per Romney "le politiche di Trump porteranno l'America alla recessione e le sua politica estera renderanno l'America e il mondo meno sicuri".

================
La distruzione della Siria secondo il nipote di John Kennedy. come il terrorismo islamico è funzionale al NWO ed alla distruzione della civiltà ebraico cristiana, la ISLAMIZZAZIONE SHARIA DELL'OCCIDENTE E LA DISTRUZIONE DELLA CIVILTà UMANISTICA! IL FRULLATORE SISTEMA TECNOCRATICO MASSONICO REGIME BILDENBERG, RELATIVISTICO E FINANZIARIO DELLA IDENTITà DEI POPOLI: IN FUNZIONE DELLA PECORA GENDER CITTADINA DEL MONDO! 26.02.2016 L’intelligence degli Stati Uniti avrebbe utilizzato i terroristi per tutelare gli interessi petroliferi americani. La decisione degli Stati Uniti di organizzare una campagna per rovesciare il presidente siriano Bashar al Assad, sarebbe motivata in gran parte dal rifiuto di Bashar al-Assad di acconsentire al passaggio sul suolo siriano di un gasdotto che avrebbe portato il gas del Qatar sino in Europa. La pipeline avrebbe dovuto attraversare Arabia Saudita, Giordania, Siria e Turchia. Valore dell'operazione 10mila milioni di dollari. Lo scrive Robert Kennedy Junior, nipote dell'ex presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy, nella rivista Politico. L'infrastruttura avrebbe rafforzato il Qatar, paese che ospita, presso la base di al-Udeid, la sede del comando militare statunitense in Medio Oriente. Il presidente siriano concesse invece lo sviluppo di un gasdotto iraniano. Conseguentemente, le intelligence di Stati Uniti, Qatar, Arabia Saudita e Israele avrebbero cominciato a finanziare l'opposizione siriana per rovesciare il regime di Assad. La CIA infatti, secondo Wikileaks, avrebbe trasferito sei milioni di dollari all'emittente televisiva dell'opposizione siriana Barada TV, con sede a Londra, al fine di preparare il rovesciamento di Assad, che, tra l'altro, ha fornito alla Cia tutte le informazioni sui terroristi dopo gli attacchi dell'11 settembre.
L'intelligence degli Stati Uniti ha così utilizzato i terroristi per tutelare gli interessi petroliferi americani e, a tal fine, il "gruppo criminale petrolifero" dello Stato islamico, conclude Kennedy, sarebbe il risultato di una lunga storia di intervento degli Stati Uniti nella regione, che ha portato alla caduta di diversi regimi in Medio Oriente a partire dalla metà del XX secolo: http://it.sputniknews.com/politica/20160226/2174217/robert-kennedy-junior-petrolio.html#ixzz41rIRKMos




La storia segreta e il Nuovo Ordine Mondiale

"Il mondo si divide in tre categorie di persone:
un piccolissimo numero che fanno produrre gli avvenimenti; un gruppo un po’ più importante che veglia alla loro esecuzione e assiste al loro compimento, e infine una vasta maggioranza che giammai saprà ciò che in realtà è accaduto".
Così si espresse Nicholas Murray Butler. Giova ricordare chi era questo personaggio.

Il Dr. Nicholas Murray Butler è stato presidente dell’Università di Columbia, presidente della Carnegie Endwment for International Peace, membro fondatore, presidente della Pilgrims Society e membro del Council on Foreign Relations (CFR) e capo del British Israel.

Taluni autori denunciano, sempre con maggiore insistenza, che è in atto una cospirazione superpolitica, "religiosa" o satanica che coinvolge l’alta finanza, le massonerie e l’integralismo islamico.

I fili della storia, asseriscono questi studiosi, si tirano proprio nelle logge massoniche e nei consigli di amministrazione delle multinazionali e delle grandi banche.

La Rivoluzione francese fu una congiura massonica, preparata da "società di pensiero" – uguali a quelle studiate da Augustin Cochin (1876-1916) – e da altri gruppi di pressione.

La Rivoluzione bolscevica fu una congiura giudaico-massonica.

Diversi storici sono convinti di questo.

Lo stesso "Times" (10 marzo 1920) confermò il complotto: "Si può considerare ormai come accettato che la rivoluzione bolscevica del 1917 è stata finanziata e sostenuta principalmente dall’alta finanza ebraica attraverso la Svezia: ciò non è che un aspetto della messa in atto del complotto del 1773".

Estrema importanza assume, sempre al riguardo della rivoluzione russa del febbraio del 1917, il fatto che, non affatto casualmente, il governo fosse costituito principalmente da massoni, tra questi risaltava Kerensky.

E’ anche rivelatore il libro "Rossija nakanune revoljucii" di Grigorij Aronson, che fu pubblicato nel 1962 a New York e che riporta delle missive di E. D. Kuskova, moglie del massone Prokopovic, legato da grande amicizia al confratello Kerensky.

In una di queste lettere, datata 15 novembre 1955, si legge: "Avevamo la ‘nostra’ gente dappertutto. (...).
Fino a questo momento il segreto di questa organizzazione non è stato mai divulgato, eppure l’organizzazione era enorme.
Al tempo della rivoluzione di febbraio tutta la Russia era coperta da una rete di logge".

L’iniziato Jean Marques-Rivière scrisse: "L’esoterismo, con la sua forza sul piano ideologico, guida il mondo". Non bisogna stupirsene.

E’ innegabile il diffondersi, nelle maglie della nostra società, di una subdola propagazione di idee, combattute con inflessibilità dalla Chiesa, ma non estirpate del tutto, che ora godono di un pericoloso risveglio e diffusione.

E’ una letteratura imponente quella dei cosiddetti cospirazionisti, disprezzata dagli storici ufficiali, che, invece, non obiettano quando la stessa metodologia viene adottata dalla sinistra e dall’estrema sinistra, vedi "golpe De Lorenzo", "strategia della tensione", ecc. che non sono altro che capitoli di una teoria della cospirazione, che nega di esserlo.

Il lato occulto della storia contemporanea è complesso e, oltremodo, variegato. Insospettabili VIP. del mondo che conta sono affiliati ad oscuri ordini esoterici.

L’ex presidente americano George Bush è un 33° grado della Massoneria di Rito Scozzese, lo ha rivelato Giuliano Di Bernardo, Gran Maestro della Massoneria italiana, al quotidiano "La Stampa" (23 marzo 1990). Bush sarebbe stato iniziato, nel 1943, alla setta "Skull and Bones" (Teschio e Ossa) dell’Università di Yale, fondata nel 1832.

George Bush ha diretto anche la Cia. La Skull and Bones assieme a società come il Rhodes Trust, secondo l’autorevole rivista inglese "Economist" (25 dicembre 1992), sono la moderna risorgenza degli "Illuminati di Baviera" di Jean Adam Weisshaupt (1748-1830).

Anche suo padre Prescott sarebbe stato membro della setta "Skull and Bones".
Di essa farebbero parte le più potenti famiglie degli Stati Uniti (1).
Tra queste vale la pena di menzionare "la famiglia Harriman, della Morgan Guaranty Trust, è Skull and Bones da generazioni.

Petrolio: ci sono i Rockefeller, fra gli iniziati. Studi legali di grido. Poltrone alte della Cia.
Vicepresidenza degli Stati Uniti".

E’ anche molto interessante venire a sapere che, secondo quanto scrive lo storico Antony C. Sutton in "America’s Secret Establishment" (liberty House Press. Bilings 1986, pagg. 207 e segg.), la "Skull and Bones" è collegata al movimento New Age e ad essa, asserisce ancora Sutton, non sono estranei aspetti satanisti.

Marylin Ferguson nel suo libro "The Aquarian Conspiracy", una vera e propria Bibbia del movimento New Age, mette assieme Huxley con Teilhard de Chardin, Carl Gustav Jung, Maslow, Carl Rogers, Roberto Assagioli, Krishnamurti, ecc. tra i personaggi, che sono da considerare come padri spirituali del New Age.

Aldous Huxley e suo fratello Julian, quest’ultimo fu il primo dirigente dell’U.N.E.S.C.O., erano anche membri di importanti affiliazioni mondialiste, tra queste ricordo l’anglosassone Fabian Society.

Sui vertici del mondialismo, René Guenon, che era un 33° grado del Rito Scozzese Antico Accettato e un 90° del Rito Egiziano di Memphis-Misraim, ebbe ad affermare: "…ma dietro tutti questi movimenti non potrebbe esserci qualcosa di altrimenti temibile, che forse neanche i loro stessi capi conoscono, e di cui essi a loro volta quindi, non sono che dei semplici strumenti? Noi ci accontenteremo di porre questa domanda senza cercare di risolverla qui" (cit. da "Il Teosofismo", edizioni Arktos, 1987, vol. II, pag. 297).

Ritornando alla "Skull and Bones" la sua importanza può essere ben compresa se si riflette che, nel 1917, essa diresse, tra l’altro, quel centro finanziario denominato "120 Brodway", finanziatore del bolscevismo in Russia e del nazismo in Germania che, tra l’altro, portò al potere.

Non ci si meravigli se, a questi livelli, parole come "destra e sinistra" non hanno più significato, più esattamente, non si bada a razze, religioni o ideologie: questi sono solo mezzi da utilizzare per raggiungere il fine ultimo, su scala mondiale, con l’antica strategia del "divide et impera".

E, a questo punto, non meraviglia venire a conoscenza delle trattative segrete intercorse tra George Bush ed alte personalità del governo dell’Iran, che poi hanno portato allo scandalo dell’Irangate. Gli accordi furono resi possibili da Khomeini e dal suo entourage, comprendente buona parte dei suoi ministri, il capo della polizia, il comandante dell’esercito, il procuratore generale del tribunale islamico, il capo della polizia segreta, ecc., sono, o sono stati, affiliati alla Grande Loggia dell’Iran, che è sottoposta alla dipendenza della Gran Loggia d’Inghilterra.

E’ poi noto che l’ex presidente George Bush è esponente di rilievo della sinarchia internazionale, figura di spicco del C.F.R, della Trilaterale, della potente Pilgrims Society oltre che della Skull and Bones. E’ anche interessante accennare ad un articolo, firmato M. Dornbierer, apparso, il 29 gennaio 1991, sul giornale messicano "Excelsior" che spiegava lo "smisurato sionismo" di Bush documentando la sua origine ebraica secondo quanto indicato nell’Enciclopedia ebraica castigliana.

Bush è inoltre un W.A.S.P. (White Anglo-Saxon Protestant), ovvero un americano convinto che la sua origine razziale e le sue convinzioni religiose lo pongano al di sopra degli altri uomini.

Scrive Blondet che "secondo Sutton, lo storico della Skull and Bones, la stessa locuzione ‘Nuovo Ordine Mondiale’ descrive il fine ultimo che gli affiliati alla società segreta di Yale s’impegnano a perseguire... A questo i membri dell’Ordine s’impegnerebbero a giungere attraverso la gestione di conflitti artificialmente generati, come quello tra nazismo e comunismo....

Per Sutton, questa filosofia segreta dell’Ordine rivelerebbe la sua origine tedesca (che Sutton ritiene di poter provare): gli iniziati sarebbero dei tardi seguaci di Hegel, votati a far progredire il mondo attraverso opposizioni, tesi e antitesi, per poi comporle in una sintesi superiore.
L’ipotesi, affascinante, può essere superflua.
A noi sembra sufficiente evocare uno dei motti, delle insegne della Massoneria, che suona: Ordo ab Chao, l’Ordine (nasce) dal Caos".

L’idea del "Nuovo Ordine del Mondo" è perseguita con accanimento. Del presidente Bill Clinton, scrive Epiphanius (Op. cit. pag. 497):
"la sua educazione l’ha ricevuta nella britannica Oxford, dove venne ammesso nel super elitario ‘Rhodes Group’, una società superiore dell’area del POTERE affine alla ‘Skull and Bones", come scrisse l’’Economist’ inglese nel suo numero del 25 dicembre 1992.

L’’Economist’ elencava una decina delle maggiori ‘società d’influenza’ del mondo occidentale rivelando la loro comune derivazione dall’Ordine degli Illuminati di Weisshaupt fondato nel 1776.
Clinton appartiene anche al C.F.R., alla Commissione Trilaterale e al Bilderberg…".

Clinton ha portato con sé Les Aspin (CFR) che, tra l’altro, ha firmato la "Dichiarazione di Interdipendenza", che è, in sostanza, - una mozione del Congresso che nel 1962, proponeva di cancellare dalla Costituzione ogni dichiarazione di sovranità nazionale, in quanto ostacolo all’instaurazione di un ‘Nuovo Ordine Mondiale’".

"Il Rhodes Group – ci fa sapere ancora Epiphanius, alla nota 145, pag. 497, del suo "Massoneria e sette segrete" (cit.) – nacque nel 1891 per iniziativa di Lord Cecil Rhodes, ricchissimo personaggio legato ai Rothschild, assieme a Lord Milner, Lord Isher, Lord Balfour e un Rothschild, intorno all’idea-guida di organizzare una federazione mondiale di cui U.S.A. e Impero britannico sarebbero stati il centro propulsore.

Il mezzo per attuarla consisteva in una selezione elitaria dei quadri protagonisti degli ambienti universitari, politici, finanziari.

Attorno a questo nucleo iniziale permeato delle idee mondialiste e socialiste della Fabian Society, sorsero i gruppi della Round Table che a loro volta, nel 1919, diedero vita ai due odierni pilastri del potere mondialista, cioè gli Istituti Affari Internazionali britannico (R.I.I.A.) e americano (C.F.R.).

Il Rhodes Group, al pari della Skull and Bones, controlla il C.F.R., (che a sua volta controlla la Trilaterale), il governo-ombra americano il cui comitato direttivo annovera personaggi in grado di gestire bilanci superiori a quello annuale lordo americano".

Ritornando al progetto del Nuovo Ordine Mondiale, già il 17 febbraio del 1950 il banchiere James Warburg, alla Commissione Esteri del Senato, era stato fin troppo chiaro quando aveva affermato: "Che vi piaccia o no, avremo un governo mondiale, o col consenso o con la forza".
Anche con le stragi.

Il Palazzo Federale "Alfred P. Murrah" ad Oklahoma, U.S.A., viene fatto saltare in aria da una tremenda esplosione, il 19 aprile del 1995.
Le vittime furono 168.

Furono sospettate dell’attentato e arrestate tre persone: Timothy McVeigh, Terry Nichols e James Nichols.

L’FBI ha iniziato "col dichiarare che il meccanismo esplosivo era un’auto-bomba imbottita di 1.000 libbre di esplosivo. Poi era un’auto con 1.400 libbre.
In seguito si trattava di un camion con 4.000 libbre.

Adesso è un furgone per traslochi con 5.000 libbre di esplosivo".

Ted Gunderson, ex dirigente dell’FBI, al contrario di quanto vuol far credere il Dipartimento di Giustizia Americano e cioè che si è trattato di "una singola semplice bomba fertilizzante", ha affermato che: "la bomba era un congegno elettroidrodinamico a combustibile gassoso (bomba barometrica), che non è possibile sia stata costruita da McVeigh... la bomba utilizzata era un sofisticato congegno A-neutronico, usato dall’esercito americano...".
Sam Cohen, padre della bomba neutronica, il 28 giugno dello stesso anno, al telegiornale della KFOR-TV ha dichiarato:

"Non mi interessa quanto fertilizzante e gasolio hanno usato, non sarebbe mai stato sufficiente.

Cariche di demolizione, piazzate sulle colonne chiave, hanno fatto lo sporco lavoro".

Antefatto: non è stato molto pubblicizzato che, "il 28 marzo 1994, l’Assemblea Legislativa dello Stato dell’Oklahoma passò una risoluzione che colpiva quello che veniva percepito come un programma di governo mondiale.
Fu il primo e forse il solo Stato ad approvare tale legislazione".

Di seguito riporto alcuni estratti relativi alla decisione dell’Assemblea Legislativa dell’Oklahoma:

"Risoluzione N. 1047:
Una risoluzione in relazione alle forze militari degli Stati Uniti e alle Nazioni Unite; si presenta una petizione al Congresso affinché cessi determinate attività concernenti le Nazioni Unite...
Considerato che non c’è appoggio popolare per l’instaurazione di un "nuovo ordine mondiale" o di una sovranità mondiale di qualsiasi tipo, sia sotto le Nazioni Unite o sotto qualsivoglia organismo mondiale in qualsiasi forma di governo globale;
Considerato che un governo globale significherebbe la distruzione della nostra Costituzione e la corruzione dello spirito della Dichiarazione di Indipendenza della nostra libertà e del nostro sistema di vita.
...sia deliberato dalla Camera dei Rappresentanti della seconda Sessione della 44ma legislatura dell’Oklaoma:
Che al Congresso degli Stati Uniti sia con la presente rammentato di:
(...). Cessare ogni supporto per l’instaurazione di un "nuovo ordine mondiale" o qualsiasi altra forma di governo globale.
Che al Congresso degli Stati Uniti è con la presente rammentato di astenersi dal prendere qualsiasi ulteriore iniziativa verso la fusione economica o politica degli Stati Uniti in un organismo mondiale o qualsiasi altra forma di governo mondiale.
(Fonte: Newsgroup alt. conspiracy, via Pegasus computer networks, Australia)".

Cosa dire di questi fatti?
Quale oligarchia misteriosa dirige, in segreto, i vari governi delle nazioni?
Lascio al lettore il compito di arrivare a delle conclusioni.

Alla luce di certi accadimenti i governi, la politica e gli stessi politici assumono contorni sbiaditi, sfumati. Misteri che travasano nella storia altri misteri frammisti a bugie.

Pochissimi, forse, sanno che "Il fascismo non è nato in Italia e in Germania.

Ebbe la sua prima manifestazione in Russia, col movimento dei ‘Cento Neri’, completo già all’inizio del ‘900 nelle sue azioni e nei suoi simboli:
la violenza politica, l’antisemitismo feroce, i neri stendardi col teschio".

Chi tira i fili della storia?

Ricercare certe dinamiche è cosa ardua specie quando riguarda la sfera politica e ciò che sembra del tutto casuale, in molti casi, è stato attentamente preparato. Franklin Delano Roosvelt, presidente americano e 33° del Rito Scozzese, nonché appartenente alla Pilgrim Society e al C.F.R., il governo-ombra americano, affermò: "In politica nulla accade a caso.

Ogni qualvolta sopravviene un avvenimento si può star certi che esso era stato previsto per svolgersi in quel modo".

Quindi una oscura oligarchia, tira le fila di fantocci, solo apparentemente, alla ribalta della scena politica. Aveva ragione Benjiamin Disraeli, statista inglese del secolo scorso, quando disse: "Il mondo è governato da personaggi ben diversi da quelli creduti da coloro i quali non sanno guardare dietro le quinte". Neppure i partiti contano poi molto.

Essi stessi sono a loro volta manovrati, usati, in relazione a degli scopi precisi.

René Guenon ci informa, nel suo articolo "Réflexions à popos du pouvoir occulte" pubblicato, con lo pseudonimo di Le Sphinx, sul numero dell’11 giugno 1914, pag. 277, della rivista cattolica "France Antimaconnique", che "Un potere occulto di ordine politico e finanziario non dovrà essere confuso con un potere occulto di ordine puramente iniziatico… Un altro punto da tenere presente è che i Superiori Incogniti, di qualunque ordine siano e qualunque sia il campo in cui vogliono agire, non cercano mai di creare dei ‘movimenti’ (…).

Essi creano solo degli stati d’animo (état d’esprit), ciò che è molto più efficace, ma, forse, un poco meno alla portata di chiunque.

E’ incontestabile che la mentalità degli individui e delle collettività può essere modificata da un insieme sistematico di suggestioni appropriate; in fondo, l’educazione stessa non è altro che questo, e non c’è qui nessun ‘occultismo’ (…).

Uno stato d’animo determinato richiede, per stabilirsi, condizioni favorevoli, e occorre o approfittare di queste condizioni se esistono, o provocarne la realizzazione".

Al riguardo dei movimenti rivoluzionari sempre il Guénon, nel suo libro
"L’Esoterismo di Dante" (Ediz, Atanòr, Roma 1971), spiega: "...tali movimenti sono talvolta suscitati o guidati, invisibilmente, da potenti organizzazioni iniziatiche, possiamo dire che queste li dominano senza mescolarvisi, in modo da esercitare la loro influenza, egualmente, su ciascuno dei partiti contrari".

Sul fenomeno del terrorismo delle Brigate Rosse e su quello di estrema destra, il giudice Pietro Calogero, uno dei magistrati che più ha studiato il problema, ammetteva l’esistenza di:
"una rete di collegamenti che si raccoglie intorno a un centro di interesse unitario, che permette ai due terrorismi di procedere insieme nell’assalto dello Stato".

Quali misteriosi personaggi si celano dietro le quinte dei vari governi?

Serge Hutin racconta, a tal proposito, quanto accadde ad uno scrittore inglese che sotto lo pseudonimo di Robert Payne pubblicò a Londra, nel 1951, un’opera intitolata "Zero.

The story of terrorism". Payne cercò di dimostrare che la strategia del terrore ha abili registi dietro le quinte dei governi apparenti.

All’uscita della pubblicazione si verificarono tutta una serie di "coincidenze" molto strane.
Tutte la copie del libro furono acquistate da misteriosi personaggi prima ancora che venisse messo in vendita.

I giornali ignorarono l’opera nonostante il carattere sensazionale delle rivelazioni in essa contenute.

La casa editrice Wingate, una delle più importanti di Londra fallì improvvisamente. Robert Payne morì qualche mese dopo in circostanze a dir poco misteriose. Hutin osserva "La sola spiegazione possibile era che l’autore avesse scoperto l’esistenza, a livello mondiale, di governanti occulti...".

La domanda che ora si pone è: come si procederà alla frantumazione degli Stati per la realizzazione del Governo Mondiale?

Scrive Blondet: "Michel Albert è un grand commis della politica sovrannazionale... oggi presidente delle Assurances Générales de France, una delle grandi entità finanziarie che hanno promosso il Mercato Unico Europeo.

Nel 1989, Albert ha pubblicato un saggio, subito tradotto in Italia dall’editrice il Mulino con il titolo: Crisi, Disastro, Miracolo.

Il libro contiene una prognosi sulla fine degli Stati nazionali che rivela un’analisi sicuramente elaborata negli uffici-studi della Trilaterale, e un progetto di ingegneria sociale. …"L’Europa ‘92 lancia il Mercato Unico all’assalto degli Stati nazionali.

Li smantellerà". Come? Con "l’anarchia che risulterà" da "un mercato libero e senza frontiere in una società plurinazionale che non riesce a prendere decisioni comuni".

A questo "disastro" pianificato, l’oligarchia spera seguirà il "miracolo": gli Stati nazionali devastati invocheranno "una moneta comune, una Banca centrale europea e un bilancio comunitario".

Il programma, tuttavia, era già chiaro nel lontano 1957:
"Creare un mercato monetario e finanziario europeo, con una Banca europea (...) il libero flusso dei capitali tra i paesi membri e, infine, una politica finanziaria centralizzata".

L’attuazione del programma per insediare un "Nuovo Ordine Mondiale" collegato al movimento "New Age" (di cui parlo più diffusamente nel mio saggio "Il serpente e l’arcobaleno", Ediz. "Segno" di Udine), o chiamata anche "Nuova Era", "Età dell’Aquario" o Era del "Condor", come dicono gli studiosi delle civiltà pre-colombiane, si articola in più strategie per realizzare questa grande utopia della parodia del Romanum Imperium.

Fantapolitica e tendenza al complottismo?
Tutt’altro. Ecco due esempi italiani.

Leggete cosa la rivista americana "Eir" scriveva:
"Il 2 aprile 1993... il capogruppo Dc alla Camera, Gerardo Bianco, e il suo collega al Senato, Gabriele De Rosa, presentano un esposto alla procura di Roma, chiedendo di appurare se c’è una cospirazione politica per distruggere l’ordine costituzionale italiano (...)

Gli scandali rappresentano un tentativo da parte delle forze Anglo-Americane, segnatamente la Fra Massoneria, di orchestrare una generale destabilizzazione della nazione italiana per distruggere il sistema politico esistente e insediare un nuovo ordine, a loro più gradito".

Ai cronisti, che chiedevano a Mancino cosa c’è dietro le stragi italiane, lui rispose:

"Non escludo un ruolo della finanza internazionale".

Strategie occulte della secret fraternity bancaria internazionale. David Rockefeller "credendo di parlare a orecchie fidate, nel ‘91... ha ammesso:
1) che una cospirazione esiste ‘da quaranta anni’;

2) che essa ha lo scopo di instaurare nel segreto ‘un governo mondiale’ e ‘la sovranità nazionale’ dei banchieri;

3) che il nemico dei cospiratori è ‘l’autodeterminazione nazionale’".

Nel frattempo, si verificano nel mondo barbarie, solo apparentemente, prive di sottile regia, occulta naturalmente. Ed è interessante apprendere quanto il misterioso personaggio "esperto di un genere assai speciale", che fa da sfondo al tema trattato da Blondet ne "Gli "Adelphi" della dissoluzione, in una lettera indirizzata allo scrittore suggerisce:

"Può anche darsi che il Nuovo Ordine Mondiale non possa avviarsi a un’epocale clash of civilizations, come alcuni insiders già auspicano in America, ma si limiti a sgranare stermini e genocidi locali, killing fields per poveri straccioni, danze di Shiva e di Kali su carnai confinati a luoghi dove l’uomo è abbondante e ‘sprecabile’. (…).

Un’accusa è sempre pronta, a squalificare e ridicolizzare chi esprime ad alta voce le idee che io sommessamente descrivo: quella di ‘complottista’, di allucinato immaginatore di complotti universali.

A queste lapidazioni moderne si prestano volontari precisi ambienti giornalistici; espressione di una categoria umana tra le più artificiali, la più ridicolmente sicura di ‘vivere’ in proprio, mentre è la più totalmente ‘vissuta’ e agitata dalle idee correnti, dagli états d’esprit dominanti, dai climi culturali egemoni che ‘Altri’ hanno pur diffuso nell’aria".

Tratto da
http://cosco-giuseppe.tripod.com a cura di Giuseppe Cosco
http://www.disinformazione.it
-----------------------



Conclusione ad ogni articolo: Questo è solo un calcolo matematico non è una opinione! Ecco, in breve la situazione finanziaria del mondo:
1- gli "illuminati" o vertice satanico, sono 60 famiglie (per lo più di banchieri ebrei), questi hanno il 50% della massa monetaria visibile del mondo! Come? Attraverso la riscossione del debito pubblico [tasse] e attraverso le multinazionali, il monopolio dell'energia, della chimica, delle armi, delle banche!
2- hanno anche il doppio, di tutta la massa monetaria visibile nel mondo. Come? Mettono in passivo la carta colorata (banconote), in attivo i titoli di Stato che il governo emette per pagare le banconote e quindi chiudono il bilancio a zero!
3- La conseguenza è che: "60 famiglie di satanisti detengono i tre quarti (3/4) di tutta la potenza finanziaria e istituzionale (massoneria) del mondo! "
CONCLUSIONE: 60 famiglie hanno "generato" un POPOLO (invisibile come il signoraggio), di quasi un milione di satanisti-massoni, attraverso questi, di fatto hanno il controllo reale del nostro pianeta.
Il mondo non ha più un futuro! Allora, preparati a prendere il micro chip! Preparato per te, ha dentro il tuo nome in codice, con affianco il "666". Questo ti renderà bionico, e sostituirà la tua carta di credito e il conto in banca, ecc... ma secondo Apocalisse che ha parlato di ciò nei minimi dettagli tecnici già 2000 anni fa, tu in Paradiso con questo "coso" non potrai più entrare. Questo micro chip è il marchio della bestia e noi siamo vicini agli ultimi tempi!
"Morte e Vita si sono affrontate in un prodigioso duello. Il Signore della vita era morto; ma ora vivo trionfa." - sequenza pasquale
Questo documento è stato ideato scritto e pubblicato il giorno di Pasqua del Signore: 23 marzo 2008 ore 6,40.
Here, shortly the financial situation of the world:
1 - him "illuminated" or satanic vertex, is 60 families (for it more than Jewish bankers), these have the 50% of the visible monetary mass of the world! As? Through the collection of the debt I publish [taxes] and through the multinationals, the energy's monopoly, of the chemistry, of the weapons, of the banks!
2 - they also have the double one, of the whole visible monetary mass in the world. As? Put in passive the colored paper (banknotes), in active the state funds that the government utters for paying the banknotes and therefore they close the budget to zero!
3 - The consequence is that: "60 families of satanism hold the three quarters (3/4) of the whole financial and institutional power (freemasonry) of the world! "
CONCLUSION: A People (invisible as the seignorage), of almost a million satanisti-freemasons, it has of made the control of our planet.
The world doesn't have a future anymore! Well, prepared to take the micro chip! Prepared for you, it has inside your name in code, with I place side by side the "666". This will make you bionic, and it will replace your credit card and the account in the bank, etc... but according to Apocalypse that has spoken 2000 years ago already of this to the least technical details, you in Heaven with this "coso" you cannot enter anymore. This micro chip is the mark of the beast and us are near to the last times!
"Death and Life are faced in a prodigious duel. The Lord of the life was dead; but I now live it triumphs." - Easter sequence
This document has been conceived writing and published the day of Easter of the Lord: 23 March 2008 hours 6,40.

Per l'onore dovuto a Yeshua Ha Mashiach Notzri
detto Gesù di Nazareth:
----------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Trattore02

trattore

---------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Michael

michael

--------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/BibbiaComePersonaDelVerboENonComeLibro

Bibbia come persona del Verbo e non come libro

------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/LaCHIESAEISuoiNemiciInterniEdEsterni

la CHIESA e i suoi nemici interni ed esterni

-------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Simboli

simboli

-------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Lorenzo

lorenzo

-------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Religione

religione

------------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Immacolata

immacolata

------------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/IPoveriDiJHWH

i poveri di JHWH


http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/
http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/
Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.42 Link a questo post
Etichette: i Rothschild
Chi sono gli Illuminati di Baviera

Chi sono gli Illuminati di Baviera
Babel Fish Translation

Se, uno che "conta" ed ha molto potere nella nostra società, legge i miei articoli, certo, si spaventerà se ha spirito patriottico e non ha tradito la Costituzione giurando per la massoneria.

Quando, però, tenterà di avere delle risposte o di fare qualcosa, e allora che si terrorizzerà, perchè capirà che:

1- non si può più fare niente;

2- lui in realtà non conta niente!

Il ministro inglese Benjamin Disraeli ebbe ad affermare:

Gadgets powered by Google

"Il mondo è governato da tutt’altri personaggi che neppure immaginano coloro il cui occhio non giunge dietro le quinte".
Ma, come potete scampare alla dannazione, voi che avete venduto la sovranità di quel popolo che dovevate proteggere?

Siete tranquilli perchè avete l'amicizia dei Vesovi?


Pazzi!

"E chi salverà i vescovi?"
La BIBBIA sta li a condannarvi, e nessuno può rassicurarvi con le chiacchiere!
--------------------
-------------------------------------------------------
Chi sono gli Illuminati di Baviera
Come dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana.

Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte.

Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

La loro caratteristica è quella di essere nascosti agli occhi del pubblico.

Il loro albero genealogico va indietro migliaia di anni e sono molto attenti a mantenere il loro legame di sangue di generazione in generazione senza interromperla.

Il loro potere risiede nell’occulto e nell’economia, uno dei loro motti è:

“il denaro crea potere”.

Possiedono tutte le Banche Internazionali, il settore petrolifero e tutti i più potenti settori industriali e commerciali; ma soprattutto sono infiltrati nella politica e comandano la maggior parte dei governi e degli organi Sovranazionali primi fra tutti l’ONU ed il Fondo Monetario Internazionale.

Un esempio del loro modo di operare è l’elezione del Presidente degli Stati Uniti, chi tra i candidati ha più Sponsor sotto forma di soldi, vince le elezioni perché con questi soldi ha il potere di “distruggere” l’altro candidato.

E chi è che sponsorizza il candidato vincente?


Ovviamente gli Illuminati attraverso le loro molte organizzazioni di facciata, fanno in modo di finanziare entrambi i candidati, per mantenere il “gioco” vivo anche se loro hanno già deciso chi sarà il vincitore e a questo assicurano più soldi.

I loro piani sono sempre lungimiranti, sembra che Bill Clinton sia stato preparato alla missione di Presidente dall’entourage degli Illuminati fin da quando era giovane.

Qual è l’obiettivo degli Illuminati?
Creare un Unico Governo Mondiale ed un Nuovo Ordine Mondiale.

da:
http://www.disinformazione.it
Il simbolismo esoterico del dollaro

di Giuseppe Cosco
Avete mai fatto caso a quel singolare disegno che figura sul dorso dei biglietti americani da un dollaro?

E’ denominato "The Great Seals" e si compone da una Piramide tronca sul cui vertice figura un triangolo con dentro un occhio. Tutt’intorno è scritto "Annuit Coeptis" e "Novus Ordo Seclorum".

72 mattoni formano la Piramide, disposti su 13 livelli.

E’ il simbolo degli Illuminati e fu "stampato sul dollaro per ordine del Presidente Roosevelt massone del 32esimo grado".

Così scrive Barry R. Smith a pag. 83, nel suo libro Warning (Wright and Carman LTD, Nuova Zelanda). La scritta "The Great Seal" (Il Grande Suggello) non sta certo ad indicare che si tratti del simbolo dell’America che, come sappiamo, è rappresentato dall’aquila.

Qual è allora il significato occulto di questo simbolo che è presente finanche nella Sala della Meditazione del Palazzo dell’O.N.U. a New York?

La valenza di questo simbolo è satanica. Infatti, "il simbolismo dell’occhio è connesso al demonio attraverso la sua affinità con la lettera ebraica Ayin, il numero 70 che, come 7 x 0, rappresenta l’aspetto più materiale del numero sette (Sevekh, Venere)", spiega Kenneth Grant che di diavoli se ne intende.

L' "Ordine degli Illuminati" (Illuminaten Orden) fu fondato dal principe Jean Adam Weishaupt (1748-1830) l'1 maggio del 1776 all'età di 28 anni.

Il simbolo dell'Ordine fu costituito da un "punto tracciato in un Cerchio" (rappresentante il simbolo del Sole e del dio Horus).

Weishaupt, incredibile a dirsi, fu educato dai Gesuiti e, all'età di 20 anni, fu nominato professore di Diritto Canonico a Ingolstadt, città in cui era nato.

In quegli anni l'Ordine dei Gesuiti si trovava sotto l'effetto di una bolla papale di scioglimento che verrà revocata molto più tardi.

Weishaupt organizza una potente società segreta, col fine occulto di distruggere un mondo fondato sulle ingiustizie sociali, per poi riorganizzarlo.


La regola principale di Weishaupt era che "Ogni uomo capace di trovare in sé stesso la Luce Interiore... diventa eguale a Gesù, ossia Uomo-Re...".

L'insegnamento segreto che veniva impartito agli adepti asseriva che: "...

tutte le religioni si fondano sull'impostura e le chimere, che tutte finiscono per rendere l'uomo debole, strisciante e superstizioso, che tutto, nel mondo, è materia e che Dio e il mondo non sono che un'unica cosa".

Weishaupt ancora spiegava che "per raggiungere la società ideale si deve passare, per parecchie generazioni, attraverso l'esperienza della società autoritaria".

Sui suoi appunti verranno trovate frasi come questa:

"Dobbiamo distruggere tutto, senza riguardo per alcuno, pensando solamente questo:
il più possibile e il più presto possibile".

Cadet-Gassicourt nel suo libro "Le Tombeau de Jacques de Molay" (1797) trascrive il terribile giuramento degli Illuminati che, tra l’altro, recitava l’impegno di:

"... sterminare tutti i re e la razza dei Capeti; di distruggere la potenza del papa; di predicare la libertà dei popoli... di fondare una repubblica Universale...".

Haugwitz e Wollerner denunceranno il "vasto complotto degli Illuminati contro le Monarchie e contro le Chiese".

Gli Illuminati sarebbero pericolosamente attivi ancora oggi, almeno così assicurano molti studiosi. Ted Gunderson, l’ex funzionario dell'FBI di Los Angeles, nella trasmissione televisiva "Arcana", del giornalista Giorgio Medail, andata in onda su Canale 5, affermò che gli Illuminati:

"Sono presenti a livello internazionale, in tutto il mondo, ma sono presenti soprattutto qui negli Stati Uniti. Qui da noi c'è una rete satanica in tutto il paese...".

Nella stessa trasmissione, Doc Marquis, ex sacerdote di Satana, nel corso dell'intervista rispose che: "... gli Illuminati sono la più potente organizzazione sotterranea che sia mai esistita...

Il capo del movimento, a livello mondiale, si trova in Scozia...". Marquis, che vive nascosto perché teme di essere ucciso per le sue terribili rivelazioni, disse, tra l'altro, che:

"I gruppi satanici ricevono ordini dagli Illuminati...".
E, nel più assoluto segreto, quest'Ordine, il cui catechismo raccomanda:

"La nostra forza sta nel segreto...",
sarebbe arrivato fino ai nostri giorni, perfettamente organizzato e pericoloso per il mondo.

Hutin osserverà che: "Questa ipotesi di una gigantesca congiura, ordita a livello europeo, doveva farsi strada. E, come abbiamo visto, pare non si tratti di un mito, ma piuttosto di una realtà".

Nel XVIII secolo Jean Adam Weishaupt rivelava:

"che gli Illuminati erano più una Corrente che un Ordine ed avrebbero potuto agire più efficacemente sotto altra veste - sotto altri nomi ed altre occupazioni-. ...
gradualmente, assunsero il controllo di tutti gli Ordini più importanti, sino a creare una rete illuminizzata di società segrete".

I simboli di questo pericoloso Ordine sono impressi nella banconota del dollaro USA.

L'Ordine degli Illuminati comprende 13 gradi suddivisi in due categorie:

l'Edificio Inferiore e l'Edificio Superiore. L'Edifico Inferiore comprendeva i gradi di Novizio, Minervale, Illuminato Minore, Illuminato Maggiore.
Scrive Hutin in "Governi occulti e società segrete" che:
L'Edificio Superiore comprendeva:

"i gradi di Apprendista, Compagno, Maestro, Scudiero Scozzese, Epopte, Principe, Filosofo-Mago, ed infine il grado supremo di Uomo-Re".

Tutti questi simbolismi ed altri ancora, dell'Ordo Illuminatorum, sono chiaramente presenti nella banconota americana da un dollaro.

Le tredici iniziazioni sono così simbolizzate:
- Nel bagliore, a forma di cerchio, sopra l'Aquila vi sono 13 stelle;
- Le strisce sullo scudo sono 13.
- Nell'artiglio destro dell'Aquila è stretto un ramo d'olivo con13 rami e 13 olive.
- Con l'artiglio sinistro l'Aquila tiene 13 frecce.
- La scritta "E Pluribus Unum" è formata da 13 lettere.
- La piramide è costituita da 13 strati di pietre.
- L'altra scritta "Annuit Coeptis" contiene pure 13 lettere.

L'occhio (dentro la piramide) è la rappresentazione figurata, Spiega K. Grant, del "Punto dentro il Cerchio, simbolo degli Illuminati, è .... il gerogramma del Sole e del dio Horus (figlio di Iside e Osiride, ndA)", che ritroviamo connesso all'antico culto sumero degli Yezidi che, nella Mesopotamia meridionale, adoravano il diavolo. É un simbolo satanico.

La scritta "The Great Seal" (Il Grande Suggello) sotto il cerchio che, racchiude la piramide, non è comprensibile, in quanto il simbolo dell'America è l'Aquila, ma diventa subito chiaro se si considera che la piramide è, anche, un simbolo degli Illuminati.

La scritta "Annuit Coeptis", sopra la piramide, significa che "La divinità ha acconsentito", come dire che è d'accordo sui disegni dell'Ordine degli Illuminati.
Come non pensare allo scrittore di successo di science fiction, Philip Josè Farmer, autore del libro "Inside-Outside"? Egli scrisse che "... potenze super-umane dirigono, dalla sommità della piramide dei governanti visibili ed invisibili, l'evoluzione dei sistemi stellari e planetari e di tutti gli esseri che in essi vivono, uomini compresi".
L'aquila è un altro simbolo di Horus, rappresentato, frequentemente, nei geroglifici egiziani con la testa di falco, della famiglia dei rapaci e di conseguenza appartenente alla famiglia dell'aquila. La scritta "E pluribus Unum" (Da molti, uno), impressa sul nastro che l'aquila stringe col becco significa che il verbo degli Illuminati sarà diffuso a tutte le nazioni per costituire un governo mondiale.
Sotto la piramide l'iscrizione "Novus ordum seclorum" significa, infatti, "Nuovo ordine mondiale".

La data MDCCLXXVI (1776), inscritta alla base della piramide, è l'anno in cui Jean Adam Weishaupt fondò l'Ordine degli Illuminati.

Del perché la banconota americana sia così pregna di simbolismi esoterici è presto detto: l'uso del potere finanziario per la realizzazione del grande complotto è uno dei metodi utilizzati dagli Illuminati.

Anche sull’emblema del Senato U.S.A., scrive Epiphanius nel suo libro "Massoneria e sette segrete: la faccia occulta della storia" si può ben osservare che "…la simboligia massonica è evidente:

dal berretto frigio dei seguaci del culto di Mithra, adottato dai rivoluzionari francesi, ai 13 pentalfa dello scudo, ai fasci littori, simbolo etrusco" il cui significato esoterico è molto complesso.
Caroll Quigley, professore all'università di Georgetown nel volume "Tragedy and Hope" rivela il programma di una potente lobby segreta consistente, tra l'altro, nel "Creare un sistema internazionale finanziario di controllo per dominare il sistema politico di ogni paese e l'economia del mondo nel suo insieme".
"La proposta di stampare il suggello degli Illuminati sul dollaro americano" scrive Barry R. Smith nel suo libro "Warning" a pag. 83 "fu fatta dai presidenti Benjamin Franklin, John Adams e Thomas Jefferson. Quest'ultimo era un Illuminato. Ma il suggello fu stampato sul dollaro nell'anno 1933 per ordine del Presidente Roosvelt".
Per meglio capire è necessario, a questo punto, dire due parole sul "Council for Foreign Relations". Esso è un organismo che ha lo scopo, tra gli altri, di unire il Giappone, il Canada, gli Stati Uniti e i Paesi del Mercato Comune Europeo in un solo governo. É finanziato da gruppi della Secret Fraternity bancaria internazionale.
Il C.F.R. ha come obiettivo primario di arrivare a controllare, tramite la finanza, l'economia e la politica di tutti i paesi del mondo. Leggete a tal proposito, quanto Paul Scott, cronista del Washington Post, scriveva di un noto personaggio politico membro del C.F.R.:

"Kissinger crede che controllando gli alimenti si può controllare il popolo e controllando l'energia, il petrolio, si possono controllare le nazioni e i loro sistemi finanziari.

É convinto che mettendo il cibo e il petrolio sotto un controllo internazionale e istituendo un nuovo ordine monetario internazionale è possibile che un governo mondiale, almeno agli inizi sotto l'egida delle Nazioni Unite, diventi una realtà....".
Fantapolitica? Niente affatto. Nel 1951 Carl Schmitt, il grande filosofo del diritto tedesco e allievo di Max Weber, "Si riferisce appunto a questa meta politica.

Schmitt parla dell'ONU, germe dell'utopia di un governo mondiale, su cui si concentrano le speranze di pace degli uomini. Ma Schmitt.... non può non vedere nell'utopia della 'Unità del Mondo' sotto un unico governo il Regno dell'Anticristo prossimo venturo".

Così scrive Maurizio Blondet nel suo libro "Gli <> della dissoluzione".

Rivoluzioni preparate come per il passato. E continua Blondet:

"É già accaduto: ogni Rivoluzione - la francese, la bolscevica, quella rivoluzione dei costumi che fu il '68 - sono state a lungo preparate...".

Sembrerà strano ma questi stravolgimenti si attuano, anche, con manovre destabilizzanti non solo politiche ma con un certa "cultura" propagata con libri, musica e strane ideologie, serve a creare nuovi paradigmi di pensiero, sentimenti collettivi e miti; in fondo, ciò che oggi chiamiamo evento culturale, in magia, era conosciuto come "l’evocazione delle potenze dell'aria".
E scrive bene Giulio Setti sul n. 15 della rivista "Oltre" (Agosto 1997), quando asserisce che scopo finale del "Governo occulto",
"che avrebbe avuto tra le sue fila, personaggi di spicco come Margareth Thatcher, George Bush, Ronald Reagan e quasi tutti i direttori della Cia, sarebbe provocare una crisi economina su tutto il pianeta… e sostituire tutti i governi con un Nuovo Ordine Mondiale, retto da una Sinarchia, cioè da un governo unico composto da banchieri ed economisti".

Maurizio Blondet ci informa, a tal riguardo, quanto David Rockefeller ebbe a dire quando "credendo di parlare a orecchie fidate, nel ‘91... ha ammesso:

1) che una cospirazione esiste <>;

2) che essa ha lo scopo di instaurare nel segreto <>
e <> dei banchieri;

3) che il nemico dei cospiratori è <
Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.42 Link a questo post
Etichette: illuminati 2
Il Governo invisibile

Il Governo invisibile Tratto dal primo capitolo del libro
Gadgets powered by Google

"il governo ombra"
di Alfredo Lissoni
TESCHI E OSSA
L’estate del Duemila ha visto arrivare, nelle sale cinematografiche italiane, una curiosa pellicola americana del regista Rob Cohen, intitolata “I teschi - The skulls”.
Essa denunziava l’esistenza di una setta segreta, attiva negli Stati Uniti, che reclutava ragazzi nei campus per formarli come nuove leve di un’aristocrazia economico-politica il cui scopo era il mantenimento del potere ad ogni costo, e con qualsiasi mezzo. Simbolo della setta, che assicurava immediatamente ai propri adepti soldi sesso e successo, un teschio poggiato su due tibie incrociate, come nello stemma dei pirati.
Nella pellicola si affermava altresì che la CIA, il servizio segreto americano, era nato all’interno della setta dei “Teschi” e che ben tre presidenti statunitensi ne avevano fatto parte.
La fedeltà al club, si riferiva nella pellicola, funzionava come una sorta di feroce massoneria: apriva le porte al potere, assegnava denaro, chiedeva scambi di favore, oltre ogni limite. Ciò che non veniva detto, e di cui solo una parte del pubblico era forse al corrente, è che la setta dei “Teschi” esiste veramente (anche se il suo vero nome è “Teschi e ossa”).
Come esiste effettivamente negli Stati Uniti (e non solo) un “governo ombra” il cui fine ultimo è la distruzione dell’ordine costituito per la costruzione di una “Sinarchia”, un governo unico mondiale retto da un’aristocrazia di potenti, che instaurerà un “Nuovo Ordine Mondiale”.
Per giungere a questo scopo ogni mezzo è lecito, dall’omicidio politico allo sterminio di massa, dal controllo della stampa alla nascita del Grande Fratello telematico che tutto vede e tutto spia; in questa disperata lotta al predominio del mondo entrano in ballo le moderne tecnologie informatiche, i satelliti spia e le guerre batteriologiche; ma hanno un ruolo fondamentale anche le credenze esoteriche, le sette e certe filosofie New Age.
E così il governo ombra pesca aderenti nei movimenti ufologici messianici come pure nel più bieco satanismo.
Solo fantasie? Sfortunatamente no; i primi ad ammetterlo sono gli stessi protagonisti di questa incredibile congiura a livello planetario.
GLI ILLUMINATI
“Un Nuovo Ordine Mondiale? Sì, esiste. C'è un coordinamento segreto fra le sette sataniche, sia americane che europee, per la conquista del mondo e per la sua riorganizzazione.
La religione verrà abbattuta e sostituita dal culto di Satana.
E i politici saranno rimpiazzati dai sacerdoti del Maligno.
Le razze inferiori verranno eliminate e la popolazione drasticamente ridotta”.
A dipingere questo apocalittico scenario è stato il giovane e biondissimo "Angel", pseudonimo di un satanista californiano pentito che, nell'ottobre 1989, ha confessato al giornalista televisivo Giorgio Medail l'esistenza di un'antichissima e pericolosa setta infernale, gli Illuminati.
“La sede di questo movimento sotterraneo”, ha precisato "Angel", “è in Scozia, dove vive il capo supremo di tutti i satanisti, il Maestro del Mondo, di cui nessuno conosce la vera identità...".
Dell’esistenza di un gruppo esoterico di destabilizzatori sociali è convinto anche il fisico slovacco Vladimir Terzinsky. “
Si fanno chiamare Gli Illuminati”, ha detto Terzinsky in una conferenza negli Stati Uniti, “e hanno già influenzato segretamente molti politici durante l'ultima guerra mondiale. Le loro idee sono state fatte proprie nientemeno che da Hitler...
La setta sarebbe composta da individui eterogenei per classe sociale, credo e razza, tutti accomunati da una fortissima propensione per l'esoterismo e per il complotto politico. Il loro scopo è di sovvertire il mondo, portandolo sull'orlo della catastrofe sia politica che economica per poi, con un colpo di stato planetario, prenderne il controllo".
Quella che sembra la trama di un thriller fantapolitico è in realtà la versione moderna in chiave catastrofica della cosiddetta “teoria del complotto esoterico”. Essa sottintende la possibilità che le sorti dell’umanità siano decise da un ristretto gruppo di personaggi, appartenenti a società segrete, che si sarebbero infiltrati nei centri del potere politico, economico e militare di ogni paese. Che non si tratti però soltanto di una teoria è sfortunatamente dimostrato.
Certo, le notizie che occasionalmente fuoriescono da queste sette (in buona parte sataniche) sono molto stringate: il segreto è la prima regola, e chi tradisce paga molto duramente.
Dai frammenti di informazioni recuperati dagli investigatori (l’FBI, ad esempio, è spesso sulle tracce di questi sovvertitori dell’ordine pubblico) sappiamo dell’esistenza di una “base”, spesso un vero e proprio braccio armato, composto da gruppi di estremisti (satanisti, neonazisti e a volte anche fanatici religiosi di vari credo) che, pur professando filosofie, religioni e culti diversi fra loro, hanno un obiettivo comune molto chiaro: conquistare il mondo e sovvertire l’ordine sociale, sostituendolo con qualcosa di nuovo e di diverso.
Alcuni di essi provengono dall’estrema destra neonazista, altri dal satanismo, altri ancora sono apolitici, ma tutti sono comunque manovrati dai vertici del governo ombra.
Ufficialmente quella del Nuovo Ordine Mondiale è stata per lungo tempo, secondo alcuni politologi, una teoria socio-economica, propugnata dai presidenti Reagan e Bush negli Stati Uniti e da Margareth Thatcher in Gran Bretagna, che prevedeva l’abbattimento delle frontiere doganali e la creazione di un’unica grande nazione euro-americana, diretta da un solo organismo.
Un progetto abbandonato, si dice, a causa dell’intransigente opposizione di vari gruppi religiosi e laici caratterizzati da un forte nazionalismo, e sostituita nel Vecchio Continente dalla nascita dell’Europa Unita.

Ma la Sinarchia è invece una realtà. Vi aderiscono alcune delle principali famiglie economico-finanziarie internazionali, raggruppate in centri di potere quali la Trilateral Commission, il gruppo Bildeberg, il CFR americano.
Vi sono industriali e magnati del petrolio che, entrati in politica o nei servizi segreti, hanno spesso trasformato il governo americano in un docile fantoccio nelle loro mani.
Questo è l’incredibile quadro che emerge dalla rilettura dei documenti più scottanti e dalle testimonianze più esplosive.
Grazie ad essi si scopre che la Sinarchia non disdegna, per il raggiungimento dei propri fini, utilizzare le tattiche più disparate, da quelle scientificamente riconosciute (come il controllo delle telecomunicazioni attraverso i satelliti e la rete spia Echelon) a quelle considerate più esotiche, come la guerra psichica, la magia nera, la retroingegneria UFO.
Combattono la religione, sebbene molti sinarchici si dichiarino apparentemente buoni cristiani, e questo perché il cristianesimo tende ad abbattere le distinzioni tra classi sociali; la Sinarchia invece le esaspera.
Non meraviglia dunque che al suo interno vi siano elementi legati al satanismo o al neonazismo (la stessa CIA, braccio armato del Governo Invisibile, nacque con elementi provenienti dalla Gestapo).
LA CACCIA ALL’ANTICRISTO
La presa di coscienza dell’esistenza di questa terrificante realtà ha portato in America, come era prevedibile, ad una vera e propria caccia alle streghe da parte di quegli ambienti religiosi (alcuni dei quali fondamentalisti, sfortunatamente) che hanno deciso di opporsi alla Sinarchia.
E si è giunti a veri e propri eccessi, nella “lotta all’Anticristo” (della quale lo scozzese Re del Mondo sarebbe il vicario), con una serie di attentati alla casa di produzione cinematografica statunitense Warner Bros, che ha l'unico torto di avere la propria sede di New York al civico numero 666 (che nel libro dell’Apocalisse indica il demonio) e che viene accusata di produrre cartoons che incitano alla violenza; con il boicottaggio della Disney, che nei propri film inserirebbe disegni osceni e subliminali
(un fallo ne “La sirenetta”, ecc...) e della Procter&Gamble, una multinazionale chimica nota soprattutto per i suoi prodotti per l'igiene personale: accusata ingiustamente da varie sette protestanti di aver stretto un patto con Satana attraverso la chiesa del reverendo Moon e di avere un marchio che ricordava (invero, con molta fantasia) un simbolo satanico, la società ha visto crollare a tal punto le vendite, da dover cambiare il marchio incriminato.
La Procter aveva la sfortuna di pubblicizzare i propri prodotti con il disegno di un vecchietto barbuto, i cui riccioli ricordavano tre 6 in fila; fra gli oltre 60 prodotti distribuiti, la Procter aveva anche il sapone chiamato Ariel, che neanche a farlo apposta è uno dei nomi del diavolo.
A seguito della campagna di boicottaggio la ditta ha mutato il proprio, antico simbolo sostituendolo con il volto di una ragazza sorridente. Nel mirino è finito anche l’attore David Hasselhoff, già stella di “Supercar” e “Baywatch”, che qualcuno ha stabilito essere... l’Anticristo (ma è stato detto anche di Bill Gates).
La lotta contro le ditte seguaci del demonio (dal quale riceverebbero, in cambio di un patto satanico, la ricchezza) ha raggiunto l’apice nel 1988, quando il gruppo svizzero Crusade ha divulgato in Europa (in Italia grazie ad un gruppo di preti bolognesi) una lista di “marchi di fabbrica” (i codici a barre che identificano la casa e il prodotto) attribuiti a ditte sataniche.
Al di là della non dimostrata adesione delle ditte al satanismo, l’aspetto più curioso fu che questa caccia alle streghe venne da una parte scatenata dagli ambienti fondamentalisti cristiani, dall’altra da quegli stessi movimenti neonazisti (con il libro “Secret societies” del nazista Jan Udo Holey) legati proprio alla Sinarchia.........
I CREDENTI DEL MALE
Sebbene il cervello di questo movimento segreto sia in Scozia (patria storica di un certo tipo di Massoneria), le fila vengono oggi tirate dagli Stati Uniti; là ogni anno scompaiono circa diecimila persone, buona parte delle quali, soprattutto in California, finirebbero nelle grinfie dei satanisti.
Tale è la convinzione di un agente dell’FBI confidatosi nel 1986 con il giornalista italiano Giorgio Medail, in America per un reportage sulle messe nere.
Proprio la California, a detta degli esperti, è uno degli stati maggiormente a rischio. Sparizioni di persone, da utilizzare per sacrifici umani, avvengono con una certa frequenza lungo l’autostrada Highway A1. E S.Francisco altro non sarebbe che il vertice di un triangolo nero che, con Torino e Praga, rappresenterebbe una delle roccaforti dei seguaci del Maligno.
Se questi dati, indubbiamente esagerati dalla stampa, dovessero avere un minimo di fondamento, allora ci troveremmo di fronte ad una preoccupante mappa della religiosità deviata. Quanti siano i satanisti nessuno lo sa con precisione.
Nemmeno essi stessi. Questo perché le loro identità, come pure i loro riti, sono strettamente segreti.
Di certo si sa solo che non esiste un rituale satanico ben preciso.
E sebbene negli anni Sessanta sia stata pubblicata in California addirittura la Bibbia di Satana, i moderni seguaci del demonio hanno riti e liturgie che differiscono da Paese a Paese.
L’avvocato Davide Venturini della Congregazione per la Cause dei Santi stima che siano almeno diecimila i gruppi satanici che si rifanno allo gnostico inglese Aleister (Edward Alexander) Crowley, e quindicimila i gruppi neri italiani; secondo un rapporto del Viminale in occasione del Giubileo del 2000, esisterebbero però solo 9 gruppi per un totale di duecento adepti (secondo una ricerca del novembre 1994, gli adepti di sette erano invece più di 600.000, cui andavano aggiunti altri 400.000 simpatizzanti.
In pratica, due italiani su cento facevano parte - a metà degli anni Novanta - di uno dei circa quattrocento movimenti sparsi sul territorio nazionale. E circa tremila aderivano a gruppi satanici).
I dati dunque sono confusi. In Francia esistono diverse sette che praticano la magia sessuale ed hanno una forte componente femminile, mentre nei covens (congreghe) inglesi predominano i maschi, molti dei quali si abbandonano a pratiche neopagane o sadomasochiste, talvolta purtroppo con sacrifici di bambini (il 17 marzo 1990 scoppiò nel Regno Unito uno scandalo enorme, quando si seppe di bambini partoriti da sataniste per riti sacrificali).
In Italia l’omicidio rituale è invece pressoché sconosciuto, mentre è ammesso e anzi è una pratica obbligatoria nelle conventicole dei narcotrafficanti messicani che si ricollegano al culto azteco di Quetzalcoatl, il Serpente Piumato (a Matamoros, nell’aprile del 1989, vennero arrestati diversi satanisti narcotrafficanti, guidati dal boss Adolfo Costanzo, che credevano di ottenere dal diavolo l’immunità bollendo in un calderone cuori umani e sacrificando bambini).
Strutture e credi variano a seconda delle nazioni, sebbene sia lecito ritenere che dietro le principali sette del male vi sia comunque la Sinarchia. Taluni satanisti non sono altro che una degenerazione dei movimenti hippies; sono dei ribelli insofferenti all’autorità costituita che spettacolarizzano il disprezzo della religione solo per dare scandalo.
Alcuni di costoro sono noti cantanti rock, come Dio, i Black Sabbath, Marylin Manson ed Alice Cooper (che prende il nome da una strega del passato che terminò i suoi giorni sul rogo) che si fingono satanisti ma che di fatto non hanno nulla in comune con i veri adoratori del demonio.
I veri satanisti, per contro, non si addobbano con tatuaggi, teschi o croci rovesciate, ma si travestono, più subdolamente, da persone rispettabili (tali parevano i supposti partecipanti ai raid satanici del mostro di Firenze, che si dice godesse della copertura di noti esponenti del bel mondo fiorentino).
Costoro, a differenza dei seguaci degli antichi culti pre e paleocristiani (come molti gnostici che si rifanno ad Aleister Crowley, o i neopagani) adorano effettivamente il Maligno, il diavolo biblico, il signore del male, convinti che in questo modo non andranno all’inferno ma erediteranno la Terra, e sicuri che il diavolo non sia così brutto come lo dipinge la Chiesa.
I satanisti si radunano periodicamente per cantare le lodi al loro signore generalmente il 1° maggio, festa pagana di Lammas, ed il 2 novembre, Halloween (ma non c’è una regola.
Altri satanisti italiani prediligono il 31 ottobre, il 2 febbraio, il 30 aprile, il 21 giugno; in buona sostanza le ricorrenze sono collegate alle stagioni, a solstizi ed equinozi).
Questi incontri, chiamati in Gran Bretagna sabba quando vi partecipano molti adepti ed esba se in tono minore, avvengono prevalentemente di notte.
Solitamente fra la mezzanotte e (per il sacerdote luciferino romano Efrem Del Gatto) le due e tre quarti, nel momento in cui le influenze lunari sarebbero più forti ed il momento propizio per le evocazioni demoniache e le pratiche magiche.
Durante questi incontri si celebra una messa, che è nera in quanto ripete al rovescio quella cristiana.
Si evoca il diavolo anziché il Signore, si recita nema anziché amen, si utilizza come altare una donna nuda e ci si scambia un segno di pace congiungendosi carnalmente. Durante queste cerimonie, praticate con diverse varianti a seconda dei vari covens, si è soliti raccogliere in un calice, la “coppa di Babalon”, gli umori sessuali di tutti i presenti e quindi comunicarcisi.
Tale liquido, chiamato amrita, servirebbe a conferire maggiore forza psichica durante gli incantesimi con i quali i satanisti cercano di ottenere vantaggi personali, dalla ricchezza alla giovinezza al successo, ma solo e soltanto attraverso il male procurato ad altri, ottenendo benefici solo attraverso le altrui disgrazie.
Durante questi riti viene talvolta portata a termine una pratica segretissima, la costruzione del bambino interno, basata sulla credenza che non tutti gli uomini abbiano un’anima immortale e che pertanto sia necessario costruirsela giorno per giorno.
Questo avviene, per i satanisti, con la ritenzione del liquido seminale.

Che, in questo modo, andrebbe ipoteticamente ad alimentare il bambino interno, che come tale viene nutrito ed allevato; e battezzato satanicamente con un nome segreto che nessuno dovrà mai conoscere, se non si vorrà correre il rischio di diventare schiavi psichici, zombi privi di volontà in balia dello scopritore del nome segreto.
Ma la più aberrante pratica magica dei satanisti è sicuramente l’immolazione di una vittima umana. “Il vero segreto della Scienza occulta”, ha scritto il demonologo francese Georges Demaix, “è il controllo del magnetismo umano e la sua proiezione nello spazio. Coloro che ignorano il magnetismo non possono agire. I fluidi umani sono potenti e di una rara efficacia...”
E la caccia a questi fluidi sembra essere una delle occupazioni principali del cultori del male. Dicevamo che nel 1990 i giornali della Gran Bretagna riportarono a titoli cubitali la notizia che decine di bambini sarebbero stati rapiti dai satanisti londinesi e sacrificati (qualche anno dopo si scoprì di riti pedofilo-satanici su di un’isola vicina a Washington, coinvolti politici di alto livello come il deputato Barry Franks e membri del Pentagono e della CIA, come Craig Spence, ex direttore dello staff di George Bush; Kenneth Lanning, dell’FBI Behavioral Science Unit, dopo otto anni di indagini ha liquidato il tutto come falsità).
Nel caso della Gran Bretagna molti infanti sarebbero stati figli di coppie sataniche, appositamente allevati per l’olocausto finale.
Questa abietta forma di rito verrebbe praticata in quanto, al momento del trapasso, il sacrificato sprigionerebbe potentissime energie psichiche che i satanisti utilizzerebbero, oltreché per propiziarsi le divinità infernali, per ottenere il dominio sulle forze della natura.
Essendo, fortunatamente, tale costume non esente da rischi e da procedimenti penali, molti adepti del demonio preferiscono ridurre il pericolo operando su cadaveri trafugati dai cimiteri.
Queste profanazioni di tombe avvengono talvolta corrompendo i custodi dei cimiteri. Un caso che destò scalpore si verificò in Italia, a Ioppolo, nel 1984, allorché un necroforo venne colto sul fatto mentre disseppelliva una bimba di cinque anni.
Le tombe hanno poi una funzione centrale presso molti gruppi satanici.
Angel ha raccontato che la sua setta soleva nascondersi nelle tombe per sfuggire alla polizia; la terra di cimitero sarebbe poi considerata un elemento di prim’ordine per la realizzazione di filtri e pozioni.
Il legame di queste settacce (nel 1988 lo studioso Gianluigi Marianini stimò in 40.000 i satanisti italiani) con la Sinarchia (gli Illuminati) deriva dal fatto che una delle idee fisse di alcuni gruppi settari dediti al male sia la convinzione dell’imminenza della fine del mondo. Fine che deve essere accelerata per permettere al diavolo di sgominare le forze del bene, incarnate dalla società borghese e conservatrice, detentrice del potere.
“Alcuni maghi dei secoli passati”, ha scritto l’avvocato Venturini, “hanno affermato che l’Anticristo avrebbe iniziato la sua manifestazione pubblica nel 1996 e che l’avrebbe condotta a compimento nel 1999.
Questa idea è stata ripresa dalla maggior parte dei gruppi satanici, che l’hanno poi fatta propria e che tentano di darle corpo”.
Per scardinare dalle fondamenta lo status quo molti satanisti anni Ottanta e Novanta hanno cominciato a reclutare tra le loro fila, soprattutto in America, membri dell’esercito ed esponenti della finanza, tutti accomunati dall’idea di un nuovo ordine mondiale.
Alcuni di essi hanno effettivamente confessato la loro appartenenza alle milizie nere.
Oggigiorno gli Illuminati, che di fatto si considerano una antichissima setta di risvegliati (cioè di ribelli alla cultura e alla religione ufficiali, giudicate oppressive e massificanti), vantano - vero o falso che sia - affiliati in tutto il mondo.
Utilizzano individui psicolabili per destabilizzare periodicamente le basi della società; pilotano i movimenti neonazisti di tutto il mondo (si pensi alla setta giapponese Aum Shinrikyò o ai nazionalisti russi di Zhirinovskij); strumentalizzano e manovrano guru e santoni ed alcune sette New Age per far filtrare nella società le proprie idee rivoluzionarie.
A questo proposito diversi scandali ha suscitato, fra il 1985 ed il 1998, la scoperta che molti moderni Rasputin da anni manovrano i principali capi di stato:
in America l’astrologa Joan Quigley indicava a Reagan i giorni fasti e nefasti per firmare i trattati di proliferazione nucleare (e per l’astrologia impazzivano anche Nancy Reagan ed il generale Schwarzkopf, il comandante dell’operazione “Tempesta nel Deserto” contro Saddam Hussein) e la medium inglese Rosemary Altea sosteneva di essere il consigliere di fiducia della famiglia Clinton. E se Bill dormiva con sul comodino una copia del libro de
“La profezia di Celestino” (del padre della Next Age James Redfield), Hillary, da parte sua, organizzava sedute spiritiche con la parapsicologa Jean Houston, che l’aveva convinta di essere la reincarnazione della regina Caterina di Russia e grazie alla quale la first lady cerca di evocare lo spirito di... Gesù e del Mahatma Gandhi.
In Russia il ruolo della Houston l’ha ricoperto la discussa guaritrice georgiana Djuna Davitashvili, una ciarlatana che ha avuto in cura prima Breznev e poi Eltsin; e c’è anche il teleguaritore Anatoli Kashpirovski, ex consigliere di fiducia del leader ultranazionalista Zhirinovskij e del ministro degli esteri Gennadj Gherassimov all’epoca del mandato di Gorbachov; qualche anno fa si è poi saputo che molti alti papaveri sovietici avevano tutti un astrologo personale e che la CIA intendesse sfruttare la loro credulità intervenendo sui loro operatori dell’occulto.
Non è certo migliore la situazione in Gran Bretagna, ove grande scandalo vi è stato quando la cartomante greca Vasso Kortesis ha venduto ai tabloid londinesi le confidenze della sua cliente Sarah Fergusson, l’ex consorte del principe Andrea d’Inghilterra.
La Kortesis ha rivelato che l’ex duchessa di York era una grande appassionata di magia ed occultismo, credulona al punto da chiamarla “mamma”. Anche Lady Diana e Dodi Fayed avevano un astrologo personale, Rita Rogers, che aveva previsto per i due un futuro di amore e di felicità.
Contro la mania per l’occulto dei reali d’Inghilterra ha tuonano nientemeno che l’arcivescovo di Canterbury (il papa dei protestanti) Lord Runcie, che ha rivelato che Carlo d’Inghilterra è stato manipolato ed allontanato dalla religione dal santone reincarnazionista sudafricano Laurens Van Der Post; infine, il dito è stato puntato in passato dai media anche contro il guru indiano Sri Chinmoy, che addestrava personalmente i funzionari dell’ONU, e contro il santone Sai Baba, che ebbe in passato stretti legami con la famiglia Craxi.
In molti si sono domandati quanto possa essere pericolosa l’influenza di alcuni dei sopracitati personaggi sui leader delle due principali superpotenze.
E che tanti sospetti non siano ingiustificati è stato dimostrato dall’attentato con il gas nervino al metrò di Tokyo, nel ‘95, di cui parleremo in seguito. L’episodio ha infine spinto i media a domandarsi se non vi sia effettivamente una regia occulta (quella sinarchica) dietro sette e santoni, con scopi destabilizzanti.
Un classico esempio di attacco mascherato alle istituzioni fu la strage a Bel Air del 1969, durante la quale perirono sei persone, compresa Sharon Tate, la bellissima moglie di Roman Polanski.
Tale eccidio era stato ordinato da un pazzoide fanatico a nome Charles Manson, un satanista che amava farsi identificarsi alternativamente in Dio e Satana e che aveva raccolto un gruppetto di hippies sbandati in un ranch, l’Old Spahn, ribattezzato Family, la famiglia Manson.
Di questa congrega di sbandati Vincent Bugliosi, il procuratore incaricato delle indagini sulla strage di Bel Air, scrisse:
“Quasi tutti i membri della Family avevano maturato una profonda e radicata ostilità verso la società”.
Lo stesso Bugliosi si convinse che i mansoniani intendevano ordire l’Helter Skelter, un complotto su larga scala “per provocare una gigantesca carneficina e fuggire nel deserto da dove Manson sarebbe stato richiamato un giorno per governare il mondo.”
Molti satanisti credono che per ottenere tale scopo sia necessario stipulare un patto col diavolo, per ottenerne i favori: danaro, protezione o successo dell’impresa. Si ritiene che gli adepti possano stipulare il patto per ottenere un dono, uno e uno soltanto, in cambio dell’anima e in genere per soli venti anni, come è documentato nella tradizione stregonesca sin dal XVI° secolo.
Nel tentativo di prolungare questi favori i satanisti cercano di piegare il diavolo ai propri voleri servendosi dell’incantesimo della mano di gloria.
Si tratta di una pratica oramai pressoché scomparsa e consistente nel procurarsi la mano mummificata di un impiccato (operazione tutt’altro che agevole) da utilizzare come portacandele per affascinare il diavolo. Nei trattati stregoneschi rinascimentali si dice infatti che il demonio provi un’attrazione irresistibile per questo amuleto e che, pur di potere restarsene a contemplarlo in santa pace, sia disposto a concedere qualsiasi favore al possessore della mano, che, in questo modo, acquista la gloria, cioè i poteri, del demonio (tematica parzialmente ripresa nell’ultimo film di Polanski,
“La nona porta”; qui l’amuleto è in realtà un libro magico con le figure dei tarocchi).
L’ultima mano di gloria in circolazione si trova nel museo personale dello studioso torinese Lorenzo Alessandri, pittore e grande esperto di satanismo.
Dal 30 aprile 1966 esiste anche una chiesa ufficiale per il culto del male. Si trova a S.Francisco, è una palazzina in legno di tre piani, tutta nera, tappezzata internamente da drappi rossi, maschere diaboliche, fruste e crocefissi rovesciati. La sua frequentazione è libera, come pure il culto è autorizzato, essendo in America ammessa per legge qualsiasi religione.
Vicario e fondatore di questa chiesa è l’ungherese Anton Szandor La Vey, un ex domatore di leoni dal fascino mefistofelico, che vanta migliaia di aderenti non solo negli States ma anche in Europa e Canada.
La Vey ha scritto nel 1969 una bibbia satanica che in pochi anni è diventata un best seller ed il cui comandamento principale è fa ciò che vuoi; ha inoltre pubblicato “Il rituale satanico” (1972), che codifica i riti.
I due libri hanno venduto nel mondo oltre 300.000 copie.
La Vey sostiene che Satana voglia il bene dell’umanità e che sia contrario alla mortificazione della carne e della volontà. Per questo motivo i satanisti si sentono autorizzati a fare tutto ciò che vogliono, soprattutto il male.
La Vey ha operato per anni assieme alla biondissima moglie e alla figlia Karla, dispensando sacramenti (ovviamente satanici) e celebrando matrimoni e creando anche una moda. Uno dei più discussi matrimoni satanici, celebratosi a Louisville nel Kentucky fra il locale vescovo nero ed una sacerdotessa di Satana, ha attirato centinaia di curiosi.
Inseritosi, con i suoi discepoli, profondamente nell’ambiente hollywoodiano, La Vey ha ispirato film come “Il sosia di Lucifero” e “Invocazione a mio fratello demonio” (nel quale recitò egli stesso). Dopo vari scismi, il suo credo è stato portato avanti dalle figlie.
Contro queste chiese sataniche si sono mossi molti esperti dell’occulto, come il ricercatore Jeremy Kingston, che ha dichiarato:
“La setta di La Vey si sta espandendo, ma molti studiosi di occultismo sostengono che è molto rischioso avere a che fare con la magia nera. E un fatto accaduto nel 1967 sembra avvalorare questa ipotesi. La sera del 29 giugno un uomo di mezza età crollò sul pavimento del suo appartamento a S.Francisco, urlando con voce di donna ‘Non voglio morire’.
Lui e la sua famiglia, tutti membri della setta di La Vey, riconobbero in quella frase la voce di Jayne Mansfield, la nota attrice erede di Marilyn Monroe, segretamente seguace di La Vey.
In quello stesso momento Jayne, che aveva dichiarato di volersi staccare dalla setta, sarebbe morta in un incidente d’auto dopo essere stata maledetta da La Vey...”
La morte dei singoli seguaci, se non addirittura dell’intero coven, non è un evento raro.
Non è difatti infrequente che questi gruppi concludano la propria esistenza in un bagno di sangue.
Non potendo mutare la realtà circostante, vari adepti decidono di cambiare il proprio stato di esistenza togliendosi la vita, entrando in questo modo, a loro dire, in un’altra dimensione (lo stesso fecero molte sette New Age ed ufologiche, dalla Higher Source ai Solariani di Luc Jouret).
Quest’idea folle è molto antica e risale al 1300.
Margareth Murray, nota studiosa di stregoneria e paganesimo, ha scritto nel libro
“Le streghe nell’Europa occidentale” (Garzanti, 1978): “Il sacrificio del dio delle streghe era compiuto in Francia, Belgio e Gran Bretagna.
Lo studioso James Frazer ha rilevato che la vittima umana, dio o vicario, non soltanto soggiaceva al suo destino, ma spesso lo anticipava dandosi la morte o mettendosi spontaneamente nelle mani del suo sacrificante”.
Questa stessa rassegnazione al sacrificio è stata rilevata nei settari del XX° secolo. Susan Atkins, una delle adepte della Family Manson, ha scritto nel suo memoriale “Figlia di Satana figlia di Dio”:
“Dovevo morire per tutta la gente. Loro non lo sapevano, non sapevano ma stavo per morire per loro...”
Non tutti gli adepti del demonio adorano la stessa entità.
I cosmisti, come la setta francese della Cosa astrale, credono in un’entità spaziale, una forma di energia che permea l’universo.
I satanisti venerano invece il diavolo biblico, l’autentico avversario di Cristo, il signore del Male, l’angelo ribelle all’autorità politica e religiosa. I luciferiani e i diabolici, invece, credono in una versione eretica della figura del diavolo.
Sono cioè convinti che il dio cristiano fosse un Signore geloso, intenzionato a tenere Adamo come uno schiavo imbelle recluso in Paradiso, e pensano che l’intervento del serpente, che ha regalato all’uomo la conoscenza, ci abbia liberati dalla tirannia di Dio.
Per questo i luciferiani venerano un idolo di matrice templare, il baphomet, un demone con una candela accesa tra le corna:
la candela della conoscenza che con la sua luce rischiara le tenebre dell’ignoranza voluta da Dio.
Gruppi luciferiani in Italia sono i seguaci di Efrem del Gatto (vero nome Sergio Gatti).
Da non confondersi con gli adoratori del Maligno sono i neopagani, che recuperano gli antichi culti greco-romani; i seguaci della Wicca, la religione dell’Europa occidentale precristiani; e i draconiani, un gruppo gnostico convinto che divinità aliene abbiano da sempre controllato energeticamente il nostro pianeta.
Decisamente satanici gli yezidi o adoratori del Pavone, un gruppo eretico in campo islamico, convinto che non un serpente ma il sopracitato pennuto abbiano affrancato l’uomo dalla schiavitù, con il compito di distruggere le forze del bene. Bene che, come si sa, è sempre relativo, specie se dietro le quinte operano i sinarchici.
LE PSICOSPIE
Ma la magia nera non è l’unica tecnica “alternativa” praticata dai sinarchici, che hanno un notevole serbatoio anche nell’universo delle facoltà extrasensoriali. La prima delle notizie esplosive uscì nel novembre del 1991:
la Psi Tech, una società americana con sede nel Maryland, aveva spiato per conto delle Nazioni Unite gli arsenali segreti di Saddam Hussein servendosi di... un team di veggenti!
Grazie ad una squadra di potenti sensitivi, il direttore della Psi Tech Edward Dames, un ex ufficiale della CIA, aveva così tracciato una mappa precisa delle installazioni segrete del dittatore irakeno.
I telepati della Psi Tech avevano individuato due centrali per la costruzione di armi batteriologiche, i cui piani sarebbero stati poi consegnati al Pentagono.
La notizia stupiva in quanto il governo americano, già nel 1988, aveva dichiarato di non avere nessuna intenzione di servirsi di medium e sensitivi in quanto "tutti i test effettuati per stabilire l'esistenza di poteri paranormali erano risultati negativi". Ma evidentemente, dietro le quinte, le cose andavano diversamente. Non solo, nel novembre del 1995 dagli archivi della CIA, il servizio segreto americano con sede a Langley in Virginia, fuoriusciva la notizia che per oltre vent’anni, e per la modica spesa di 32 miliardi di lire, i servizi segreti USA si erano serviti di medium e sensitivi per le loro attività clandestine (o “black projects”).
In particolare, per rintracciare il leader libico Gheddafi nel 1986; per liberare il generale Dozier sequestrato in Italia dalle Brigate Rosse; per scoprire, nel 1979, dove fossero i nuovi sommergibili atomici dei sovietici ed infine per individuare le centrali al plutonio dei nordcoreani.
I sensitivi, sei potenti telepati la cui identità non veniva rivelata, operavano presso la base di Meaden, Washington, nell’ambito del programma “Stargate” (la porta delle stelle). Il gruppo, per cercare di frugare a distanza nella mente del nemico, si serviva soprattutto della telepatia. Nel 1994 il Congresso degli Stati Uniti aveva posto il veto a questo tipo di esperimenti, giudicati inutili e costosi, ma i servizi della Difesa avevano protestato sostenendo che “le facoltà extrasensoriali esistono e vanno sfruttate”.
I sei veggenti, in particolare, avrebbero individuato, nel corso degli anni, sommergibili sovietici e campi di addestramento libici per terroristi. Quanto ai fiaschi, come la mancata individuazione di Gheddafi, i portavoce della Difesa rispondevano:
“Erano, sono e saranno inevitabili. Quando i nostri i top gun bombardarono Tripoli nella speranza di uccidere Gheddafi i nostri sensitivi indicarono con precisione il bersaglio: ma quella notte il colonnello non dormì sul posto e scampò alla morte.
La colpa, dunque, non è dei sensitivi...”.. L’inchiesta sui veggenti di Meaden è stata condotta, per conto del Congresso, dalla professoressa Jessica Utts dell’Università della California e da Ray Hayman dell’Università dell’Oregon.
Mentre la prima ha dichiarato che le ricerche meritavano di proseguire, Hayman si è detto totalmente scettico, visto che i sensitivi ci avevano azzeccato solo nel 15% dei casi. Da allora il Governo avrebbe sospeso i finanziamenti; ma sappiamo invece che lo spionaggio mentale continua ugualmente, grazie ai fondi in nero della CIA.
I russi, del resto, fanno altrettanto, e da più tempo rispetto agli americani.
Già nel 1940 girava per il Cremlino Wolf Messing, un ebreo polacco ricercato dai nazisti non solo per le sue origini ma per la sua profezia della fine di Hitler qualora questi avesse attaccato la Russia. Intimo di Stalin, Messing non lesinava dare mostra dei propri poteri di controllo mentale.
In un occasione il polacco riuscì a penetrare nella casa di campagna del leader sovietico, in barba alla rigidissima sorveglianza armata, suggestionando mentalmente le guardie del corpo e facendo credere loro di essere Lavrenti Beria, l'onnipotente capo della polizia segreta sovietica.
Ma la possibilità di boicottare i nemici psichicamente grazie all'uso di sensitivi Stalin l'avrebbe messa in pratica, a detta del parapsicologo Massimo Inardi, "nel 1953, quando la scoperta di soggetti dotati di facoltà telecinetiche fece balenare, presso le Forze Armate, l'idea di un loro utilizzo a scopo pratico, come l'intercettazione telepatica di piani strategici, il disturbo di strumentazioni tattiche (missili, aerei, radio...), fino alla neutralizzazione a distanza degli armamenti nucleari".
In quell'anno è nata la psicotronica, o “scienza delle reali energie umane“, così è stata ribattezzata la parapsicologia nella CSI.
La ricerca ha fatto passi da gigante da quando il governo ha messo le mani su medium e sensitivi dalle capacità a dir poco eccezionali.
Come nel caso dei telepati Karl Nikolaev e Yurij Kamenskij che dal 1965 hanno eseguito difficili esperimenti di comunicazione mentale anche a centinaia di chilometri di distanza, con risultati ritenuti talmente sbalorditivi da spingere il Cremlino ad istituire differenti istituti di ricerca sui fenomeni ESP non solo nella capitale, ma anche a Novosibirsk, Odessa, Zhaporozhje, Taganrog e Alma Ata. E questi studi si sarebbero spinti così avanti al punto che, nel dicembre del 1992, la stampa mondiale ha riportato la notizia - quanto seria non si sa - che i sovietici possiedono una macchina psicotronica in grado di amplificare a comando i desideri, permettendo a sensitivi opportunamente manovrati di uccidere a distanza!
I dettagli di quest'arma provengono ovviamente da fughe di notizie, raccolte in un documento top secret intitolato “Inventario delle informazioni di cui è proibita la pubblicazione”, un misterioso volume di quattrocento pagine, aggiornato annualmente dagli organi di censura nazionali. In un paragrafo di questo testo militare c'è una sezione dedicata proprio alle armi extrasensoriali.
E si citano quattrocento cittadini sovietici che hanno denunciato insoliti dolori o vere e proprie alterazioni psichiche, provocate dalle psicospie.
Fra le vittime, ci sarebbe anche un ex colonnello del KGB, pronto a testimoniare che tali apparecchiature vennero usate per favorire colpi di stato e per eliminare oppositori politici, spingendoli al suicidio. Quest'arma sarebbe stata utilizzata per ridurre a miti consigli i sei golpisti rivoluzionari che, nell'estate del 1991, sequestrarono Mikhail Gorbachov.
Costoro, pur avendo in mano i codici segreti per lanciare tutte le testate nucleari sovietiche e disponendo dunque in quel momento di un potere immenso, tutt'a un tratto si arresero docilmente ed inspiegabilmente alla Guardia Rossa, lasciandosi arrestare come in trance...
Dell'esistenza di simili armi è convinto anche il colonnello dell'Esercito americano Thomas E. Bearden, un ingegnere nucleare il cui nome è legato a diversi esperimenti top secret per il Pentagono.
"Esiste un'operazione segreta dei sovietici battezzata fer-de-lance “, ha raccontato il militare nel volume “Excalibur briefing”, “tesa alla conquista del mondo.
L'operazione, ideata durante la guerra fredda, e ad appena pochi anni dalla conclusione della Seconda Guerra Mondiale, è stata ordinata nientemeno che da Stalin, ma i primi risultati vennero raggiunti solo verso la fine degli anni '50.
Io credo che la catastrofe nucleare che sconvolse gli Urali nel 1958 fu dovuta ad un esperimento sfuggito di mano, il tentativo di trasmettere a distanza un'esplosione nucleare attraverso l'iperspazio...".
In altre parole, un team di sensitivi avrebbe tentato di smaterializzare gli effetti di un'esplosione atomica per rimaterializzarli su un obiettivo nemico. "Ritengo che abbiano usato un cannone nucleare iperspaziale, basato sullo sviluppo del raggio della morte in fase di studio in quel tempo", ha concluso Bearden, al quale l'informazione sarebbe arrivata a Bearden da fonti riservate.
Fantascienza? É probabile; curiosamente però, due anni dopo l’incidente, il presidente Krushev, parlando dinanzi al Presidium, confermava le supposizioni dell'americano annunciando lo sviluppo di una nuova arma “così potente da poter cancellare ogni forma di vita sulla Terra”.
Armi psicotroniche o deterrenti psicologici abilmente propagandati?
Sempre Bearden cita un attacco all'ambasciata americana a Mosca, cominciato fra il 1959 ed il 1960, per mezzo di radiazioni.
"I sovietici erano interessati a scoprire se avessimo dei soggetti psicotronici. In questo modo hanno irradiato l'ambasciata con radiazioni psichiche ad alto livello, causando vari disturbi ai diplomatici: aritmia cardiaca, infezioni del sangue, cancro.
Questi esperimenti continuano tuttora", ha scritto Bearden nel 1988.
In quello stesso anno l'agenzia di stampa Agi/Ap dichiarava che "il Dipartimento di Stato di Washington ha accusato i sovietici di continuare a bombardare con fasci di microonde l'ambasciata americana a Mosca.
L'Ufficio per la sicurezza diplomatica ha detto trattarsi di segnali a microonde di potenza 5-11 gigahertz.
I segnali continuano ad essere rilevati nei locali della cancelleria dell'ambasciata". Il fenomeno, denunciato nel marzo dell' '88, era già noto al governo americano da almeno cinque anni, dopo che l'ambasciatore USA in URSS aveva protestato contro queste interferenze mentali, subite dai diplomatici per un periodo di quattro mesi, "dal 4 luglio al 19 ottobre".
Anche in questo caso tali onde mentali sarebbero state prodotte da sensitivi molto dotati psicocineticamente.
La guerra psichica era foraggiata direttamente dal KGB, il servizio segreto russo, una volta appurato che in America la CIA stava facendo la stessa cosa. Ma fortunatamente l'omicidio a distanza era l'ultima delle risorse.
I combattenti psicotronici delle due nazioni in lotta si limitavano, in genere, a spiarsi telepaticamente.
Nell'agosto del 1962 nei palazzi del Cremlino si verificava un episodio curioso. Il presidente Krushev veniva preso da una crisi di nervi leggendo sulla stampa che Kennedy aveva dichiarato: “L’URSS ha firmato un trattato militare ed economico con Cuba.
Per la Repubblica cubana il trattato è stato ratificato da Che Guevara...".
L'esistenza di questo accordo era segretissima e non si riusciva a spiegare in che modo l'Intelligence Department americano ne fosse venuto a conoscenza. L'unica spiegazione era lo spionaggio telepatico.
Di questa ipotesi si sono detti convinti due ricercatori del mistero, l'italiano Peter Kolosimo ed il francese Robert Charroux.
"Gli americani hanno usato un sensitivo opportunamente stimolato con sostanze stupefacenti", hanno dichiarato.
Molti di questi esperimenti sarebbero stati attuati dai sovietici in una sezione riservatissima adiacente la tristemente nota centrale nucleare di Chernobyl, in mano alla Sinarchia russa (che ovviamente si oppone a quella americana).
Ne è sicuro lo studioso polacco Michal Kaszowski che, nella rivista “Nie z tej ziemi”, ha dichiarato:"Molte ricerche insolite sono state portate avanti in Russia.
Un test di conquista della materia attraverso lo psi fu sperimentato parecchi anni fa.
Lo ha svelato una mia collega di cui debbo tacere il nome. Si tratta di una pubblicista che lavorava per il giornale ‘Kijevskie Novosti’, e che ha scoperto che a Chernobyl, nella celebre e famigerata centrale nucleare esplosa nell' '86, le installazioni erano rimaste contaminate da parecchi pericolosissimi isotopi di plutonio, chiamati americio 241 e 242.
Questi isotopi ufficialmente non esistono, e la scienza ufficiale ne prevede la messa a punto ed il controllo solo fra 50 anni.
La giornalista ottenne altresì materiale su certi laboratori segreti, conosciuti come Chernobyl 2, dove si conducevano varie ricerche sull'influenza del cervello e della mente umana con tecniche super e subsoniche, o con campi magnetici.
Queste tecniche di controllo mentale, con supporto di strumenti e generatori atomici, venivano condotti non da militari o da agenti del KGB ma da un gruppo di satanisti, noti come Bialego Bractwa, o setta dei Fratelli Bianchi...
Questi esperimenti psicotronici sarebbero attualmente ancora in corso".
Anche un altro ricercatore polacco mio buon amico, il militare Robert Lesniakiewicz, ha svolto delle indagini che lo hanno portato ad affermare: "Sono sicuro che dietro la catastrofe di Chernobyl si celino esperimenti segreti delle Forze Armate o di altri gruppi.
Non è vero che il reattore è esploso per un semplice e banale riscaldamento di un motore, c'è qualcosa di più. Si tentava di mescolare psicocinesi ed energia atomica, si voleva dominare paranormalmente la materia..".
Inutile dire che, trattandosi di esperimenti segretissimi, non esistono prove a sostegno di queste tesi e che tutte le testimonianze si riducono a dei sentito dire. Ma se la veridicità di queste storie è molto dubbia e contestata, esperimenti di condizionamento mentale per programmare ad uccidere sotto ipnosi sono stati comunque condotti durante la guerra fredda.
Lo ha potuto stabilire il giornalista tedesco Joachim Ward, che ha dichiarato:
"Gli scienziati sovietici avevano sviluppato per conto del KGB un sistema di condizionamento mentale che trasformava in robot alcuni soldati impiegati per missioni speciali durante la guerra in Afganistan.
Due degli scienziati da me intervistati, Anatoli Chadrin e Valeri Kanjuka, mi hanno detto che i soldati erano stati programmati in modo da entrare in azione non appena ricevevano via radio un segnale in codice registrato nel loro cervello.
La psicoarma fu abbandonata per ordine di Gorbachov nel 1988, ma ora se ne servirebbe la mafia".
Un dettagliatissimo servizio su questa psicoarma è stato presentato il 26 maggio 1995 durante il programma “Panorama”, trasmesso dalla televisione pubblica tedesca.
Durante il quale è stato spiegato che gli scienziati sovietici utilizzavano onde radio ad alta frequenza in combinazione con parole chiave e codici numerici innestati nel cervello di militari e agenti di polizia.
La lotta di spie, convenzionali e psichiche, tra americani e russi è continuata anche dopo il disgelo gorbachoviano. Nel novembre del 1999 tre infiltrati dei due Paesi sono stati scoperti ed arrestati; nello stesso periodo un misterioso incendio ha distrutto la Lubianka, la sede del KGB a Mosca.
Nelle guerre di spie sono adesso coinvolte altre nazioni: la Cina, che in diverse occasioni ha carpito segreti informatici, ed il Giappone, che nel luglio del 2000 ha divulgato via Internet segreti CIA trafugati, riguardanti il personale dell’Agenzia USA e Paesi caldi scelti come obiettivo principale per infiltrare spie.
Negli ultimi anni sono stati svelati anche altri dettagli un tempo segreti: si è saputo che negli anni Settanta i servizi segreti americani avevano speso quasi un milione di dollari all’anno per le ricerche sulle psicospie; vennero a sapere che i russi avevano uno di questi centri a Novosibirsk (ove in seguito i russi condurranno gli esperimenti per le Guerre Stellari) e cercarono di carpirli grazie ad un giornalista del “Los Angeles Times”, che nel 1977 venne arrestato dal KGB proprio mentre tentava di ottenere materiali riservati da un istituto di parapsicologia. I militari ne erano al corrente.
Nel 1980 la rivista “Militar Review” pubblicava un articolo sui “nuovi campi di battaglia mentali” e la potenzialità dell’uso dell’ipnosi telepatica in guerra......
E I DISCHI VOLANTI
Un altro fattore determinante nelle scelte occulte del governo ombra americano (ma anche per quello russo) è stato rappresentato dagli alieni.
Sia che esistano (come è assai probabile), sia che non esistano, gli UFO hanno avuto un ruolo primario nell’influenzare le scelte dei vertici USA.
E così da una parte i servizi segreti hanno raccolto ed occultato prove, intimidito testimoni ed ufologi; dall’altra hanno lasciato fuoriuscire in maniera mirata “rivelazioni” ed “ammissioni” per coprire esperimenti segreti (come lo Stealth, testato in Gran Bretagna e volutamente fatto passare per un UFO), per ottenere fondi per la Difesa (con la scusa della possibile “minaccia esterna”), per seminare confusione fra i credenti, alimentando e strumentalizzando culti ufologici con a capo pretesi “messia” che parlavano per bocca dei “fratelli dello spazio” (tutto ciò, al di là della reale consistenza del fenomeno UFO in sé).
Quest’ultima tecnica, detta del discredito, venne utilizzata anche nel campo delle credenze sul paranormale. Nell’ambito dell’Operazione Oracolo un gruppo di agenti CIA schedarono superstizioni, credenze, fobie e nevrosi di molti personaggi del mondo politico internazionale.
Secondo quanto ha dichiarato l’ex agente CIA Miles Copeland, lo scopo era quello di contattare poi i loro astrologi, costringendoli a fornire oroscopi manipolati dall’Agenzia.
Oracolo fu attiva a partire dagli anni ‘50; vent’anni dopo i servizi segreti francesi dello Sdece fecero altrettanto tentando di corrompere Jean Viaud, famoso astrologo di Arcachon e redattore di “Horoscope”, consultato da molti leader del Terzo Mondo.
Ma Viaud, immaginando che avrebbe rischiato la pelle, rifiutò.
Nel campo degli UFO la Sinarchia, secondo quanto dichiarato nel 1997 dall’ex ufficiale del Pentagono colonnello Philip Corso, condusse ricerche segrete per capire come volassero i dischi volanti, in che modo potessero essere trasformati in armi da guerra, con che tipo di energia avveniristica funzionassero.
Le ricerche vennero dette di retroingegneria; gli americani avrebbero avuto un disco alieno ed avrebbero cercato di costruirne uno terrestre tentando di carpire la tecnologia aliena (ma invano).
L’interesse vero e proprio dei sinarchici per gli UFO cominciava non tanto il 24 giugno del 1947, data in cui un pilota americano ne vedeva nove nel cielo di Washington e, riportandone la notizia alla stampa, faceva nascere ufficialmente l’interesse per il fenomeno; ma il 3 o 4 luglio dello stresso anno quando, secondo la stampa locale, un disco volante si sarebbe schiantato nel deserto di Corona, vicino Roswell, Nuovo Messico.
I servizi segreti americani avrebbero provveduto a recuperare ed occultare il velivolo (e presumibilmente i suoi quattro occupanti, tutti deceduti) e a fare sparire tutte le prove, arrivando persino a minacciare testimoni e giornalisti affinché non ne parlassero più.
Oggi, a oltre mezzo secolo di distanza, su quell’episodio non è stata ancora fatta luce.
Molti ufologi ritengono che a cadere fu veramente un velivolo spaziale; gli scettici ritengono si sia trattato invece di un’arma segreta americana (un pallone militare tarato per spiare l’attività atomica dei sovietici; questa tesi di comodo è stata ovviamente condivisa anche dall’Aeronautica USA); sia come sia, l’episodio portò alla nascita di una commissione supersegreta nota come Majetic 12, composta da esponenti delle Forze Armate, della scienza e della politica il cui compito, di fatto, era studiare questi ordigni.
Lo provano, fra le altre cose, alcuni carteggi emersi alcuni anni fa, ed inviati anonimamente sotto forma di microfilm, al produttore televisivo americano Jaime Shandera.
Le carte Majestic, la cui autenticità ha scatenato violenti dibattiti, riferivano di fatto dell’esistenza di un team ultrasegreto, un vero governo ombra dell’illegalità che radunava a sé persone inserite nei gangli vitali del Paese per tramare alle spalle della nazione, contro ogni legge ed ogni regola (basti pensare che in alcuni mandati persino ai presidenti USA venne tenuta nascosta l’esistenza di questo gruppo).
In uno stralcio dei documenti erano indicati i nomi dei dodici “apostoli” che fecero parte della prima commissione segreta di studio, così riferendo: “TOP SECRET MAJIC - T52 - EXEMPT (E) - COPIA DI UNO. Operazione MJ-12 è una ricerca di sviluppo top secret/operazione di Intelligence. Unico diretto responsabile è il presidente degli Stati Uniti.
Le operazioni del progetto sono sotto il controllo del gruppo MJ-12 (Majic-12), stabilite tramite speciali ordini esecutivi classificati dal presidente Truman il 24 settembre 1947 sotto raccomandazione del dottor Vannevar Bush e del segretario James Forrestal. I membri del gruppo MJ-12 furono designati come segue: Amm. Roscoe H. Hillenkoetter, Dott. Vannevar Bush, Segr. James V. Forrestal, Gen. Nathan F.Twining, Gen Hoy S. Vandenberg, Dott. Detlev Bronk, Dott. Jerome Hunsaker, Sig. Sidney Souers, Sig. Gordon Gray, Dott. Donald Menzel, Gen. Robert M. Montague, Dott. Lloyd V. Berkner. La morte del segretario Forrestal il 22 maggio 1949 creò una lacuna che venne colmata il 1° agosto 1950, data in cui il generale Walter B. Smith fu nominato sostituto permanente”.
Ho valide ragioni per ritenere che ciò che nacque come un banale team di studio UFO divenne in seguito un vero e proprio governo ombra che, negli anni della Guerra Fredda, arrivò ad estendere la sua sinistra influenza in tutti i campi della vita pubblica dei contribuenti americani e, di fatto, sui Paesi della NATO, Italia compresa.
I primi a dare notizia dell’esistenza del governo ombra furono due giornalisti americani, David Wise e Thomas B. Ross, quest'ultimo giornalista del “Sun Times”, già assistente segretario per gli affari pubblici della Difesa dal '77 all' '81, in un libro intitolato “Il governo invisibile”: “Nella libera America esistono due governi, uno visibile e l'altro invisibile.
Il primo è conosciuto, ne parlano quotidianamente tutti i giornali e viene preso a modello democratico nei libri di scuola. Il secondo, invece, è più subdolo, è celato sotto la superficie del cosiddetto establishment.
É un meccanismo segreto strettamente intrecciato al primo e si prefigge lo scopo di guidare gli affari politici ed economici del Paese e di dirigere, di fatto, la vita di oltre duecento milioni di americani.
Il governo invisibile non è un organo formalmente costituito, ma è un raggruppamento eterogeneo che lega a sé i più disparati uffici e settori del governo visibile.
Oltre alla ben nota CIA, asse portante del governo invisibile e principale serbatoio di uomini, si ricollegano ad esso altri nove organismi che fanno parte, taluni in misura minore, della Comunità delle Informazioni. Essi sono:
il National Security Council (NSC)
il Defense Intelligence Agency (DIA)
il National Security Agency (NSA)
il Servizio Informazioni dell'Esercito
Il Servizio Informazioni della Marina (ONI)
il Servizio Informazioni dell'Aviazione (ATIC e AFIS)
l'Ufficio Informazioni e Ricerche del Dipartimento di Stato
la Commissione per l'Energia Atomica (AEC)
il Federal Bureau of Investigation (FBI)”.
Collaborano con la CIA anche moderni enti di difesa, dal NORAD, incaricato di sorvegliare il passaggio di intrusi nel cielo, al NAVSPASUR, il sistema di sorveglianza spazio-navale per mezzo di satelliti, sino al Pentagono e alla NASA. Ma nel Governo Invisibile confluiscono anche molti enti pubblici e privati - persino aziende - apparentemente prive di qualsiasi legame.
“In tutti questi modi”, proseguivano i due reporter, “il governo segreto riesce a controllare l'intellighenzia americana e a indirizzare la vita del suo popolo quasi sempre, a delineare la politica estera statunitense con decisioni che appaiono prese in una determinata direzione e che, invece, vengono segretamente dirottate dal governo invisibile in quella opposta”.
É la machiavellica ragion di stato. Diversi presidenti degli Stati Uniti furono succubi di questa logica statalista.
Quando, negli anni '80, l'aereo del pilota Eugene Husenfus venne abbattuto dalle forze nicaraguensi, rendendo evidente il coinvolgimento statunitense a sostegno della guerriglia antisandinista, Ronald Reagan, inquisito, si disse più volte all'oscuro delle manovre a favore di una o più forze ribelli nei Paesi del Terzo Mondo.
Non stentiamo a credergli. Vera o falsa che fosse la posizione del presidente, essa servì a chiarire una volta di più la finalità del Governo Invisibile.
Esso è difatti un'istituzione relativamente recente e ben lontana dai principi democratici dei padri fondatori della nazione americana.
Più figlio, potremmo affermare, del maccartismo della seconda metà degli anni '50, questo ente è nato a seguito della constatazione che gli Stati Uniti, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, erano diventati una superpotenza alla quale il comunismo sovietico aveva lanciato una sfida. L'URSS, specie dopo la caccia agli scienziati nazisti e la corsa allo spazio e agli armamenti, si rivelò una minaccia capace di insidiare l'egemonia planetaria dell'America. Questa minaccia, come la storia ci insegna, si è trasformata negli anni nella cosiddetta Guerra Fredda.
Pertanto, per bloccare tale minaccia, vennero organizzate una vasta raccolta di informazioni e una sofisticata rete di spionaggio che, solo nel 1964, davano lavoro a ben duecentomila persone.
SPIONAGGIO E BASI SOTTERRANEE
L'informazione riveste un carattere importantissimo nel sistema difensivo CIA. Esiste un sistema centrale di raccolta informazioni e comunicazioni, gestito da branche di sicurezza che appartengono ad ogni Arma.
Sui tetti della centrale della CIA a Langley, in Virginia, spuntano almeno 200 antenne di viario spessore e misura, sintonizzate sulle radio private sparse per tutto il globo. “Dove c'è un'anima viva, si trova anche un'emittente della CIA”, ha dichiarato la spia sovietica Adolf Abel. Tali antenne sono collegate ad una segretissima centrale radio, l'accesso alla quale è consentito solo a pochissimi funzionari. Colà per anni hanno lavorato tre strumentazioni spionistiche ai limiti del fantascientifico.
Si chiamavano Minicard, Intellofax e Walnut. Minicard è un memorizzatore della Eastman Kodak che funziona elettronicamente e che incamera qualsiasi tipo di informazione; Intellofax è un dispositivo automatico a nastro fotoelettrico che, indipendentemente da qualsiasi condizione di luce o di tempo, immagazzina qualsiasi tipo di immagine e che in un centimetro di pellicola riesce a contenere sino a 100 soggetti; Walnut è un gigantesco calcolatore progettato dall'IBM appositamente per la CIA.
Sebbene attualmente Walnut sia stato senz'altro sostituito dai più moderni computer, negli anni '70 questa macchina funzionava egregiamente sia come calcolatore che come cervello elettronico, schedando ogni mese circa 350.000 informazioni di ogni tipo.
A richiesta, era possibile sapere vita, morte e addirittura previsioni di sviluppi possibili, cioè il futuro, di singole persone, ditte, operazioni bancarie, titoli, compartecipazioni aziendali, prodotti e brevetti, crac finanziari.
Ma soprattutto, Walnut conteneva migliaia di informazioni circa questioni militari, armamenti, nuovi congegni bellici, spostamenti di truppe, esercitazioni, uomini politici, partiti, personaggi pubblici.
Il tutto venne coordinato dalla National Defense Agency, insieme con la DIA e con la Defense Communications Agency. Le varie branche raccoglievano dati informativi e materiale fotografico e fornivano comunicazioni per gli altissimi livelli mediante reti di trasmissione a carattere mondiale. I centri amministrativi di queste branche si trovavano nei comandi delle Forze Armate, mentre i gangli operativi, coordinati dai comandi congiunti, si celavano nelle sale operative terrestri aeree del Pentagono e della Casa Bianca. Compito speciale della NSA è tuttora “ascoltare tutto ciò che gli altri vorrebbero restasse segreto”, come ha dichiarato l'ex consulente del Dipartimento di Stato Luttwak. Secondo una statistica compilata nel 1983, ben 33.400 uomini lavoravano per i servizi di informazione nei reparti delle Armi (ASA) che fanno funzionare i centri d'ascolto della NSA. Altri 33.600 erano dislocati nelle comunicazioni sotto il controllo della DCA.
Il totale complessivo di queste forze rappresentava il 3% di tutti i militari in servizio. Adesso questo sistema è stato superato da Echelon, un sistema di spionaggio satellitare con basi in America, Gran Bretagna, Australia, Canada e Nuova Zelanda, in grado di intercettare tutte le comunicazioni telefoniche, via mail, fax e cellulari.
Ed infine vi sono le basi segrete, quelle ufficialmente non conosciute nemmeno dal Congresso degli Stati Uniti.
La più famosa di tutte, una volta che la stampa ne ha scoperto l’esistenza, è l’Area 51.
Di essa sappiamo che la CIA prima e dei non meglio identificati servizi segreti ne sono entrati in possesso negli anni Cinquanta.
Dell’Area 51 si cominciò a parlare con una certa frequenza dal marzo del '94, dopo che la serissima rivista “Popular Science” aveva dedicato la copertina all’argomento, pubblicando le uniche foto esistenti della base, piratate da un satellite meteo americano e da uno sovietico.
Si tratta di un immenso perimetro riservato a Nellis Air Force Range, nel Nevada, nella zona di Groom Lake, un luogo segreto chiamato Area 51 o Dreamland (la Terra dei Sogni), un poligono militare al di sopra della quale tutti i voli civili e militari sono rigorosamente proibiti.
Nel 1955 questa zona veniva controllata dalla CIA ma negli anni '70 passò nelle mani dell'USAF, l’Aviazione americana. In seguito, la zona scomparve persino da tutti i rilevamenti topografici destinati alle cartografie della regione.
A Groom Lake venivano sperimentate “tecnologie belliche con laser esotici” contro i satelliti sovietici, meglio definite come “armi di origine straniera” (aliena, secondo gli ufologi, che ritengono che laggiù, in mezzo al deserto, siano custoditi anche cadaveri alieni e frammenti di dischi volanti).
Nel 1984, durante l'amministrazione Reagan, i militari acquistarono novantamila acri di terreno attorno a Groom Lake per ragioni di sicurezza. Altri 4000 vennero recintati per impedire ai curiosi, perlopiù ufologi, di accamparsi sulle colline con cineprese e macchine fotografiche per riprendere gli strani ordigni che venivano testati a Dreamland (perlopiù aerei invisibili Stealth ed Aurora).
Si dice che la base si estenda per diversi chilometri sotto terra, come l’Inferno di Dante, e che in ogni livello venga studiata una micidiale tecnologia, dagli UFO alle psicoarmi alle manipolazioni genetiche su umani e addirittura su presunti feti extraterrestri.
Il giornalista Tony Pelham è stato uno dei coraggiosi che ha osato sfidare il Governo Invisibile per andare a curiosare nei dintorni di Dreamland, solleticato dalle strane voci sull'Area 51 e sfidando i cartelli militari di divieto di accesso.
“Il deserto laggiù”, ha dichiarato, “è pieno di truppe in uniforme mimetica, portano degli M16 e non hanno alcun cartellino di riconoscimento. Non sono dell'Aeronautica, non sono dell'esercito, non hanno alcun genere di distintivo.
E c'è mancato davvero poco: stavano per arrestarmi, una o due volte.
Ho trovato che questo fosse davvero insolito. Ho sentito le più strane teorie riguardo a questi uomini.
Ma loro sfidavano me ed io sfidavo loro.
Quando si avvicinavano e mi chiedevano: 'Cosa stai facendo qui?' io rispondevo:
'Cosa state facendo voi qui, questo è territorio libero'.
Stavo ronzando intorno ad una zona proibita.
La mia opinione è che il governo nasconda qualche cosa che è molto più protetto dello Stealth o dell'U2, qualcosa di clandestino.
Non so se ci sia una base sotterranea aliena, non so se siano UFO o extraterrestri, so solo che hanno un apparato di sicurezza molto maggiore di quello che si vede abitualmente attorno a qualsiasi tipo di installazione militare e non capisco perché le guardie in uniforme non abbiano alcun distintivo.
Quando ho chiesto loro: 'Siete dell’Aeronautica o dell'Esercito?'
non ho avuto risposta. Vi dicono solo di lasciare la zona.
Alla fine mi hanno fermato e hanno chiamato il distretto di polizia della contea di Lincoln, in ben tre differenti occasioni.
E ogni volta hanno riempito dei fogli su di me ed hanno intimato di non avvicinarmi più alla zona.
L'ultima volta, con il pretesto che non avevo nulla da fare vicino ad una installazione militare.
Io ho spiegato che non ero nemmeno ad un miglio dalla base, che mi trovavo su un territorio libero.
Sei mesi dopo mi avvicinai al ranch Merlin a riprendere un blazer, uno dei loro furgoni fantasma.
Non mi ero mai arrischiato troppo a ridosso della zona protetta, ma a volte ci sono andato vicino.
Al mio ritorno ad Alamo lo sceriffo chiese di vedermi, riempì un'altra pila di documenti e, in modo molto formale, mi disse:
'Mister Pelham, questa è l'ultima volta che l'avvisiamo.
La prossima volta, e parlo a nome dei miei superiori, se lei ritorna su questa strada e si avvicina nuovamente alla base, lei va dritto in prigione!'. In un'occasione in particolare ho avuto una strana esperienza con delle luci che sembravano inizialmente essere lontane, ma che in pochi secondi furono sopra di me.
E pensare che non mi sono mai recato lì con una macchina da ripresa, mai rivolto alla stampa o a investigatori per dire che avevo visto un UFO. Io non so cosa ho visto quella notte.
Poco tempo dopo, mentre stavo tornando indietro, un blazer mi si avvicinò da una strada laterale, ne uscirono i militari in uniforme mimetica con i loro M16 e mi chiesero come mai stessi ritornando da un’installazione militare.
Risposi che me ne stavo lì da solo, seduto nel deserto. Mi replicarono: 'A fare cosa?'.
'Sto guardando le luci'. E loro: 'Quali strane luci, quali luci? Noi non vediamo nessuna luce'...”.
Area 51 in seguito è diventata popolarissima, dopo che ufologi e curiosi di tutto il mondo hanno iniziato ad appostarsi di nascosto, filmando e fotografando gli strani velivoli (o UFO?) che si sollevano dagli hangar sotterranei di Dreamland.
Un ufologo, Glenn Campbell, si è addirittura accampato per anni con una roulotte ed ha scattato centinaia di foto e realizzato cartine del territorio, subito veicolate in Internet; il trucco di divulgare immediatamente le informazioni carpite pare sia servito a salvargli la pelle:
ucciderlo, per la Sinarchia, avrebbe significato creare un martire, attirando maggiormente l’attenzione. Troupes di ufologi giapponesi, attrezzati di tutto punto con telecamere e macchine fotografiche professionalissime, sono arrivate dal Sol Levante ed anno strappato molti altri segreti a Dreamland (ma nonostante ciò, nulla si sa per certo di ciò che vi è custodito al suo interno); la base è diventata infine conosciutissima, al punto che si ritiene che oramai il Governo Invisibile l’abbia semiabbandonata; viene menzionata nel film “Indipendence Day” e nei telefilm “FX”, “Seven Days” ed “X-files” (episodio “Il prototipo); addirittura nei fumetti di Topolino e Scooby Doo e persino nel videogame “Duke Nuke 3 D” (vi è un livello ove il protagonista si trova in un hangar a Dreamland, dinanzi ad un disco volante).
É stato persino realizzato un modellino giocattolo di uno dei dischi che vi sarebbero occultati, una guida di Dreamland (in vendita negli States) ed un lungo video (di tre ore, a cura del giornalista ed ufologo tedesco Michael Hesemann) che raccoglie i filmati “UFO” più curiosi.
La stampa e gli ufologi scettici (come l’americano Jacques Vallée, che un tempo si rifiutava di ammetterne l’esistenza) hanno dovuto infine accettare il fatto che la base sia reale, sebbene il governo USA abbia continuato a negare e sebbene essa continui a non comparire in nessuna cartina; questa inversione di tendenza si è verificata principalmente da quando tre scienziati, Robert (Bob) Lazar, Bill Uhouse e Michael Wolf, hanno dichiarato di avervi lavorato all’interno, per conto del governo ombra.
Inutile dire che i tre sopracitati personaggi hanno spaccato l’opinione pubblica; in molti li considerano solo dei millantatori (e fonti vicine alla base negando prevedibilmente di averli mai conosciuti); ma non è affatto provato che costoro mentano.
Lazar e Wolf sono stati concordi nel dichiarare che a Dreamland vi siano rottami UFO, che il governo ombra tenta di far volare con tecniche di retroingegneria, ed addirittura corpi di alieni (uno dei quali forse vivo). Wolf è un curioso personaggio che sostiene di avere fatto parte addirittura del Majestic 12 (e certe sue conoscenze ai vertici sembrerebbero dimostrarlo) e che afferma che gli alieni, che per inciso sarebbero pacifici, hanno da tempo lunghi contatti con certi terrestri; Bob Lazar sostiene di essere un fisico che, nel 1989, sarebbe stato incaricato di condurre uno studio sul funzionamento degli UFO a Dreamland. Sospeso poi dall'incarico e quindi svincolato dal segreto, rendendosi conto che il governo ombra si stava preparando a farlo sparire, si è deciso a raccontare tutto ai media, e principalmente al giornalista ufologo George Knapp:
“Ebbi un incontro del tutto casuale con il dottor Edward Teller, quando lavoravo al Laboratorio Nazionale di Los Alamos, nel Nuovo Messico. Dopo quel colloquio, mi raccomandò. Da anni era uno dei massimi dirigenti di un progetto nel deserto del Nuovo Messico. Era in un luogo chiamato S-4, vicino alla Base 51, dove hanno sede molti progetti governativi top secret. Edward Teller era il direttore del programma e credo che una persona raccomandata da lui fosse molto affidabile.
Erano i primi mesi del 1989 e io mi stavo inserendo nel progetto in questione, anche se lentamente, dato che nel frattempo il governo stava svolgendo accurate indagini sul mio conto.
Era qualcosa di diverso da tutto ciò per cui avevo lavorato fino ad allora. Da Los Alamos ebbi l'autorizzazione Q, un fatto abbastanza strano. Mi avevano detto, infatti, che c'erano ben trentotto livelli sopra quello Q. A quel tempo ci voleva un ordine esecutivo per le assunzioni, un ordine che fu firmato dal presidente Ronald Reagan.
Sono stato nel programma solo per poco tempo, fino all'aprile 1989, mi sembra, poi le nostre strade si sono divise.
É una lunga storia. All'inizio, durante i primi colloqui, non mi è mai stato detto specificatamente: ‘Ehi Bob, lavoreremo assieme sui dischi volanti, sugli scafi alieni recuperati da incidenti’, o cose del genere. La mia qualifica era di assistente a Senior Staff.
Ufficialmente dovevamo lavorare sulle tecniche avanzate di propulsione.
Naturalmente, quando iniziai a operare, lessi i rapporti e la documentazione e mi resi conto in cosa consistesse il progetto.
Dovevamo studiare l'origine dei velivoli, la razza o la tipologia di alieni che pilotavano i dischi, quali erano il loro aspetto e la loro struttura fisica in base ai rapporti delle autopsie.
Vedendo il materiale, compresi che non si trattava di un comune progetto di ricerca. Stavamo facendo un'operazione di ingegneria inversa (retroingegneria):
avevamo il mezzo, lo scafo alieno, e dovevamo capirne il funzionamento. Avevamo il prodotto finito e dovevamo scoprire la tecnica di manifattura, quali leggi fisiche lo governassero.
Fu chiaro, allora, su che cosa stavamo lavorando!
L'aspetto più strano era che non era mai stata detta esplicitamente una sola parola sull'argomento. Vidi il velivolo, un grande disco, un tipico disco volante.
Anche in quel frangente mi costrinsi a pensare: ‘Beh, questa ovviamente è una nuova creazione del governo, una sorta di oggetto volante sperimentale, forse un aereo da combattimento del futuro, il che spiega tutte le pazze voci che ci sono sui dischi volanti...
E noi dobbiamo provare questo apparecchio’. Ma il momento davvero emozionante fu quando entrai nel disco e vidi l'interno del veicolo. Notai che l'equipaggiamento ed i posti di guida erano estremamente piccoli, costruiti per creature nane o per bambini.
Naturalmente, questi ultimi non avevano il permesso di entrare nella base.
Feci questa sciocca considerazione prima di capire effettivamente di cosa si trattava. Stiamo parlando di cose strane e di una tecnologia...che non dovrebbe esistere! Le ricerche da eseguire su velivolo erano state suddivise in modo minuzioso.
C'era un gruppo che si occupava esclusivamente dell'equipaggiamento per la navigazione, un altro che si occupava della metallurgia ed un terzo che lavorava sulla propulsione e sul sistema di spinta del veicolo.
Era quello il gruppo con il quale lavoravo. Così, in breve tempo, poiché quello era il nostro unico compito, riuscii a tirare fuori un buon numero di informazioni sul funzionamento del disco volante.
Naturalmente, fu quasi impossibile verificare il mio impiego laggiù.
A Los Alamos hanno negato che io vi abbia mai lavorato, così come fece Kirkmeyer, il sovrintendente degli impianti, il che è veramente interessante. In seguito, sono riuscito a scovare un'agenda telefonica del laboratorio con il mio nome sopra.
Certo, c'erano dei colleghi che erano pronti a testimoniare che io avevo lavorato a Los Alamos, ma l'amministrazione del centro ha voluto mantenere tutto sotto silenzio, negando perfino che io abbia mai vissuto in città, pur essendo conosciuto da molte persone, colleghi, dirigenti e amici”.
L’AREA 51
Il 25 luglio 1990 Lazar ha dichiarato a George Knapp, nel corso del programma “UFO:
the best evidence” in onda su “Klas” di Las Vegas: “Ho lavorato a Los Alamos, nei laboratori federali, come fisico, ed ero stato assunto come esperto di laboratorio per la base S-4, che è una base dell'US Navy.
La base si trova a circa 10/15 miglia a sud di Groom Lake e a circa 125 miglia a nord di Las Vegas. Si trattava di un lavoro ad alto contenuto tecnico, qualcosa che mi avrebbe interessato molto.
Il primo giorno che sono arrivato alla base ho avuto dei colloqui orientativi e mi è parso evidente che la tecnologia con cui avremmo lavorato (propulsione gravitazionale, ecc...) era qualcosa che la scienza convenzionale aveva appena iniziato a sfiorare.
Quando ero alla base mi avevano esortato a non dire niente; possono arrivare a tutto, fino alle minacce di morte; il mio telefono è sotto controllo.
Ho deciso di parlare perché stavano per farmi sparire.
Quando tentai di avere copia del mio certificato di nascita, venni a sapere che non esisteva più e che io non ero mai nato all'ospedale in cui nacqui. Questo mi fece riflettere seriamente su quello che stava succedendo.
Così ho richiesto il curriculum dei lavori precedenti che avevo svolto e ho scoperto che anche tutto quello era sparito.
Quindi ho preso la decisione di fare qualcosa prima che sparissi anch'io, come il mio passato. Anche a Los Alamos risultava che non mi avevano mai assunto, e dopo che sono apparso in televisione mi hanno fatto sapere che ‘mi sono vicini’.
Sono preoccupato per la mia vita, questo è il motivo per cui ho detto tutto ai microfoni.
È un modo per cautelarsi da eventuali sparizioni”.
“Circa la tecnologia che ho visto”, ha proseguito Lazar, “La prima esperienza fu con il reattore antimateria, un piatto di 18 pollici di diametro con una sfera sopra.
All'interno della torre c'è una scaglia di un elemento denominato 115, recuperato dall’UFO, e che è un elemento molto pesante. Per il resto la macchina mi è sconosciuta. Il 115 nell'interno crea un campo gravitazionale ed espelle delle onde gravitazionali, che sono poi amplificate nella parte bassa dell'apparecchiatura.
In generale, questa tecnologia ci è virtualmente sconosciuta. Essenzialmente il lavoro era di progettazione inversa.
Avere cioè un prodotto finito da analizzare a rovescio per capire come fosse fatto. E se si poteva riprodurre con materiali terrestri.
Con un generatore di antimateria si può trasformare la materia al 100% in energia, mentre la fissione nucleare ha come rendimento solo 8 decimi dell'uno per cento della trasformazione della materia in energia.
Quando il 115 è all'interno la reazione comincia.
Non ci sono automatismi o altro.
Apparentemente il 115 bombardato con protoni rilascia particelle di antimateria che reagiscono con qualsiasi materia posta all'interno del reattore.
Questo genera all'interno del calore.
E all'interno del sistema c'è un generatore termoionico a rendimento 100% che trasforma il calore in energia elettrica.
Il reattore ha due funzioni: produce una fonte di energia elettrica molto grande e, sulla sfera, produce le onde gravitazionali grazie all'impiego del 115 il cui funzionamento è oggi sconosciuto.
Le onde vengono poi incanalate verso la parte bassa del generatore, dove ci sono tre amplificatori di gravità che le aumentano.
Così crea un campo gravitazionale tutto suo. Con esso si ha la possibilità di fare qualsiasi cosa.
La gravità distorce il tempo e lo spazio. Così facendo si può avere un diverso modo di viaggiare.
Così, invece di viaggiare in maniera lineare da A a B, si distorce tempo e spazio e si porta a sé la destinazione senza muoversi.
Questo accade distorcendo il tempo. Si tratta di una cosa lontanissima dai nostri concetti. Alla base del disco volante custodito a Dreamland ci sono tre generatori di gravità.
Quando si vuole viaggiare verso un punto, il disco si mette di fianco ed i generatori producono un raggio gravitazionale che viene puntato sulla destinazione. Aumentando la potenza dei generatori, questi tirano lo spazio verso quel punto.
Nel momento stesso in cui si rilascia lo spazio verso quel punto. E tutto questo avviene con la distorsione del tempo.
Così il tempo non aumenta e la velocità è teoricamente infinita. Gli scienziati che lo usavano hanno creato un campo gravitazionale molto forte, in cui dei piccoli dischi neri si sono formati come conseguenza della deviazione della luce.
Hanno fatto poi altri esperimenti, hanno acceso una candela e l’hanno messa in un campo gravitazionale che distorceva il tempo.
La candela bruciava senza consumarsi.
Ero stupito nel vedere queste cose, ma adesso ci rido sopra perché, sembrerà ridicolo, quella era veramente tecnologia aliena.
Il 115 non era un elemento che potesse essere prodotto sulla Terra; è impossibile sintetizzarlo, come sintetizziamo elementi pesanti come il bismuto e il plutonio, che vengono messi in un acceleratore e vengono bombardati con protoni, immettendo così' protoni nei loro atomi per incrementarne il numero atomico.
Per creare il 115 ci vorrebbe una quantità infinita di potenza e tempo.
Il 115 ha una grande capacità di produrre energia. Non so di altre proprietà. Messo comunque nel generatore antimateria ha una grande capacità di distruzione. Inimmaginabile, usato come arma.
Un chilo di quella materia ha il potenziale di 47 testate all'idrogeno di 10 megatoni.
Un chilo corrisponde, come dimensione, a due prugne... Da dove arrivi?
Secondo me, il 115 può trovarsi alla periferia di una supernova, o attorno ad un sistema solare binario, dove c'era maggiore massa durante la formazione, dando così la possibilità di formazione di elementi pesanti”.
Lazar ha anche ammesso di avere visto, nella base, documenti riferiti all’esistenza di extraterrestri alti dai 3 ai 4 piedi, testa larga priva di capelli, occhi neri inclinati, braccia lunghe, magri.
Vi sarebbero state anche fotografie di alieni e rapporti di autopsie.
Se così è, il governo ombra dispone di informazioni veramente sconcertanti.
Per saperne di più, l'ufologo e scienziato Jacques Vallée ha voluto incontrare Lazar.
La sua valutazione è stata: “Francamente, sono rimasto affascinato da Robert Lazar.
Non mi aspettavo la sua sincerità, la sua apparente dirittura ed il modo retto di riflettere seriamente sulle domande prima di rispondere.
Questa qualità non è tipica della maggior parte degli adepti della New Age.
Essi hanno molto spesso tutte le risposte pronte, prima anche che le domande siano poste!
Quando parlano di fisica, gli ufologi americani utilizzano sovente dei termini impropri, confondendo massa e peso, velocità e accelerazione. Molti di loro non distinguono la galassia dal sistema solare, la velocità della luce da quella del suono.
Non era il caso di Lazar. Il suo vocabolario tecnico era preciso e questo dettaglio rendeva la storia ancora più strana.
Possedeva due diplomi di fisica, mi ha detto, e aveva lavorato a Caltech.
Era specializzato nella costruzione di rivelatori di particelle alfa, che vendeva ancora al Laboratorio Nazionale di Los Alamos.
L'incontro ebbe luogo nei locali della EG&G, una sezione del Ministero della Difesa. Cosa questa che non implica, sottolineò Lazar, che questa impresa partecipi al progetto... Lazar dava prova di una conoscenza della fisica atomica non facilmente accessibile per un profano...”.
Lazar sosteneva anche che a Dreamland esistessero delle tecniche ipnotiche e delle sostanze in grado di cancellare determinati ricordi alle persone; questo dato, apparentemente incredibile (in quanto ufficialmente non esiste alcuna tecnica di lavaggio del cervello selettiva, capace cioè di cancellare solo una determinata porzione di ricordi), è stato storicamente confermato; nel 1982 un aereo jaguar inglese in avaria è atterrato a Dreamland, nonostante i divieti; il pilota, immediatamente catturato, è stato riconsegnato agli inglesi solo una settimana dopo; l’aspetto curioso è che della sua permanenza a Dreamland non ricordava assolutamente nulla; il ricordo selettivo di quei sette giorni gli era stato rimosso.
Negli anni '80 l'Area 51 è passata sotto la responsabilità dell'amministrazione Reagan, una delle più guerrafondaie ed ossessionate dagli attacchi esterni, fossero essi russi e perfino extraterrestri (sono rimaste storiche diverse sparate del presidente Reagan in cui si diceva che tutte le differenze politiche planetarie sarebbero state abbattute se fossimo stati invasi da una forza aliena).
Reagan, emblematica espressione del governo ombra, ha lavorato moltissimo per la militarizzazione degli Stati Uniti: è stato coinvolto nello scandalo della vendita delle armi a Paesi del Terzo Mondo, ha dato un notevole impulso agli studi segreti sugli UFO e sul paranormale, ha finanziato la creazione di uno scudo spaziale difensivo, sebbene, in politica estera, si sia adoperato per la riduzione degli armamenti nucleari.
Durante il suo mandato si è anche scoperto che diversi esponenti delle Forze Armate avevano aderito a sette sataniche. Il messaggio che filtrava da tutto ciò è che la Sinarchia reaganiana, che stava vivendo il momento di maggiore crisi con i russi ed i libici, stesse cercando in tutti i mondi di armarsi e fortificarsi con ogni mezzo, contro tutto e contro tutti.
Per la creazione dello Scudo Stellare (SDI) Reagan coinvolse, nel giugno 1986, quattro laboratori ai quali vennero forniti ingenti fondi. Non a caso i laboratori erano quelli di Livermore, Lincoln del MIT, Los Alamos e Sandia, centri nevralgici del Governo Invisibile CIA, addirittura spesso al centro di avvistamenti UFO o di voci sulla presunta presenza di dischi recuperati e custoditi in camere segrete.

Al progetto Scudo Stellare hanno collaborato anche sedici industrie americane; tra le più note, la Lockheed, Boeing, McDonnell Douglas, General Electric, Rockwell. Maggiore azionista (con l'8%) la General Motors, sospettata dai giornali di mantenere legami segreti con la CIA, probabilmente in virtù del fatto che uno dei suoi principali azionisti, Charles E. Wilson, ricoprì la carica di ministro per la Difesa sotto Eisenhower.
Con Clinton lo SDI, ufficialmente abbandonato all’epoca della pacificazione tra Reagan e Gorbachov, è tornato in funzione.

I maligni dicono che esso servirebbe non tanto contro un attacco comunista o islamico, ma contro un’invasione extraterrestre nello stile del film “Indipendence Day”. É chiaro che la visione coloniale ed aggressiva del mondo statunitense (che ha invaso territori non suoi sterminando i precedenti abitatori) si riflette nella loro visione dell’universo.
IL DOMINIO DEL MONDO
Tutte le tecniche, le armi e le sezioni segrete del governo ombra (siano esse di studio sugli UFO o di utilizzo di sette sataniche o di psicospie) sono finalizzate al controllo del pianeta.
E di ciò esistono delle prove schiaccianti. Si trovano nel libro “CIA, culto e mistica del servizio segreto” di Victor Marchetti, già braccio destro (assistente esecutivo) del vicedirettore della CIA., che scrive: “Nel 1971 a Cambridge, Massachussetts, nel quadro di una manifestazione contro la guerra, un gruppo di studenti radicali occupò l’edificio che ospita il Centro per gli Affari Internazionali dell’Università di Harvard. Tra i documenti su cui misero le mani c’erano i verbali riservati della riunione dell'8 gennaio 1968 alla Pratt House. Questi verbali non erano però integrali:
il professor William Harris, estensore e relatore della riunione ammise in privato, un anno dopo, che una parte dei verbali era stata parzialmente ritoccata per eliminare del materiale particolarmente scottante.
Ma anche nella stesura riveduta e corretta il documento trafugato resta pur sempre la descrizione più esauriente della strategia e delle tattiche della CIA nel campo delle operazioni camuffate, di cui il mondo esterno sia mai venuto a conoscenza.
Eppure, salvo qualche articolo apparso sui giornali nel 1971, il Documento Bissell è passato quasi completamente inosservato alla stampa americana. Nella sua relazione davanti al CFR.
Richard Bissell, capo dei servizi clandestini della CIA, elencò otto tipi di attività camuffata;
sono gli otto modi diversi con cui la CIA interferisce negli affari interni di altri Paesi: ‘consulenza politica; sussidi a persone singole;
sovvenzioni ed assistenza tecnica a partiti politici; sovvenzioni ad organizzazioni private, compresi sindacati, aziende, cooperative; propaganda camuffata; addestramento privato di singole persone e scambi cosiddetti culturali; operazioni economiche; operazioni paramilitari o politiche per rovesciare o sostenere un regime (come i piani per la Baia dei Porci e per il Laos).
Queste operazioni possono essere classificate in vari modi:
secondo il grado ed il tipo di segretezza richiesto dalla maggiore o minore legalità, e, se vogliamo, a seconda che abbiano carattere favorevole o ostile’”.
“Bissell”, proseguiva Marchetti, “era stato inoltre tra i primi a dare impulso alla costruzione di satelliti spaziali con obiettivi di spionaggio; la CIA ebbe inoltre un peso predominante nella elaborazione dei programmi di esplorazione spaziale negli anni a cavallo del 1960 e anche dopo che l’Aviazione ha assunto il controllo di quasi tutti gli aspetti operativi dei programmi riguardanti la messa in orbita di nuovi satelliti, la CIA mantiene una posizione preminente nel settore ricerca e sviluppo...”
*********************************************
***********************************
http://www.youtube.com/watch?v=4VO6izbPOQY&feature=related
Il mondo ora ha un problema: L'emissione di denaro!

Tale emissione è decisa, controllata e gestita da Entità Private e non da Governi democraticamente eletti.
Dopo centinaia di anni di contraffazioni e illegalità e macchiavellismi, queste Entità Private sono ora giunte a controllare intere Nazioni, non più sovrane ma schiave di un meccanismo economico/finanziario come "signoraggio" (con l'aggiunta della forse ancor più grave "riserva frazionaria").
Troppo spesso, gli uomini politici di ogni Nazione chiamati a tutelare e difendere il popolo che li ha democraticamente eletti, sono corrotti e collaborano con questi malvagi "creatori di moneta".

Le leggi stesse in materia vengono create a vantaggio dei Banchieri Internazionali.
Altre leggi che potrebbero aiutare il Popolo a riscattarsi da questa schiavitù, sono cambiate, alterate o semplicemente ignorate.
I sistemi di informazione sono alterati e/o controllati dal Potere Economico dei Banchieri Internazionali Privati ...
Ci sono stati Presidenti di Stato che sono caduti sotto i colpi della mano spietata e potente delle Entità Sovranazionali. Lincoln e Kennedy, ad esempio, morti per aver creato denaro a nome e in nome del Popolo, e non in servitù di Banche Centrali "agghindate di denominazioni nazionali"
Contribuire a smascherare questi strangolatori delle libertà individuali e collettive è un dovere...
Le tasse sono un furto la Federal Reserve controlla il mondo.
http://www.youtube.com/watch?v=87FsBg7ynQQ&feature=related

Ricordate le 500 lire di carta, con il Mercurio Alato? Quelle erano dello Stato, erano nostre,...
non dovevamo restituirle a nessuno e nessuno ci chiedeva interessi a fine anno. Non c'era scritto "Banca d'Italia" ma "Repubblica Italiana - Biglietto di Stato a corso legale". Le firme erano del Direttore Generale del Tesoro, del Cassiere Speciale e c'era il visto della Corte dei conti.

Invece nelle banconote emesse dalla Banca d'Italia le firme sono del Governatore e del Cassiere, che sono Privati e non fanno parte dello Stato! Insomma, la Banca Centrale è una tipografia e si comporta come se fosse la padrona della banconota!
Dove sono i proventi del signoraggio?
Certo sui libri contabili autorefenziali non vi è traccia.
La resistenza psicologica ad una tragica verità è sempre la stessa:
il rifiuto e la ricerca di appigli, di qualunque genere, per non guardare nell'abisso della realtà.
è già successo ultimamente nel caso dell' 11 settembre, quando i ben pensanti chiedevano ai complottisti:
"dov'è l'aereo del Pentagono? è evaporato?... Ugualmente dove sono gli enormi profitti della truffa del signoraggio?
Incredibile a dirsi sono in tutta una raffica di problemi che ti circondano e poiché non puoi affrontarli tutti insieme e con tutti quanti, sei destinato ad essere sconfitto.
Salve e complimenti per il vostro utilissimo sito... volevo porre alla sua attenzione questo video pubblicato su youtube, contiene un messaggio satanico-massonico trasmesso da Mtv durante il periodo natalizio...
il video contiene la scenetta adeguatamente commentata e spiegata. credo sia estremamente interessante per i temi trattati.
la ringrazio per l'attenzione... ecco qui il link:
http://it.youtube.com/watch?v=8TttcHi_YPc (versione italiana)
http://it.youtube.com/watch?v=aU73pBvzEkk (versione inglese)
a presto!
________________________________________
Copyright 1999-2007 RTI Interactive Media S.p.A. - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati
---------------------
Gadgets powered by Google


Prof. Murray N. Rothbard economista e vicepresidente del Ludwing von Mises Institute - onore a lui e al suo fecondo lavoro sulla moneta e il libero mercato.
da:
Money.Banking.and.the.Federal.Reserve-sottotitoli.ita.avi



Conclusione ad ogni articolo: Questo è solo un calcolo matematico non è una opinione! Ecco, in breve la situazione finanziaria del mondo:
1- gli "illuminati" o vertice satanico, sono 60 famiglie (per lo più di banchieri ebrei), questi hanno il 50% della massa monetaria visibile del mondo! Come? Attraverso la riscossione del debito pubblico [tasse] e attraverso le multinazionali, il monopolio dell'energia, della chimica, delle armi, delle banche!
2- hanno anche il doppio, di tutta la massa monetaria visibile nel mondo. Come? Mettono in passivo la carta colorata (banconote), in attivo i titoli di Stato che il governo emette per pagare le banconote e quindi chiudono il bilancio a zero!
3- La conseguenza è che: "60 famiglie di satanisti detengono i tre quarti (3/4) di tutta la potenza finanziaria e istituzionale (massoneria) del mondo! "
CONCLUSIONE: 60 famiglie hanno "generato" un POPOLO (invisibile come il signoraggio), di quasi un milione di satanisti-massoni, attraverso questi, di fatto hanno il controllo reale del nostro pianeta.
Il mondo non ha più un futuro! Allora, preparati a prendere il micro chip! Preparato per te, ha dentro il tuo nome in codice, con affianco il "666". Questo ti renderà bionico, e sostituirà la tua carta di credito e il conto in banca, ecc... ma secondo Apocalisse che ha parlato di ciò nei minimi dettagli tecnici già 2000 anni fa, tu in Paradiso con questo "coso" non potrai più entrare. Questo micro chip è il marchio della bestia e noi siamo vicini agli ultimi tempi!
"Morte e Vita si sono affrontate in un prodigioso duello. Il Signore della vita era morto; ma ora vivo trionfa." - sequenza pasquale
Questo documento è stato ideato scritto e pubblicato il giorno di Pasqua del Signore: 23 marzo 2008 ore 6,40.
Here, shortly the financial situation of the world:
1 - him "illuminated" or satanic vertex, is 60 families (for it more than Jewish bankers), these have the 50% of the visible monetary mass of the world! As? Through the collection of the debt I publish [taxes] and through the multinationals, the energy's monopoly, of the chemistry, of the weapons, of the banks!
2 - they also have the double one, of the whole visible monetary mass in the world. As? Put in passive the colored paper (banknotes), in active the state funds that the government utters for paying the banknotes and therefore they close the budget to zero!
3 - The consequence is that: "60 families of satanism hold the three quarters (3/4) of the whole financial and institutional power (freemasonry) of the world! "
CONCLUSION: A People (invisible as the seignorage), of almost a million satanisti-freemasons, it has of made the control of our planet.
The world doesn't have a future anymore! Well, prepared to take the micro chip! Prepared for you, it has inside your name in code, with I place side by side the "666". This will make you bionic, and it will replace your credit card and the account in the bank, etc... but according to Apocalypse that has spoken 2000 years ago already of this to the least technical details, you in Heaven with this "coso" you cannot enter anymore. This micro chip is the mark of the beast and us are near to the last times!
"Death and Life are faced in a prodigious duel. The Lord of the life was dead; but I now live it triumphs." - Easter sequence
This document has been conceived writing and published the day of Easter of the Lord: 23 March 2008 hours 6,40.

Per l'onore dovuto a Yeshua Ha Mashiach Notzri
detto Gesù di Nazareth:
----------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Trattore02

trattore

---------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Michael

michael

--------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/BibbiaComePersonaDelVerboENonComeLibro

Bibbia come persona del Verbo e non come libro

------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/LaCHIESAEISuoiNemiciInterniEdEsterni

la CHIESA e i suoi nemici interni ed esterni

-------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Simboli

simboli

-------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Lorenzo

lorenzo

-------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Religione

religione

------------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Immacolata

immacolata

------------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/IPoveriDiJHWH

i poveri di JHWH


http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/

http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/
Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.41 Link a questo post
Etichette: Governo invisibile
Maria e l'Islam : ipotesi di collaborazione con l'ISLAM!

Maggio 1999 - Editoriale di Giustino Bèthaz
Gadgets powered by Google

Maria e l'Islam : ipotesi di collaborazione con l'ISLAM!

Secondo una tradizione ormai secolare i cattolici onorano in maniera speciale la Madonna durante il mese di maggio. Giovanni Paolo II, sia negli scritti sia nei discorsi, manifesta una devozione profonda a Maria Madre del Salvatore.
Non dubitiamo che egli inculcherà il suo messaggio mariano, quando si recherà nella Chiesa tormentata del Vietnam. E chissà se la venerazione dei musulmani alla Vergine Maria, un giorno, aprirà la via alla pace in tanti paesi islamici dell'Asia dove si perseguitano i cristiani?

Nel Vangelo, solo in alcuni momenti speciali della vita di Gesù, Maria interviene direttamente per mettere meglio in risalto l'iniziativa di suo Figlio, il primo missionario, nell'opera della salvezza.

Nella Chiesa primitiva, dopo la presenza determinante di Maria, maestra di preghiera prima della Pentecoste, gli Apostoli concentrano la loro predicazione su Gesù.

Così, anche durante le grandi persecuzioni, l'attenzione dei cristiani martiri è focalizzata su Gesù primo martire.

Solo dopo i primi secoli, quando la preminenza di Cristo unico salvatore è ben affermata, i Padri della Chiesa illuminano gradualmente la funzione di Maria nell'economia ecclesiale. Nel XIII secolo i grandi dottori, come Sant'Anselmo, San Bernardo e San Bonaventura, dànno rilievo alla presenza della Madonna nella comunità cristiana.
Anche se contestata dalla Riforma protestante, la Vergine rimane presente nel cuore dei cattolici e Paolo VI ha definito il suo ruolo Madre della Chiesa.

Fuori dell'ambito cristiano, Maria non è riconosciuta da altre religioni se non dall'Islam.

Il nome di Maria è citato parecchie volte (34) nel Corano e il capitolo 14, chiamato appunto Sura Maryami (Capitolo di Maria) le è consacrato. In esso viene ordinato a Maometto quanto segue: «Ricorda nel Libro (Corano) Maria, quando si appartò dalla sua gente in una località verso oriente, ed essa prese un velo. E Noi (Allah) le inviammo il nostro spirito che apparve a lei sotto forma di un uomo perfetto.
Maria gli disse: "Io mi rifugio nel Dio misericordioso, davanti a te".

Rispose il messagero: "Io sono l'inviato del Signore tuo per donarti un fanciullo purissimo". Replicò Maria: "Come potrò avere un figlio, proprio io?" E il messagero: "Così sarà, perché il Signore tuo ha detto: 'Cosa facile è per me questa cosa'"».

Fin dall'inizio (VII secolo) ci fu una certa vicinanza spirituale dell'islam col cristianesimo, come riconoscono i padri del Concilio Vaticano II nella "Dichiarazione sulle religioni non cristiane" (n.3): "La Chiesa guarda anche con stima i musulmani.

Essi onorano la Madre Vergine, Maria, e talvolta pure la invocano".

Però la storia dei rapporti cristiano-musulmani ci lascia un sapore amaro di opposizioni, lotte e sopraffazioni mutue che hanno causato diffidenza e concorrenza, specialmente durante i due secoli di crociate per liberare i Luoghi santi.

Attualmente queste tensioni, volute dai fondamentalisti, esistono in molti Paesi islamici, in Asia come in Africa, e tendono a radicalizzarsi con gravi persecuzioni contro i cristiani, sopratutto in Pakistan, Indonesia, Sudan... Laddove una certa intesa religiosa è possibile, la Chiesa, nel rispetto delle diversità, invita i cristiani al dialogo con i musulmani e a cercare punti d'incontro e di collaborazione nell'azione civile e sociale.

Se, uniti nella preghiera comune alla Vergine Maria, cattolici e musulmani, due gruppi così importanti di credenti nel Dio unico, potessero riconciliarsi e collaborare in pace, compirebbero un gradissimo passo nalla globalizzazione pacifica di centinaia di milioni di uomini. La preghiera a Maria di Madia Kafumbe, musulmana d'Africa, "Ascoltami stasera", citata in questo numero, ci potrebbe aiutare in questo desiderio di riconciliazione e di pace.

http://www.gesuiti.it/popoli/anno1999/05/ed199905.htm

Sette: Cosa Sono.
Fondamentalmente è uno dei sistemi che il male utilizza per rendere schiave le persone.

Gli altri metodi sono più conosciuti, ad esempio la droga, l'alcool, il sesso perverso, la violenza
il gioco d'azzardo ed il crimine.

Dove non arrivano i metodi più conosciuti il male applica i sistemi meno conosciuti quali appunto le sette e la magia.

Principalmente una persona si deve trovare in un momento particolare della sua vita e
lontano da Dio per essere scaraventata in una Setta.
Dico scaraventata poichè solitamente quando capita è un momento di forte impatto e quasi sempre alla persona viene fatto credere di essere un prescelto, un diverso, uno che si distingue dalla massa proprio perchè ha qualcosa di speciale ed è questo qualcosa di speciale che deve essere coltivato e a questo ci penserà la setta e gli amici adepti.

Grazie a questo aiuto, l'iniziato, diventerà sempre più potente, crescerà spiritualmente, riceverà
o guadagnerà delle abilità sempre maggiori, che lo faranno crescere all'interno della setta e del
gruppo, ma non agli occhi dei profani, che non possono comprendere dato che non sono dei prescelti.
Anzi, coloro che sono fuori sono fondamentalmente dei nemici, delle persone da tollerare o, se danno fastidio ed intralciano, da eliminare.

L'iniziato, quindi, comincia a vedere coloro che potrebbero aiutarlo, come dei potenziali nemici o
comunque, delle persone che si frappongono tra lui e la sua crescita.

La Setta ha un costo, questo non perchè qualcuno guadagna dalla Setta, no!
Assolutamente!

Ma perchè comunque ci sono dei costi di gestione oltre che dei costi per oscure ricerche di nuovi iniziati e spese per la protezione dei membri da coloro che non ne vogliono l'esistenza:

"I nemici del gruppo".
Altre forme di pagamento sono il sesso, i piaceri intesi come favori, pratiche tribali ed ancestrali.

Come uscirne:

Uscirne è possibile ma non facile.

A mio parere ci troviamo davanti agli occhi un indemoniato, quindi dobbiamo essere pronti ed attrezzati. Se ci troviamo davanti a un membro di una setta pericolosa, la prima cosa da fare è raccogliere prove per una denuncia.

Qualsiasi cosa, indizio, prova che dimostri la pericolosità della gente che viene frequentata deve essere conservata sotto chiave e presentata in fase di denuncia.

Bisogna dare supporto spirituale portando la persona in luoghi molto spirituali, se possibile farla subito confessare, farla assistere a delle messe, bagnarla con acqua santa.

Sò che ad alcune persone potrebbe far sorridere, in questo caso consiglio anche a loro lo stesso approccio, almeno fino a che la cosa non le farà più sorridere ed avranno capito che si tratta di una cosa seria.

Ne può andare di mezzo la vita di persone, fate una ricerca tra le morti e le stragi causate dalle sette e vedrete che c'è poco da sorridere.

Dopo di che bisogna far leggere il brano della Genesi dove Satana si ribellò al volere di Dio, credendosi simile a Lui e quindi in diritto di non essere subordinato.

E' un passo importante, secondo me, perchè chi entra in una setta riceve l'inganno di diventare sempre più potente. Farsi aiutare da un sacerdote volenteroso e preparato, da un filosofo o conoscitore delle argomentazioni della vita e da chiunque capisca che a quella persona è stato fatto un tremendo trabocchetto e che ora, piano piano, a bisogno di essere riportata alla ragione.
Perchè farlo:
per la salvezza di un'anima.
--------


Definizione denuncia del signoraggio di Sandro Pascucci.

=============================================================

Il signoraggio è una truffa ai danni del popolo sovrano ma ignorante che viene privato della ricchezza sociale e personale da lui creata con il duro lavoro e sudore della propria fronte.

Questa sottrazione indebita avviene attraverso tasse ed Iva.


IL PRELIEVO FISCALE, finisce nelle tasche del banchiere centrale sovranazionale che è di fatto l'unico e vero proprietario della moneta circolante...



ALLORA, ECCO IL GIOCHETTO!

ECCO, IL GIOCHETTO:

La banconota da 100 euro, costa solo 30 centesimi al banchiere, ma lo stato gliela paga con l'addebito del 2,5% di interesse.
Quando depositi quei 100 euro in un c/c (grazie all'altra truffa della riserva frazionaria) ne può prestare 5.000 euro!

Cos'ì il politico è il cameriere e l'esattore de i "Grassi Banchieri" che governano il mondo.


Insomma, la banca centrale è solo una tipografia e si comporta come se fosse la padrona della banconota!


Ve lo immaginate l'impresario di un teatro che si sente dire dal tipografo:

"Considerato che l'ingresso al tuo teatro per vedere lo spettacolo vale 40 euro, allora i biglietti da me stampati te li affitto e me li paghi 41 euro (compreso gli interessi)!




http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/
Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.41 Link a questo post
Etichette: Maria e l'Islam
fenomeno del martirio dei cristiani nel nostro tempo

Cari CITTADINI,
non avrei mai immaginato che il fenomeno del martirio dei cristiani nel nostro tempo fosse così drammatico... ecco l'oggetto del terzo segreto di Fatima!
Gadgets powered by Google

Da Avvenire 10 aprile 2001
- LA DENUNCIA: Dai dati '99 - un quadro drammatico, fra oppressione di Stato e violenze estremiste, abbiamo un pianeta di martiri, in cui le prime vittime sono i cristiani autoctoni dei paesi del terzo mondo e dei paesi islamici:
160 mila le vittime annuali,
più di 300 milioni i cristiani ostaggio dell'islam e del comunismo e in costante pericolo di vita.

Secondo l'ACS (Aiuto alla Chiesa che soffre) nel '99 i cristiani uccisi a causa della fede sono stati 160 mila e nel 2000 - si stima - sono aumentati.

Cifre terribili, rispetto alle quali la comunità internazionale mostra insufficiente consapevolezza, mentre «le grandi organizzazioni non governative come Amnesty International» - denuncia la Madinier - non s'interessano a sufficienza alla «persecuzione dei cristiani».

Del resto anche i responsabili delle comunità cristiane perseguitate - per ovvie ragioni - preferiscono il silenzio. Discriminazione e persecuzione, oggi non sono più limitate ai Paesi marxisti, ma diffuse e «confuse» con le molte guerre etniche.

I Paesi occidentali sottovalutano il fenomeno, mentre le Chiese - anche per non essere tacciate di polemica antiislamica e di collaborazione con il nemico "Occidente" - talvolta smorzano i toni.

Il documento distingue le responsabilità dello Stato, da quelle dei gruppi estremisti (come in India o Pakistan). I nuovi perseguitati di don Giorgio Paximadi (A"http://www.caritas-ticino.ch/Riviste/elenco%20riviste/riv_0204/Rivista%20N4%202002.htm"
Da Caritas set.ott.02)
Se in 2 millenni sono stati calcolati circa 70.000.000 di cristiani uccisi per la loro fede, ben 45.500.000 (circa il 65%) sono martiri del XX secolo.

Se questi dati sono veri, e provengono tutti da agenzie specializzate e da fonti che siamo abituati a definire "autorevoli", ed abbondantemente citate dal libro di A. Socci I nuovi perseguitati, che sta facendo parlare di sé in queste settimane, non si può che rimanere perplessi.

Ci si potrebbe aspettare che la comunità internazionale passi il suo tempo a chiedere scusa ai cristiani per questo evidente tentativo di farli scomparire dalla faccia della terra; che si intentino cause miliardarie per far restituire ai colpevoli almeno parte dei proventi sanguinosi di tanta strage.
Martiri nel XX secolo (1900-2000): 45 milioni e 400 mila.
Martiri dal 1950: 13 milioni e 300 mila.
Media annuale dei martiri dal 1950: 278 mila all’anno.
Martiri degli anni recenti: 171 mila all’anno.
Martiri del 2000 (l’ultimo anno del secolo): 160 mila.
Nel libro di Socci vengono passate in rassegna le principali stragi commesse a danno dei cristiani nel XX sec.,
Fonti per la ricerca:
www.porteaperteitalia.org/wwl_02.html
www.culturacattolica.it
www.eun.ch
www.corrieredelsud/religione/articolo1.htm (articolo2.htm)
www.evangelici.net
www.lucisullest.it
www.acs.ch "Attilio Tamburrini"

---------------------------------
*** Microchip Sottocutaneo
------------------
***







------------------
-------------
*** Microchip entro il 2010
----------------
***







---------------------
----------------
*** Microchip Sottocutaneo
---------------------
***







-----------------------
------------
*** Popolazione e Microchip ( David Icke )
----------------
***







---------------------------
---------
*** David Icke - I Segreti del Controllo Globale pt. 1
------------
***







-----------------
---------------
----------------------
*** David Icke - I Segreti del Controllo Globale pt. 2
----------------------
***







---------------------
-----------------------------
*** David Icke - I Segreti del Controllo Globale pt. 3
-------
***







------------
-----------------------
*** David Icke - I Segreti del Controllo Globale pt. 4
***
-------------------






------------
***
--------------------
*** David Icke - I Segreti del Controllo Globale pt. 5
-----------
***







---------------------------
***
---------
*** David Icke - I Segreti del Controllo Globale pt. 6
***







------------
--------------
*** David Icke - I Segreti del Controllo Globale pt. 7
*** --------
***







-------------------------------
*** LONDRA IL CENTRO DEL CONTROLLO MONDIALE.
------
-----------------
*** David Icke - I Segreti del Controllo Globale pt. 8
***







---------------------------------------------


Conclusione ad ogni articolo: Questo è solo un calcolo matematico non è una opinione! Ecco, in breve la situazione finanziaria del mondo:
1- gli "illuminati" o vertice satanico, sono 60 famiglie (per lo più di banchieri ebrei), questi hanno il 50% della massa monetaria visibile del mondo! Come? Attraverso la riscossione del debito pubblico [tasse] e attraverso le multinazionali, il monopolio dell'energia, della chimica, delle armi, delle banche!
2- hanno anche il doppio, di tutta la massa monetaria visibile nel mondo. Come? Mettono in passivo la carta colorata (banconote), in attivo i titoli di Stato che il governo emette per pagare le banconote e quindi chiudono il bilancio a zero!
3- La conseguenza è che: "60 famiglie di satanisti detengono i tre quarti (3/4) di tutta la potenza finanziaria e istituzionale (massoneria) del mondo! "
CONCLUSIONE: 60 famiglie hanno "generato" un POPOLO (invisibile come il signoraggio), di quasi un milione di satanisti-massoni, attraverso questi, di fatto hanno il controllo reale del nostro pianeta.
Il mondo non ha più un futuro! Allora, preparati a prendere il micro chip! Preparato per te, ha dentro il tuo nome in codice, con affianco il "666". Questo ti renderà bionico, e sostituirà la tua carta di credito e il conto in banca, ecc... ma secondo Apocalisse che ha parlato di ciò nei minimi dettagli tecnici già 2000 anni fa, tu in Paradiso con questo "coso" non potrai più entrare. Questo micro chip è il marchio della bestia e noi siamo vicini agli ultimi tempi!
"Morte e Vita si sono affrontate in un prodigioso duello. Il Signore della vita era morto; ma ora vivo trionfa." - sequenza pasquale
Questo documento è stato ideato scritto e pubblicato il giorno di Pasqua del Signore: 23 marzo 2008 ore 6,40.
Here, shortly the financial situation of the world:
1 - him "illuminated" or satanic vertex, is 60 families (for it more than Jewish bankers), these have the 50% of the visible monetary mass of the world! As? Through the collection of the debt I publish [taxes] and through the multinationals, the energy's monopoly, of the chemistry, of the weapons, of the banks!
2 - they also have the double one, of the whole visible monetary mass in the world. As? Put in passive the colored paper (banknotes), in active the state funds that the government utters for paying the banknotes and therefore they close the budget to zero!
3 - The consequence is that: "60 families of satanism hold the three quarters (3/4) of the whole financial and institutional power (freemasonry) of the world! "
CONCLUSION: A People (invisible as the seignorage), of almost a million satanisti-freemasons, it has of made the control of our planet.
The world doesn't have a future anymore! Well, prepared to take the micro chip! Prepared for you, it has inside your name in code, with I place side by side the "666". This will make you bionic, and it will replace your credit card and the account in the bank, etc... but according to Apocalypse that has spoken 2000 years ago already of this to the least technical details, you in Heaven with this "coso" you cannot enter anymore. This micro chip is the mark of the beast and us are near to the last times!
"Death and Life are faced in a prodigious duel. The Lord of the life was dead; but I now live it triumphs." - Easter sequence
This document has been conceived writing and published the day of Easter of the Lord: 23 March 2008 hours 6,40.

Per l'onore dovuto a Yeshua Ha Mashiach Notzri
detto Gesù di Nazareth:
----------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Trattore02

trattore

---------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Michael

michael

--------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/BibbiaComePersonaDelVerboENonComeLibro

Bibbia come persona del Verbo e non come libro

------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/LaCHIESAEISuoiNemiciInterniEdEsterni

la CHIESA e i suoi nemici interni ed esterni

-------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Simboli

simboli

-------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Lorenzo

lorenzo

-------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Religione

religione

------------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Immacolata

immacolata

------------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/IPoveriDiJHWH

i poveri di JHWH


http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/

http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/

Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.41 Link a questo post
Etichette: veri martiri 1
Orrori sui bambini e imperialismo satanico

Gadgets powered by Google

Orrori sui bambini e imperialismo satanico di Giuseppe Cosco

Un numero incredibile di persone scompare ogni giorno nel nulla, soprattutto giovanissimi.
Molti di loro si trovano, di altri non se ne sa più niente. E’ come se si fossero volatilizzati, spariti. Nel mondo spariscono ogni anno molte migliaia di persone. Ogni anno in Italia sono dichiarati scomparsi oltre 2000 minori. Alcuni di loro tornano a casa da soli, altri vengono ritrovati dalle forze dell'ordine, altri ancora non hanno mai fatto ritorno.
Secondo le cifre del Ministero dell'Interno nel 1996 sono stati dichiarati scomparsi 2391 minori. Di questi 1912 hanno riabbracciato le loro famiglie. Al marzo '98 i minori dichiarati scomparsi erano 1419, di cui 796 sono stati rintracciati dalle forze dell'ordine.
Per farsi una pallida idea di quanto è grave il fenomeno basti sapere che, nel 1997,
“Il Giornale” (15 Marzo 1997) titolava un lungo pezzo: "Dal ’90 quadruplicati i ragazzi spariti". Oggi sono molti di più. Un calcolo, anche approssimativo, è impossibile. Il quotidiano, tra l’altro, denunciava: "Cresce il numero dei giovani, soprattutto tra i 15 e i 18 anni, che svaniscono nel nulla. Le piste: droga, sette religiose, voglia d’avventura e mercato degli schiavi" e, come vedremo, altro ancora. Nel mondo la situazione è molto più allarmante. Solo negli Stati Uniti ogni giorno scompaiono 2200 bambini.Tra questi "desaparecidos" tanti sono, anche, i bambini al di sotto dei dieci anni.
E’ un problema grave, molto sentito in Europa, ne fanno fede la “Raccomandazione” (n.R-79-6) in relazione alle “Missing Persons” stabilita dal Council of Europe e la pubblicazione della Oxford Up. “The dictionary of national biography: missing person”.
Se molti di questi giovani vengono ritrovati, di altri non se ne saprà più nulla.
Alcuni di loro finiscono nella rete della prostituzione, della pornografia, della pedofilia, altri nel sottobosco criminale dei devoti di Satana.
Il giornale “La Stampa” (8/2/87) riporta la notizia di una sètta satanica che reclutava bambini. Ecco quanto scrive il quotidiano:
"La sètta, “Gli scopritori” (Finders), fondata a Washington da un "santone" che oggi ha 66 anni, Marion Pettie, si serve dei piccoli per i suoi riti demoniaci, imperniati sul sacrificio di animali e, si sospetta, anche su pratiche sessuali. ...La scoperta dell’organizzazione, sorta dai resti di una comune di hippies degli Anni Sessanta, ha sconvolto la capitale e tutti gli Stati Uniti".
Ciò che più lascia sconcertati di questa sètta è che, secondo Ted Gunderson, dirigente dell’FBI di Los Angeles fino al pensionamento nel 1979 e, da allora, investigatore privato e consulente per la sicurezza, è, a quanto scrive la rivista “Nexus. New Times”, n. 23 (edizione italiana), la sua affermazione: "La mia conferenza relativa ai ‘bambini scomparsi’ documenta che i Finders (Scopritori, ndt) di Washington, DC, sono un’organizzazione di facciata della CIA; si tratta di un’operazione coperta coinvolta nel traffico internazionale di bambini".
Egli, commenta Uri Dowbenko, autore dell’articolo sulla citata rivista, si riferisce ad un rapporto del Servizio Dogana U.S.A. che asserisce che il caso della sètta Finders deve essere chiuso per il motivo che è "un affare interno della CIA".
Uri Dowbenko scrive ancora nel n. 23 di “Nexus”: "Bambini scomparsi, violenze sessuali su di essi e pedofilia a livello mondiale puntano tutti verso il coinvolgimento di una rete organizzata di criminali di alto livello che controllano di nascosto il sistema legale.
L’ex agente del FBI ed investigatore privato Ted Gunderson si trova d’accordo. Egli sostiene che “esiste una considerevole sovrapposizione di vari gruppi e organizzazioni, tuttavia la forza trainante è rappresentata dal movimento del culto satanico odierno”".
L’avvocato John W. DeCamp, nel suo agghiacciante libro-denuncia: “The Franklin Cover-up”, che tratta di pedofilia nelle alte sfere del potere, scrive: "Le droghe non rappresentano il livello più profondo del male sponsorizzato dal governo; io ritengo che il livello più infimo dell’Inferno sia riservato a quelli che hanno evocato e attuato il ‘Monarch Project’.
‘Monarch’ fa riferimento a giovani che in America sono stati vittime di esperimenti di controllo mentale eseguiti da agenzie del governo USA come la CIA oppure agenzie di intelligence militare". Il giornalista investigativo Anton Chaitkin, più volte citato nel libro di John W. DeCamp, spiega che questi esperimenti sono all’origine di una "produzione di un’orda di bambini la cui anima viene frantumata, il cui scopo sarebbe spiare, prostituirsi, uccidere e suicidarsi" (“Nexus”, n.23, cit.).
Jean Dagorno, docente di Analisi storiosociologica del quarto arrondissment dell’ “Ecole Superieur” di Parigi, eletto come indipendente a Bruxelles e famoso a livello mondiale per aver fatto esplodere la “bomba” Echelon (nella sua ormai famosa interrogazione sull’esistenza di un sistema di controllo delle comunicazioni, telefoni, fax, cellulari, ecc.) ha recentemente pubblicato un altro articolo-dinamite. Il professore sulla rivista francese “Etudes Storiosociologues (XV, nouvelle sèrie, page 14 et seguentes), nel suo saggio dal titolo: “Pourquoi moi?”, denuncia che i serial killer potrebbero essere il risultato di incredibili esperimenti e di ciò accusa la CIA. A sostegno della sua inquietante tesi si chiede, tra l’altro: "Cosa faceva, nel 1959 Aldous Huxley, in compagnia dell’antropologa Margaret Mead e del lisergico Timothy Leary, nella cella di Charles Manson, il prototipo dei serial killer, lo pseudosatanista che avrebbe confessato la torbida verità nascondendola nell’autoaccusa di aver partecipato ai riti di The Process? Cos’era, infatti, The Process se non una setta organizzata dalla Cia, per reclutare i soggetti più labili sui quali sperimentare le “terapie” di Huxley, della Mead e di Leary?". Secondo Dagorno queste particolari terapie venivano effettuate iniettando, nei soggetti cavia, le sostanze dalle quali, venti anni dopo, si sarebbero ricavati i principi attivi degli psicofarmaci di terza generazione. Oggi gli psicofarmaci sono le medicine più consumate nel mondo. Ebbene la grave accusa consiste nell’ipotesi che gli psicofarmaci, in soggetti particolari, inibirebbero ogni tipo di freni morali trasformandoli in serial killer. Se Dagorno dovesse avere ancora ragione, come per Echelon, sarebbe davvero terribile.
Per quanto concerne le accuse fatte, da più parti, alla Cia di produrre assassini programmati, è di grande interesse quanto scrive Maurizio Blondet sulle scoperte di un’antropologa, Karen Steinherz. La studiosa ha, infatti, incontrato seri ostacoli in una sua particolarissima indagine e, racconta Blondet, alla fine: "la Steinherz è giunta alla conclusione che il caso Manson (il guru malefico che spinse alcuni suoi seguaci ad uccidere persone che non conoscevano neanche, tra cui l’attrice Sharon Tate e altre 8 persone, ndr) non sia un’esplosione "accidentale" della violenza "latente in ogni società avanzata", ma che invece possa configurarsi come un caso di manipolazione e di controllo di una personalità psicopatica da parte di "scienziati sociali" identificabili" (M. Blondet, Complotti I – Stati Uniti, Gran Bretagna, Il Minotauro, Milano 1995).
Tutto ciò è gravissimo.
Riporto, per rendere più chiaro quanto affermato dalla studiosa, un piccolo brano di un’interessante conversazione del giornalista Blondet con un enigmatico personaggio "esperto di un genere assai speciale".
Quanto segue è in relazione a certi fatti inerenti all’attentato subito dal presidente Reagan il 30 marzo del 1981 e di cui fu accusato uno squilibrato, John Warnock Hinckley.

Il misterioso interlocutore esordisce: "Come hanno fatto a convincere Lee Oswald a sparare a Kennedy? E Alì Agca a tirare al Papa? E’ la vecchia storia degli assassini solitari.
Un pazzoide arriva dal nulla e bang-bang.
(…). …bisogna scegliere uno squilibrato.
Uno squilibrato è facile da ossessionare. (…).
Ma è una cosa lunga in ogni caso, complicata. La preparazione può durare anni.
Per questo in ogni momento i servizi hanno in preparazione psicologica una mezza dozzina di squilibrati da trasformare in assassini solitari al bisogno" (M. Blondet, Gli "Adelphi" della dissoluzione, Ediz. Ares, Milano 1994).
Esperimenti diabolici su esseri umani.
Giovanissimi devastati da “apprendisti stregoni” travestiti da scienziati.
Una drammatica testimonianza di questi orrori viene da un giovane recluso, Paul Bonacci, che è detenuto al centro correzionale di Lincoln, in isolamento, perché più volte minacciato di morte, per via di accuse gravissime rivolte dal giovane ad insospettabili uomini di potere.

Lo psichiatra che lo ha sottoposto a perizia, Beverly Mead, ha dichiarato che il ragazzo è sano di mente e, a suo parere, dice il vero.
Bonacci racconta: "Ero nelle mani di un gruppo denominato Namba (North American man – Boy Love Association) che mi portava in riunioni a New York o a Boston.
All’età di 9 anni, fui portato in un hotel con altri 5 ragazzi e ci hanno costretti ad avere rapporti sessuali mentre ci filmavano.
In seguito mi obbligarono ad avere rapporti con bambini.
Solo nel 1986 sono riuscito a slegarmi dal gruppo. (…).
Nell’estate del 1985, Larry King (leader del progetto repubblicano di aiuti alla comunità di colore americana, ndr) mi portò, insieme ad un altro ragazzo, Nicholas, di Aurora, nel Colorado, in California per girare un film. …c’era un ragazzo in gabbia. (…).
Ci fecero spogliare e indossare dei vestiti tipo Tarzan e ci obbligarono ad avere rapporti con il ragazzo nella gabbia.
Ci dissero di picchiarlo. (…). Arrivò un uomo e iniziò a sbattere il ragazzo come se fosse una bambola.
Prese una pistola, gliela puntò in testa e sparò… (Bonacci poi fa i nomi di alcune delle persone che hanno abusato sessualmente di lui, ndr) Alan Bair, Peter Citron, Larry King, Harry Anderson, il deputato Barney Franks, a Washington. (…).
…nel 1984 mi portarono al ranch South Fork, a Dallas, nel Texas, in corso la Convention Repubblicana e Larry King organizzava dei party-pedofili"
(“Avvenimenti”, settimanale, 17 luglio 1991).
Paul Bonacci fu testimone di accadimenti ancora più spaventosi e prosegue il suo racconto con rivelazioni scioccanti: "Sono stato testimone del sacrificio umano di un bambino di pochi mesi. Era la ricorrenza del tempo della nascita di Cristo e, in questo rituale annuale, tutti cantavano per pervertire il sangue di Cristo.
Con un pugnale uccisero e fecero a pezzi il bambino; poi riempirono una coppa col suo sangue mescolandola ad urina e ci obbligarono a bere dalla coppa mentre loro cantavano:
'Satana è il Signore…’
(DeCamp J., The Franklin Cover-up, AWT, Inc. Lincoln, Nebraska 1992).

Le persone legate a King, leader del progetto Repubblicano di aiuti alla comunità nera tramite la “Credit Union” e il “National Black Repubblican Council”, erano dedite a "rapimenti di bambini da impiegare nella prostituzione, produzione di snuff-film (film con morti in diretta) e party-pedofili.
Dopo l’avvio delle indagini della Commissione Franklin, numerosi “incidenti” hanno allontanato la data del processo contro di lui.
Dan Ryan, socio di King, è stato trovato strangolato nella sua macchina.
Bill Baker… partner del vice-presidente del “National Blak Repubblican Council” nel business della pornografia, è stato ucciso con un colpo alla nuca.
Curtis Tucker… si è “gettato” da una finestra dell’Holiday Inn. Charlie Rogers, amante di King, si è “fatto saltare” la testa con un colpo di pistola.
Bill Skaleske, ufficiale del Dipartimento di Polizia di Omaha che dirigeva le indagini su King, è stato trovato morto…
Joe Malek, altro socio del mercante di bambini e proprietario del Peony Park, dove si svolgevano i party dei pedofili, è stato trovato morto, ucciso da un colpo di pistola: la polizia ha archiviato il caso come suicidio.
Molti testimoni sono restii a presentarsi… Mike Lewis, 32 anni, incaricato di proteggere le vittime-testimoni, è stato trovato morto per un attacco di diabete.
La commissione Franklin si è poi definitivamente arenata quando l’investigatore incaricato delle indagini, Gary Caradori, è morto in un misterioso incidente aereo, dopo aver informato il suo ufficio di avere informazioni sensazionali: “è dinamite…”"
(“Avvenimenti”, settimanale, cit.).
In quasi tutta l’America si celebrano culti satanici, che praticano feroci cerimonie e, in non pochi casi, sacrifici umani.
Dowbenko, sempre su “Nexus” n.23 (cit.) scrive: "Secondo John Coleman, autore di Conspirators’ Hierarchy: The Committee of 300: “La setta degli Illuminati è viva e vegeta in America…
Poiché tale setta è anche nota come satanismo, ne deve conseguire che la CIA, mentre Dulles ne era a capo, veniva controllata da un satanista; lo stesso dicasi per George Bush (membro dell’Ordine dei Teschi e Ossa)”". L’ex presidente americano George Bush, infatti, sarebbe stato iniziato nel 1943, alla sètta "Skull and Bones" dell’Università di Yale, fondata nel 1832.

La “Skull and Bones”, assieme a società come il Rhodes Trust, secondo l’autorevole rivista inglese "Economist" (25 dicembre 1992), sono la moderna risorgenza degli "Illuminati di Baviera" di Jean Adam Weisshaupt (1748-1830).
Bush, tra l’altro, è anche un 33° grado della Massoneria di Rito Scozzese, lo ha rivelato Giuliano Di Bernardo, Gran Maestro della Massoneria italiana, al quotidiano "La Stampa" (23 marzo 1990).
Gli Illuminati di Baviera furono, secondo alcuni, i continuatori delle trame Templari e del grande disegno del governo del mondo.
Serge Hutin scrive che gli Illuminati di Baviera erano in realtà "una società segreta... la quale perseguiva veramente, tra i suoi fini, quello della progressiva distruzione del vecchio regime (monarchico e religioso)"
(S. Hutin, La frammassoneria, in “Storia delle religioni”, Laterza, Bari 1981).

Essi, dopo l’annientamento del loro Ordine, si nascosero nella Massoneria ufficiale.

Kenneth Grant, a tal proposito, conferma: “L’Ordine degli Illuminati fu soppresso nel 1786, ma Weishaupt ed un’intima cerchia di adepti continuarono ad operare in segreto dietro il paravento della Libera Massoneria, con cui l’Ordine si era collegato nel 1778” (Kenneth Grant, Il risveglio della magia, Astrolabio, Roma 1973).
La setta degli Illuminati, fu la più pericolosa deviazione della Massoneria iniziatica.
Quanto ho raccolto in questo dossier, in relazione a certe efferatezze orripilanti, è tuttavia solo la punta di un iceberg di impensabili proporzioni.

Nell’incredibile indifferenza dei mass media le stragi di innocenti continuano.
A Los Angeles, in 22 comuni della contea, gli inquirenti stanno investigando su un gran numero di casi di pedofilia a sfondo rituale. In più parti del mondo si conoscono casi di bambini sacrificati a Satana. Ecco una terribile conferma:
"Satana ha preso piede anche in Sudafrica con tutti i raccapriccianti aspetti del suo culto, quali il sacrificio di bambini sgozzati sull’ ”altare” del principe delle tenebre... riunioni orgiastiche dove giovanissimi sono obbligati ad avere rapporti sessuali con cani o caproni, i simboli più oleografici di Lucifero" (“Corriere della Sera”, 20 maggio 1990).

Le indagini vengono, quasi sempre, insabbiate, vi è come una congiura del silenzio, coperture misteriose.
Ted Gunderson, per quanto riguarda gli Stati Uniti, ha affermato:
"Ho quattro testimonianze particolareggiate di tre detenuti coinvolti in rituali satanici e una di un sacerdote dello Utah, che mi hanno confermato l’esistenza di cinquantamila-sessantamila casi annuali di sacrifici umani. (…).

Sono stati ritrovati numerosi cimiteri in tutto il Paese, con decine di cadaveri non identificati e nessuno ha indagato a fondo…" (“Avvenimenti”, settimanale, cit.).
I crimini satanici sono in espansione in tutto il mondo.
Per quanto concerne l’Inghilterra, Dianne Core, responsabile dell’Istituto Childwatch (Associazione di assistenza e protezione dei minori), ha denunciato connubi dei satanisti con lobby politiche che tendono a coprire le loro efferatezze.

La dott.ssa Core ha, tra l’altro, affermato: "Purtroppo non abbiamo ancora individuato il vertice della gerarchia che controlla il satanismo in Gran Bretagna.

…godono di protezioni ad altissimo livello".
Pedofili satanisti sono presenti anche a Londra.
Il “Corriere della Sera” del 18 marzo 1990, denuncia:
"Londra: Bambini torturati e violentati nel corso di riti satanici, feti estratti a forza dal ventre di madri minorenni e immolati... Ai confini della realtà suonano, infatti, i racconti di bambine e adolescenti offerte agli alti sacerdoti di una sètta e ai loro adepti per essere violentate. Una volta gravide, le piccole verrebbero costrette ad abortire e il feto di quattro mesi sacrificato per la purificazione dei satanisti che ne berrebbero il sangue o se ne ciberebbero. ...Un’inchiesta condotta da 66 gruppi di ricerca della “Società nazionale per la prevenzione della crudeltà contro i bambini” nel Regno Unito conferma l’esistenza di tali pratiche...".

L’inglese Dianne Core, il 19 gennaio del 1998, alla cerimonia di fondazione del “Tribunale Internazionale Martin Luther King” denunciò che in Inghilterra nel mese di Aprile sarebbe iniziato un processo per stupro nei confronti di una giovane della quale disse: "Fu violentata da quando era piccola fino all’età di 15 anni.

Quando raggiunse la fecondità, fu messa incinta otto volte; ogni volta fu fatta abortire al quarto mese e i feti furono messi nel congelatore, quindi mangiati in una cena satanica a cui lei fu obbligata a partecipare".

Il rapporto tra pedofilia e satanismo è stato più volte provato.
Diverse inchieste giornalistiche e molti responsabili di centri di protezione per l’infanzia hanno lanciato il messaggio che, più frequentemente di quanto si creda, il racket della prostituzione dei minori e della pedofilia sono gestiti da sètte sataniche.

Telefono Arcobaleno, l’associazione contro la pedofilia il cui direttore è il parroco di Avola (Siracusa), don Fortunato Di Noto, ha scoperto e denunciato un sito satanista che mostra terribili foto di sacrifici umani a Satana e le vittime sono giovanissimi.

Di Noto ha affermato: "Si aveva il sospetto che il satanismo fosse in qualche modo legato alla pedofilia e ai sacrifici umani.
Ma non si erano ancora rinvenuti siti così crudeli da ostentare le foto di sacrifici umani anche su soggetti minorenni.
Le immagini a quanto pare non sono risultato di fotomontaggio"
(“Gazzetta del Sud”, sabato 1 Luglio 2000).
In Inghilterra un bambino ha fatto rivelazioni allucinanti.

Il quotidiano “Il Giorno” (15/9/90) scrive: "Nei suoi racconti confusi emergono truculente storie di uccisioni di neonati, di tombe aperte di notte, di cannibalismo e di riti misteriosi con diavoli e fantasmi e bambini costretti a bere pozioni misteriose prima di venir violentati e chiusi in gabbia.
Le rivelazioni erano state fatte dal piccolo e da sua sorella in marzo, con l’aiuto di bambole e disegni".

Misfatti, che sembrerebbero godere di protezioni ad alto livello.
Il giornalista Maurizio Blondet, nel corso di un’intervista (apparsa su “Teologica”, settembre/ottobre 1996), mi disse:
"Certi personaggi praticano strani riti su un’isola vicino a Washington.

Sono personaggi di alto livello, si riuniscono, in notti di luna piena, e celebrano dei riti molto particolari.

Naturalmente nessuno vuole indagare su questo perché si tratta di gente molto potente. Sono cose che si sussurrano.

Allo stesso modo in certi “entourage” politici di alto livello si dice, molto sottovoce, che vengano stuprati dei bambini.

Il tutto avviene in un sottofondo rituale di magia nera. Non sono persone comuni che fanno queste cose, si tratta di gente che ricopre altissime cariche, funzionari del Pentagono, etc.".

Orrori su orrori, che si intersecano in quella terra buia degli adoratori del diavolo.

Ecco quanto scrive ancora “Il Corriere della Sera” (28/7/90): "Orrore a Londra dopo la scoperta di un mercato di pellicole per pedofili con riprese dal vero" e più avanti "Scotland Yard teme che almeno venti bambini, scomparsi senza lasciare traccia negli ultimi sei anni, abbiano fatto una fine orribile.

Una squadra speciale è stata formata per indagare nel lurido mercato dei video pornografici “snuff” destinati a pedofili sadici.

La parola “snuff” in gergo significa “morire, spegnersi” e in questi video le piccole vittime sono riprese dalle telecamere mentre sono torturate e uccise dopo avere subito violenze sessuali. La polizia è convinta che almeno sei bambini siano morti in questo modo a Londra e nella contea del Kent.
L’Inghilterra... ha appreso con orrore che in seno alla società circolano mostri pronti a filmare i tormenti, l’agonia e la morte di bambini per soddisfare il piacere perverso di tanti altri mostri pronti a pagare dieci milioni per una copia del film".

E’ una tragedia immane, che dilaga sempre di più ovunque.
Le stime esatte delle giovanissime vittime sono impossibili e non esistono dati certi sull’entità del fenomeno, tuttavia, non meno di 250 milioni di copie di videocassette sono commercializzate in tutto il mondo, solo negli Stati Uniti sono stati venduti 20 milioni di video.

Film sempre più ‘forti’, spesso, con torture seguite dalla morte del bambino.

Ogni anno, nel mondo, un milione di minori di 18 anni è vittima dei commerci più turpi, che vanno dal sesso perverso nelle sue più svariate forme:
prostituzione, turismo sessuale, pedofilia, pornografia, sadismo, etc., fino all’omicidio.
Fatti orribili accadono in ogni parte di questo nostro pianeta.

Sono recentissime le efferatezze compiute in Belgio. Fatti che, giorno dopo giorno, emergono identici a quelli appena narrati. Orrori, come quelli che sarebbero stati compiuti dal pedofilo criminale Marc Dutroux, ribattezzato il "mostro di Marcinelle".

Fatti truci e sconvolgenti, che la dicono lunga sulla diffusione di questo raccapricciante fenomeno.
Nei video del Dutroux "si vedrebbero - scrive la “Gazzetta del Sud” del 23 novembre 1996 - bambine violentate fino ad essere uccise.

La denuncia è stata fatta ieri durante le manifestazioni organizzate a Parigi in occasione della prostituzione minorile e a dare l’incredibile notizia è stata la signora Sophie Wirtz, a capo della sezione belga del “Movimento del nido”".

Più avanti altri fatti terribili:
"Non si è ancora toccato il fondo dell’orrore in questa tragedia - ha detto la signora Wirtz - da due anni continuiamo a dire che le cassette video che fanno vedere la morte in diretta di bambini circolano in Belgio e temo che nell’affare Dutroux ci si orienti proprio verso questo genere di nefandezze".

La Wirtz afferma che, dall’inizio dei fatti accaduti in Belgio, le video cassette di pornografia minorile sequestrate sarebbero 600.

La presidente del “Movimento del nido”, nell’intervista pubblicata dal quotidiano, spiega che la pedofilia: "non è un rapporto affettivo anzi è l’espressione del dominio sul bambino e lo stadio estremo di questo dominio è proprio la morte".

Parole che bruciano come fuoco.

Nell’affare Dutroux c’è di tutto: pedofilia, omicidi, necrofilia, snuff-film e personaggi dell’alta società belga, del mondo dell’alta finanza, della politica, etc.

Questa è almeno l’opinione dei cittadini belgi.
E’ anche strano che ad oggi l’inchiesta non abbia portato ancora a nulla circa i complici del Dutroux, anzi, sembra essersi arenata. Sono tanti i misteri.
E’ vero che le piccole vittime sono molto di più di quanto è stato detto?
I cittadini belgi sono sgomenti.
Orrori dell’Europa, che fa scempio dei bambini.

Così, mentre in Belgio oltre 350 mila persone manifestavano in piazza contro il mostro di Marcinelle e i tanti misteri che circondano quei crimini, in Svizzera calava il più stretto silenzio sul magnate elvetico arrestato, in Sri Lanka, con l’accusa di aver violentato mille e cinquecento bambini.
Il fenomeno, si è visto, è mondiale.
La zia di una delle due ragazzine assassinate da Mark Dutroux, il mostro di Marcinelle, ha fatto gravi dichiarazioni:
"Il mercato dei video porno che coinvolgono minori ha tentacoli in tutta Europa, in Olanda, in Germania e in Svizzera".
Mostruosità di un mondo che abusa dei bambini, li stupra, li sevizia, li uccide brutalmente.

Non è estraneo a questa efferatezza il revival dei culti satanici, che sono tornati in auge.

Dal quotidiano fiammingo “Der Standaard”, infatti apprendiamo, che almeno quattro poliziotti farebbero parte della sètta satanica “Abrasax”, sospettata di aver comprato bambine, dal killer-pedofilo Dutroux, per i loro riti.

Si è arrivati a questa sconcertante scoperta grazie ad una lettera (un "buono di comando" si è detto) trovata durante una delle perquisizioni successive alla scoperta dei corpi di Julie e Melissa, nella casa di Bernard Weinstein, sepolto vivo dallo stesso Dutroux.

In questa lettera firmata "Anubis" si chiedeva a Weinstein di "non dimenticare di ricordargli che la grande festa si avvicina e noi attendiamo il regalo per la grande sacerdotessa". Evidentemente Weinstein doveva "ricordare" la promessa a Dutroux.

In più è stato trovato, anche, uno strano documento, nel quale, si faceva presente la necessità di trovare il prima possibile "otto vittime da uno a 33 anni".

"Anubis" è, al secolo, Francis Desmedt che è anche "gran maestro" della cosiddetta "vieille religion", una specie di associazione internazionale di streghe.

E la grande sacerdotessa ha anche lei un nome? Certo, si chiama Dominique Nephtys, anche lei un pezzo da novanta della "chiesa belga di Satana".

Chi sono gli altri membri di questa "chiesa satanica" rimasti segreti?

E su quali protezioni hanno potuto contare?
Personaggi insospettabili continuano a fare scempio dei bambini e, spesso, rimangono impuniti. Recentemente il console aggiunto israeliano a Rio de Janeiro, Arie Scher, è stato accusato di pedofilia e traffico di minorenni è ed fuggito dal Brasile rifugiandosi in Israele.
Scher sarebbe riuscito a scappare dal Brasile prima che le forze dell’ordine riuscissero a diffondere le sue generalità ai posti di frontiera.
La polizia brasiliana ha raccolto, tra l’altro, le dichiarazioni di una ragazzina di tredici anni.

La bambina "avrebbe partecipato a varie festicciole “a luci rosse” nell’appartamento del console nell’elegante quartiere di Ipanema.

La stessa ragazzina appare nuda, abbracciata al diplomatico, in una foto tra le numerose sequestrate nell’appartamento.

Secondo la polizia, Scher e il suo complice, il professore di ebraico George Schteinberg, mantenevano nove siti Internet di pornografia e pedofilia" (“Gazzetta del Sud”, 7 Luglio 2000).
Ma c’è di peggio.
il settimanale "Diario" (anno V numero 15. Da mercoledì 12 aprile a martedì 18 aprile 2000) pubblica un servizio davvero pauroso: "Dopo la terribile denuncia dell'eurodeputato Olivier Dupuis al congresso radicale, 'Diario' è andato a vedere che c'é di vero riguardo ai minori inseguiti e uccisi a fucilate per divertimento".
L'inchiesta dal titolo:
"La caccia ai bambini in Belgio" è firmata dal giornalista Gianluca Paolucci. Ecco un piccolissimo brano di quanto si legge:
"Place Fontenas, pieno centro di Bruxelles, a due passi dalla Grand' Place e dai caffé alla moda... Il percorso che ha portato a PLace Fontenas è partito da Roma, dove, durante il congresso del Partito radicale, l'europarlamentare belga Olivier Dupuis ha lanciato una serie di affermazioni che hanno letteralmente gelato la platea.

Ha raccontato che nel suo Paese c'é stato un periodo nel quale alcuni bambini venivano costretti a subire violenze di ogni tipo, dove alcuni di questi bambini venivano perfino uccisi, come conigli, durante delle partite di caccia "alle quali partecipano nobili, finanzieri, notabili e funzionari dello Stato"".

Nella nostra società il satanismo è un pericolo dilagante di cui, spesso, non se ne parla abbastanza, oppure lo si fa nel modo sbagliato.

Gli adoratori del diavolo sono in aumento anche a Roma.

Il quotidiano “Avvenire” del 5 settembre 1996 scrive: "un’altra sètta satanica è stata scoperta a Roma.

Tremila adepti, 5 milioni per iscriversi...".

Il fatto che più "lascia stupiti - dissero gli inquirenti - è l’apparente insospettabilità di molte delle persone indagate...".

Si è anche appreso che: " sembra, che la congregazione contasse anche l’affiliazione di noti nomi del mondo dello spettacolo...".
In Inghilterra spariscono, ogni anno, circa centomila giovani.

Scotland Yard, a Londra, deve occuparsi ogni giorno della sparizione di ben 2500 teenagers.

I più vengono rintracciati, di alcuni non se ne saprà più nulla.

Il giornalista Alfio Bernabei riporta altri fatti terribili accaduti a Londra: "Carni di bambini e di feti umani sono state mangiate da uomini e donne che hanno preso parte a riti cannibalistici in Inghilterra in questi ultimi anni nel quadro di un sinistro revival di cerimonie sataniche. Alcuni bambini sono stati sacrificati su altari dopo aver subito torture e sevizie sessuali..." (”L’Unità”, 9 agosto 1990). Sembra un’umanità impazzita.

Negli Stati Uniti questi orrori sono ancora più frequenti.

E’ Modesto, "la cittadina californiana che detiene il record nazionale Usa di chi sparisce nel nulla". "Non è chiaro perché, ma questo fazzoletto di California a est di San Francisco, detiene il record per il più alto numero di persone sparite nel nulla in America.

I mancanti all'appello sono ben 1.500, soltanto negli ultimi sei mesi.

Il fenomeno è davvero preoccupante, enorme: negli Stati Uniti, ogni anno, viene compilata una lista di circa 100 mila nomi" (“Diario della settimana”, n.17.

Da mercoledì 28 aprile a martedì 4 maggio 1999).
Gli investigatori, almeno per alcuni di questi casi, puntano il dito sul mondo variegato e misterioso delle sètte sataniche. Questo è anche il pensiero di Fay Yager, dirigente il “Centro per la difesa dei bambini” (Children of the Underground).

Il giornalista Giorgio Medail, nella trasmissione televisiva “Arcana”, trasmessa su Canale 5 (1989) affermava che negli Stati Uniti, secondo fonti attendibili, ogni anno vengono uccisi nel corso di riti satanici 50.000 persone, per lo più giovanissimi.

L’ex direttore dell’FBI di Los Angeles, Ted Gunderson, che ha dedicato molti anni ad indagare sui legami tra le sparizioni dei bambini e i riti satanici, affermò, in una puntata della trasmissione “Arcana”, che le vittime vengono torturate e poi uccise.

Gunderson, tra l’altro, denuncia: "Durante le mie indagini, ho scoperto che esistono organizzazioni che rapiscono bambini per poi utilizzarli per sacrifici umani durante feste sataniche.

Questi fatti coinvolgono, ai più alti livelli politici, avvocati, giudici, gente di potere... Sì, questi gruppi satanici sono indubbiamente coinvolti nel traffico di droga, nella prostituzione minorile, nella pornografia e nella produzione di “snuff-film”...

Ho raccolto testimonianze di bambini di otto, nove anni. Avevano disegnato cose orribili: gente, fuoco, un bambino nel fuoco, feticci satanici, bambini torturati.

Come può un bambino immaginare cose simili se non le ha vissute?"
(Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, Bambini.
Il mercato degli orrori, in “Avvenimenti”, 17 luglio 1991).
Il perché questi orrendi crimini, nella stragrande maggioranza dei casi, restano impuniti e si fa poco a livello di indagini sarebbe dovuto al fatto, sempre secondo Gunderson, che manca la volontà politica.

La legge non è severa, perché questi gruppi hanno protezioni ad alto livello. Negli USA si "discute su due scandali legati alla prostituzione infantile:
droga-party con la partecipazione di bambini ed uccisioni in diretta per produrre snuff-film, che hanno coinvolto politici... molto vicini alla Casa Bianca.

*** I servizi segreti, che dipendono direttamente dal presidente, sono intervenuti insabbiando le indagini, le vittime sono finite in prigione e i testimoni sono scomparsi e morti in strani incidenti o suicidi" (Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, Bambini. Il mercato degli orrori, cit.)
*** Ci si può chiedere, a questo punto, come fece il giornalista Giorgio Medail, nella trasmissione televisiva “Arcana”, andata in onda su Canale 5 (1989):

"Perché il governo non fa nulla?

Perché giornali e televisione non denunciano il massacro?
** ** E, allora, ecco che l’ombra di una lobby satanica ai vertici del potere è plausibile, necessaria per coprire le attività del movimento...".
Il giornalista Paul Rodriguez del “Washington Times”, dopo una lunga e delicata indagine affermò: "Sono riuscito a provare che personaggi legati alla Casa Bianca e ai servizi gestivano una rete di ragazzi di vita, ho trovato molti documenti che provano il coinvolgimento di Craig Spence - probabile ex agente della Cia, legato agli ambienti dei servizi della Casa Bianca, ex direttore dello staff di George Bush e figura chiave nello scandalo Iran-Contras - nell’organizzazione di party gay e di pedofili.

Dalle prove emerge il nome di un altro deputato, Barry Franks. Ci abbiamo lavorato in quattro per oltre un anno e le informazioni raccolte sono agghiaccianti.

L’FBI è stato estromesso dalle indagini e del caso si sono occupati i servizi segreti che dipendono direttamente dalla Casa Bianca.

E tutto ciò è molto strano. La rete criminale aveva legami sia con esponenti repubblicani che democratici e si estendeva da New York alla Pensilvania, dal Nebraska alla California.

Il reclutamento dei ragazzi avveniva in molti modi, alcuni venivano rapiti per strada e poi detenuti in fattorie particolari.

E’ un business imponente, prendono i bambini scappati di casa, negli istituti di adozione, nei campeggi..." (Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, Bambini.

Il mercato degli orrori, cit.).
Rodriguez editorialista del “Washington Times”, ha svolto indagini per alcuni mesi, prima di sparare in prima pagina del suo giornale articoli di fuoco su una rete di ragazzi “di vita” che coinvolgeva deputati e vip legati a Ronald Reagan e George Bush.

"Sesso in vendita in un appartamento di un deputato", "Il servizio segreto insabbia l’inchiesta sui prostituti dei vip", "Ragazzi di vita portati in un tour di mezzanotte alla Casa Bianca": questi i titoli del “Washington Times”". (Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, cit.).

Dopo alcuni articoli Rodriguez mollò misteriosamente l’indagine.
Vi è, addirittura, anche un mercato di "pezzi di ricambio" umani.

Vengono inviati ai possibili clienti veri e propri cataloghi di organi, che dovrebbero servire o come feticci umani per riti satanici o, in altri casi, per corroborare il traffico internazionale clandestino dei trapianti. "Centinaia di minorenni, maschi e femmine, spariscono ogni anno. Molti finiscono all’estero, nel mercato delle adozioni clandestine.

Molti finiscono nel circuito della pedofilia e della pornografia" (“Visto”, 8/11/1996).

Così ha denunciato la parlamentare Rosario Godoy de Osejo, fondatrice di un “Comitato per i bambini scomparsi” e prosegue:
"Ho il sospetto che la ragione della scomparsa possa essere il prelievo di giovani e sani organi da vendere nei paesi ricchi. Se le cose stanno così, è facile capire che fine fanno questi bambini una volta ‘esportati’".

Fatti allucinanti.
Un pozzo di orrori che sembra non avere mai fine.

"Anche Baby Doc, l’ex dittatore di Haiti, si sarebbe arricchito commerciando cadaveri freschi e organi congelati.

Coloro che ricevevano gli organi da trapiantare erano cliniche statunitensi e istituti americani universitari o di ricerca. (...).

Anche in Guatemala vi è stato un traffico di bambini venduti agli USA per trapianti
(”Corriere del Ticino”, 6 marzo1987.

”Gente”, 20 marzo1987) mentre quanto accaduto in Honduras è stato confermato dalle agenzie di stampa (Agenzie ATS, ANSA, APP, e “Corriere del Ticino”, 5 gennaio 1987).

In Colombia i bambini vengono rapiti mentre giocano sulla strada, portati in laboratori dove vengono loro estirpati gli occhi e poi rimessi in libertà dopo opportuna medicazione (Agenzia AGI-EFE, giugno 1987).

In una colonia tedesca del Cile alcune sperimentazioni mediche, soprattutto manipolazioni genetiche, sarebbero praticate su bambini e adolescenti... (”Libération”, 7 dicembre 1987)" (Milly Schar-Manzoli, Manuale di difesa immunologica, Meb, Padova 1988).

Se è pur vero che il sistema mediologico non serve a far sapere la realtà, ma a creare un rumore di fondo omologante (la logica omologante presiede alla globalizzazione del mondo) in cui tutti pensino allo stesso modo e a far credere alla gente che viviamo in un mondo trasparente, pulito, dove non c’è nulla da nascondere, di tanto in tanto, tuttavia, nella baraonda delle notizie, appiccicate alla rinfusa sui quotidiani, energono fatti tremendi:

"Piccole cavie. Gran Bretagna, 28 bambini uccisi per sperimentare un ‘nuovo trattamento’".

Ecco quanto pubblica “Il Manifesto” del 9 Maggio 2000.

In breve l’agghiacciante notizia:
"Neonati prematuri alla stregua di porcellini d’india, utilizzati per sperimentare un nuovo ventilatore da incubatrice: tutto questo è accaduto in Gran Bretagna, in un ospedale del nord del paese.
Risultato: 28 bambini deceduti, altri 15 con danni cerebrali permanenti, su un totale di 122 bambini sottoposti al ‘nuovo’ trattamento.

Questo tremendo bilancio emerge dal rapporto di una speciale commissione d’inchiesta ordinata dal ministro della sanità britannica, per indagare sui fatti avvenuti nel North Staffordshire Hospital di Stoke-on Trent tra il 1989 e il 1993".

Ci sono anche i traffici di organi e chi indaga muore.
Nel maggio 1996 il giornalista francese Xavier Gautier de “Le Figaro” viene trovato impiccato alle Baleari, nella sua residenza estiva.

Una morte avvolta nel più fitto mistero. Gli investigatori spagnoli, poi, parleranno di suicidio.

Gautier, prima di partire per le vacanze, aveva lavorato ad una lunga inchiesta su un presunto traffico di organi dalla Bosnia ad una nota clinica dell’Italia del nord.
L’ex ministro per la Famiglia Antonio Guidi aveva avvisato: Il fenomeno è mondiale.

Ma l’Italia, così com’è stata ed è un luogo di passaggio delle droghe, adesso è un punto di transito di bambini a rischio... Arrivano dai Paesi in guerra dell’Est, da quelli poveri dell’Africa. Parecchi di loro - chi può individuarne il numero? - sono destinati ad essere carne di riserva per i ricchi. Piccoli depositi di organi per i figli di chi ha denaro".

Guidi alla domanda se alcuni di questi bambini venivano mutilati, per conseguenti trapianti in Italia, aveva risposto:
"In Italia, no.
E’ impossibile.

Ma attraversano le nostre terre come uccelli migratori, il cui destino è di essere abbattuti" (”Il Giornale”, 4 settembre 1995).

Eppure l’Italia, scrive Giangiacomo Foà, è stata denunciata "dall’autorevole quotidiano La Nacion di Buenos Aires che in un articolo di fondo si fa eco delle accuse di don Paul Baurell, professore di Teologia dell’Università di San Paolo, e delle denunce fatte il primo agosto 1991 a Ginevra da René Bridel, rappresentante nelle Nazioni Unite dell’Associazione internazionale giuristi per la difesa della democrazia. (…).
All’articolo di fondo de La Nation ha fatto eco O Globo di Rio che ci definisce “i maggiori importatori di bimbi brasiliani”.
Il corrispondente di O Globo a Romaafferma:

“L’Italia è il più importante compratore di bambini…”. (...).
Anche in Perù la stampa ci accusa. Da mesi il quotidiano La Repubblica di Lima denuncia, con nome e cognome, coniugi italiani che sono arrivati in Perù per comprare bambini di pochi mesi o di pochi anni.

Negli ultimi tempi avremmo "importato" 1.500 piccoli peruviani, molti dei quali - secondo la stampa di Lima - sarebbero stati poi assassinati per asportare i loro organi per trapianti" (”Corriere della Sera”, 7 settembre 1991).

Quello dei bambini rapiti, schiavizzati, violentati, costretti a prostituirsi, immolati a Satana o uccisi per espiantare i loro organi è un orrore su scala planetaria.

Eppure si continua a fare poco o nulla.

Giornali e televisione non denunciano il problema in tutta la sua reale gravità.

Ne parlano poco e male, di tanto in tanto.

I pericoli per i giovanissimi, come si è visto, vengono da più fronti, non ultima è la constatazione che, sul nostro pianeta, aumentano sempre di più le sètte dedite al culto del diavolo.

Lo stesso Guidi aveva avvertito:

"Alle soglie del 2000 si sta addirittura registrando un aumento di riti ‘religiosi’, mi raccomando le virgolette, che prevedono anche il sacrificio umano di bambini"
(”L’Italia settimanale”, 15 settembre 1995).
Un potere segreto prepara la rivoluzione mondiale

ESISTE UN GRANDE COMPLOTTO PER PROVOCARE IL CAOS SU TUTTO IL PIANETA

di Giuseppe Cosco
Nell’ultimo scorcio di questo fine secolo, denso di inquietanti fantasmi, è ritornata alla ribalta la paura di una grande congiura ordita contro il mondo, l’antica cospirazione sinarchica, riciclata in versione moderna, che ha come fine quello di impadronirsi del governo del mondo.

Vediamo quali scenari si prospettano per l’umanità secondo i piani dei cospiratori.

In fatto di cospirazioni il documento noto come I Protocoles des sages de Sion, benché artefatto, è il più inquietante.

Pubblicato e diffuso in Occidente nel 1920, si appurò già nell’anno seguente alla sua pubblicazione che era un falso, quasi certamente voluto dall’Okhrana, la polizia segreta zarista poco prima della rivoluzione di ottobre.

È anche certo che per compilare il testo si servirono dei Monita Secreta Jesuitica (1661) e del Dialogo agli inferni tra Machiavelli e Montesquieu di Maurice Joli.

Ma cosa dicono i ventiquattro capitoli de: I Protocolli dei Savi Anziani di Sion?
Ciò che segue è il tenore del documento, tanto per farsene un’idea, sintetizzato da un esperto del calibro di James Webb: "C’è un complotto segreto per conquistare il mondo.

Viene ordito da un sindacato internazionale di ebrei, votati a fomentare le lotte di parte, a pervertire l’ordine sociale costituito, a promuovere i conflitti internazionali.

Questi uomini sono chiamati gli Anziani di Sion e godono della distruzione della moralità convenzionale e dei conforti della religione.

I loro agenti speciali sono i massoni, ma esistono anche altre società segrete che portano avanti la loro missione di sovversione".
LE FORZE DEL MALE
Marco Dolcetta nel n. 7 del periodico Il nazismo esoterico

(Hobby & Work, Milano 1994) scrive: "Oggi il dibattito verte non sulla autenticità dei Protocolli, ma sulla cosiddetta veridicità degli stessi", e ci informa che: "Esiste una grande analogia tra i Protocolli e un documento che fu pubblicato ne Le Contemporain il 1° luglio 1886, col titolo:
Resoconto degli avvenimenti storico–politici avveratisi negli ultimi dieci anni.

Si tratta di un discorso programmatico tenuto a Praga dal rabbino Reichhorn in occasione di un’adunanza dei rabbini, denominata "Caleb", presso la tomba del gran rabbino Simeon-Ben-Jhuda".

Nel 1924 viene pubblicato il libro:
"Società segrete e movimenti sovversivi", che secondo Webb, costituirà "Il testo fondamentale per tutti gli inglesi che credevano all’idea che fosse in atto una cospirazione per sottomettere il mondo intero.

Autrice del libro fu Nesta Webster, la quale era convinta vi fossero cinque forze che appoggiavano la cospirazione mondiale:

Massoneria Del Grande Oriente, Teosofia, Pan-Germanesimo, Finanza Internazionale e Rivoluzione Sociale".

Nella storia contemporanea diverse società segrete sono state accusate di celare, tra i loro disegni più segreti, quello di un governo mondiale.
Jean Vernette, menziona:
Il Movimento Sinarchico di Impero (1922), l’Ordine Martinista e Sinarchico (1920) e il Movimento Paneuropeo (1922). A proposito del Movimento Sinarchico di Impero, Emanuel Beau de Loménie su Le Crapouillot (n. 20 marzo 1953) scriveva, riferendosi a questo Ordine:
"Il primo stato Maggiore sarebbe stato formato da personalità di varie nazionalità ed avrebbe un’azione dominante nelle rivoluzioni a carattere antidemocratico che si susseguirono in Europa".
Serge Hutin osserva, inoltre, che: "L’attività del Movimento Sinarchico d’Impero è sfociata nella Rivoluzione nazionale del 1940, e ci ricorda il regime di Vichy; l’idea stessa della sinarchia risale alla Belle Epoque. A Vichy, sembra, circolarono numerosi esemplari del famoso Pacte synarchique revolutionnaire pour l’Empire francais".
IL RAPPORTO CHAVIN
Altre strane somiglianze emergono tra il Patto sinarchico e i Protocoles des sages de Sion.

Ci informa ancora Hutin che un documento riservato, il Rapporto Chavin, cercò dopo la liberazione, di far luce sulle correnti sotterranee che avevano portato al potere gli uomini di Vichy con l’intento di servirsi di loro come dei semplici strumenti.
Quel rapporto aveva perfettamente individuato la tattica dei sinarchi di ogni Paese:
"Il mezzo previsto consiste, in linea generale, nel dare a ciascun Paese una costituzione politica ed un’economia nazionale la cui particolare struttura renda possibili i seguenti punti:

1. Mettere il potere politico nelle mani dei mandatari dei gruppi interessati (banchieri e capitalisti);

2. Realizzare la massima concentrazione in ogni ramo dell’industria, allo scopo di eliminare qualsiasi concorrenza;

3. Avere l’assoluto controllo dei prezzi di qualsiasi prodotto;

4. Inquadrare gli operai in un organico giuridico e sociale che non permetta più nessuna azione rivendicatrice da parte sua.

E quest’ultimo punto era anche uno dei fini indicati dai Protocolli".
Sotto questa ottica di controllo delle masse e di dominio del mondo, degni di interesse sono i fatti che seguono. Il primo riguarda una certa C. M. Stoddart. Scrive Webb:

"Per diversi anni questa donna fu una dei tre capi dirigenti del tempio magico inglese conosciuto come Stella Matutina. Poi, improvvisamente, capovolse i suoi valori e scrisse una serie di articoli antisemiti, pubblicati poi nel 1930
in un volume dal titolo Portatori di Luce dell’Oscurità. Tutti i gruppi esoterici, sosteneva, erano "consapevolmente o inconsapevolmente collegati al Gruppo centrale che agisce dietro la Terza Internazionale di Mosca"".
E affermava, inoltre, che: "Per conseguire l’unità dell’umanità, asservita dalla catena magnetica alla Repubblica universale della Massoneria ebraica del Grande Oriente, è necessaria una coscienza sessuale pervertita con ogni mezzo possibile, come l’illuminismo, l’euritmia, e così via: e forse, in alcuni gruppi la psicanalisi".

Spiega ancora Webb: "In Francia, pressappoco all’epoca della stesura dei Protocolli, si verificò un’analoga apostasia.

Jules Doinel – lo stesso che attaccò Mery e Henriette Couedon sotto la protezione di Leo Taxil – fondò la Chiesa Gnostica, della quale entrò a far parte anche Papus (era lo pseudonimo del medico e mago francese Gerard Encausse, nda).

Alla fine del 1895 Doinel si riconvertì al cattolicesimo e in seguito scrisse un libro con lo pseudonimo di Jean Kotska intitolato Lucifer demasque, che attaccava l’occultismo in generale e in particolare la stessa Chiesa Gnostica e l’Ordine Martinista di Papus".

Altri studiosi includono in questo grande piano di sovvertimento del mondo, con lo scopo finale di asservirlo, numerose sette che sotterraneamente preparano una sorta di "rivoluzione mondiale".

--------------------------------------------
LA SETTA DI JAKOB FRANK
Maurizio Blondet, parlando della setta di Jakob Frank, succeduto a Sabbatai Zevi, predicatore di una gnosi terrifica, scrive:

"Questa gnosi ateistica, questo nichilismo furente e politicamente virulento, l’intento alla segretezza obbligatoria, rende il movimento frankista straordinariamente somigliante agli Illuminati di Baviera, la società segreta che Adam Weishaupt (Spartaco) organizzava negli stessi anni – o poco più tardi:
la congiura degli Illuminati fu scoperta nel 1784 – l’anno in cui il ‘messia militante’ predicava in Polonia.

C’è qualche indizio che le due sette abbiano comunicato fra loro; certo sembrano uscire dalla stessa fonte, ed entrambe preparano, ciascuna nel suo ambiente, l’état d’ esprit collettivo che sboccherà, pochi anni più tardi, nella Rivoluzione francese.

(…) Lo stesso movimento frankista pare essersi sparso per il mondo come un epidemia.
-----------------------------------------------
Nel 1840 è in Boemia, nel 1890 a New York.
(…) Secondo Frank il mondo terrestre (tevel) non è stato creato dal ‘Dio vivente e buono’, ma da una ‘potenza del male’ che ha introdotto nel mondo la morte, e che ha una relazione inspiegabile con la sfera femminile.
Ne segue che tutte le leggi, compresi la Torah e il Vangelo, sono leggi emanate dalla potenza malvagia. Perciò vanno violate".
Ci fa sapere Blondet che di Frank, Gershom Scholem dirà:
"Non predica altro che la desolazione o più ancora la rovina di un mondo.

Il fatto più inquietante è che gli apostoli di Jakob Frank sono ancora in mezzo a noi e ricoprono posti di grande prestigio e potere.
Blondet cita Arthur Mandel elenca alcuni nomi di famiglie frankiste emigrate in USA:

oltre ai Brandeis e ai Dembitz, figurano i Goldmark, i Bondi, i Lichtenberg, gli Honigsberg e i Rohatyn.

Quasi tutti questi cognomi figurano in consigli di amministrazione di banche statunitensi.

Per esempio, oggi un Felix Rohatyn è il più importante senior partner della potentissima banca Lazard di New York dopo il capo supremo, Michel David-Weill".

Abbiamo visto che il movimento frankista – secondo Blondet – era straordinariamente somigliante agli Illuminati di Baviera, il segreto è pericoloso Illuminate Orden, fondato con altri apostolati dal principe Jean Adam Weishuapt (1748-1830) l’1 maggio del 1776, ordine del quale – detto con le parole di Blondet –
"c’è qualche indizio che le due sette abbiano comunicato fra loro".

Per questo e per altri motivi il ruolo del movimento frankista dovrebbe essere ulteriormente e più approfonditamente investigato.
-----------------------------------

LE OMBRE DEL NEW AGE

Ed eccoci ora a quella complessa corrente di irrazionalità, vera e propria babele di elementi estranei tra loro, che fu annunciata come l’Era dell’Acquario e che si originò in atmosfere alquanto particolari. Ridisegnare il mondo, rimodellarlo a proprio uso:

era lo scopo di questi movimenti occulti. Non è estranea a tutto ciò a cultura della Nuova Era, un fenomeno che produce "salti di paradigma".

Blondet, in una mia intervista
(pubblicata su Teologica n. 5, settembre/ottobre 1996),
ha detto che:
"In America latina questo tipo di ideologie sono diffuse, attraverso stampati e conferenze, dalla fondazione Rockefeller".

Il nuovo ordine del pianeta ha la pretesa di omologare tutte le culture del mondo, di asservirle ad un solo modo di vita, di sacrificarle all’oscura teologia di una elite illuminata.

E così si attuano strategie che creano nuovi razzismi, che mirano a sacrificare i poveri del pianeta, a sottometterli alle aberranti ideologie dei "signori del mondo".
Scenari inquietanti si delineano sul futuro della nostra società.

Si attuano, nascostamente, strategie volte a modificare la struttura dei nuovi valori della persona.
Strategie del Nuovo Ordine mondiale con il fine deliberato di cambiare l’uomo e la società.

A tale progetto si ispirano e vengono diffuse nuove e inquietanti filosofie.

Non pochi studiosi sono del parere che sarebbe in azione una segretissima e potentissima lobby internazionale, responsabile, tra l’altro, di fatti gravissimi, come rapimento e l’abuso sessuale di bambini e altri reati orrendi fino ai sacrifici umani.

A proposito di sacrifici rituali, un ex funzionario del FBI, Ted Gunderson, ha denunciato che ogni anno più di 50.000 persone, per lo più giovanissimi, sono sacrificate a Satana sono negli USA.
I fili invisibili che legano tra loro le innumerevoli lobby occulte sono difficili da individuare. Muoversi in questo intricato vespaio di esoterismi è oltremodo complicato ed i fatti che ogni tanto emergono fanno, a dir poco, drizzare i capelli.

C’è finanche chi è convinto, scrive ancora Jean Vernette, che "la Lucis Trust, la satanica (dal 1922 al 1924 si chiamava Lucifer Trust, nome nato dalla Lucifer Press, rivista portavoce della Società Teosofica), sarebbe un’organizzazione che unisce organismi attivi in ambito ecologico e legati al New Age, in particolare organizzazioni pagane o gnostiche, quali Gli Amici della Terra, il World Wild Life Fund, Amnesty International e la United Nations Association".

Fonte: http://cosco-giuseppe.tripod.com/index.htm
e-mail: linus.tre@iol.it
---------
*********************
*********
Salve Prof. Lorenzo Scarola e complimenti per il vostro utilissimo sito...

volevo porre alla sua attenzione questo video pubblicato su youtube, contiene un messaggio satanico-massonico trasmesso da Mtv durante il periodo natalizio... il video contiene la scenetta adeguatamente commentata e spiegata.

credo sia estremamente interessante per i temi trattati.
la ringrazio per l'attenzione... ecco qui il link:

http://it.youtube.com/watch?v=8TttcHi_YPc (versione italiana)

http://it.youtube.com/watch?v=aU73pBvzEkk (versione inglese)
a presto!
________________________________________
Copyright 1999-2007 RTI Interactive Media S.p.A. - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati
---------------------
Gadgets powered by Google


Prof. Murray N. Rothbard economista e vicepresidente del Ludwing von Mises Institute - onore a lui e al suo fecondo lavoro sulla moneta e il libero mercato.
da:
Money.Banking.and.the.Federal.Reserve-sottotitoli.ita.avi





http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/
Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.41 Link a questo post
Etichette: imperialismo satanico
Politica, magia e satanismo

Con questo articolo siamo negli anni 2000
Intervista a Giuseppe Cosco di Lorenzo Baldo
Gadgets powered by Google


D. Quali sono state le motivazioni che l’hanno spinta a scrivere “Politica, magia e satanismo”?
R. La “magia” è, più di quanto si creda, presente nel nostro mondo moderno. Gli esempi sono tantissimi.
Papandreu consultò gli astrologi per scegliere la data delle elezioni in Grecia, lo ha affermato “The Economist” del 27 aprile 1985.

Lo sciamano Zhuge Xihan ha curato Deng Xiaoping.

In Israele molti V.i.p. della politica, tra questi vi sono Sonia Peres e Lea Rabin, si affidano al cabalista Yitzhak Kaduri.
In USA Clinton ha raccontato di aver avuto “contatti” con lo spirito di Elvis Presley.
Il settimanale “Megapolis-Express” ha raccontato che Boris Eltsin si è servito più volte di uno stregone camuffato da deputato, capace, tra l’altro, di controllare psichicamente i suoi colleghi parlamentari.
Sarebbe stato lui a impedire un’opposizione decisiva dei parlamentari all’intervento russo in Cecenia.
Lo stregone del Presidente Eltsin è, secondo la rivista, in grado di provocare la morte delle sue vittime.
Egli vanta, in qualità di sensitivo, una lunga collaborazione con il Kgb. Mi fermo qui ma gli esempi sono ancora molti.

Si può ben capire che il connubio tra politica e certi “esoterismi”, alcuni dei quali sconfinano in territori inferi, è molto più frequente di quanto si immagini. Alla luce di ciò è oltremodo significativo quanto il ministro inglese Benjamin Disraeli ebbe ad affermare:
"Il mondo è governato da tutt’altri personaggi che neppure immaginano coloro il cui occhio non giunge dietro le quinte".
Le motivazioni del mio libro “Politica, magia e satanismo” sono state dettate dall’intenzione di aver voluto approfondire particolari aspetti di questi inquietanti scenari, per far capire alla gente comune certe complesse e incredibili realtà, celate dietro un falso ed apparente mondo laico, dominato da economia e tecnica dove (sempre apparentemente) tutto quello che viene chiamato “religione” oppure “magia” non sembra essere rilevante nel guidare l’azione politica.
E invece non è così.

D. Da dove ha attinto tutte le informazioni?
R. Questo tipo di indagini è molto pericoloso ed occorre muoversi con grande prudenza.

Molte informazioni le ho raccolte dai lavori di altri studiosi di questo particolare settore come Anthony Sutton, Maurizio Blondet, Gianni Vannoni, Serge Hutin, Epiphanius, Carlo Palermo, Riccardo Cascioli, ecc. Altre notizie le ho avute da esperti molto addentrati di cui, come Lei potrà benissimo comprendere, non posso rendere noti i nomi.

D. I membri del CFR sono tutti americani?
R. Innanzitutto giova ricordare che il “Council on Foreign Relations (CFR)” fu fondato nel 1921. Di grande interesse è sapere che i fratelli Rockefeller ne sarebbero stati i maggiori finanziatori e, nel 1922, secondo Blondet, hanno fornito "100 mila dollari, sui 650.000 del bilancio visibile del CFR.". Ecco, sempre secondo Blondet, una parte della lista dei finanziatori:
"American Express, American Security Bank, Archer Daniel Midland Foundation, Cargill Inc., Chase Manhattan Bank, Coca Cola C., Coopers & Lybrand, Elf Aquitane, Exxon Corp., Finmeccanica S.p.A., General Electric Foundation, General Motors Corp., Hill & Knowlton, ITT Corp., Johnson & Johnson, Levi Strauss Fdt., Manufacturers Hanover Trust, McKinsey, Mobil, PepsiCo, RJR Nabisco, Salomon Inc., Shearson Lehman Brothers, Smithkline Beecham Corp., Volvo Usa, Young & Rubicam".

Del CFR farebbe parte anche Il Presidente degli Stati Uniti Clinton e molti dei suoi colleghi, insieme ad alcune delle personalità più in vista dell’ambiente dei media a livello mondiale.
E’ incredibile il gran numero di importanti personalità politiche a livello internazionale che sarebbero coinvolte.

D. Il “controllo economico” è solo sugli Stati Uniti o anche su altre nazioni?
R. Il CFR, come ho detto, è finanziato dalla secret fraternity bancaria internazionale ed è, essenzialmente, un organismo che ha come scopo primario quello di arrivare a controllare, tramite la finanza, l’economia e la politica tutti i paesi del mondo.
A tal proposito è interessante ricordare quanto scrisse Paul Scott, cronista del Washington Post, di un noto personaggio politico membro del CFR: "Kissinger crede che controllando gli alimenti si può controllare il popolo e controllando l’energia, il petrolio, si possono controllare le nazioni e i loro sistemi finanziari, è convinto che mettendo il cibo e il petrolio sotto un controllo internazionale e istituendo un nuovo ordine monetario internazionale è possibile che un governo mondiale, almeno agli inizi sotto l’egida delle Nazioni Unite, diventi una realtà...".

Vi sono nella società moderna “circoli oligarchici”, ossia gruppi internazionali di potere ristrettissimi, che controllano la produzione industriale e la finanza e possono effettivamente condizionare e in maniera determinante, tra l’altro, strategie e scelte dei grandi partiti di massa e, anche, di orientare l’evoluzione di ideologie o dottrine politiche.

D. La natura umanitaria, morale e spirituale delle Nazioni Unite è stata “svuotata” dal CFR per avere potere economico su tutte quante le nazioni?
R. Sulla questione CFR e ONU le rispondo citando Carroll Quigley, professore di storia di Princeton, di Harvard e cattedratico all’università di Georgetown che nel suo libro “Tragedy and Hope” (Tragedia e Speranza), rivela il programma di una potente lobby segreta consistente, tra l’altro, nel: "Creare un sistema internazionale finanziario di controllo per dominare il sistema politico di ogni paese e l’economia del mondo nel suo insieme".

Quigley scrive ancora: "…il CFR ha vigorosamente appoggiato al debutto con tutta la sua potenza economica e finanziaria la costituzione dell’ONU, considerata come una tappa maggiore verso la realizzazione del Governo mondiale…".
D. Connubio politica-massoneria-mafia, solamente ipotesi?
Le sue ricerche a riguardo.
R. Molti autori, tra cui l’ex magistrato Carlo Palermo, hanno approfondito questo complesso problema relativo a torbidi intrecci di interessi che, non di rado, ha visto uniti mafia, massoneria, integralismo, poteri trasversali nazionali e internazionali.

Palermo nel suo libro “Il quarto livello” ha documentato ampiamente inquietanti intrecci tra massoneria internazionale, faccendieri vari, oligarchia bancaria, servizi di intelligence, mafie e politici, uniti tutti in un oscuro disegno.

Questo è il quarto livello su cui indagava anche il giudice Falcone e che avrebbe ispirato la sua stessa morte, quella del collega Borsellino e addirittura, secondo l’ex magistrato, anche gli attentati a Giovanni Paolo II.

E’ da osservare, inoltre, che la massoneria, che ha pur avuto importanti meriti nella sua storia per aver diffuso princìpi quale quello di fratellanza, ha, nell’ultimo dopoguerra, preso ad interessarsi, sempre di più, ad acquisire certe posizioni di potere.

Poteri trasversali provocano sviluppi inimmaginabili e di complessa lettura che, oltre ad includere giochi pesanti su scacchieri internazionali, sembrano coagularsi nella caotica situazione politica italiana. E’ utile, a tal proposito, ricordare le dichiarazioni dure, allarmanti ed enigmatiche dell’”eretico” Gran Maestro Di Bernardo, il 27 marzo del 1992, nel corso di una conferenza stampa:

"Si stanno verificando eventi strani: osservo le conseguenze. Sto cercando di risalire alle cause. Nei paesi dell’Est è in atto un progetto destabilizzante.

C’è qualcuno che ha interesse a creare tensioni" e più avanti affermò:

"Ci sono apprendisti stregoni in azione, la situazione potrebbe precipitare e diventare dannosa per tutti". Si possono trarre interessanti conclusioni alla luce di certi avvenimenti verificatisi in seguito.

D. Per quali motivi ritiene che il mondo della finanza internazionale non sia immune dall’azione delle forze occulte?

R. Vi è un singolare disegno che figura sul dorso dei biglietti americani da un dollaro. E’ denominato “The Great Seals” e si compone da una Piramide tronca sul cui vertice figura un triangolo con dentro un occhio. Tutt’intorno è scritto “Annuit Coeptis” e “Novus Ordo Seclorum”. 72 mattoni formano la Piramide, disposti su 13 livelli.

E’ il simbolo degli Illuminati e fu “stampato sul dollaro per ordine del Presidente Roosevelt massone del 32esimo grado”. Così scrive Barry R. Smith a pag. 83, nel suo libro Warning (Wright and Carman LTD, Nuova Zelanda).

La scritta “The Great Seal” (Il Grande Suggello) non sta certo ad indicare che si tratti del simbolo dell’America che, come sappiamo, è rappresentato dall’aquila.

L’ “Ordine degli Illuminati” (Illuminaten Orden) fu fondato dal principe Jean Adam Weishaupt (1748-1830) il 1° maggio del 1776 all’età di 28 anni. Sotto la piramide l’iscrizione “Novus ordum seclorum” significa, infatti, “Nuovo ordine mondiale”. La data MDCCLXXVI (1776), inscritta alla base della piramide, è l’anno in cui Jean Adam Weishaupt fondò l’Ordine degli Illuminati. Del perché la banconota americana sia così pregna di simbolismi esoterici è presto detto: l’uso del potere finanziario per la realizzazione del grande complotto è uno dei metodi utilizzati dagli Illuminati.

L’attuazione del programma per insediare un “Nuovo Ordine Mondiale” si articola in più strategie per realizzare la grande utopia del Romanum Imperium. Non è fantapolitica o tendenza al complottismo. Tutt’altro.

Ai cronisti, che chiedevano a Mancino cosa ci fosse dietro le stragi italiane, lui rispose: "Non escludo un ruolo della finanza internazionale". Strategie occulte della secret fraternity bancaria internazionale.

David Rockefeller nella convinzione di parlare a orecchie fidate, nel 1991, ha asserito: “Che una cospirazione esiste "da quaranta anni"; che essa ha lo scopo di instaurare nel segreto "un governo mondiale" e "la sovranità nazionale" dei banchieri; che il nemico dei cospiratori è "l’autodeterminazione nazionale"”.

Il 17 febbraio del 1950 il banchiere James Warburg, alla Commissione Esteri del Senato, era stato fin troppo chiaro affermando: "Che vi piaccia o no, avremo un governo mondiale, o col consenso o con la forza".

D. Qual è per Lei “il grande complotto” che può provocare il caos su tutto il pianeta?
R. Non fu un caso che la prima Comune di Parigi, quella del 10 agosto 1792, rinchiuse "Luigi Capeto" e la sua famiglia nella torre del Tempio. Luigi XVI era l’ultimo sovrano della dinastia dei Capeto, e di conseguenza il successore di Filippo il Bello che, con la complicità del papa Clemente V, distrusse l’Ordine dei Cavalieri Templari.

Il tragico rogo fu innalzato in un’ isola della Senna, a Parigi, il 18 di marzo dell’anno 1314. Tramite la rivoluzione francese, furono vendicati “il Tempio e Jacques de Molay. Il gran maestro dell’Ordine fu bruciato sul rogo.

I Templari tra l’altro, nutrivano il Grande Disegno segreto di unire il mondo occidentale, rovesciarne le regole tradizionali e riorganizzare totalmente le strutture della società.

Lo spirito dell’Ordine, tuttavia, rimase.

Gli Illuminati di Jean Adam Weishaupt (1748-1830) furono i continuatori dei disegni Templari e per raggiungere i loro scopi si infiltrarono nella Massoneria.


Questa filiazione Templare la attesteranno diversi sistemi massonici, tra cui, quello detto della Stretta Osservanza Templare organizzato in Germania, nel 1756, dal barone di Hund. Ugualmente il sistema massonico detto del Rito Scozzese Rettificato raccoglie echi di templarismo. Gli Illuminati furono accusati di essere i fautori di un grande complotto universale contro le monarchie e la Chiesa. L’Ordine del Tempio è dunque, segretamente, sopravvissuto al suo tragico scioglimento e il loro segreto Disegno di distruggere progressivamente il potere statale, le gerarchie sociali e di realizzare un governo ideale su scala mondiale ha anch’esso dei continuatori.

L’utopia del Governo del Mondo, assieme al loro oscuro esoterismo, attraverserà senza posa l’Europa, si farà strada nei secoli e arriverà fino ai nostri giorni con un accanimento inaudito.

Ted Gunderson, ex funzionario dell’FBI di Los Angeles, ha affermato, nella trasmissione televisiva Arcana (1989), trasmessa su Canale 5, al giornalista Giorgio Medail, che gli Illuminati “sono presenti a livello internazionale, in tutto il mondo, ma sono presenti soprattutto qui negli Stati Uniti. Qui da noi c’è una rete satanica in tutto il paese”.

Jean Baylot in “La voie substituée, recherche sur la déviation de la Franc-Maçonnerie en France et en Europe” considerò la setta degli Illuminati come la più pericolosa deviazione della Massoneria iniziatica.

D. Cosa racchiude il “rapporto segreto” da Iron Mountain sulla necessità delle guerre?
R. E’ un documento agghiacciante, che sarebbe il frutto di due anni di lavoro svolto da un misterioso “Gruppo di studio”. In esso si auspica, in uno scenario apocalittico di orwelliana memoria, un controllo sociale con avanzate tecnologie da psico-polizia, strumentalizzazione dei mass media per arrivare a pianificare una serie di spaventose minacce (11 settembre?).

Il gruppo di 15 esperti, che avrebbe redatto il rapporto, si sarebbe riunito fra il 1963 e il 1966.

E’ importante sottolineare, a sostegno della veridicità di tale documento, che il 10 luglio 1966 fu pubblicata un’analisi effettuata dal “Centro di Washington per la Ricerca di Politica Estera” e destinata alla “Organizzazione per il Controllo degli Armamenti e per il Disarmo”.

Ebbene, si affermava che il piano di disarmo prospettato dal presidente Johnson era pericolosissimo, perché, invece di portare la pace, avrebbe potuto destabilizzare l’equilibrio mondiale. Dopo l’inevitabile scandalo, che suscitò la pubblicazione del “Rapporto da Iron Mountain”, fu decisamente negato, da organi governativi, che lo studio del “Centro di Washington per la Ricerca di Politica Estera” poteva essere stato all’origine del Rapporto. Si disse che il documento fu redatto per un non chiaramente specificato comitato governativo ad altissimo livello, da uno altrettanto Speciale Gruppo di Studio. Le conclusioni cui sarebbe pervenuta la Commissione dell’Iron Mountain sono spaventose. E così gli esperti in questione arrivano ad affermare che la guerra è funzionale anche come “stabilizzatore generazionale” in quanto, ciò che segue è da far rizzare i capelli: “…la guerra permette alle vecchie generazioni, …di mantenere il proprio controllo sulle generazioni più giovani, se necessario distruggendole”.

Nella sua conclusione il rapporto si spinge a cercare sostituti alla guerra nel caso improbabile, ma non impossibile, dovesse “scoppiare la pace”.
Le soluzioni che offre sono davvero terrificanti.
Vi si legge che: "per trovare un efficace sostituto politico della guerra sono necessari ‘nemici alternativi’, … Per esempio, la contaminazione massiccia dell’ambiente naturale potrebbe in futuro sostituire la possibilità della distruzione in massa mediante armi nucleari…". - e che - "Un altro possibile surrogato della guerra… è il ripristino… della schiavitù".

Ulteriori possibili sostituti della guerra suggeriti dal documento sono: "Un programma, di proporzioni gigantesche, di ricerche spaziali, volto a scopi irraggiungibili. (…).

Una forza di polizia internazionale, onnipresente, praticamente onnipotente. Una minaccia extraterrestre ufficialmente annunciata e riconosciuta. (…).

Una forma moderna e progredita di schiavitù. (…).

Intensificazione della contaminazione ambientale…". Ogni commento è superfluo.

Queste sono solo pochissime citazioni di ciò che, nella sua burocratica crudezza, dice Il Rapporto segreto da Iron Mountain.

D. Quanto ritiene veritiera la possibilità che la CIA controlli Internet? E cosa significa “controllo delle masse”?
R. Web Review, una rivista bisettimanale online (vedere il servizio speciale presso http://gnn.com/wr/) ha rivelato il 26 Settembre 1995 che l’NSI è stata acquistata nel Maggio ‘95 dalla Scientific Applications International Corporations (SAIC) di San Diego, CA".
La rivista più avanti fa i nomi dei componenti il consiglio d’amministrazione della SAIC.
Tra questi figura "l’Ammiraglio Bobby Inman, ex capo della NSA (National Security Agency) e vice direttore della CIA.
"Il DOMINT della NSA, -leggo dalla citata rivista-, ha la capacità di… condurre operazioni di controllo psicologico occulto… tiene sotto controllo tutti i PC ed altri computer venduti negli USA… (…). La NSA dispone di attrezzature elettroniche esclusive che analizzano a distanza l’attività elettrica negli esseri umani; (…).
La NSA registra e decodifica mappe del cervello individuali (relative a centinaia di migliaia di persone)… (…).
Discorsi, suono a 3D ed audio subliminali possono essere inviati alla corteccia auditiva del cervello del soggetto… e immagini… alla corteccia visiva: l’RNM può alterare le percezioni, gli stati d’animo ed il controllo motorio…".

D. Qual è il potere effettivo dei Mass Media?
R. E’ stato dimostrato che suicidi, delitti e incidenti mortali di auto o aerei riportati in prima pagina e molto pubblicizzati fanno aumentare considerevolmente, dopo la loro pubblicazione, fatti analoghi. Questa relazione emerge anche da uno studio del sociologo prof. Riaz Hassan, dell’università di Flienders (Australia).

Il ricercatore ha analizzato circa 20 mila casi di suicidio, avvenuti tra il 1981 e 1990. Il risultato è stato sorprendente:
la media quotidiana dei suicidi sale di circa il 10 per cento nei due giorni successivi alla comparsa della notizia di suicidi sui principali quotidiani. E non c’è neppure da stupirsi troppo, altri lavori confermano tutto ciò. E’ risaputo, infatti, tra gli addetti ai lavori (pubblicitari, psicologi sociali, ecc.), che il linguaggio evocativo ha un grande potere nello spingere a comportamenti nuovi. L’eventuale scetticismo di qualche sprovveduto lettore, sulla forza suggestiva di questa particolarissima strategia persuasiva, è messo a dura prova dalla formulazione, da parte del sociologo David Phillips, dell’"effetto Werther" (1974, 1979, 1980).

Il libro “I dolori del giovane Werther” di Goethe, in cui si narra il suicidio del giovane protagonista, dopo una delusione sentimentale, riscosse un grande successo e la sua divulgazione fu seguita da un incredibile numero di suicidi in tutta l’Europa. David Phillips ha, pure, dimostrato che l’"effetto Werther" funziona anche per i delitti, gli incidenti aerei e di altri veicoli.

Vi è anche una relazione tra il numero di giorni in cui la notizia di un suicidio appare sui quotidiani e la diffusione dell’imitazione del gesto narrato.

Ma c’è anche dell’altro da sottolineare Le notizie truculenti che i mass media ogni giorno ci propinano determinano nelle persone uno stato di disagio continuo, di paura di tutto, di sfiducia totale nei confronti degli altri.

Forse fa comodo a qualcuno tenere il paese in continua apprensione. E se tutto ciò costituisse un disegno elaborato da forze occulte di potere, che hanno interesse a creare scenari nuovi e apocalittici, per provocare certi cambiamenti a loro più graditi?

Ci troveremmo, in questo caso, ad essere bersagli indifesi, nel mezzo di una sottile guerra psicologica.

In questo caso si comprenderebbe meglio ciò che si vuole instaurare nella gente, scagliandole contro una massa di notizie efferate, devastanti e brutali: paura, disperazione, grande insicurezza e di conseguenza una sensazione di essere completamente indifesi che produce vulnerabilità.

Questo è l’obiettivo tattico della guerra psicologica attiva.
Col condizionamento si guida l’orientamento delle persone verso finalità programmate.

Nella mente della gente si creano modi di essere e comportamenti differenti dai precedenti.

Il processo è sottile e subdolo.

Il condizionamento progressivo, una volta realizzato, può essere utilizzato in diversi modi, per assoggettare, annullare ogni reattività critica, incrinare la fiducia del cittadino nei confronti di ogni sicurezza acquisita, svuotandolo di coraggio e determinazione; bloccare o limitare l’imponderabilità di ciò che non è prevedibile nell’individuo e via di seguito, fino a modificarne la scala dei valori, riadattarla ad un diverso modo di concepire la realtà e la vita.

Tutto ciò serve a creare emozioni o a inibirle, distrarle, orientarle, in conclusione, a controllare l’opinione pubblica.

E così vengono adottate tecniche sempre più sofisticate ed efficaci, per insinuarsi nell’intimità della mente umana e manipolarla, dirigerne la volontà, le scelte, gli ideali personali e collettivi, fino a modificare il pensiero delle persone.

Giova a questo punto ricordare quanto ebbe a dichiarare Kenneth Bouldin, professore all’Università del Michigan: "oggi si può perfettamente concepire un mondo dominato da una dittatura invisibile nel quale, tuttavia, siano state mantenute le forme esteriori del governo democratico".

D. Esiste una ‘lobby satanica’ ai vertici del potere?
R. Il giornalista Maurizio Blondet, nel corso di un’intervista (apparsa su “Teologica”, settembre/ottobre 1996), mi disse: "Certi personaggi praticano strani riti su un’isola vicino a Washington. Sono personaggi di alto livello, si riuniscono, in notti di luna piena, e celebrano dei riti molto particolari. Naturalmente nessuno vuole indagare su questo, perché si tratta di gente molto potente. Sono cose che si sussurrano.

Allo stesso modo in certi “entourage” politici di alto livello si dice, molto sottovoce, che vengano stuprati dei bambini.

Il tutto avviene in un sottofondo rituale di magia nera.

Non sono persone comuni che fanno queste cose, si tratta di gente che ricopre altissime cariche, funzionari del Pentagono, etc.". In Inghilterra spariscono, ogni anno, circa centomila giovani.

Scotland Yard, a Londra, deve occuparsi ogni giorno della sparizione di ben 2500 teenagers. I più vengono rintracciati, di alcuni non se ne saprà più nulla.

Negli Stati Uniti questi orrori sono ancora più frequenti. Gli investigatori, almeno per alcuni di questi casi, puntano il dito sul mondo variegato e misterioso delle sette sataniche.

Questo è anche il pensiero di Fay Yager, dirigente il “Centro per la difesa dei bambini” (Children of the Underground).

Il giornalista Giorgio Medail, nella trasmissione televisiva “Arcana”, trasmessa su Canale 5 (1989) affermava che negli Stati Uniti, secondo fonti attendibili, ogni anno vengono uccisi nel corso di riti satanici 50.000 persone, per lo più giovanissimi.

Ted Gunderson, ex direttore dell’FBI di Los Angeles, che ha dedicato molti anni ad indagare sui legami tra le sparizioni dei bambini e i riti satanici, affermò, in una puntata della trasmissione “Arcana”, che le vittime vengono torturate e poi uccise. Gunderson, tra l’altro, ha fatto delle gravissime denunce. Egli afferma: "Durante le mie indagini, ho scoperto che esistono organizzazioni che rapiscono bambini per poi utilizzarli per sacrifici umani durante feste sataniche.

Questi fatti coinvolgono, ai più alti livelli politici, avvocati, giudici, gente di potere... Sì, questi gruppi satanici sono indubbiamente coinvolti nel traffico di droga, nella prostituzione minorile, nella pornografia e nella produzione di “snuff-films”...

Ho raccolto testimonianze di bambini di otto, nove anni. Avevano disegnato cose orribili: gente, fuoco, un bambino nel fuoco, feticci satanici, bambini torturati.

Come può un bambino immaginare cose simili se non le ha vissute?".

Eppure si continua a fare poco o nulla. Giornali e televisione non denunciano il problema in tutta la sua reale gravità. Ne parlano poco e male, di tanto in tanto.

I pericoli per i giovanissimi, come si è visto, vengono da più fronti, non ultima è la constatazione che, sul nostro pianeta, aumentano sempre di più le sètte dedite al culto del diavolo. Lo stesso ex ministro Guidi aveva avvertito:
"Alle soglie del 2000 si sta addirittura registrando un aumento di riti ‘religiosi’, mi raccomando le virgolette, che prevedono anche il sacrificio umano di bambini".
D. Quali sono le profezie che ritiene più attendibili e per quali ragioni?
R. La profezia di Fatima è la più spaventosa e al tempo stesso la più attuale. Non credo sia possibile negare gli eventi, che accompagnarono le apparizioni e le relative profezie di Fatima, già avveratesi come: la morte vicina di Giacinta e Francesco, la fine imminente della prima guerra mondiale, lo scoppio del secondo conflitto mondiale ecc.

In questo contesto è indiscutibile l’importanza che assume quella parte delle profezie, ancora non avveratesi, conosciuta come terzo segreto. Se non fu messinscena, il segreto di Fatima diventa per davvero una minaccia tremenda per tutta l’umanità.

Vi è la certezza che la terza parte del -segreto- racchiuda una particolare gravità, confermata dalla tragica realtà che il mondo oggi sta vivendo.


Giovanni Paolo II, durante una sua visita in Germania, alla domanda sul perché non era stato ancora svelato il terzo segreto di Fatima, divenne pensieroso e rispose:
"Data la gravità del contenuto... i miei predecessori nell’ufficio di Pietro, hanno diplomaticamente preferito soprassedere alla pubblicazione.

D. Le sue ricerche sul “Segreto di Fatima”, perché questo continuo occultamento su questa profezia? Qual è la sua reale importanza?
Mons. Balducci ne ha parlato pubblicamente in diverse trasmissioni televisive, il Cardinal Tonini preferisce ignorarlo come un buon numero di alte personalità del mondo ecclesiastico. Perché queste ‘due fazioni’ all’interno della Chiesa?

Pensa che si stia attraversando un periodo di crisi?

E cosa si potrebbe fare per risolverla?

R. Fra tutte le profezie di fine millennio soltanto il terzo segreto di Fatima non è stato ancora rivelato.

Cosa dice di tanto spaventoso la parte, non ancora divulgata ufficialmente, del messaggio di Fatima?

Il terzo segreto di Fatima avrebbe dovuto essere svelato, per intero, nel 1960 ma la Chiesa tacque.

Il 13 maggio del 1977 la Radio Vaticana trasmise un comunicato, che sembra confermare, come autentico, l’estratto pubblicato dal giornale di Stoccarda.

Ecco quanto disse il comunicato:
“Né Giovanni XXIII, né Giovanni Paolo II hanno ritenuto opportuno svelare la terza parte del mistero di Fatima al mondo e quanto pubblicato sul giornale di Stoccarda -Neues Europa- il 15 ottobre 1963, non è stato né smentito né direttamente confermato.

Quindi, noi possiamo solo, con filiale obbedienza, rimetterci alla prudenza paterna del Santo Padre”.

Vi è la certezza che la terza parte del -segreto- racchiude una particolare gravità, confermata dalla tragica realtà che il mondo oggi sta vivendo.

Il Vaticano oltre ad omertà manifestò, indubbiamente, un atteggiamento alquanto contraddittorio e sospetto a proposito del mistero di Fatima.

Incredibilmente, per milioni di fedeli, l’8 febbraio del 1960 un semplice, quanto laconico e, per certi versi, sconcertante comunicato stampa della Santa Sede dichiarò che il terzo segreto non sarebbe stato svelato perché‚ “Benché‚ la Chiesa riconosca le apparizioni di Fatima (quello che segue appresso è semplicemente assurdo, nda), non desidera assumersi la responsabilità di garantire la veridicità delle parole che i tre pastorelli hanno asserito che la Vergine ha loro rivolto”.

Il silenzio della Chiesa è ancora più inspiegabile dopo l’abrogazione, avvenuta il 15 novembre 1966 da parte di Paolo VI, degli art. 1399 e 2318 del Codice di Diritto Canonico che proibivano l’arbitraria pubblicazione di cose inerenti la fede, i miracoli, ecc., qualsiasi rivelazione, profezia od evento straordinario può essere ora divulgato. Perché allora il Vaticano continua a tacere?

Sono inquietanti, a questo punto, le accuse lanciate dal cardinale Emanuel Milingo il 23 novembre 1996, durante un convegno internazionale che aveva come tema:
“Fatima 2000: la pace mondiale e il Cuore Immacolato di Maria”, alle gerarchie vaticane.

Cosa disse di tanto grave il cardinale esorcista e perciò esperto in materia satanica? Semplicemente che la Curia romana sarebbe inquinata da forze sataniche, le quali porrebbero ostacoli alla divulgazione della profezia.

Più esplicitamente, ci sarebbero tra gli alti prelati dei seguaci del demonio, attivamente impegnati a impedire che il messaggio della Vergine possa giungere a destinazione, cioè a conoscenza dell’umanità.

D. La Sua opinione sui ‘segni dei tempi’: dalle lacrimazioni di immagini sacre, ai veggenti fino ad arrivare agli UFO.

Si tratta di una volontà ‘Divina’ a preparaci ai tempi che verranno?

R. E’ vero stiamo assistendo a un susseguirsi di eventi prodigiosi e, tra questi, Madonne che piangono sangue.

Nei casi veri, le lacrime che piangono queste immagini sembrerebbero essere un ammonimento e, allo stesso tempo, un avvertimento rivolto ad un mondo che precipita sempre di più in baratri senza luce. Finanche la Chiesa si torce in una crisi che la frantuma.

Una parte del clero è corrotto e vive un’assenza di chiarezza del rapporto col divino e di distrazione dai problemi che attanagliano questa nostra società che ha sempre di più i contorni della pietà, ma non ha la forza di realizzarla.

Una Chiesa latitante nei confronti dell’Amore. Sono forse quelle lacrime di sangue, compassione di un’umanità lacerata e ferita a morte.

Segni dei tempi di un mondo in disfacimento, brancolante nel buio, che ha smarrito l’essenza della verità. E’ a questo mondo malvagio che si rivolge Gesù quando, nell’ultima cena, dice: "non prego per il mondo" (Giovanni 17, 9).

Molti ministri di Dio sono diventati essi stessi motivo di scandalo: "Io so che dopo la mia partenza s’introdurranno tra voi lupi crudeli che non risparmieranno il gregge.

Anzi, tra voi stessi sorgeranno uomini che facendo discorsi empi trascineranno i discepoli al loro seguito" (Atti degli Apostoli 20, 29-30).

Prima ancora di Paolo, Gesù aveva profetizzato: "Ci saranno tradimenti e odi intestini.

Sorgeranno molti falsi profeti e sedurranno molti.

A causa dell’iniquità crescente, si raffredderà la carità dei più. Ma chi avrà perseverato fino alla fine, lui sarà salvato" (Matteo 24, 10-13).

Questi nostri tempi sono stracolmi di dissolutezze ma, pure, di apparizioni della Vergine (Lourdes, Medjugorje, Kibeho, Schio, Carpi, Cittadella di Padova, Oliveto Citra, Flaminiano, Belpasso, Crosia, ecc. ecc.).

Le numerose apparizioni della Madonna in questi anni, avverano la visione di San Giovanni: "Un gran segno apparse nel cielo: una donna rivestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul capo una corona di dodici stelle" (Apocalisse 12, 1).

E, a tal proposito, inquieta una profezia di Giordano Bruno, conservata negli Acta Sententiarum ac Testimoniarum del processo, a cui fu sottoposto dall’Inquisizione, prima di essere arso vivo il 17 febbraio del 1600, che dice:
"Quando i tempi saranno maturi, l’egoismo e il denaro regneranno sovrani… si vedranno santi e madonne dappertutto, miracoli e avvenimenti straordinari e ruote di fuoco nel cielo… Satana sarà presente sulla terra e ingannerà molti… Tenete a mente, che prima della fine, l’uomo viaggerà nel cosmo… E l’uomo si ricordi che molte superbe e ricche città, quando l’uomo si crederà padrone del cosmo, faranno la fine di Sodoma e Gomorra".

Anche profezie extraterrestri delineano chiaramente verso cosa, il mondo, sta andando incontro: "…gli esperimenti nucleari praticati dalla scienza distruttiva e disarmonizzante ha prodotto squilibri notevoli… "cosa volete sperare?

Il vostro mondo si difende e, se è necessario, vi distruggerà…

Manca amore, manca giustizia, rettitudine spirituale e morale; difetta enormemente l’amore verso la natura, verso gli strumenti che sono l’alito, la linfa della vostra esistenza…" (M. A. De Muro e O. Valenti, I giganti del cielo: Eugenio Siragusa, N.E.D.I.).

Occorre un brusco cambiamento di rotta altrimenti sarà impossibile salvarsi dalla catastrofe.

D. Nel Libro ‘Così parlò Padre Pio’ viene citato un colloquio del frate cappuccino con un suo figlio spirituale che gli domandava la sua opinione sulla possibilità che Dio avesse portato la vita anche in altri pianeti dell’universo.

Padre Pio, nella sua maniera un po’ burbera, gli risponde che era più che normale che ci fossero altri pianeti abitati, visto che l’Amore di Dio non poteva certo limitarsi al nostro ‘piccolo pianeta’.

Cosa pensa di ‘quest’apertura’ alla vita nell’universo?

Perché però esiste ancora una sorta di disinformazione a riguardo?

La parola UFO o Extraterrestri provoca ancora diffidenza, perché, e se c’è, qual è la soluzione?

R. Innanzi tutto voglio fare una sintetica esposizione di un aspetto del carattere di padre Pio, la scontrosità. Egli più volte fu definito burbero, irascibile e scortese.

Al riguardo lo stesso frate di Pietralcina così rispose a queste accuse:

"Da parecchi anni sono giudicato scontroso e irascibile. Quante lotte intime devo superare contro il nemico dell’orgoglio che a volte, fortemente, mi molesta. Quindi, per far perdere il buon concetto di me, mi tocca di approfittare di certe circostanze propizie e così umiliarmi".

Padre Pio era, inoltre, un grande lettore dell’animo umano, conosceva i segreti più nascosti della persona che aveva dinanzi.

Non di rado egli stupiva con affermazioni inconsuete per un piccolo fraticello senza istruzione.
Tra queste, la convinzione che altri mondi fossero abitati.

Potremmo dire che questa sua ammissione costituiva, anche se non chiaramente espressa, una sua precisa convinzione dell’esistenza di vita extraterrestre.

Del resto, alla vera santità, non sfuggono mai le realtà imperscrutabili del disegno divino.


E’ solo uno stupido orgoglio quello che porta a credere che solo il nostro piccolissimo pianetino sia il solo ad essere abitato.

C’è anche da aggiungere, riguardo agli UFO, che non vengono segnalati solo in epoche relativamente moderne, ma sono stati osservati anche in epoche antichissime.
L’ambiguo comportamento dei governi, in relazione all’esistenza dei dischi volanti, rientra in quella che è stata definita, da molti esperti e studiosi del problema, come: "La Congiura del silenzio".
I motivi di tale congiura sono stati ampiamente riferiti su riviste specializzate.

D. Pensa che la scienza riuscirà ad andare di pari passo con la spiritualità e l’etica?
Quali sono i pericoli maggiori se, invece, prosegue per la sua strada?
R. Vi è, in certi santuari della scienza medica e non solo, un agire che, contraddicendo i dettami e il giuramento di Ippocrate, sacrifica vittime umane a teoremi di morte.


Non vi siete accorti che alcuni aspetti di quella che chiamiamo scienza medica hanno un sottofondo di magia nera, compreso l’equivalente dei sacrifici umani rituali?

Vangeli di tenebre che predicano la parola del marchese de Sade: "La specie umana deve essere epurata fin dalla culla:
un individuo che sarà inutile alla società deve essere strappato dal suo seno; ecco i soli mezzi ragionevoli per limitare una popolazione la cui sovrabbondanza è il più dannoso degli eccessi".
Eugenetica come sacrificio necessario.

Julian Huxley, uno dei fondatori della Società Eugenetica Britannica, propugnatore, tra l’altro, della teoria che neri e handicappati sono da intendersi come esseri inferiori, affermerà: "L’intelligenza di un nero è differente da quella di un bianco… (...).
…negri e bianchi presentano differenze organiche inarmonizzabili".
Nuovi razzismi che culminano in programmi di controllo che celano genocidi vari. Strategie del Nuovo Ordine Mondiale.

Lungo questi percorsi si incontrano teorie strane, che evocano sinistre creazioni.

Ritornano alla memoria inquietanti personaggi, come il Golem, a cui il rabbino Low donava la vita, e la tragica creatura di Frankenstein.
Epoca, la nostra, di teologie di sterminio che predicano genocidi e stragi varie.
Stermini preparati in ambienti militari o laboratori asettici, tra microscopi e provette.

Un XX° secolo tutto da rileggere alla luce di laboratori di ricerca dove si gioca, disinvoltamente, con la vita e si studiano nuovi tipi di morte.

In certi ambienti scientifici e militari top secret, si svolgono esperimenti, capaci di suscitare veri e propri flagelli.
Oggi parliamo di virus e batteri mentre nel passato si diceva evocare un demonio Acush o i diviahi caldei, che, si credeva, propagassero le febbri e altri morbi.

Tragedie inaudite, scagliate su una povera e inerme umanità sofferente.

La nostra, in fondo, è un’Era di pericolosi angeli sterminatori o, se preferite, anticristi.

Si attuano, altresì, nel mondo ricerche tenute segretissime, nel contesto di programmi messi a punto in ambienti insospettabili. Si combattono guerre invisibili per orientare, distrarre o suscitare emozioni, per arrivare al controllo dell’opinione pubblica.

Guerre che usano l’azione psicologica per la "modificazione della mente destinata a far passare da un concetto dell’uomo a un altro concetto dell’uomo" (Alan Pujol). Eresie del Nuovo Ordine Mondiale.

D. Cosa si aspetta dal nuovo millennio? Paure e speranze.
R. Il mondo è diventato una polveriera pronta ad esplodere da un momento all’altro.

La scienza ha perso ogni sua certezza ed è caduta sotto il peso di venti secoli di storia e di molti errori.
La civiltà dell’occidente vive una crisi profonda. E’ un mondo suicida che va, sempre di più, verso la sua rovina piuttosto che verso realizzazioni gloriose. Viviamo in un mondo edonista.

Il filosofo russo Vladimir Soloviev (1853-1900) autore de i “Tre dialoghi” seguiti da un “Breve racconto dell’Anticristo”, scriveva che l’essenza del falso Agnello sta "nell’impostura religiosa, allorché il nome di Cristo sarà sfruttato da tutte le potenze umane che, nelle azioni e nello spirito sono estranee e direttamente ostili a Cristo".

Secondo Soloviev questo falso edonismo "spinge i popoli ad adorare la loro immagine in cambio della divinità suprema e universale". Una società la nostra senza pace, che, pur avendo la forma della pietà, è priva della forza per realizzarla.

Una società attaccata esclusivamente al mondo dei valori relativi, come l’amore per la natura, il pacifismo, ecc. che, se non vissuti nel mistero di Cristo, conducono inevitabilmente al culto fondato sull’adorazione di idoli.

La nostra società vive di drammi, da quello nucleare all’inquinamento ambientale, dalla caduta dell’illusione di una scienza, che si credeva onnipotente, alla perdita di ogni valore, fino al disgusto per la stessa vita, come ammoniscono le Sacre Scritture: "Si sono fatti per amica la morte…" (Isaia XXVIII, 15).

E’ necessario che l’uomo ritrovi al più presto la sua dimensione nel disegno della volontà divina. I nostri tempi sono ben descritti in un passaggio del Manavadharmasharastra (VII, 24) che ammonisce: "Tutte le classi (sociali) si corromperanno, tutte le barriere saranno rovesciate, l’Universo non sarà che confusione…".

E’ indispensabile recuperare la propria autenticità in un futuro imminente inteso come"fides e foedus" con l’universo e con sé stessi nella luce di Cristo che ci avverte quando la via sarà quella giusta: "…dal fico, poi, imparate la parabola: quando ormai il suo ramo diventa tenero e spuntano le foglie, voi sapete che l’estate è vicina" (Matteo 24, 32).
jhwhinri@gmail.com




# Dio si nasconde, perchè gode di essere trovato:




sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente.



Metafisica Umanistica e Personalistica per un vero New World Order - senza micro chip.





Conclusione ad ogni articolo: Questo è solo un calcolo matematico non è una opinione! Ecco, in breve la situazione finanziaria del mondo:
1- gli "illuminati" o vertice satanico, sono 60 famiglie (per lo più di banchieri ebrei), questi hanno il 50% della massa monetaria visibile del mondo! Come? Attraverso la riscossione del debito pubblico [tasse] e attraverso le multinazionali, il monopolio dell'energia, della chimica, delle armi, delle banche!
2- hanno anche il doppio, di tutta la massa monetaria visibile nel mondo. Come? Mettono in passivo la carta colorata (banconote), in attivo i titoli di Stato che il governo emette per pagare le banconote e quindi chiudono il bilancio a zero!
3- La conseguenza è che: "60 famiglie di satanisti detengono i tre quarti (3/4) di tutta la potenza finanziaria e istituzionale (massoneria) del mondo! "
CONCLUSIONE: 60 famiglie hanno "generato" un POPOLO (invisibile come il signoraggio), di quasi un milione di satanisti-massoni, attraverso questi, di fatto hanno il controllo reale del nostro pianeta.
Il mondo non ha più un futuro! Allora, preparati a prendere il micro chip! Preparato per te, ha dentro il tuo nome in codice, con affianco il "666". Questo ti renderà bionico, e sostituirà la tua carta di credito e il conto in banca, ecc... ma secondo Apocalisse che ha parlato di ciò nei minimi dettagli tecnici già 2000 anni fa, tu in Paradiso con questo "coso" non potrai più entrare. Questo micro chip è il marchio della bestia e noi siamo vicini agli ultimi tempi!
"Morte e Vita si sono affrontate in un prodigioso duello. Il Signore della vita era morto; ma ora vivo trionfa." - sequenza pasquale
Questo documento è stato ideato scritto e pubblicato il giorno di Pasqua del Signore: 23 marzo 2008 ore 6,40.
Here, shortly the financial situation of the world:
1 - him "illuminated" or satanic vertex, is 60 families (for it more than Jewish bankers), these have the 50% of the visible monetary mass of the world! As? Through the collection of the debt I publish [taxes] and through the multinationals, the energy's monopoly, of the chemistry, of the weapons, of the banks!
2 - they also have the double one, of the whole visible monetary mass in the world. As? Put in passive the colored paper (banknotes), in active the state funds that the government utters for paying the banknotes and therefore they close the budget to zero!
3 - The consequence is that: "60 families of satanism hold the three quarters (3/4) of the whole financial and institutional power (freemasonry) of the world! "
CONCLUSION: A People (invisible as the seignorage), of almost a million satanisti-freemasons, it has of made the control of our planet.
The world doesn't have a future anymore! Well, prepared to take the micro chip! Prepared for you, it has inside your name in code, with I place side by side the "666". This will make you bionic, and it will replace your credit card and the account in the bank, etc... but according to Apocalypse that has spoken 2000 years ago already of this to the least technical details, you in Heaven with this "coso" you cannot enter anymore. This micro chip is the mark of the beast and us are near to the last times!
"Death and Life are faced in a prodigious duel. The Lord of the life was dead; but I now live it triumphs." - Easter sequence
This document has been conceived writing and published the day of Easter of the Lord: 23 March 2008 hours 6,40.

Per l'onore dovuto a Yeshua Ha Mashiach Notzri
detto Gesù di Nazareth:
----------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Trattore02

trattore

---------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Michael

michael

--------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/BibbiaComePersonaDelVerboENonComeLibro

Bibbia come persona del Verbo e non come libro

------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/LaCHIESAEISuoiNemiciInterniEdEsterni

la CHIESA e i suoi nemici interni ed esterni

-------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Simboli

simboli

-------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Lorenzo

lorenzo

-------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Religione

religione

------------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Immacolata

immacolata

------------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/IPoveriDiJHWH

i poveri di JHWH


http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/
http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/
Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.41 Link a questo post
Etichette: magia e satanismo, Politica
Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi

OSSERVATORIO PERMANENTE - "Giov.XXIII"

Gadgets powered by Google

"Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi."

COSTITUZIONE DI OSSERVATORIO PERMANENTE PER IL MONITORAGGIO DEL MARTIRIO DEI CRISTIANI,
IN RELAZIONE ALLA VIOLAZIONE DEL DIRITTO ALLA LIBERTà RELIGIOSA, IN PARTICOLARE, NEI PAESI SEGNATI DAL SIA DAL TOTALISMO COMUNISTA CHE DA QUELLO ISLAMICO.

Costituzione di OSSERVATORIO PERMANENTE SUL MARTIRIO DEI CRISTIANI, IN RELAZIONE ALLA VIOLAZIONE DEL DIRITTO ALLA LIBERTà RELIGIOSA
"Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi."

Non vi è mai stato un solo angolo del mondo in cui la vera fede, cioè il rapporto vivente del credente con il Risorto non abbia trovato opposizione, perché lo spirito di questo mondo, che facilmente si infiltra anche tra i cristiani più religiosi non conosce lo Spirito di Cristo, trasformando così il Kerigma in una dottrina, ovvero riducendo la fede ad una religione.

Ma il fondatore del cristianesimo non ha lasciato un libro o delle testimonianze come hanno fatto gli altri fondatori di religione, Lui stesso guida la Chiesa, Lui stesso con la potenza del Suo Spirito guida quei cristiani che hanno la coerenza di non fare l'occhilino al mondo o che dopo aver messo la mano all'aratro si voltano a guardare indietro.

Abbiamo sempre saputo che particolarmente violenta è stata la persecuzione dei cristiani in questo secolo, ma mai avremmo potuto immaginare che tale persecuzione EGUAGLIA in cifre quella dei morti della seconda guerra mondiale.

In 2000 anni sono stati martirizzati, ovvero uccisi per odio alla fede 70.000.000 di cristiani, di cui più della metà solo nel XIX sec. .
Nel nostro secolo, sotto i nostri occhi ci hanno ammazzato ben 45.000.000 di fratelli e noi non ce ne siamo neanche accorti.
Vista "l'aria che tira", gli attuali 260.000 martiri all'anno rischiano di aumentare, infatti CIRCA 400.000.000 di cristiani subiscono pesanti restrizioni nell'esercizio della loro fede e 250.000.000 vivono ogni giorno in costante pericolo di vita.
Nessuno si è ricordato di fare una fiaccolata, nessuno fa niente?
Gli organi di stampa latitano, e noi?


Costituzione di OSSERVATORIO PERMANENTE SUL MARTIRIO DEI CRISTIANI, IN RELAZIONE ALLA VIOLAZIONE DEL DIRITTO ALLA LIBERTà RELIGIOSA"
"Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi."

Fonti per la ricerca:
www.alleanzacattolica.org/acs/
www.porteaperteitalia.org/wwl_02.html
www.culturacattolica.it
www.eun.ch
www.corrieredelsud/religione/articolo1.htm (articolo2.htm)
www.evangelici.net
www.lucisullest.it
www.cesnur.org (ACS di Attilio Tamburrini)
----------------------
"È impressionante l'indifferenza con cui si accettano discriminazioni, persecuzioni, violenze e morte inflitte alle popolazioni cristiane che sono normalmente pacifiche, solidali, refrattarie alla violenza. Ed è ancora più straordinario constatare come tanti cristiani del nostro tempo, con le loro famiglie, siano disposti a correre rischi mortali o ad accettare vessazioni quotidiane, persecuzioni e perfino il martirio per non rinnegare Gesù Cristo". Giulio Luporini

Internazionale islamica!

Religioni da sempre tollerate e rispettate, da più di un decennio, non lo sono più, è in atto una violenza senza precedenti nel mondo islamico tendente ad estirpare ogni minoranza religiosa con metodi raccapriccianti e violenze psicologiche continue.
Mi chiedo se esista un progetto criminale finanziato dall'Arabia Saudita, che io chiamo Internazionale Islamica?

L'Albania è un esempio chiarificatore della situazione:
prima che giungessero i capitali dall'Arabia Saudita vi era un clima di collaborazione ed amicizia tra tutte le religioni e in particolare tra islam e cristianesimo.

Purtroppo, adesso si registrano casi di sacrilegio e di incendio di conventi e chiese cattoliche, ad opera dei soliti ignoti fondamentalisti.

Padre Samir Khalil, docente internazionale di teologia orientale, dichiara come i musulmani liberali non hanno attualmente nessun credito nelle società islamiche che sono guidate universalmente da un pensiero fondamentalista che purtroppo, ha trasformato una nobile e positiva religione in una trappola mortale per le minoranze religiose e ha reso l'islam molto aggressivo e con tendenze espansionistiche molto forti.
Violenza, intolleranza, fanatismo e saccheggio di cose e persone da una parte, mentre ingenti investimenti economici dall'altra portano numericamente e territorialmente a grandi risultati.

Si porta a conoscenza della cittadinanza che l'attuale TAZEBAO è stato distrutto da un atto vandalico, chiunque ha informazioni le comunichi.

Si porta a conoscenza della cittadinanza che l'Osservatorio sul martirio dei Cristiani è operativo al Centro Parrocchiale di Monteverde con una notevole documentazione che è a disposizione di tutti.

Tutti siete invitati a prendere visione di questa documentazione e a rilasciare la vostra firma di adesione agli intenti dell'Osservatorio che vuole scongiurare con tutti i mezzi una futura guerra di religione.
---------------------
Alla cortese attenzione delle S.V. Ill.me

"Ad una voce se ne aggiungono altre 100, avrai un futuro se non ti arrendi".

Grumo, 23 -10 -02
Tutte le realtà del nostro comune sono formalmente invitate ad esprimersi e a prendere posizione.
Tale risposta alla presente sarà oggetto di pubblicazione.
La realtà che si presenta alla nostra attenzione non può trovare i termini appropriati per potersi esprimere.
Questa realtà non solo interpella il diritto e la morale, ma dal punto di vista politico non ha svelato ancora tutta la pericolosità nelle prospettive future.

Tutti ci sentiamo partecipi dell'osservatorio che consente a tutte le realtà del nostro comune di poter esprimere gli aspetti della collaborazione e della concordia.

Questo è il miracolo che l'Osservatorio potrà operare... il mistero e la gioia dell'unità nella nostra comunità civile, con rispetto
---------------------------------
Sia Lodato Gesù Cristo!

Nella nostra Parrocchia S. M. di Monteverde è stato costituito l'OSSERVATORIO SUL MARTIRIO DEI CRISIANI, in particolare, e sulla VIOLAZIONE DELLA LIBERTà RELIGIOSA in generale.

Ringraziamo il Parroco don Franco Vitucci, che ha voluto donare le strutture del Centro Parrocchiale all'Osservatorio sul Martirio dei cristiani che ricordiamo è già operativo nella Scuola Media "Giovanni XXIII" e nell'ITC "Tommaso Fiore".

L'Osservatorio è già operativo nel nostro centro Parrocchiale dalle ore 18,00 alle ore 20,00 di tutte le sere.

Tutti possono accedere per visionare i documenti che sono già disponibili nel centro parrocchiale e trovare elementi di conoscenza e spunti per la preghiera.

Questi nostri fratelli, sono considerati i peggiori criminali della società solo perché sono cristiani, e come i peggiori criminali sono condannati alla pena di morte.

Sono milioni i nostri fratelli che soffrono indicibili torture e tra questi, statisticamente circa 500 al giorno trovano il martirio.

Questi fratelli, con il loro sangue, unito al sangue di Cristo rappresentano la speranza per un mondo migliore e più umano.

Questi fratelli, hanno diritto a tutto il nostro amore e al sostegno della nostra preghiera.

Adesso, approfittiamo di questa opportunità che ci offre la parrocchia S. Maria di Monteverde e prendiamo coscienza di quando soffrono per Cristo i nostri fratelli nella fede.

Grazie!
-------------------------------------
Costituzione di OSSERVATORIO PERMANENTE SUL MARTIRIO DEI CRISTIANI, IN RELAZIONE ALLA VIOLAZIONE DEL DIRITTO ALLA LIBERTà RELIGIOSA"
"Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi."

Non vi è mai stato un solo angolo del mondo in cui la vera fede, cioè il rapporto vivente del credente con il Risorto non abbia trovato opposizione, perché lo spirito di questo mondo, che facilmente si infiltra anche tra i cristiani più religiosi non conosce lo Spirito di Cristo, trasformando così il Kerigma in una dottrina, ovvero riducendo la fede ad una religione.

Ma il fondatore del cristianesimo non ha lasciato un libro o delle testimonianze come hanno fatto gli altri fondatori di religione, Lui stesso guida la Chiesa, Lui stesso con la potenza del Suo Spirito guida quei cristiani che hanno la coerenza di non fare l'occhilino al mondo o che dopo aver messo la mano all'aratro si voltano indietro a guardare o a..... piangere nostalgicamente le cipolle d'Egitto.

Abbiamo sempre saputo che particolarmente violenta è stata la persecuzione dei cristiani in questo secolo, ma mai avremmo potuto immaginare che tale persecuzione supera di gran lunga in cifre quella dei morti della prima e della seconda guerra mondiale messi insieme.

In 2000 anni sono stati martirizzati, ovvero uccisi per odio alla fede 70.000.000 di cristiani, di cui la metà solo nel XIX sec. . Nel nostro secolo, sotto i nostri occhi ci hanno ammazzato ben 45.000.000 di fratelli e noi non ce ne siamo neanche accorti.

Vista "l'aria che tira", gli attuali 260.000 martiri all'anno rischiano di aumentare, infatti 400.000.000 di cristiani subiscono pesanti restrizioni nell'esercizio della loro fede e 250.000.000 vivono ogni giorno in costante pericolo di vita.
Nessuno si è ricordato di fare una fiaccolata, nessuno fa niente?

Gli organi di stampa latitano, e noi?

Ringrazio il Preside prof. Minerva Domenico che con entusiamo ha permesso nella S.M.S. "Giov. XXIII", scuola in cui insegno con quattro classi, la costituzione di un "OSSERVATORIO PERMANENTE sul martirio dei cristiani, in relazione alla violazione della liberta reliosa nel mondo". prof. Lorenzo Scarola
Fonti per la ricerca:
www.porteaperteitalia.org/wwl_02.html
www.culturacattolica.it
www.eun.ch
www.corrieredelsud/religione/articolo1.htm (articolo2.htm)
www.evangelici.net
www.lucisullest.it
www.acs.ch "Attilio Tamburrini"
---------------------------------------------

Gentilissimi concittadini di Grumo Appula, la storia ci chiama ad essere protagonisti di un'azione umanitaria e universale in favore della libertà e dignità di tutti gli uomini del pianeta.

Grandi ed inennarrabili sofferenze sono subite da persone innocenti e pacifiche a nostra insaputa, perché i poteri "forti" di questo mondo, per i loro interessi non hanno la volontà di farci sapere quello che avviene realmente.

Oggi, completamente dimenticati da tutti, sono morti 600 cristiani per le mani criminali di comunisti e islamici! Così è ogni giorno per la somma di circa 160.000 morti innocenti all'anno.

Il problema prima che essere pietoso o etico è soprattutto politico. Se questi popoli islamici e comunisti non accetteranno il pluralismo e non smetteranno di confondere la religione con la politica, presto potremmo trovarci di fronte ad un terzo conflitto mondiale che vedrebbe coinvolti inevitabilmente gli arsenali nucleari.

In questi ultimi 100 anni, tuttavia, è stata dichiarata una guerra unilaterale contro i cristiani che ha prodotto ben 45.000.000 di morti.

Tutto questo sangue e questo dolore non possono trovarci irresponsabili, risponderemo certamente della nostra omertà di fronte alla storia e a Dio.

In maniera trasversale, docenti dell'ITC "Tommaso Fiore" e della SMS "Giov. XXIII" hanno costituito un OSSERVATORIO PERMANENTE per monitorare questo dramma che a tutti i costi si vuol tenere nascosto.

Inviti di partecipazione morale, sono stati inoltrati da tale osservatorio a tutti i gruppi e associazioni presenti nel nostro comune, da cui per dovere di civiltà ed educazione si aspetta una risposta formale.
Ci scusiamo se involontariamente è stato trascurata qualche realtà del nostro paese, su comunicazione, vi verra inoltrato il documento.

L'intento è quello nobilissimo di ritrovarci finalmente tutti uniti per una grande causa. Tutte le forze positive, senza distinzioni, di questo comune si ritroveranno insieme come un cuor solo ed un'anima sola per una grande causa di civiltà.
Dal libro di Antonio Socci, I nuovi perseguitati, ed. piemme p.31

Così - aggiunge Horowitz ricordando alcune nobili cause - "un'elite intellettuale che nei suoi interventi ha avuto a cuore i buddisti del Tibet, gli ebrei della passata Unione Sovietica e i musulmani di Bosnia trova facile respingere l'idea che i cristiani possano essere ugualmente vittime".

Eppure sono anch'essi perseguitati.
E' pazzesco che non lo si voglia vedere.
Ancor più inspiegabile se si considera che la Chiesa, con le sue opere di carità, il suo richiamo planetario alla solidarietà e alla fraternità e i suoi missionari, migliaia di uomini e di donne che donano la loro vita agli altri, non persegue disegni di potere, insegna il rispetto delle autorità pubbliche, accorre e soccorre con slancio anche le popolazioni non cristiane che sono nel bisogno in qualunque parte del mondo, senza fare mai distinzioni.

Per esempio, durante la crisi internazionale relativa all'Afghanistan, il 20 dicembre 2001 la CEI ha destinato tre miliardi, provenienti dall'8 per mille, al soccorso delle popolazioni afghane, che sono tutte musulmane. Vanno ad aggiungersi ai trenta miliardi già stanziati dalla CARITAS internazionale, isieme ad 1 miliardo e 435.000.000 milioni raccolte nelle chiese nella giornata di preghiera del 14 dicembre. Tutto questo sebbene in Afghanistan tuttora non sia permesso neanche celebrare una messa.

Il Regno Unito ha ragione di essere orgoglioso dei propri risultati, dovuti in non piccola misura all'opera di una minuscola organizzazione di monitoraggio, INFORM, che ha sede presso la London School of Economics.
Da undici anni, essa fornisce informazioni oggettive al governo, alla polizia, alle Chiese e alle famiglie angosciate.
Ma i finanziamenti elargiti a INFORM dal ministero degli Interni e dalle Chiese non sono sufficienti; in questo momento, l'organizzazione sta avanzando claudicante verso il nuovo anno. In una cultura secolarizzata, dove il rispetto verso la fede in ogni sua forma diminuisce sempre più, non si tratta forse di una questione troppo eccitante.
Ma non è possibile scegliere quale diritto umano difendere e quale no senza minare la legittimità di tutti.

ACNews 001-99
- La religione è un diritto per cui si deve lottare.
Testo dell'editoriale di Natale del quotidiano The Guardian di Londra, comparso il 24 dicembre 1998
------
---------------------------------------------
STUPRI RELIGIOSI
Islamici e Satanisti: stessi metodi contro i cristiani!
oooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Dopo una serie di violenze e massacri il 17 giugno 1981 in Egitto, un intero quartiere del Cairo, Zawya el-Hamra, dove i cristiani fino ad allora avevano potuto vivere normalmente accanto ai musulmani, viene devastato da fanatici musulmani che fanno decine di morti:

"Bambini scaraventati dalle finestre sotto gli occhi inorriditi dei genitori, incendi di chiese e saccheggi nei negozi e nelle abitazioni: i gruppi di fanatici islamici hanno imperversato indisturbati per due giorni senza che la polizia osasse intervenirte".

Fra le tante sevizie che i cristiani devono subire dai musulmani, c'è il rapimento delle giovani cristiane, le stuprano per rovinare la loro vita una volta restituite alle famiglie oppure riescono ad estorcere loro l'atto formale di conversione all'Islam così da non restituirle ai genitori e darle in spose ad un musulmano (ovviamente con la connivenza delle autorità).


Fra i tanti casi ricorderemo quello, del 1999, della sedicenne Suhir Shihata Gouda: " I familiari e gli altri cristiani del villaggio dove abita sono stati malmenati da agenti di polizia e minacciati di morte per aver tentato di indagare sulla sorte della ragazza". (rapporto 2000 dell'ACS, p. 109)

"Lo stupro delle donne cristiane" osserva Olga Mattera "viene usato in quasi tutta l'area islamica dai gruppi fondamentalisti per forzare le conversioni all'islam e per prevenire quelle opposte".

E' proibito per un cristiano sposare una musulmana, mentre una cristiana è obbligata a islamizzarsi per sposare un musulmano.

Oltre 300.000.000 di cristiani sono ostaggio dei paesi islamici e comunisti e subiscono incredibili sofferenze e discriminazioni.

Statisticamente 500 vengono martirizzati ogni giorno per un totale di 160.000 uccisioni all'anno.

La popolazione cristiana è così terrorizzata e rassegnata che quando gli Stati Uniti hanno prospettato azioni per imporre all'Egitto un migliore trattamento dei cristiani, sono stati i primi ad opporsi per paura di più pesanti ritorsioni e per non ricevere la calunnia di collaborazionismo con l'Occidente.
Questo è anche il motivo che induce il Vaticano a evitare denunce pubbliche clamorose che sarebbero poi pagate drammaticamente dai cristiani "ostaggi" delle maggioranze musulane.

Tutti i cittadini sono invitati a prendere visione della documentazione che si trova presso il centro parrocchiale di S.Maria di Monteverde.
-------------------------
-----------------------------------------------------------
Francesco nacque il 27 marzo 1416 a Paola (Cosenza) da Giacomo Martolilla e Vienna da Fuscaldo.

Già in età avanzata, i genitori attribuirono la nascita del loro primogenito all’intercessione di S. Francesco, e per questo gli diedero il nome del Santo assisiate e promisero di rivestirlo dell’abito votivo dei Francescani.

Ben presto Francesco manifestò la sua propensione alla preghiera e le sue doti di pietà, accompagnate da manifestazioni soprannaturali, le stesse che, successivamente, avrebbero alimentato la sua fama di grande taumaturgo.

Attorno al 1435, si ritirò fuori dell’abitato di Paola, in un terreno di proprietà della famiglia.

Francesco divenne per Paola un punto di riferimento religioso e sociale, entrando nel cuore della gente che si recava da lui per sottoporgli problemi di diversa natura.

Lo avvicinavano potenti e semplici, ed egli non faceva distinzione di ceto.

Il Santo seppe creare attorno a sé un ambiente di profonda religiosità e fede con l’invito costante alla preghiera e all’osservanza della volontà di Dio.

Fin dall’inizio, Francesco ebbe fama di grande taumaturgo.

I prodigi accompagnarono tutta la sua vita, a partire dalla costruzione dei primi conventi.

Un giovane di Paola, nonostante il consulto di medici di fama, aveva su un braccio una piaga che non si rimarginava.

La madre gli disse: "Vai anche tu al romitorio di Francesco e vedrai che ti farà la grazia".

Si decise, andò ed espose il suo problema e tutti i tentativi fatti per guarire.

Francesco si abbassò, prese la prima erba che gli venne tra le mani e gli disse: "Falla bollire, mettila sulla piaga e sarai guarito!". Il giovane lo guardò e gli disse: "Di quest’erba ve n’è tanta a Paola, possibile che fa miracoli?".

L’Eremita replicò: "É la fede che fa i miracoli!".

Ad un prete che gli faceva questa domanda: "Come fai a sapere che quest’erba ha delle virtù?", Francesco rispose con semplicità evangelica: "A chi serve fedelmente Dio e osserva i suoi comandamenti, anche le erbe manifestano le loro virtù".

Le sue opere porteranno alla nascita dell' Ordine dei Minimi, seguita dalla fondazione prima del Terz’Ordine secolare e poi delle Monache. Francesco si spense a Tours il 2 aprile 1507.

La fama di questo taumaturgo, attraverso i tre rami della famiglia Minima (frati, monache e terziari), si diffuse in Europa, favorendo la sua beatificazione (7 luglio 1513) e la sua canonizzazione (1° maggio 1519) avvenuta a soli dodici anni dalla morte.

Patrono della Gente di mare italiana – Pio XII lo dichiarò tale il 27 marzo 1943.

La festa liturgica ricorre il 2 aprile.





http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/
Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.41 Link a questo post
Etichette: veri martiri 2
CONDANNA DEL RELATIVISMO FILOSOFICO E MORALE DELLA MASSONERIA

Questo terribile discorso di circa 100 anni fa è purtroppo la realtà tragica dei giorni nostri: "la massoneria ha stravinto, tutto ha piegato alla sua logica!"
Gadgets powered by Google

Ogni aspetto della vita sociale è controllato dalla massoneria che si è sostituita a tutte le istituzioni dello Stato e ha fatto di ogni potere mafioso o istituzionale una unica amalgama "ragionevole" quanto mortale, poichè non è possibile più uscirne.
Un velo di assordante silenzio si è steso sulla chiesa e sulla società.
Il nostro Presidente della Repubblica rende gli onori alla massoneria...
* Italia ... sei alla marmellata!
* Mondo... sei alla marmellata!
Ridicolo è diventato il concetto stesso di democrazia, sovranità popolare e costituzione. Purtroppo, il controllo totale dei pochi Net Work mondiali renderebbe inutile anche una legittimo presa di potere dei militari che hanno giurato sulla Costituzione!
--------------------------------------------------------------
This terrible discourse of around it is unfortunately 100 years ago the tragic reality of our days:
"the freemasonry has won, all has folded up to its logic! "
Every aspect of the social life is checked by the freemasonry that you/he/she replaces all the institutions of the State and you/he/she has done of every power mafioso or institutional an only amalgam "reasonable" how much deadly, since it is not possible more to go out of it.
A veil of deafening silence is stretched on the church and on the society.
Our President of the Republic makes the honors to the freemasonry...
* Italy... are to the jam!
* I husk... are to the jam!
Ridicule has become the same concept of democracy, popular sovereignty and constitution. Unfortunately, the total control of the few world Net Work would make useless also a legitimate taking of power of the soldiers that have sworn on the Constitution!
------------------------------------------------------
HUMANUM GENUS: "LETTERA ENCICLICA AI VENERABILI FRATELLI PATRIARCHI
PRIMATI ARCIVESCOVI VESCOVI E AGLI ALTRI ORDINARI
AVENTI CON L’APOSTOLICA SEDE PACE E COMUNIONE.

"CONDANNA DEL RELATIVISMO FILOSOFICO E MORALE DELLA MASSONERIA"

VENERABILI FRATELLI SALUTE E APOSTOLICA BENEDIZIONE
"LETTER ENCYCLICAL Á. THE VENERABLE BROTHERS PATRIARCHES
RECORDS ARCHBISHOPS VESCOVI È Á. THE OTHERS ORDINARY
AVENTI CON THE APOSTOLIC CENTER PEACE IS COMMUNION.

"SENTENCE OF THE RELATIVISMO FILOSOFICO IS MORAL OF THE FREEMASONRY"

VENERABLE BROTHERS HEALTH IS APOSTOLIC BENEDICTION
-----------------------------------------------------------

Il genere umano, dopo che "per l'invidia di Lucifero" si ribellò sventuratamente a Dio creatore e largitore de' doni soprannaturali, si divise come in due campi diversi e nemici tra loro; l'uno dei quali combatte senza posa per il trionfo della verità e del bene, l'altro per il trionfo del male e dell'errore. Il primo è il regno di Dio sulla terra, cioè la vera Chiesa di Gesù Cristo; e chi vuole appartenervi con sincero affetto e come conviene a salute, deve servire con tutta la mente e con tutto il cuore a Dio e all'Unigenito Figlio di Lui. Il secondo è il regno di Satana, e sudditi ne sono quanti, seguendo i funesti esempi del loro capo e dei comuni progenitori, ricusano di obbedire all'eterna e divina legge, e molte cose imprendono senza curarsi di Dio, molte contro Dio. Questi due regni, simili a due città che con leggi opposte vanno ad opposti fini, con grande acume di mente vide e descrisse Agostino, e risali al principio generatore di entrambi con queste brevi e profonde parole: "Due città nacquero da due amori; la terrena dall'amore di sé fino al disprezzo di Dio, la celeste dall'amore di Dio fino al disprezzo di sé (De Civit. Dei, lib. XIV, c. 17).
The human kind, after "for the envy of Lucifero" it unfortunately rebelled him to creative God and largitore de' supernatural gifts, divided him as in two different and hostile fields among them; the one of which he/she fights without laying for the triumph of the truth and the good, the other for the triumph of the evil and the error. The first one is the kingdom of God on the earth, that is the true Church of Jesus Cristo; and who wants to belong you with sincere affection and as it is worthwhile to health, it has to serve with the whole mind and gladly to God and the Unigenito Child of Him. The second is the kingdom of Satan, and subjects are of it how much, following the deadly examples of their head and the common progenitors, they refuse to obey to the eternal and divine law, and a lot of things undertake without taking care himself/herself/themselves of God, a lot of against God. These two kingdoms, similar to two cities that with opposite laws they go to opposite thin, with great acumen of mind he/she saw and it described Agostino, and you go up again to the generating principle of both with these breves and deep words: "Two cities were born from two loves; the terrestrial one from the love of itself up to the contempt of God, the celestial one from the love of God up to the contempt of itself (De Civit. Of the, lib. XIV, c. 17).
-------------------------------------------------------------------------

In tutta la lunga serie dei secoli queste due città pugnarono l'una contro l'altra con armi e combattimenti vari, benché non sempre con l'ardore e l'impeto stesso. Ma ai tempi nostri i partigiani della città malvagia, ispirati e aiutati da quella società, che larga mente diffusa e fortemente congegnata prende il nome di Società Massonica, pare che tutti cospirino insieme, e tentino le ultime prove. Imperocché senza più dissimulare i loro disegni, insorgono con estrema audacia contro la sovranità di Dio; lavorano pubblicamente e a viso aperto a rovina della Santa Chiesa, con proponimento di spogliare affatto, se fosse possibile, i popoli cristiani dei benefizi recati al mondo da Gesù Cristo nostro Salvatore.
In the whole long series of the centuries these two cities fought the one against the other with weapons and fights you launch, although not always with the ardor and the same impetus. But to our times the partisan of the wicked city, inspired and helped by that society, that wide spread mind and strongly devised he/she takes the name of Masonic Society, it seems that all conspire together, and try the last tests. Without more to dissimulate their sketches, rises up with extreme audacity against the sovereignty of God; they publicly work and to face open to downfall of the Saint Church, with intention to strip at all, if the Christian people of the benefits it was possible gone to the world by Jesus Cristo our Savior.
--------------------------------------------------------------------------------

Gemendo su questi mali, spesso, incalzati dalla carità, Noi siam costretti a gridare a Dio: "Ecco, i nemici tuoi menano gran rumore e quei che t'odiano hanno alzato la testa. Hanno formato malvagi disegni contro i tuoi santi. Hanno detto: venite, e cancelliamoli dai numero delle nazioni" (Psalm. XXXII, 2-5).
Groaning on these evil, often pursued by the charity, We am forced to shout to God: "Here, your enemies lead big noise and that that hate you you/they have lifted the head. You/they have formed wicked sketches against your saints. You/they have said: you come, and let's cancel them from the I number some nations" (Psalm. XXXII, 2-5).
----------------------------------------------------------------------------------

In sì grave rischio, in sì fiera ed accanita guerra al Cristianesimo, è dover Nostro mostrare il pericolo, additare i nemici, e resistere quanto possiamo ai disegni ed alle arti loro, affinché non vadano eternamente perdute le anime che Ci furono affidate, e il regno di Gesù Cristo, commesso alla Nostra tutela, non solo stia e conservisi intero, ma per nuovi e continui acquisti si dilati in ogni parte della terra.
In yes serious risk, in yes fair and tireless war to the Christianity, are to owe Our to show the danger, to show the enemies, and to withstand how much we are able to the sketches and their arts, so that doesn't eternally go lost the souls that were submitted There, and Jesus's Cristo kingdom, committed to Our guardianship, not only coop and keep whole, but for new and continuous purchases you dilate him in every part of the earth.
------------------------------------------------------------------------------------

Chi fosse e a che mirasse questo capitale nemico, che usciva fuori dai covi di tenebrose congiure, lo compresero tosto i Romani Pontefici Nostri Antecessori, vigili scolte a salute del popolo cristiano; e antivenendo col pensiero l'avvenire, dato quasi il segnale, ammonirono Principi e popoli non si lasciassero ingannare alle astuzie e trame insidiose. Diede il primo avviso del pericolo Clemente XII (Cost. In eminenti, 24 Aprile 1738); e la Costituzione di lui fu confermata e rinnovata da Benedetto XIV (Cost. Providas, 18 maggio 1751). Ne seguì le orme Pio VII (Cost. Ecclesiam a Jesu Christo, 13 Settembre 1821); poi Leone XII con l'Apostolica Costituzione Quo graviora (Cost. in. data del 23 Marzo 1825), abbracciando in questo punto gli atti e i decreti de' suoi Antecessori, li ratificò e suggellò con irrevocabile sanzione. Nel senso medesimo parlarono Pio VIII (Encicl. Traditi, 31 Maggio 1829), Gregorio XVI (Encicl. Mirari, 15 Agosto 1832) e più volte Pio IX (Encicl. Qui pluribus, 9 Novembre 1846. Alloc. Multiplices inter, 25 Settembre 1865, ecc.).
Who was and to that it contemplated this hostile capital, that went out out of the burrows of tenebrous conspiracies, they understood him/it I toast the Roman Pontiffs Our Predecessors, vigilant sentinels to health of the Christian people; and preventing with the thought the future, almost gives the signal, Principles and people they admonished they didn't allow to deceive to the astuteness and insidious plots. It gave the first notice of the danger Clemente XII (Cost. In eminent, April 24 th 1738); and his Constitution was confirmed and renewed by Benedict XIV (Cost. Providas, May 18 th 1751). it followed the tracks Of it Pious VII (Cost. Ecclesiam to Jesu Christo, September 13 th 1821); then Leo XII with the apostolic Constitution Quo graviora (Cost. in. date of March 23 rd 1825), embracing in this point the actions and the decrees de' his/her Predecessors, ratified them and sealed with irreversible sanction. In the same sense they spoke Pious VIII (Encicl. Betrayed, May 31 st 1829), Gregorio XVI (Encicl. Mirari, August 15 th 1832) and more times Pious IX (Encicl. Here pluribus, November 9 th 1846. Alloc. Multiplices inter, September 25 th 1865, etc.).
----------------------------------------------------------------------------

Imperocché da fatti giuridicamente accertati, da formali processi, da statuti, riti, giornali massonici pubblicati per le stampe, oltre alle non rare deposizioni dei complici stessi, essendosi venuto a chiaramente conoscere lo scopo e la natura della setta massonica, quest'Apostolica Sede alzò la voce, e denunziò al mondo, la setta dei Massoni, sorta contro ogni diritto umano e divino, essere non men funesta al Cristianesimo che allo Stato, e fece divieto di darvi il nome sotto le maggiori pene, onde la Chiesa suol punire i colpevoli. Di che irritati i settari e credendo di poter, parte col disprezzo, parte con calunniose menzogne sfuggire o scemare la forza di tali sentenze, accusarono d'ingiustizia o di esagerazione i Papi, che le avevano pronunziate.

Since from facts legally verified, from formal trials, from statutes, rites, Masonic newspapers published for the presses, besides the not rare depositions of the accomplices themselves, to have come to clearly to know the purpose and the nature of the Masonic sect, this apostolic Center lifted the voice, and it denounced to the world, the sect of the Freemasons, risen against every human and divine right, to be not deadly men to the Christianity that to the State, and it made prohibition to give you the name under the most greater punishments, so that the Church wants to punish the guilty ones. Of what irritated the sectarians and believing to be able, part with the contempt, part with slanderous lies to escape or to diminish the strength of such sentences, accused of injustice or of exaggeration the Popes, that had pronounced her.
--------------------------------------------------------------------
In questo modo cercarono di eludere la autorità ed il peso delle Costituzioni Apostoliche di Clemente XII, di Benedetto XIV, e similmente di Pio VII, e di Pio IX. Nondimeno tra i Frammassoni medesimi ve ne ebbe alcuni i quali riconobbero loro malgrado, che quelle sentenze dei Romani Pontefici, ragguagliate alla dottrina e alla disciplina cattolica, erano altamente giuste. E ai Pontefici si unirono non pochi Principi ed uomini di Stato, i quali ebbero cura o di denunziare all'Apostolica Sede le Società Massoniche, o di proscriverle essi stessi con leggi speciali nei loro domini, come fu fatto nell'Olanda, nell'Austria, nella Svizzera, nella Spagna, nella Baviera, nella Savoia ed in altre parti d'Italia.
In this way they tried to elude the authority and the weight of the Apostolic Constitutions of Clemente XII, of Benedict XIV, and likewise of Pious VII, and of Pious IX. Nevertheless among his/her/their brothers same freemasons it had some of it which recognized them, despite that those sentences of the Romans Pontiffs, you compare to the doctrine and the Catholic discipline, they were highly correct. It is more than few they were united Principles and men of State, which had care to the Pontiffs or to denounce to the apostolic Center the Masonic Societies, or to proscribe her them same with special laws in their dominoes, as you/he/she was done in Holland, in Austria, in Switzerland, in Spain, in the Baviera, in the Savoia and in other parts of Italy.
--------------------------------------------------------------------
Ma la saggezza dei Nostri Predecessori ebbe, ciò che più conta, piena giustificazione dagli avvenimenti. Imperocché le provvide e paterne loro cure, o fosse l'astuzia e l'ipocrisia dei settari, ovvero la sconsigliata leggerezza di chi pure aveva ogni interesse di tener gli occhi aperti, non avendo né sempre né per tutto sortito l'esito desiderato, nel giro d'un secolo e mezzo la società Massonica si propagò con incredibile celerità; e traforandosi per via di audacia e d'inganni in tutti gli ordini civili, incominciò ad essere potente in modo da parer quasi padrona degli Stati.
But the wisdom of Our Predecessors had, what more it counts, full justification from the events. since the provident and fatherly ones them cares, or it was the astuteness and the hypocrisy of the sectarians, or dissuades her/it lightness of whom had also every interest of tener the open eyes, not having neither always neither for the whole desired result, in the turn of one century and a half the Masonic society was propagated with unbelievable quickness; and piercing himself/herself/itself because of audacity and of deceptions in all the civil orders, it began to be powerful so that to almost seem owner of States.
----------------------------------------------------------------------
Da sì celere e tremenda propagazione ne sono seguiti a danno della Chiesa, della potestà civile, della pubblica salute, quei rovinosi effetti, che i Nostri Antecessori gran tempo innanzi avevano preveduti. Imperocché siamo ormai giunti a tale estremo da dover tremare pei le future sorti non già della Chiesa, edificata su fondamento non possibile ad abbattersi da forza umana, ma di quegli Stati, dove la setta di cui parliamo o le altre affini a quella e sue ministre e satelliti, possono tanto.
From yes swift and awful propagation they are followed against the Church of it, of the popular and civil sovereignty, of the public health, that ruinous effects, that Our Predecessors big time from now on you/they had foreseen. Since we are by now reached such extreme by to have to already tremble not for the future fates of the Church, built on non possible base to get depressed from human strength, but of States, where the sect of which we speak or the other ones you sharpen to that and his/her ramifications and satellites, they are able so much.
--------------------------------------------------------------------------

Per queste ragioni, appena eletti a governare la Chiesa, vedemmo e sentimmo vivamente nell'animo la necessità di opporCi, quanto fosse possibile, con la Nostra autorità a male si grande. E colta bene spesso opportuna occasione, venimmo svolgendo or l'una or l'altra di quelle capitali dottrine, in cui il veleno degli errori massonici pareva che fosse più intimamente penetrato. Così con la Lettera Enciclica "Quod Apostolici muneris", sfolgorammo i mostruosi errori dei Socialisti e Comunisti: con l'altra "Arcanum" prendemmo a spiegare e difendere il vero e genuino concetto della famiglia, che ha l'origine e sorgente sua nel matrimonio: con quella che incomincia "Diuturnum" ritraemmo l'idea del potere politico, esemplata ai principi dell'Evangelo, e mirabilmente consentanea alla natura delle cose e al bene dei popoli e dei sovrani.
For these reasons, hardly chosen to govern the Church, we saw and we warmly felt in the mind the necessity to oppose us, how much possible was, with Our authority to badly him great. It is often well cultured opportune occasion, we came developing or the one or the other of those capital doctrines, in which the poison of the Masonic errors seemed that you/he/she was penetrated more intimately. This way with the Encyclical Letter "Of the Apostolic Wisdom", the monstrous errors of the Socialists and Communists we flashed: with the other "Arcane" we took to explain and to defend the truth and genuine concept of the family, that it has the origin and his/her source in the marriage: with that that begins "of the day" we withdrew the idea of the political power, esemplata (example) to the principles of the gospel, and admirably inspired to the nature of the things and the good of the people and the sovereigns.
--------------------------------------------------------------------------

Ora poi, ad esempio dei Nostri Predecessori, Ci siam risoluti di prender direttamente di mira la stessa società Massonica nel complesso delle sue dottrine, dei suoi disegni, delle sue tendenze, delle sue opere, affinché, meglio conosciutane la malefica natura, ne sia schivato più cautamente il contagio.

Now then, for instance of Our Predecessors, there are resolved to directly aim at the same Masonic society in the complex of his/her doctrines, of his/her sketches, of his/her tendencies, of his/her works, so that, known better the malefic nature of it, the contagion is shunned of it more cautiously.
---------------------------------------------------------------------------------

Varie sono le sètte che, sebbene differenti di nome, di rito, di forma, d'origine, essendo per uguaglianza di proposito e per affinità de' sommi principi strettamente collegate fra loro, convengono in sostanza con la setta dei Frammassoni, quasi centro comune, da cui muovono tutte e a cui tutte ritornano. Le quali, sebbene ora facciano sembianza di non voler nascondersi, e tengano alla luce del sole e sotto gli occhi dei cittadini le loro adunanze, e stampino effemeridi proprie, ciò nondimeno, chi guardi più addentro, ritengono il vero carattere di società segrete.

Various they are the sectarians that, although different of name, customary, of form, of origin, being tightly for equality of intention and for affinity of the tops principles connected among them, they assemble in substance with the sect of the freemasons, almost common center, from which you/they move all and to which all return. Which, although now makes semblance not to want to hide himself/herself/themselves, and holds to the light of the sun and bottom the eyes of the citizens their assemblies, and stencils his/her own ashamed ideas, this nevertheless, who look more deeply, they hold the true character of secret society.
-------------------------------------------------------------------------------------

Imperocché la legge del segreto vi domina e molte sono le cose, che per inviolabile statuto debbonsi gelosamente tener celate, non solo agli estranei, ma ai più dei loro adepti: come, ad esempio, gli ultimi e veri loro intendimenti; i capi supremi e più influenti; certe conventicole più intime e segrete; le risoluzioni prese, e il modo ed i mezzi da eseguirle. A questo mira quel divario di diritti, cariche, offici tra' soci; quella gerarchica distinzione di classi e di gradi, e la rigorosa disciplina che li governa.
Since the law of the secret dominates you and a lot of they are the things, that jealously have to hold him hidden for inviolable statute, not only to the extraneous ones, but to the more than their followers: as, for instance, the last and true their understanding; the supreme and more influential heads; certain groups even more intimate and secret in the same organization; the took resolutions and a the way and the halves to perform her. To this aim that discrepancy of rights, positions, officiate among the partners; that hierarchical distinction of classes and degrees and the rigorous discipline that it governs them.
-----------------------------------------------------------------------------------
Il candidato deve promettere, anzi, d'ordinario, giurare espressamente di non rivelar giammai e a nessun patto gli affiliati, i contrassegni, le dottrine della setta. Così, sotto mentite sembianze e con l'arte d'una continua simulazione, i Frammassoni studiansi a tutto potere di restare nascosti, e di non aver testimoni altro che i loro. Cercano destramente sotterfugi, pigliando sembianze accademiche e scientifiche: hanno sempre in bocca lo zelo della civiltà, l'amore della povera plebe: essere unico intento loro migliorare le condizioni del popolo, e i beni del civile consorzio accomunare il più ch'è possibile a molti. Le quali intenzioni, quando fossero vere, non sono che una parte dei loro disegni.
The candidate has to promise, rather, of ordinary, to expressly swear to never reveal and to any pact the affiliate, the countersigns, the doctrines of the sect. This way, under you lie semblances and with the art of a continuous simulation, the freemasons study to everything power to stay hidden, and not to have witnesses anything else other than theirs. They look for rightly subterfuges seizing academic and scientific semblances,: they always have in mouth the zeal of the civilization, the love of the poor populace: their intent to be unique to improve the conditions of the people and the good of the civilian consortium to unite the more than it is possible to many. Which intentions, when they were true, they are not but a part of their sketches.
------------------------------------------------------------------------------------

Debbono inoltre gli iscritti promettere ai loro capi e maestri cieca ed assoluta obbedienza: che ad un minimo cenno, ad un semplice motto, n'eseguiranno gli ordini; pronti, ove manchino, ad ogni più grave pena, e perfino alla morte. E di fatti non è caso raro, che atroci vendette piombino su chi sia creduto reo di aver tradito il segreto, o disubbidito al comando, e ciò con tanta audacia e destrezza, che spesso il sicario sfugge alle ricerche ed ai colpi della giustizia.
They owe besides the affiliate to promise blind and absolute obedience to their heads and teachers: what to a least sign, to a simple witticism, they will perform the orders of it; ready, where misses, to every more serious punishment, and even to the death. And of facts it is not rare case, that atrocious revenges lead on who is believed guilty to have betrayed the secret, or disobeyed to the command and this with so much audacity and dexterity, that the assassin often escapes to the searches and the hits of the justice.
-------------------------------------------------------------------------------------
Or bene questo continuo infingersi, e voler rimanere nascosto: questo legar tenacemente gli uomini, come vili mancipii, all'altrui volontà per uno scopo da essi mal conosciuto: e abusarne come di ciechi strumenti ad ogni impresa, per malvagia che sia: armarne la destra micidiale, procacciando al delitto la impunità, sono eccessi che ripugnano altamente alla natura. La ragione adunque evidentemente condanna le sètte Massoniche e le convince nemiche della giustizia e della naturale onestà.
Now, well this continuous to fake himself/herself/themselves, and to want to be hidden: this to tenaciously tie the men, as cowards you orchestrate, to other people's wish for a purpose from them known ache: and to misuse as of it of passive tools to every enterprise, for wicked that I/you/he/she am: to arm its deadly right, procuring to the crime the impunity, they are excesses that highly repulse to the nature. The reason therefore evidently sentence the freemasonry and it pronounces her/it hostile of the justice and of the natural honesty...
-------------------------------------------------------------------------------
Tanto più che altre e ben luminose prove ci sono della sua rea natura. Per quanto infatti sia grande negli uomini l'arte di fingere e l'uso di mentire, egli è impossibile che la causa non si manifesti in qualche modo pe' suoi effetti. "Non può un albero buono dar frutti cattivi, né un albero cattivo frutti buoni" (Matth. VII, 18). Ora della Massonica sètta esiziali ed acerbissimi sono i frutti. Imperocché dalle non dubbie prove che abbiamo testè ricordate apparisce, supremo intendimento dei Frammassoni esser questo: distruggere da capo a fondo tutto l'ordine religioso e sociale, qual fu creato dal Cristianesimo, e pigliando fondamenti e nome dal Naturalismo, rifarlo a loro senno di pianta.
So much more other and well bright tests there are of its guilty nature. For how much in fact is great the men the art to pretend and the use to lie, he is impossible that the cause doesn't manifest him somehow for its effects. "It is not able a good tree to give bad fruits, neither a tree bad good fruits" (Matth. VII, 18). Now of the Masonic sètta ruinous and sour they are the fruits. Since from the not doubtful tests that we have remembered testè apparisce, supreme understanding of the freemasons to be this: to destroy afresh to fund the whole religious and social order, what you/he/she was created by the Christianity, and seizing bases and name from the Naturalism, to recall him/it them sense of plant.
-------------------------------------------------------------------------------

Questo per altro, che abbiamo detto o diremo, va inteso della setta Massonica considerata in se stessa, e in quanto abbraccia la gran famiglia delle affini e collegate società; non già dei singoli suoi seguaci. Nel numero dei quali può ben essere ve ne abbia non pochi, che, sebbene colpevoli per essersi impigliati in congreghe di questa sorta, tuttavia non piglino parte direttamente alle male opere di esse, e ne ignorino altresì lo scopo finale. Così ancora tra le società medesime non tutte forse traggono quelle conseguenze estreme, a cui pure, come a necessarie illazioni dei comuni principi, dovrebbero logicamente venire, se la enormità di certe dottrine non le trattenesse. La condizione altresì dei luoghi e dei tempi fa che taluna di esse non osi quanto vorrebbe od osano le altre. Il che però non le salva dalla complicità con la setta Massonica, la quale più che dalle azioni e dai fatti, vuol esser giudicata dal complesso de' suoi principi.

This for other, that we have said or we will say, some considered Masonic sect must be intended in herself, and in how much he/she embraces the big family of the kins and connected societies; not already of the single his/her followers. In the number of which it is able well to be has few not of it, that, although guilty to have entangled in mafias of this sort, nevertheless doesn't directly seize part to the bad works of them, and also ignores the final purpose of it. So still among the societies themselves not all perhaps draw those extreme consequences, to which also, as to necessary inferences of the communes principles, should logically come, if the enormousness of certain doctrines didn't hold back her. The condition also of the places and of the times ago what each of them doesn't dare how much he/she would like or they dare the others. Which however not the salute from the complicity with the Masonic sect, which more than from the actions and from the facts, he/she wants to be judged by the complex of his/her principles.
---------------------------------------------------------
Ora fondamentale principio dei Naturalisti, come il nome stesso lo dice, egli è la sovranità e il magistero assoluto dell'umana natura e dell'umana ragione. Quindi dei doveri verso Iddio o poco si curano, o mal ne sentono. Negano affatto la divina rivelazione; non ammettono dogmi, non verità superiori all'intelligenza umana, non maestro alcuno, a cui si abbia per l'autorità dell'officio da credere in coscienza. E poiché è privilegio singolare e unicamente proprio della Chiesa cattolica il possedere nella sua pienezza, e conservare nella sua integrità il deposito delle dottrine divinamente rivelate, l'autorità del magistero, e i mezzi soprannaturali dell'eterna salute, somma contro di lei è la rabbia e l'accanimento dei nemici. Si osservi ora il procedere della setta Massonica in fatto di religione, là specialmente dov'è più libera di fare a suo modo, e poi si giudichi, se ella non si mostri esecutrice fedele delle massime dei Naturalisti. Infatti con lungo ed ostinato proposito si procura che nella società non abbia alcuna influenza, né il magistero né l'autorità della Chiesa; e perciò si predica da per tutto e si sostiene la piena separazione della Chiesa dallo Stato. Così si sottraggono leggi e governo alla virtù divinamente salutare della religione cattolica, per conseguenza si vuole ad ogni costo ordinare in tutto e per tutto gli Stati indipendentemente dalle istituzioni e dalle dottrine della Chiesa.
Now fundamental principle of the Naturalists, as the same name tells him/it, he is the absolute sovereignty of the human nature and the human reason. Then of the duties toward God or few they take care of him, or ache they feel of it. They deny at all the divine revelation; don't admit dogmas, not superior truth to the human intelligence, not teacher some, to which is had for the authority of the I officiate to believe in conscience. And since it is unusual privilege and entirely really of the Catholic Church the to possess in his/her fullness, and to preserve in his/her integrity the deposit of the doctrines divinely revealed, the authority and a the teachings and a the supernatural halves of the eternal health, sum against her is the anger and the fury of the enemies. You now observes the progress of the Masonic sect in fact of religion, there especially where it is freeeer than to do to his/her way, and then you are judged, if she doesn't appear faithful performer of the mottos of the Naturalists. In fact with long and obstinate intention he gets that in the society doesn't have any influence the magistero neither the authority of the Church,; and therefore is preached from for everything and the full separation of the Church sustains him from the State. They divinely escape this way laws and government to the virtue to greet some Catholic religion, consequently he/she is wanted to every cost to independently order in everything and for the whole States from the institutions and from the doctrines of the Church.
----------------------------------------------------------------
Né basta tener lungi la Chiesa, che pure è guida tanto sicura, ma vi si aggiungono persecuzioni ed offese. Ecco infatti piena licenza di assalire impunemente con la parola, con gli scritti, con l'insegnamento, i fondamenti stessi della cattolica religione: i diritti della Chiesa si manomettono; non si rispettano le divine sue prerogative. Si restringe il più possibile l'azione di lei; e ciò in forza di leggi, in apparenza non troppo violente, ma in sostanza nate fatte per incepparne la libertà. Leggi di odiosa parzialità si sanciscono contro il Clero, cosicché vedesi stremato ogni giorno più e di numero e di mezzi. Vincolati in mille modi e messi in mano allo Stato gli avanzi dei beni ecclesiastici; i sodalizi religiosi aboliti, dispersi.

All it takes is holding gotten further the Church, that is also so sure guide, but persecutions and offenses add you. Here in fact full license to attack without fears with the word, with the writings, with the teaching, the same bases of the Catholic religion: the rights of the Church are tampered with; the divine his/her prerogatives are not respected. You tightens the more possible her action; and this in strength of laws, in appearance not too much violent, but in substance been born sorts to clog its liberty. Laws of hateful partiality are enacted against the Clergy, that he/she is seen exhausted every day more and of number and of means. Bound in thousand ways and envoys in the hands of the State the leftovers of the ecclesiastical good; the abolished religious associations, lost.
---------------------------------------------------------------------------
Ma contro l'Apostolica Sede e il Romano Pontefice arde più accesa la guerra. Prima di tutto egli fu sotto bugiardi pretesti spogliato del Principato civile, propugnacolo della sua libertà e de' suoi diritti; poi fu ridotto ad una condizione iniqua, e per gli infiniti ostacoli intollerabile; finché si è giunti a quest'estremo, che i settari dicono aperto ciò che segretamente e lungamente avevano macchinato fra loro, doversi togliere di mezzo lo stesso spirituale potere dei Pontefici, e fare scomparire dal mondo la divina istituzione del Pontificato. Di che, ove altri argomenti mancassero, prova sufficiente sarebbe la testimonianza di parecchi di loro, che spesse volte in addietro, ed eziandio recentemente dichiararono, essere veramente scopo supremo dei Frammassoni perseguitare con odio implacabile il Cristianesimo, e che essi non si daranno mai pace, finché non vedano a terra tutte le istituzioni religiose fondate dai Papi.
But against the apostolic Center and the Romano Pontefice it burns more turned on the war. Everything he was under liars pretexts stripped of the civil Principality, propugnacolo of his/her liberty and de' his/her rights; then you/he/she was reduced to an iniquitous condition, and for the endless obstacles intolerable; until you/he/she has reached this extreme, that the sectarians secretly say open what and longly you/they had plotted among them, to owe him to remove middle the same spiritual power of the Pontiffs, and to make to disappear from the world the divine institution of the Pontificate. Of what, where other matters missed, enough test would be the testimony of quite a lot of them, that thick times in back, and recently they declared, to be really supreme purpose of the freemasons to persecute with implacable hate the Christianity, and that they will never be given peace, until doesn't see to earth all the religious institutions founded by the Popes.
-----------------------------------------------------------------------------
Che se la setta non impone agli affiliati di rinnegare espressamente la fede cattolica, cotesta tolleranza, non che guastare i massonici disegni, li aiuta. Imperocché in primo luogo è questo un modo di ingannar facilmente i semplici e gli incauti, ed un richiamo di proselitismo. Poi con aprir le porte a persone di qualsiasi religione si ottiene il vantaggio di persuadere col fatto il grand'errore moderno dell'indifferentismo religioso e della parità di tutti i culti: via opportunissima per annientare le religioni tutte, e segnatamente la cattolica che, unica vera, non può senz'enorme ingiustizia esser messa in un fascio con le altre.
What if the sect doesn't impose to the affiliate to expressly deny the Catholic faith, this tolerance, not that to spoil the Masonic sketches, helps them. Since in first place it is easily this one way of deceiving the simple ones and the imprudent ones and a call of proselytism. Then with to open the doors to people of any religion is gotten the advantage to persuade with the fact the great modern error of the religious indifference and the parity of all the cults: by opportune to destroy the religions all, and particularly the Catholic that, only true, it is not able without enormous injustice to have put in a bundle with the others.
----------------------------------------------------------------------------
Ma i Naturalisti vanno più oltre. Messisi audacemente, in cose di massima importanza, per una via totalmente falsa, sia per la debolezza dell'umana natura, sia per giusto giudizio di Dio che punisce l'orgoglio, trascorrono precipitosi agli errori estremi. Così avviene che le stesse verità, che si conoscono pei lume naturale di ragione, quali sono per fermo l'esistenza di Dio, la spiritualità ed immortalità dell'anima umana, non hanno più pei essi consistenza e certezza.
But the Naturalists go more over. Audaciously put him, in things of maximum importance, for a false street totally, both for the weakness of the human nature, and for correct judgment of God that punishes the pride, they spend precipitous to the extreme errors. This way it happens that the same truths, that are known for the lights natural of reason, what I am for firm God's existence, the spirituality and immortality of the human soul, don't have for them anymore consistence and certainty.
-----------------------------------------------------------------------------

Or negli scogli medesimi va per via non dissimile ad urtare la setta Massonica. L'esistenza di Dio, è vero, i Frammassoni generalmente la professano: ma che questa non sia in ciascun di loro persuasione ferma e giudizio certo, essi stessi ne fan fede. Imperocché non dissimulano, che nella famiglia massonica la questione intorno a Dio è un principio grandissimo di discordia; ed anzi è noto come pur di recente si ebbero tra loro su questo punto gravi contese.
Now, in the rock-cliffs themselves it goes for non dissimilar street to bump the Masonic sect. God's existence, the freemasons it is generally true they profess her/it: but what this is not in every of their firm persuasion and certain judgment, them same of it fan faith. Since they don't dissimulate, that in the Masonic family the matter around God is a huge principle of discord; and it is recently have rather also known as among them on this point you burden arguments.
------------------------------------------------------------------------

Fatto sta che la setta lascia agl'iniziati libertà grande di sostenere circa Dio la tesi che vogliono, affermandone o negandone la esistenza; e gli audaci negatori vi hanno accesso non men facile di quelli che, a guisa dei Panteisti, ammettono Iddio, ma ne travisano il concetto: ciò che in sostanza riesce a ritenere della divina natura non so quale assurdo simulacro, distruggendone la realtà. Ora abbattuto o scalzato questo supremo fondamento, forza è che vacillino anche molte verità di ordine naturale, come la libera creazione del mondo, il governo universale della provvidenza, l'immortalità dell'anima, la vita futura e sempiterna.
Done it is that the sect leaves to the initiates, great liberty to sustain around God the thesis that wants, affirming of it or denying the existence of it; and the audacious negatoris have you less non easy access of those that, to manner of the Pantheists, they admit God, but they distort the concept of it: what in substance succeeds in holding some divine nature I don't know what puppet absurdity, destroying the reality of it. Now, dejected or removed this supreme base, strength is that a lot of truths of natural order as the free creation of the world stagger, also the universal government of the providence, the immortality of the soul, the future and eternal life.
--------------------------------------------------------------------

Scomparsi poi questi, come dire, principi di natura, importantissimi per la speculativa e per la pratica, è agevole il vedere che cosa sia per addivenire il pubblico e il privato costume. Non parliamo delle virtù sovrannaturali, che senza special favore e dono di Dio niuno può né esercitare, né conseguire, e delle quali non è possibile che si trovi vestigio in chi superbamente disconosce la redenzione del genere umano, la grazia Celeste, i Sacramenti, l'eterna beatitudine: parliamo dei doveri che procedono dalla onestà naturale. Imperocché Iddio, creatore e provvido reggitore del mondo; la legge eterna, che comanda il rispetto e proibisce la violazione dell'ordine naturale; il fine ultimo degli uomini, posto di gran lunga al di sopra delle create cose, fuori di questa terra; sono queste le sorgenti e i principi della giustizia e della moralità. I quali principi se, come fanno i Naturalisti ed altresì i Frammassoni, si tolgano via, incontanente l'etica naturale non ha più né dove appoggiarsi, né come sostenersi. E per fermo la morale, che sola ammettono i Frammassoni, e che vorrebbero educatrice unica della gioventù, è quella che chiamano civile e indipendente, ossia che prescinde affatto da ogni idea religiosa. Ma quanto sia povera, incerta, e ad ogni soffio di passione variabile cotesta morale, lo dimostrano i dolorosi frutti, che già in parte appariscono. Imperocché ovunque essa ha cominciato a dominare liberamente, dato lo sfratto alla educazione cristiana, la probità e integrità dei costumi scade rapidamente, orrende e mostruose opinioni levan la testa, e l'audacia dei delitti va crescendo in modo spaventoso. Il che si lamenta e deplora da tutti; e spesse volte, sforzati dalla verità, non pochi di quegli stessi l'attestano, che pur tutt'altro vorrebbero.
Disappeared then these, as to say, principles of nature, important for the speculative one and for the practice, the is easy to see what both to become the public and the privacy custom. We don't speak of the supernatural virtues, that without special favor and gift of God nobody is able neither to practice, neither to achieve, and of which is not possible that are found who superb it disowns the redemption of the human kind, the Celestial grace, the Sacraments, the eternal beatitude: we speak of the duties that proceed from the natural honesty. Since God, creative and provident support of the world; the eternal law, that commands the respect and it prohibits the violation of the natural order; the last goal of the men, sets of big long above you create her things, out of this earth; they are these the sources and the principles of the justice and the morality. Which principles if, as they make the Naturalists and the freemasons, remove also away from him, certainly the ethics natural it doesn't have anymore neither whether to lean on himself/herself/themselves, neither as to take nourishment himself/herself/themselves. And for firm the ethic, that alone they admit the freemasons, and that they would like unique educator of the youth, it is that that you/they call civilian and independent, or rather that it puts aside at all from every religious idea. But how much poor is, uncertain, and to every puff of varying passion moral cotesta, the painful fruits show him/it, that already partly they emerge. Since anywhere it you/he/she has started to freely dominate, gives the eviction to the Christian education, the honesty and integrity of the customs it quickly expires, horrendous and monstrous opinions levan the head, and the audacity of the crimes goes growing in dreadful way. Which complains him and he/she deplores from everybody; and thick times, striven by the truth, more than few of that same attest him, that also everything other they would like.
"""""""""""""""""""""""""""""""
---------------------------------------------------------------------------
Scusate! Ma per lo schifo e per l'intimo dolore, io non riesco più a leggere questo documento... perdonatemi e continuate da soli!
Excuse! But for the disgust and for the intimate pain I don't succeed in reading this document anymore... forgiven me and continue alone!
-----------------------------------------------------------
""""""""""""""""""""""""""""""""
Oltre a ciò, per essere l'umana natura infetta dalla colpa di origine, e perciò più proclive al vizio che alla virtù, non è possibile vivere onestamente senza mortificare le passioni, e sottomettere alla ragione gli appetiti. In questa pugna è bene spesso necessario disprezzare i beni creati, e sottoporsi a molestie e sacrifici grandissimi, a fine di serbar sempre alla ragione vincitrice il suo impero. Ma i Naturalisti e i Massoni, ripudiando ogni divina rivelazione, negano il peccato originale, e stimano non esser punto affievolito né inclinato al male il libero arbitrio (Conc. Trid. Sess. VI, De justif., c. I.). Anzi esagerando le forze e l'eccellenza della natura, e collocando in lei il principio e la norma unica della giustizia, non sanno pur concepire che, a frenarne i moti e moderarne gli appetiti, ci vogliono sforzi continui e somma costanza. E questa è la ragione, per cui vediamo offerte pubblicamente alle passioni tante attrattive: giornali e periodici senza freno e senza pudore; rappresentazioni teatrali oltre ogni dire disoneste; arti coltivate secondo i principi di uno sfacciato verismo; con raffinate invenzioni promosso il molle e delicato vivere; insomma cercate avidamente tutte le lusinghe capaci di sedurre e addormentare la virtù. Cose altamente riprovevoli, ma pur coerenti ai principi di coloro che tolgono all'uomo la speranza dei beni Celesti, e tutta la felicità fanno consistere nelle cose caduche, avvilendola sino alla terra.

Ed a conferma di ciò che abbiamo detto, può servire un fatto più strano a dirsi, che a credersi. Imperocché gli uomini scaltri ed accorti non trovando anime più docilmente servili di quelle già dome e fiaccate dalla tirannide delle passioni, vi fu nella setta Massonica chi disse aperto e propose, doversi con ogni arte ed accorgimento tirare le moltitudini a satollarsi di licenza: così lesi avrebbero poi docile strumento ad ogni più audace disegno.

Quanto al consorzio domestico, ecco a un dipresso tutta la dottrina dei Naturalisti. Il matrimonio non è altro che un contratto civile; può legittimamente rescindersi a volontà dei contraenti; il potere sul vincolo matrimoniale appartiene allo Stato. Nell'educare i figli non s'imponga religione alcuna: cresciuti in età, ciascuno sia libero di scegliersi quella che più gli aggrada.

Ora questi principi i Frammassoni li accettano senza riserva: e non pure li accettano, ma studiansi da gran tempo di fare in modo, che passino nei costumi e nell'uso della vita. In molti paesi, che pur si professano cattolici, si hanno giuridicamente per nulli i matrimoni non celebrati nella forma civile; altrove le leggi permettono il divorzio; altrove si fa di tutto, perché sia quanto prima permesso. Così si corre di gran passo all'intento di snaturare le nozze, riducendole a mutabili e passeggere unioni, da formarsi e da sciogliersi a talento.

Ad impossessarsi altresì della educazione dei giovanetti mira con unanime e tenace proposito la setta dei Massoni. Comprendono ben essi, che quell'età tenera e flessibile lasciasi figurare e piegare a loro talento, e però non esserci espediente più opportuno di questo per formare allo Stato cittadini tali, quali essi vagheggiano. Quindi nell'opera di educare e istruire i fanciulli non lasciano ai ministri della Chiesa parte alcuna né di direzione, né di vigilanza: e in molti luoghi si è già tanto innanzi, che l'educazione della gioventù è tutta in mano dei laici; e dall'insegnamento morale ogni idea è sbandita di quei grandissimi e santissimi doveri, che l'uomo congiungono a Dio.

Seguono le massime di scienza sociale. Dove i Naturalisti insegnano, che gli uomini hanno tutti gli stessi diritti, e sono di condizione perfettamente eguali; che ogni uomo è, per natura, indipendente; che nessuno ha diritto di comandare agli altri; che volergli uomini sottoposti ad altra autorità, da quella in fuori che emana da loro stessi, è tirannia. Quindi il popolo è sovrano: chi comanda, non aver l'autorità di comandare se non per mandato o concessione del popolo; tantoché a talento di questo egli può, voglia o non voglia, esser deposto. L'origine di tutti i diritti e doveri civili è nel popolo, ovvero nello Stato, che si regga per altro secondo i nuovi principi di libertà. Lo Stato inoltre dev'essere ateo; tra le varie religioni non esservi ragione di dar la preferenza a veruna: doversi fare di tutte lo stesso conto.

Ora che queste massime piacciano ugualmente ai Frammassoni, e che su questo tipo e modello vogliano essi foggiati i governi, è cosa notissima, e che non ha bisogno di prova. Egli è un pezzo, di fatti, che, con quanto hanno di forze e di potere, apertamente lavorano per questo, spianando così la via a quei non pochi più audaci di loro, e più avventati nel male, che vagheggiano l'uguaglianza e comunanza di tutti i beni, fatta scomparire dal mondo ogni distinzione di averi e di condizioni sociali.

Da questi brevi cenni si scorge chiaro abbastanza, che sia e che voglia la setta Massonica. I suoi dogmi ripugnano tanto e con tanta evidenza alla ragione, che nulla può esservi di più perverso. Voler distruggere la religione e la Chiesa fondata da Dio stesso, e da Lui assicurata di vita immortale, voler dopo ben diciotto secoli risuscitare i costumi e le istituzioni del paganesimo, è insigne follia e sfrontatissima empietà. Ne meno orrenda e intollerabile cosa egli è ripudiare i benefizi largiti per Sua bontà da Gesù Cristo non pure agl'individui, ma alle famiglie e agli Stati; benefizi, per giudizio e testimonianza anche di nemici, segnalatissimi. In questo pazzo e feroce proposito pare quasi potersi riconoscere quell'odio implacabile, quella rabbia di vendetta, che contro Gesù Cristo arde nel cuore di Satana.

Similmente l'altra impresa, in cui tanto si travagliano i Massoni, di atterrare i precipui fondamenti della morale, e di farsi complici e cooperatori di chi, a guisa di bruto, vorrebbe lecito ciò che piace, altro non è che sospingere il genere umano alla più abbietta e ignominiosa degradazione.

Ed aggravano il male i pericoli, onde sono minacciati tanto il domestico, quando il civile consorzio. Come di fatti esponemmo altra volta, esiste nel matrimonio, per unanime consenso dei popoli e dei secoli, un carattere sacro e religioso: oltreché per legge divina l'unione coniugale e indissolubile. Or se questa unione si dissacri, se permettasi giuridicamente il divorzio, la confusione e la discordia entreranno per conseguenza inevitabile nel santuario della famiglia, e la donna la sua dignità, i figli perderanno la sicurezza d'ogni loro benessere.

Che poi lo Stato faccia professione di religiosa indifferenza, e nell'ordinare e governare il civile consorzio non si curi di Dio, né più né meno che se Egli non fosse, è sconsigliatezza ignota agli stessi pagani; i quali avevano nella mente e nel cuore così scolpita non pur l'idea di Dio, ma la necessità di un culto pubblico, che giudicavano potersi più facilmente trovare una città senza suolo, che senza Dio. E veramente la società del genere umano, a cui siamo stati fatti da natura, fu istituita da Dio autore della natura medesima, e da Lui deriva come da fonte e principio tutta quella perenne copia di beni senza numero, ond'essa abbonda. Come dunque la voce stessa di natura impone a ciascuno di noi di onorare con religiosa pietà Iddio, perché abbiamo da Lui ricevuto la vita e i beni che l'accompagnano; così per la ragione medesima debbono fare popoli e Stati. Opera perciò non solo ingiusta, ma insipiente ed assurda fanno coloro, che vogliono sciolta da ogni religioso dovere la civil comunanza.

Posto poi che per volere di Dio nascano gli uomini alla società civile, e che il potere sovrano sia vincolo così strettamente necessario alla società stessa, che, dove quello manchi, questa necessariamente si sfascia, ne segue che l'autorità di comandare deriva da quello stesso principio, da cui deriva la società. Ed ecco la ragione, che l'investito di tale autorità, sia chi si voglia, è ministro di Dio. Laonde fin dove è richiesto dal fine e dalla natura dell'umano consorzio, si deve obbedire al giusto comando del potere legittimo, non altrimenti che alla sovranità di Dio reggitore dell'universo: ed è capitalissimo errore il dare al popolo piena balia di scuotere, quando gli piaccia, il giogo dell'obbedienza.

Così ancora chi guardi alla comune origine e natura, al fine ultimo assegnato a ciascuno, ai diritti e ai doveri che ne scaturiscono, non è da dubitare che gli uomini sono tutti uguali fra loro. Ma poiché capacità pari in tutti è impossibile, e per le forze dell'animo e del corpo l'uno differisce dall'altro, e tanta è dei costumi, delle inclinazioni, e delle qualità personali la varietà, egli è assurdissima cosa voler confondere e unificare tutto questo, e recare negli ordini della vita civile una rigorosa ed assoluta uguaglianza. Come la perfetta costituzione del corpo umano risulta dall'unione e compagine di vali membri che, diversi di forma e di uso, ma congiunti insieme e messi ciascuno al suo posto, formano un organismo bello, forte, utilissimo e necessario alla vita; così nello Stato quasi infinita è la varietà degl'individui che lo compongono; i quali, se, parificati tra loro, vivano ognuno a proprio senno, ne uscirà una cittadinanza mostruosamente deforme; laddove, se distinti in armonia di gradi, di offici, di tendenze di arti, bellamente cooperino insieme al bene comune, renderanno immagine d'una cittadinanza ben costituita e conforme a natura.

Del resto i turbolenti errori, che abbiamo accennati, debbono troppo far tremare gli Stati. Imperocché tolto via il timore di Dio e il rispetto delle divine leggi, messa sotto i piedi l'autorità dei Principi, licenziata e legittimata la libidine delle sommosse, sciolto alle passioni popolari ogni freno, mancato, dai castighi in fuori, ogni ritegno, non può non seguirne una rivoluzione e sovversione universale. E questo sovversivo rivolgimento è lo scopo deliberato e l'aperta professione delle numerose associazioni di Comunisti e Socialisti: agli intendimenti dei quali non ha ragione di chiamarsi estranea la setta Massonica, essa che tanto ne favorisce i disegni, ed ha comuni con loro i capitali principi. Che se non si trascorre coi fatti subito e da per tutto alle estreme conseguenze, il merito di ciò deve recarsi, non già alle massime della setta o alla volontà dei settari, ma alla virtù di quella divina religione, che non può essere spenta, e alla parte più sana dell'umano consorzio, che, sdegnando di servire alle società segrete, si oppone con forte petto all'esorbitanza dei loro conati.

E volesse il Cielo, che universalmente dai frutti si giudicasse la radice, e dai mali che ci minacciano, dai pericoli che ci sovrastano si riconoscesse il mal seme! Si ha da fare con un nemico astuto e fraudolento che, blandendo popoli e monarchi, con lusinghiere promesse e con fini adulazioni entrambi ingannò.

Insinuandosi sotto specie di amicizia nel cuore dei Principi, i Frammassoni mirarono ad avere in essi complici ed aiuti potenti per opprimere il Cristianesimo; e a fine di mettere nei loro fianchi sproni più acuti, si diedero a calunniare ostinatamente la Chiesa come nemica del potere e delle prerogative reali. Divenuti con tali arti baldanzosi e sicuri, acquistarono influenza grande nel governo degli Stati, risoluti per altro di crollare le fondamenta dei troni, e di perseguitare, calunniare, discacciare chi tra' sovrani si mostrasse restio a governare a modo loro.

Con arti simili adulando il popolo, lo trassero in inganno. Gridando a piena bocca libertà e prosperità pubblica; facendo credere alle moltitudini che dell'iniqua servitù e miseria, in cui gemevano, tutta della Chiesa e dei sovrani era la colpa, sobillarono il popolo, e lui smanioso di novità aizzarono ai danni dell'uno e dell'altro potere. Vero è bensì che dei vantaggi sperati maggiore è l'aspettazione che la realtà: anzi oppressa più che mai la povera plebe vedesi nelle miserie sue mancare gran parte di quei conforti, che nella società cristianamente costituita avrebbe potuto facilmente e copiosamente trovare. Ma di tutti i superbi, che si ribellano all'ordine stabilito dalla provvidenza divina, questo è il consueto castigo, che donde sconsigliatamente promettevansi fortuna prospera e tutta a seconda dei loro desideri, trovino ivi appunto oppressione e miseria.

Quanto alla Chiesa, se comanda di ubbidire innanzi tutto a Dio supremo Signore di ogni cosa, sarebbe ingiuriosa calunnia crederla perciò nemica del potere de' Principi, od usurpatrice dei loro diritti. Vuole anzi essa, che quanto è dovuto alla potestà civile, lesi renda per dovere di coscienza. Il riconoscere poi da Dio, com'essa fa, il diritto di comandare, aggiunge al potere politico dignità grande, e giova molto a conciliargli il rispetto e l'amore dei sudditi. Amica della pace, autrice della concordia, tutti con affetto materno abbraccia la Chiesa; e intenta unicamente a far bene agli uomini, insegna doversi alla giustizia unir la clemenza, al comando l'equità, alle leggi la moderazione; rispettare ogni diritto, mantenere l'ordine e la tranquillità pubblica, sollevare al possibile privatamente e pubblicamente le indigenze degl'infelici. "Ma - per usare le parole di Sant'Agostino - credono o vogliono far credere che non torna utile alla società la dottrina del Vangelo, perché vogliono che lo Stato posi non sul fondamento stabile delle virtù, ma sull'impunità dei vivi" (Epist. CXXXVII, al. III, ad Volusianum c. v, n. 20). Per le quali cose opera troppo più conforme al senno civile e necessaria al comune benessere sarebbe, che Principi e popoli, in cambio di allearsi coi Frammassoni a danno della Chiesa, si unissero alla Chiesa per respingere gli assalti dei Frammassoni.

In ogni modo, alla vista d'un male sì grave e già troppo diffuso, è debito Nostro, Venerabili Fratelli, applicar l'animo a cercarne i rimedi. E poiché sappiamo che nella virtù della religione divina, tanto più odiata dai Massoni, quanto più temuta, consiste la migliore e più salda speranza di rimedio efficace, a questa virtù sommamente salutare crediamo che prima di tutto sia da ricorrere contro il comune nemico. Tutte queste cose pertanto, che i Romani Pontefici Nostri Antecessori decretarono per attraversare i disegni e render vani gli sforzi della setta Massonica; tutte quelle che sancirono per allontanare o ritrarre i fedeli da così fatte società; tutte e singole Noi con l'Autorità Nostra Apostolica le ratifichiamo e confermiamo. E qui confidando moltissimo nel buon volere dei fedeli, preghiamo e scongiuriamo ciascuno di loro per quanto su questo proposito fu prescritto dall'Apostolica Sede. Preghiamo poi e supplichiamo voi, Venerabili Fratelli, che cooperiate con Noi ad estirpare questo rio veleno, che largamente serpeggia in seno agli Stati. A voi tocca difendere la gloria di Dio e la salvezza delle anime; tenendo, nel combattimento, questi due fini davanti agli occhi, non vi mancherà coraggio né fortezza. Il giudicare quali sieno i più efficaci mezzi da superare gli ostacoli è cosa che spetta alla prudenza vostra.

Pur nondimeno trovando Noi conveniente al Nostro ministero l'additarvi alcuni dei mezzi più opportuni, la prima cosa da farsi si è togliere alla setta Massonica le mentite sembianze, e renderle le sue proprie, ammaestrando con la voce, ed eziandio con Lettere Pastorali, i popoli, quali siano di tali società gli artifizi per blandire ed allettare; quali la perversità delle dottrine e la disonestà delle opere.

Conforme dichiararono più volte i Nostri Predecessori, chiunque ha cara quanto deve la professione cattolica e la propria salute, non si lusinghi mai di poter senza colpa iscriversi, per qualsivoglia ragione, alla setta Massonica. Niuno si lasci illudere alla simulata onestà; imperocché può ben parere a taluno che i Massoni nulla impongano di apertamente contrario alla fede e alla morale: ma essendo essenzialmente malvagio lo scopo e la natura di tali sètte, non può essere lecito di darvi il nome, né di aiutarle in qualsivoglia maniera.

È necessario in secondo luogo con assidui discorsi ed esortazioni mettere nel popolo l'amore e lo zelo dell'istruzione religiosa: e a tal fine molto raccomandiamo, che con ragionamenti opportuni a voce e in iscritto si spieghino i principi fondamentali di quelle santissime verità, nelle quali consiste la cristiana sapienza. Scopo di ciò è guarire con l'istruzione le menti, e premunirle contro le molteplici forme degli errori, e i vari allettamenti dei vizi, massime in questa gran licenza di scrivere ed insaziabile brama di imparare.

Opera faticosa di certo: nella quale tuttavia partecipe e compagno delle fatiche vostre avrete specialmente il clero, se in grazia del vostro zelo sarà ben disciplinato e istruito. Ma causa così bella e di tanta importanza richiede altresì l'industria cooperatrice di quei laici, che all'amore della religione e della patria congiungono probità e dottrina. Con le forze unite di questi due ordini procurate, Venerabili Fratelli, che gli uomini conoscano intimamente ed abbiano cara la Chiesa; perché quanto più crescerà in essi la conoscenza e l'amore di lei, tanto maggiormente saranno aborrite e schivate le società segrete. Egli è per questo che, giovandoCi della presente occasione, torniamo non senza ragione a ricordare la opportunità inculcata altra volta, di promuovere caldamente e proteggere il Terz'Ordine di San Francesco, di cui recentemente con prudente condiscendenza mitigammo la regola. Imperocché, secondo lo spirito della sua istituzione, esso non mira ad altro, che a trarre gli uomini all'imitazione di Gesù Cristo, all'amore della Chiesa, alla pratica di tutte le cristiane virtù: e però tornerà efficacissimo a spegnere il contagio delle sètte malvagie. Cresca dunque di giorno in giorno questo santo sodalizio, da cui, tra molti altri, può anche sperarsi questo prezioso frutto, di ricondurre gli animi alla libertà, alla fraternità, alla uguaglianza: non quali va sognando assurdamente la sètta Massonica, ma quali Gesù Cristo recò al mondo e Francesco nel mondo ravvivò. La libertà diciamo dei Figli di Dio, che affranca dal servaggio di Satana e dalle passioni, tiranni pessimi: la fraternità, che da Dio prende origine, Creatore e Padre di tutti: l'uguaglianza che, fondata sulla giustizia e carità, non distrugge tra gli uomini tutte le differenze, ma dalla varietà della vita, degli offici, delle inclinazioni forma quell'accordo e quasi armonia, voluta da natura a utilità e dignità del civile consorzio.

In terzo luogo esiste un'istituzione, attuata sapientemente dai nostri maggiori, e poi coll'andar del tempo dimessa, la quale può servire ai di nostri come di modello e di forma a qualcosa di simile.

Intendiamo parlare dei Collegi e Corpi di arti e mestieri, destinati, sotto la guida della religione, a tutela degl'interessi e dei costumi. I quali Collegi, se per lungo uso ed esperienza riuscirono di gran vantaggio ai nostri padri, torneranno molto più vantaggiosi all'età nostra, perché opportunissimi a fiaccare la potenza delle sètte. I poveri operai, oltre ad essere per la stessa condizione loro degnissimi sopra tutti di carità e di sollievo, sono in modo particolare esposti alle seduzioni dei fraudolenti e raggiratori. Vanno perciò aiutati con la massima generosità, e invitati alle società buone, affinché non si lascino trascinare nelle malvagie. Per questo motivo Ci sarebbe assai caro che, adattate ai tempi, risorgessero per tutto sotto gli auspici e il patrocinato dei Vescovi a salute del popolo siffatte aggregazioni. E Ci è di grandissimo conforto il vederle fondate già in molti luoghi insieme coi patronati cattolici: due istituzioni, che mirano a giovare la classe onesta dei proletari, a soccorrere e proteggere le loro famiglie, i loro figli, e a mantenere in essi con l'integrità dei costumi l'amore della pietà, e la conoscenza della religione.

E qui non possiamo passare sotto silenzio la Società di San Vincenzo de' Paoli, insigne per lo spettacolo e l'esempio che porge, e si altamente benemerita della povera plebe. Le opere e le intenzioni di cotesta società sono ben note: essa è tutta in sovvenire i bisognosi e i tribolati, prevenendoli amorosamente, e ciò con mirabile sagacia, e con quella modestia, che quanto meno vuol comparire, tanto è più opportuna all'esercizio della carità e al sollevamento delle umane miserie.

In quarto luogo, a conseguir più facilmente l'intento, alla fede e vigilanza vostra raccomandiamo caldissimamente la gioventù, speranza dell'umano consorzio.

Nella buona educazione di essa ponete grandissima parte delle vostre cure, e non vi date mai a credere di aver vigilato e fatto abbastanza, pel tener lontana l'età giovinetta da quelle scuole e da quei maestri donde sia da temere l'alito pestifero delle sètte. Fate che i genitori, i direttori spirituali, i parroci, nell'insegnare la dottrina cristiana, non si stanchino di ammonire opportunamente i figli e gli alunni intorno alla rea natura di tali sètte, anche perché imparino per tempo le varie e subdole arti, solite usarsi dai propagatori di quelle per irretire la gente. Anzi quei che apparecchiano i giovinetti alla prima comunione faranno benissimo, se gl'indurranno a proporre e promettere di non ascriversi, senza saputa dei propri genitori ovvero senza consiglio del parroco o del confessore, a società alcuna.

Ma ben comprendiamo, che le comuni nostre fatiche non sarebbero sufficienti a svellere questa perniciosa semenza dal campo del Signore, se il Celeste padrone della vigna non ci sarà largo a tale effetto del suo generoso soccorso. Convien dunque implorarne il potente aiuto con fervore veemente ed ansioso, pari alla gravità del pericolo e alla grandezza del bisogno. Inorgoglita dei prosperi successi, la Massoneria insolentisce, e pare non voglia più metter limiti alla sua pertinacia. Per un'iniqua lega ed un'occulta unità di propositi da per tutto i seguaci suoi congiunti insieme, si dànno scambievolmente la mano e l'uno rinfocola l'altro a più osare nel male. Assalto sì gagliardo vuole non men gagliarda difesa: vogliam dire che tutti i buoni debbono collegarsi in una vastissima società di azione e di preghiera. Due cose pertanto dimandiamo da loro; da una parte, che unanimi, a schiere serrate, a piè fermo resistano all'impeto ognora crescente, delle sètte; dall'altra, che sollevando con molti gemiti le mani supplichevoli a Dio, implorino a grande istanza, che il Cristianesimo prosperi e cresca vigoroso; che riabbia la Chiesa la necessaria libertà; che i traviati ritornino a salute; che gli errori alla verità, i vizi faccian luogo alla virtù.

Invochiamo a tal fine l'aiuto e la mediazione di Maria Vergine Madre di Dio, affinché contro l'empie sètte, in cui si vedono chiaramente rivivere l'orgoglio contumace, la perfidia indomita, la simulatrice astuzia di Satana, dimostri la potenza sua, essa che trionfò di lui sin dal suo primo concepimento.

Preghiamo altresì San Michele, principe dell'angelica milizia, debellatore del nemico infernale; San Giuseppe, sposo della Vergine Santissima, Celeste e salutare patrono della cattolica Chiesa; i grandi Apostoli Pietro e Paolo, propagatori e difensori invitti della fede cristiana. Per il patrocinio di essi e per la perseveranza delle comuni preghiere confidiamo, che Iddio si degnerà di sovvenire pietosamente ai bisogni della umana società, minacciata da tanti pericoli.

A pegno poi delle grazie Celesti e della benevolenza Nostra impartiamo con grande affetto a voi, Venerabili Fratelli, al clero e a tutto il popolo commesso alle vostre cure l'Apostolica Benedizione.

Dato a Roma, presso San Pietro, il giorno 20 Aprile 1884, anno VII del Nostro Pontificato.

LEONE PP. XIII-
Copyright © Libreria Editrice Vaticana
-------------------------------
da Wikipedia --- Adam Weishaupt e gli illuminati
Adam Weishaupt, nato a Ingolstadt il 6 febbraio del 1748 è l’uomo di punta degli illuminati e il cervello ideatore dell’Ordine, che egli aveva fondato nel 1776, a soli 28 anni.
"The Association of which I have been speaking is the Order of Illuminati, founded in 1775 (sic) by Dr. Adam Weishaupt, professor of Canon law in the University of Ingolstadt, and abolished in 1786 by the Elector of Bavaria, but revived immediately after, under another name, and in a different form, all over Germany. It was again detected, and seemingly broken up; but it had by this time taken so deep root that it still subsists without being detected, and has spread into all the countries of Europe" (Robison).Weishaupt aveva seguito l’insegnamento del barone Johann Adam Ickstatt che lo aveva indirizzato al collegio dei gesuiti: la stessa scuola di De Bassus e quella che più tardi anche Mayr frequenterà .
Ickstatt divenne dal 1742 curatore dell’Università di Ingolstadt incarico che tenne sino al 1765, quando andò in pensione e Weishaupt ebbe accesso ai suoi libri privati, interessandosi anche di opere filosofiche francesi, soprattutto di Voltaire (1694-1778). Quest’ultimo dimostrava vedute radicali, che esponeva in una lettera a Federico II: "Finalmente, quando il corpo della Chiesa sarà sufficientemente indebolito e l’infedeltà abbastanza forte, il colpo decisivo sarà scagliato con la spada di una persecuzione completa e senza fine. Un regno di terrore dominerà la Terra e continuerà, sino a che un cristiano sia così ostinato da aderire alla Cristianità ".
Il proposito di distruggere i gesuiti e la Chiesa Weishaupt può averlo tratto da Voltaire e dagli Enciclopedisti. Si laureò intanto all’Università di Ingolstadt nel 1768. Ebbe l’incarico di tutore per quattro anni, finché non fu promosso assistente.
I fini, secondo Weishaupt, vanno perseguiti con qualsiasi mezzo e nel segreto: "A ogni iniziato è detto di condurre l’amico. Ciò è fatto per formare una legione, che meglio della Tebea è chiamata Santa e invincibile". Weishaupt risvegliava negli adepti il desiderio di uguaglianza e libertà , rendendoli indifferenti verso i governi. Guidava gli uomini di diverse nazioni e religioni a un vincolo comune, sottraendo alla Chiesa e allo Stato le menti più brillanti. Con ciò minava alle fondamenta gli Stati.
Idee ancora moderate perché, per le classi estreme dei Maghi e degli Uomini re, tutto è materia: "Quanti pregiudizi non abbiamo trovato da distruggere in voi prima di riuscire a persuadervi, che questa pretesa religione di Cristo altro non era, che l’opera dei preti, dell’impostura e della tirannia? Se tale è questo Vangelo tanto proclamato ed ammirato, cosa dobbiamo pensare di tutte le altre religioni? Sappiate dunque che esse hanno tutte per origine le stesse finzioni, e sono fondate sulla menzogna, l’errore e l’impostura".
"Dio, il mondo non sono che una stessa cosa; tutte le religioni sono inconsistenti, chimeriche e invenzioni di uomini ambiziosi".
Nell’istruzione per il grado di reggente Weishaupt impone agli illuminati "di occultarsi sotto il nome di un’altra società ". Le logge inferiori della Massoneria, recita il codice, sono intanto "il velo più conveniente al nostro grande oggetto, perché il mondo è già abituato a non aspettarsi nulla di grande e che meriti attenzione dai massoni".
"It took its first rise among the Free Masons but is totally different from Free Masons. It was not, however, the mere protection gained by the secrecy of the Lodges that gave occasion to it, but it arose naturally from the corruptions that had gradually crept into that fraternity, the violence of the party-spirit which pervaded it, and from the total uncertainty and darkness that hangs over the whole of that mysterious Association" (Robison).
Perché gli illuminati avrebbero scelto una Società segreta massonica, già organizzata?
"Perché sarebbe follia – risponde Bode, loro campione della Germania settentrionale giocare a carte scoperte, quando l’avversario nasconde il proprio gioco".
-----------------------------
Scusate, ma io non so che pensare controllate voi e fatemi sapere:
Riunioni Bilderberg 1993 - 2005 Bilderbergers meeting - Lista dei PartecipantiBilderberg 2003 Fonte: http://www.onlinejournal.com/Special_Reports/052405Estulin/052405Estulin-2/052405estulin-2.html
BILDERBERG MEETINGS Versailles, France, 15-18th May 2003
CURRENT LIST OF PARTICIPANTS
B - Honorary Chairman - Davignon, Etienne - Vice-Chairman, Societe Generale de Belgique GB - Honorary Secretary General - Taylor. J Martin - Chairman WH Smith PLC; International advisor, Goldman Sachs International
Fonte: www.bilderberg.org
Thanks to Michael Haupt - www.threeworldwars.com -
----------------------------------------
jhwhinri@gmail.com


# Dio si nasconde, perchè gode di essere trovato:




sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente.



Metafisica Umanistica e Personalistica per un vero New World Order - senza micro chip.





Conclusione ad ogni articolo: Questo è solo un calcolo matematico non è una opinione! Ecco, in breve la situazione finanziaria del mondo:
1- gli "illuminati" o vertice satanico, sono 60 famiglie (per lo più di banchieri ebrei), questi hanno il 50% della massa monetaria visibile del mondo! Come? Attraverso la riscossione del debito pubblico [tasse] e attraverso le multinazionali, il monopolio dell'energia, della chimica, delle armi, delle banche!
2- hanno anche il doppio, di tutta la massa monetaria visibile nel mondo. Come? Mettono in passivo la carta colorata (banconote), in attivo i titoli di Stato che il governo emette per pagare le banconote e quindi chiudono il bilancio a zero!
3- La conseguenza è che: "60 famiglie di satanisti detengono i tre quarti (3/4) di tutta la potenza finanziaria e istituzionale (massoneria) del mondo! "
CONCLUSIONE: 60 famiglie hanno "generato" un POPOLO (invisibile come il signoraggio), di quasi un milione di satanisti-massoni, attraverso questi, di fatto hanno il controllo reale del nostro pianeta.
Il mondo non ha più un futuro! Allora, preparati a prendere il micro chip! Preparato per te, ha dentro il tuo nome in codice, con affianco il "666". Questo ti renderà bionico, e sostituirà la tua carta di credito e il conto in banca, ecc... ma secondo Apocalisse che ha parlato di ciò nei minimi dettagli tecnici già 2000 anni fa, tu in Paradiso con questo "coso" non potrai più entrare. Questo micro chip è il marchio della bestia e noi siamo vicini agli ultimi tempi!
"Morte e Vita si sono affrontate in un prodigioso duello. Il Signore della vita era morto; ma ora vivo trionfa." - sequenza pasquale
Questo documento è stato ideato scritto e pubblicato il giorno di Pasqua del Signore: 23 marzo 2008 ore 6,40.
Here, shortly the financial situation of the world:
1 - him "illuminated" or satanic vertex, is 60 families (for it more than Jewish bankers), these have the 50% of the visible monetary mass of the world! As? Through the collection of the debt I publish [taxes] and through the multinationals, the energy's monopoly, of the chemistry, of the weapons, of the banks!
2 - they also have the double one, of the whole visible monetary mass in the world. As? Put in passive the colored paper (banknotes), in active the state funds that the government utters for paying the banknotes and therefore they close the budget to zero!
3 - The consequence is that: "60 families of satanism hold the three quarters (3/4) of the whole financial and institutional power (freemasonry) of the world! "
CONCLUSION: A People (invisible as the seignorage), of almost a million satanisti-freemasons, it has of made the control of our planet.
The world doesn't have a future anymore! Well, prepared to take the micro chip! Prepared for you, it has inside your name in code, with I place side by side the "666". This will make you bionic, and it will replace your credit card and the account in the bank, etc... but according to Apocalypse that has spoken 2000 years ago already of this to the least technical details, you in Heaven with this "coso" you cannot enter anymore. This micro chip is the mark of the beast and us are near to the last times!
"Death and Life are faced in a prodigious duel. The Lord of the life was dead; but I now live it triumphs." - Easter sequence
This document has been conceived writing and published the day of Easter of the Lord: 23 March 2008 hours 6,40.

Per l'onore dovuto a Yeshua Ha Mashiach Notzri
detto Gesù di Nazareth:
----------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Trattore02

trattore

---------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Michael

michael

--------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/BibbiaComePersonaDelVerboENonComeLibro

Bibbia come persona del Verbo e non come libro

------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/LaCHIESAEISuoiNemiciInterniEdEsterni

la CHIESA e i suoi nemici interni ed esterni

-------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Simboli

simboli

-------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Lorenzo

lorenzo

-------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Religione

religione

------------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/Immacolata

immacolata

------------------------------------------------
http://picasaweb.google.it/jhwhverbum/IPoveriDiJHWH

i poveri di JHWH


http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/

http://signoraggio.wordpress.com/tag/massoneria/

Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.40 Link a questo post
Etichette: HUMANUM GENUS
Proprietà Popolare della Moneta

Non crediate che noi voliamo basso! Grazie al Prof. Giacinto Auriti Scienziato, noi siamo ai più alti livelli scientifici mentre portiamo avanti le nostre tesi!
Gadgets powered by Google

Doesn't think that we fly low! Thanks to the Prof. Giacinto Auriti Scientist, we am to the more scientific high-levels while are bringing forth our theses!
-------------------
CONVEGNO: - Giustizia Monetaria -

“ LA Proprietà Popolare della Moneta “

Venerdì 13 settembre 2002 Guardiagrele ( Chieti )

Intervento del prof. Giacinto Auriti

Penso che la cosa più scandalosa successa oggi è di avere avvicinato due parole che fino ad oggi sono state incompatibili, MONETA E GIUSTIZIA. Quando sentiamo parlare della moneta, la sentiamo parlare come se fosse il demonio. Ecco che allora abbiamo avuto la necessità di parlare di giustizia e della verità della moneta. Che cosa è la moneta e perché la moneta ha valore. Aristotele è stato il primo a definire la moneta con tre parole, cioè la moneta è la misura del valore. Dopo 2500 anni a quelle tre parole di Aristotele noi ne abbiamo aggiunte altre tre, la moneta non è solo la misura del valore, ma è anche valore della misura, perché ogni unità di misura ha la qualità corrispondente a quello che deve misurare. Il metro ha la qualità della lunghezza, la moneta ha la qualità del valore. A questo punto abbiamo detto che cosa è il valore. Ci siamo trovati di fronte ad un'espressione di Pitagora e cioè " esiste la magia del numero ", perché la moneta come ogni misura è un numero. Dove sta la magia di questa misura ?
Pur essendo il simbolo di questo, di costo nullo come un pezzo di carta, una conchiglia o lo scarabeo di argilla degli egiziani, acquista un valore illimitato corrispondente all'ammontare del numero. La magia del numero, noi l'abbiamo risolta. Il problema, parlando della circolarità delle scienze, è la prima volta che si applica tale principio, cioè quando in una categoria scientifica non si trova la soluzione di un problema, si può ricorrere ad un'altra categoria scientifica ed applicare il principio per analogia. Dopo trentaquattro anni di ricerca all'università, noi abbiamo scoperto che per risolvere il problema della magia del numero noi dovevamo utilizzare l'indotto fisico della dinamo. Come la dinamo trasforma l'energia meccanica nell'energia elettrica per l'indotto fisico, così la moneta trasforma il valore di una convenzione che è una fichio iuiris, perché è una mera fattispecie giuridica, in un bene reale oggetto di proprietà che è la moneta.
Fino ad oggi i monetaristi non hanno affrontato il tema della moneta, hanno ridotto il problema della moneta a merce, il valore non sta nello spazio, il valore sta nel tempo, perché il valore è una previsione, lo dico che questa penna ha valore perché io prevedo di scrivere, quindi il valore è rapporto dal momento della previsione, al momento previsto. La moneta ha valore perché prevedo di comperare e la previsione che crea il valore. Naturalmente fatta questa precisazione, non abbiamo parlato dell'indotto. Che cosa è il valore indotto ?
È tempo oggettivato. Qui ci siamo trovati di fronte ad un altro grande problema. Quando Kant affronta il problema del tempo, dice che il tempo è l'attività pensante dell'uomo e lì si pone come realtà. Passato, presente e futuro su un atto di memoria e di previsione e di constatazione. Avendo ridotto il tempo all'io pensante non esiste l'oggettivazione del tempo.
Il tempo come oggetto non esiste. Noi abbiamo scoperto che se l'oggettivazione del tempo, applicando il principio della precisazione è punto di osservazione, che è un criterio fondamentale dell'interpretazione e dei fenomeni. Un mio collega all'università mi ha detto, quando tu consideri il principio dell'osservazione ti rendi conto perché Galileo non era una persona intelligente. Quando Galileo parla del sole che gira attorno alla terra, o la terra attorno al sole, dice che è la terra che gira attorno al sole, dimenticandosi di osservare il punto di osservazione. Se io mi metto sulla terra è il sole che gira attorno alla terra, se prendo come punto di osservazione il sole è la terra che gira attorno al sole. Precisando il punto di osservazione si ha Ia possibilità di precisare finalmente l'oggetto che è il fenomeno sottoposto alla nostra ricerca scientifica. Quale è il punto di osservazione del tempo monetario ?
L'io presente che è il punto di osservazione del tempo è la costante del tempo. L'io presente del tempo monetario, cioè del valore monetario è il portatore della moneta. Il portatore della moneta considera il tempo passato e il tempo futuro come diverso dal presente, quindi oggettivizza il tempo. Tanto è vero che per lui la moneta non è il nulla, come ha detto Massimo Fini, il neutralismo monetario.
La moneta ha valore perché il tempo oggettivato è il potere di acquisto, questo da la possibilità di prevedere di poter comprare. Precisando il punto di osservazione della dimensione temporale noi finalmente abbiamo aperto una finestra nuova sul mondo dei valori monetari. A questo punto abbiamo fatto un esperimento. In questo esperimento ci voleva un paese che avesse determinate qualità. Innanzi tutto una certa importanza numerica come Guardiagrele, una seconda qualità è quella che tutti conoscono tutti, questa era la base per far nascere un valore quale è quello della moneta. Noi con l'esperimento del SIMEC abbiamo dimostrato che si può creare con la carta il valore dell'oro.
Ho messo in circolazione 600 milioni di SIMEC, ho creato una liquidità immediata di 1 miliardo e 200 milioni, la Guardia di Finanza mi ha confermato, che il riciclaggio di questa liquidità ha creato 5 miliardi e mezzo di movimento, lo non posso dire i nomi e precisare le circostanze, ma ho salvato uomini dalla disperazione, erano sull'orlo del suicidio. Uno dei record di questo paese è purtroppo il suicidio.
Questa malattia sociale è nata dopo l'avvento della moneta debito.
Cosa è la moneta debito ?
È il veleno che s'immette nel sangue del mercato. Il vaso capillare del sangue monetario è la branca del popolo, la tasca del cittadino. Noi dobbiamo dare ad ogni cittadino un reddito monetario di cittadinanza, perché questo valore è un valore indotto, se la moneta gira crea potere di acquisto. A questo punto abbiamo posto il secondo quesito di chi è la moneta ?
Con l'avvento della moneta nominale nel 1694 con la sterlina della Banca d'Inghilterra sono cambiate le grandi regole del gioco. Il sangue monetario trasporta potere d'acquisto che è l'ossigeno del mercato. Questo sangue è avvelenato dal debito, tanto è vero che la Banca Centrale emette moneta solo prestandola.
Questa teoria potevamo accettarla all'origine, quando la banca diceva la moneta è mia perché la riserva d'oro è mia. Siccome la banca concepiva la moneta come titolo di credito rappresentativo della riserva, era autorizzata a dire io ti do il simbolo carta, che è un titolo di credito rappresentativo dell'oro che è mio, la moneta è mia e te la posso prestare.
Con la data del 15 agosto 1971, con la fine degli accordi di Bretton Woods, la riserva è stata abolita, quindi la banca centrale non può più dire che la moneta è mia, perché è falso. Oggi sui giornali è apparsa la grande notizia che la Banca Centrale Europea afferma di avere la proprietà della moneta pur senza avere la riserva. Che cosa significa questo ?
La Banca Centrale Europea espropria i popoli, perché con la fine degli accordi di Bretton Woods ne abbiamo avuto la prova che la moneta è diventata come un francobollo di antiquariato che ha valore per la convenzione del mercato e senza riserva. Di chi è allora la moneta ?
La moneta deve essere del popolo e non della banca centrale. La banca centrale anche dopo il 15 agosto del 1971 ha continuato a comportarsi così come se avesse ancora la riserva. Ancora oggi Duisemberg ha dichiarato, di fronte alla richiesta fatta dal ministro Tremonti, di sostituire alle monete di metallo di 1 e 2 euro i biglietti di carta, affermando che: dovete rinunciare al signoraggio - che per il piccolo taglio ha già una dimensione astronomica di 1 miliardo e 400 milioni di euro. Il signoraggio alla proprietà della moneta per gli spiccioli, cioè della moneta metallica è dei popoli e per i grandi tagli di chi è ?
Ecco che cosa significa gridare ai quattro venti come ha fatto Duisemberg di avere il diritto di rubare. Quando la banca centrale dice la moneta è mia viola il trattato di Maastricht. In questo trattato non c'è una parola dedicata alla proprietà della moneta, non c'è una parola dedicata al signoraggio ecco perché noi abbiamo detto che la verità molte volte si costruisce nella falsità. Le cose più difficili da scoprire sono le cose ovvie. Quando la Banca Centrale Europea dice: oggi io ho il signoraggio, vuol dire che ha la differenza tra costo tipografico e valore nominale della moneta. La banca centrale dopo l'abolizione degli accordi di Bretton Woods del 15 agosto del 1971, dovrebbe essere compensata con l'ammontare che normalmente è dovuto ad una tipografia, pagata esattamente sulla base dei costi tipografici perché la riserva non c'è più. Se non c'è più la riserva con quale diritto ci espropria e ci indebita dei soldi nostri. Questa mattina abbiamo preparato un documento che vi leggo: Comunicato stampa. Guardiagrele 13/09/2002 ore 16.43. I promotori del manifesto per la giustizia monetaria e della proprietà popolare della moneta hanno appreso con sentimento di viva indignazione, il messaggio che il governatore della Banca Centrale Europea Duisemberg, ha inviato al ministro Tremonti in merito alla sua proposta di sostituire le monete da 1 e 2 euro con simboli cartacei. Il presidente della banca centrale recita testualmente: " In linea di principio non abbiamo nulla in contrario, mi auguro però che il ministro Tremonti sia consapevole che così perderebbe i proventi del diritto di signoraggio. “
" Premesso che il signoraggio è la proprietà dei valori monetari, pari alla differenza tra costo tipografico o di conio e valore nominale, costatato che la banca poteva affermare di essere proprietaria della moneta quando l'emissione era basata sulla riserva aurea essendo la moneta concepita come titolo di credito rappresentativo della riserva. Rilevato che alla data del 15 agosto 1971 con la fine degli accordi di Brettos Woods la riserva è stata abolita, da questa data la banca non è più legittimata ha emettere la moneta prestandola seguendo la regola del signoraggio, che nessuna norma del trattato di Maastricht considera la titolarità della proprietà, ossia del signoraggio sulla moneta all'atto dell'emissione, appare evidente che il valore monetario non è più causato dalla riserva, ma dall'accettazione convenzionale della collettività nazionale. “
" Siamo noi che creiamo il valore della moneta, non è la banca centrale, quando emette la moneta lei c'è la deve accreditare e non addebitare. Con un piccolo inciso faccio notare che quello che stiamo dicendo è ovvio ed il notorio non ha bisogno ne di prove ne di accertamento pregiudiziale. Se il governo non prende atto di questa nostra dichiarazione tradisce gli interessi nazionali. "
Pertanto appare evidente che il valore monetario non è più causato dalla riserva che non esiste, ma dalla accettazione della convenzione delle collettività nazionali. La proprietà della moneta va attribuita al portatore ossia alla collettività nazionale che ne creano il valore convenzionalmente per il solo fatto che l'accettano. Poiché alla luce delle dichiarazioni del presidente della BCE, emerge l'affermazione abusiva che il diritto di signoraggio è della Banca Centrale Europea, in palese violazione del trattato di Maastricht, poiché dopo la recente scoperta del valore indotto è dimostrato che il valore monetario nasce non nella fase della emissione, ma nella fase dell'accettazione.
La proprietà della moneta va attribuita hai paesi membri dell'unione europea. Prendiamo atto che il merito del ministro Tremonti è di aver messo il dito nella piaga, in modo ché emergesse dalla dichiarazione Duisemberg che si vuole lasciare solo agli stati l'elemosina proveniente dal signoraggio degli spiccioli, riservando cosi il dominio della massa monetaria agli usurai della Banca Centrale Europea.

jhwhinri@gmail.com


# Dio si nasconde, perchè gode di essere trovato:




sito sui 600 cristiani martirizzati giornalmente.



Metafisica Umanistica e Personalistica per un vero New World Order - senza micro chip.


Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi vent'anni IBAN : IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - http://www.blogger.com/jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay :4023-6004-5553-6625 (non detraibili)

Pubblicato da lorenzo scarola a 13.40 Link a questo post
Etichette: Giustizia Monetaria
L'ORDINAMENTO INTERNAZIONALE DEL SISTEMA MONETARIO

Non crediate che noi voliamo basso! Grazie al Prof. Giacinto Auriti Scienziato, noi siamo ai più alti livelli scientifici mentre portiamo avanti le nostre tesi!
Doesn't think that we fly low! Thanks to the Prof. Giacinto Auriti Scientist, we am to the more scientific high-levels while are bringing forth our theses!
----------------------------------------
Gadgets powered by Google
UNIVERSITà DEGLI STUDI “ G. D’ ANNUNZIO “
Facoltà di Giurisprudenza - TERAMO
dott. prof. GIACINTO AURITI


L'ORDINAMENTO INTERNAZIONALE
DEL SISTEMA MONETARIO

PRINCIPI ED ORIENTAMENTI PER UNA RIFORMA DEL SISTEMA MONETARIO


2° Edizione ampliata e aggiornata
MARINO SOLFANELLI EDITORE
La presente pubblicazione è stata fatta come parte del programma di ricerca sulla riforma del sistema monetario internazionale finanziato dal Ministeri della Pubblica Istruzione.
-------------------------------
University Of the Studies “G. D ' I Announce “
Faculty of Jurisprudence - TERAMO
dott. prof. HYACINTH AURITI


THE INTERNATIONAL ARRANGEMENT
OF THE MONETARY SYSTEM

PRINCIPLES AND ORIENTATIONS FOR A REFORM OF THE MONETARY SYSTEM


2° widened Edition and adjourned
SEA SOLFANELLI EDITORE
The present publication has been made as part of the fetch program on the reform of the international monetary system financed by the Offices of the Public education.
----------------------------------------


CAPITOLO I

ANALISI DELLE STRUTTURE MONETARIE INTERNAZIONALI

SOMMARIO: 1. Evoluzione e recenti sviluppi del sistema monetario internazionale. 2. Gli accordi di Bretton Woods. 3. Il Fondo Monetario Internazionale. 4. La crisi del sistema monetario internazionale. 5, Il Pool dell'oro. 6. La fine del regime di Bretton Woods e l'avvento del Dollar Standard. 7. I diritti speciali di prelievo. 8. Considerazioni critiche e comparative sui vari orientamenti di politica monetaria internazionale. 9. Rigidità e flessibilità dei cambi monetari. 10. Le Società multinazionali.

ANALYSIS OF THE INTERNATIONAL MONETARY STRUCTURES

SUMMARY: 1. evolution and recent developments of the international monetary system. 2. the accords of Bretton Woods. 3. the International Monetary Fund. 4. The crisis of the international monetary system. 5, the Pool of the gold. 6. You end of the regime of Bretton Woods and the advent of the Dollar Standard. 7. the special rights of collecting. 8. critical and comparative considerations on the various orientations of international monetary politics. 9. rigidity and flexibility of the monetary changes. 10. The multinational Societies.
----------------------------------------------------
CAPITOLO II: VALORE E STRUTTURA DELLA MONETA

SOMMARIO: 11. Precisazioni introduttive sul concetto di valore. - 12. Valore creditizio e valore (convenzionale) monetario. - 13. rilevanza della forma e della istituzionalità giuridica nella creazione del valore monetario. 14. Brevi cenni sulla evoluzione storica dei simboli monetari di costo nullo.

CAPITOLO III: PRINCIPI ED ORIENTAMENTI PER UNA RIFORMA DEL SISTEMA MONETARIO

SOMMARIO: 15. L'inutilità della riserva monetaria. 16. La rarità monetaria. 17. I recenti sviluppi della politica monetaria internazionale. 18. La funzione monetaria. Considerazioni critiche. La c. d. piramide rovesciata. 19. Il diritto tributario uniforme come strumento del sistema monetario internazionale. 20. La moneta pesante come strumento di politica monetaria. 21. Linee per una riforma del sistema monetario internazionale.
I CAPITULATE II: VALUE IS STRUCTURE OF THE COIN

SUMMARY: 11. Introductory precise statements on the concept of value. - 12. Credit value and value (conventional) monetary. - 13. importance of the form and the juridical institution in the creation of the monetary value. 14. Brief signs on the historical evolution of the monetary symbols of void cost.

I CAPITULATE III: PRINCIPLES AND ORIENTATIONS FOR A REFORM OF THE MONETARY SYSTEM

SUMMARY: 15. The uselessness of the monetary reserve. 16. The monetary rarity. 17. The recent developments of the international monetary politics. 18. The monetary function. Critical considerations. The c. d. inverted pyramid. 19. The right tributary uniform as tool of the international monetary system. 20. The heavy coin as tool of monetary politics. 21. Lines for a reform of the international monetary system.
-------------------------------------------------------

PREMESSA: L'indagine che ci siamo proposti, oltre a colmare una lacuna della dottrina di diritto internazionale, presenta la novità di una ricerca di scienza monetaria svolta da un giurista anziché da un economista. Al fine di prevenire l'accusa di superficialità o di invasione di un campo di indagine di altra disciplina, teniamo a precisare che non è possibile spiegarsi la struttura, la funzione e l'essenza stessa, quindi, dello strumento monetario, senza muovere da considerazioni strettamente giuridiche.
PREMISE: The investigation that there are proposed, besides filling by law a gap of the international doctrine, introduces the novelty of a search of monetary science developed by a jurist rather than from an economist. With the purpose to prevent the accusation of superficiality or invasion of a field of investigation of other discipline, we hold to specify that it is not possible to make sense of himself/herself/themselves the structure, the function and the same essence, therefore, of the monetary tool, without tightly moving from juridical considerations.
-----------------------------------------
Come è noto, le definizioni finora proposte della moneta sono riconducibili tutte alle due ipotesi di "valore creditizio " e "valore convenzionale". Poiché, sia il credito che la convenzione sono delle fattispecie giuridiche, è ovvio che sfugge al controllo scientifico dell'economista ogni possibilità di una analisi approfondita della fattispecie. Se a ciò si aggiunge che la moneta si manifesta in quella forma particolare per cui il simbolo viene considerato di "corso legale ", ci si accorge che l'istituzionalità e la rilevanza giuridica che il simbolo monetario assume nei confronti della coscienza sociale fanno sì che il valore monetario si oggettivizzi come bene in virtù di un procedimento creativo che è esclusivamente giuridico
E' solo in un secondo tempo che l'economista può prendere in considerazione questo bene e valutarlo come protagonista di grande rilievo nelle vicende economiche. Ove mai non accettasse come punto di partenza dell'indagine monetaria la fenomenica giuridica da cui la moneta trae origine, la sua indagine si manifesterebbe come puro fatto empirico perché, mancando in lui la consapevolezza dei principi, verrebbe meno la possibilità di elaborare procedimenti conoscitivi di dignità scientifica.
Il grande rilievo che assume la precisazione delle premesse giuridiche, l'analisi dei procedimenti e delle strutture che al momento creativo della moneta si accompagnano, saranno dimostrati in questa indagine. Non si meravigli il lettore delle novità «scandalose» che dovessero emergere da questa ricerca, perché, una volta evidenziata la rigorosa successione logica delle varie fasi in cui la dimostrazione dell'assunto si realizza, vichianamente convinti del principio del verum et bonum convertuntur, soggiungiamo anche oportet ut scandali eveniant.
Giacinto Auriti
----------------------------------------------------------------
CAPITOLO I:

ANALISI DELLE STRUTTURE MONETARIE INTERNAZIONALI

SOMMARIO: 1. Evoluzione e recenti sviluppi del sistema monetario internazionale. 2. Gli accordi di Bretton Woods. 3. Il Fondo Monetario Internazionale. 4. La crisi del sistema monetario internazionale. 5, Il Pool dell'oro. 6. La fine del regime di Bretton Woods e l'avvento del Dollar Standard. 7. I diritti speciali di prelievo. 8. Considerazioni critiche e comparative sui vari orientamenti di politica monetaria internazionale. 9. Rigidità e flessibilità dei cambi monetari. 10. Le Società multinazionali.

1) Evoluzione e recenti sviluppi del sistema monetario internazionale.
ANALYSIS OF THE INTERNATIONAL MONETARY STRUCTURES

SUMMARY: 1. evolution and recent developments of the international monetary system. 2. the accords of Bretton Woods. 3. the International Monetary Fund. 4. The crisis of the international monetary system. 5, the Pool of the gold. 6. You end of the regime of Bretton Woods and the advent of the Dollar Standard. 7. the special rights of collecting. 8. critical and comparative considerations on the various orientations of international monetary politics. 9. rigidity and flexibility of the monetary changes. 10. The multinational Societies.

1) evolution and recent developments of the international monetary system.
------------------------------------

L'ordinamento internazionale del sistema monetario è certamente la parte più importante del diritto internazionale, perché tocca non solamente aspetti economici giuridicamente rilevanti per il diritto internazionale, ma considera anche categorie di interessi di tale rilievo, da non poter essere ignorati nella interpretazione delle stesse vicende storiche di ogni tempo.
L'indagine che ci siamo proposti sia pure a livello istituzionale colma una lacuna del tradizionale insegnamento del diritto internazionale. Merita infatti di essere posto nel giusto rilievo il fatto che nel sistema monetario si è andata realizzando una nuova forma di sovranità monetaria che non è solamente internazionale, ma anche - per molti aspetti soprannazionale.
Il regime monetario, che tradizionalmente si era retto sul rigido principio delle sovranità nazionali in una visione sostanzialmente isolazionistica, veniva infatti a modificarsi integralmente nel periodo successivo all'ultimo conflitto mondiale.
La modifica delle strutture economiche che, con le più avanzate tecnologie, venivano ad accelerare enormemente i procedimenti di produzione delle ricchezze, e l'imponente sviluppo dei traffici, che mettevano in contatto mondi diversi, mercati e contraenti di diverse nazionalità ed operanti in differenti aree monetarie, facevano avvertire l'esigenza di collegare in un unico sistema i flussi monetari che a questi fenomeni si accompagnavano.
Ciò significava soddisfare l'esigenza di stabilire parametri certi per la determinazione dei valori monetari, pur se espressi in differenti divise, e cioè stabilire un comune denominatore delle varie monete. L'oro, che aveva tradizionalmente svolto questa funzione, non era più sufficiente a soddisfare la sempre crescente necessità di liquidità monetaria. Si imponeva quindi la necessità di create un nuovo strumento capace di assolvere alla funzione di moneta internazionale. Il conseguimento di questa finalità caratterizzava l'evoluzione del nuovo sistema monetario internazionale.

2) Gli accordi di Bretton Woods.

A partire dal periodo immediatamente successivo all’ultimo conflitto mondiale, si è verificato un sostanziale mutamento dei sistemi monetari tradizionali, in modo tale da renderli particolarmente rilevanti per il diritto internazionale, e tali da modificare gli equilibri politici ed economici dei mercati.
Questo nuovo sistema ha la sua origine negli accordi di Bretton Woods del 22 luglio 1944. I lavori di questa conferenza si basarono sui due progetti presentati rispettivamente da Harry WHITE, delegato degli U.S.A., e da John Mainard KEYNES, delegato inglese, pubblicati contemporaneamente il 6 aprile 1943. Poiché attorno a questi due progetti si mossero i lavori della conferenza e, come vedremo, gli argomenti e le intuizioni in essi contenuti trovarono ampia valorizzazione nei successivi sviluppi dell'ordinamento internazionale del sistema monetario, merita fare qui un rapido cenno (1).
Il progetto WHITE sul quale fu basata la realizzazione del Fondo Monetario Internazionale prevedeva un cosiddetto fondo di stabilizzazione internazionale dell'entità non inferiore a 5 miliardi di dollari, costituito dai conferimenti in oro e divise dei paesi partecipanti.
A questo fondo avrebbero potuto attingere i paesi aderenti per soddisfare le loro esigenze di liquidità monetaria (2). A tal fine era prevista la costituzione di una unità monetaria denominata Unitas, che avrebbe avuto appunto come riserva questi valori. WHITE, infatti, considerava l'Unitas con un contenuto aureo di 137 e 1/7 grani (pari a 10 dollari del tempo) come moneta internazionale concepita alla stregua di una specie di titolo di credito rappresentativo dei valori posti a sua garanzia. In questo schema l'oro assumeva una posizione di tutto rilievo e ciò anche in considerazione del fatto che in quel periodo gli U.S.A. erano la nazione con le maggiori disponibilità auree. Secondo il piano WHITE i Paesi membri erano obbligati a cedere al Fondo, in cambio della rispettiva moneta nazionale, tutte le divise estere e l'oro che fossero venuti ad avere in eccesso rispetto ai quantitativi posseduti all'atto della loro adesione al Fondo.
Il piano WHITE che nelle grandi linee poi fu accolto nella realizzazione del Fondo Monetario Internazionale funzionava come una Banca, in cui ogni Paese figurava come "correntista" utilizzando divise monetarie tradizionali (oro e rispettiva moneta).
Il progetto presentava quindi dei limiti di incremento della massa monetaria che non poteva essere proporzionata al bisogno di moneta, cioè all'incremento dello sviluppo economico, ma alla quantità di riserva. Il progetto WHITE, che dava la parvenza di una maggiore affidabilità, perché basato su una garanzia aurea, in effetti, non dava alcun serio affidamento che non vi sarebbero stati eccessi arbitrari nella emissione di moneta, come dovevano dimostrare i successivi sviluppi della politica monetaria. Anche il progetto KEYNES prevedeva la costituzione di una nuova unità monetaria internazionale da utilizzare come riserva: il Bancor, che si differenziava però da quella americana, perché non prevedeva la costituzione di un fondo di riserva come presupposto della sua emissione, in quanto concepiva il Bancor come moneta internazionale puramente convenzionale, riconosciuta nell'ambito di una unione valutaria fra Stati.
Per il piano KEYNES, la Clearing Union avrebbe do¬vuto funzionare come strumento per la trasformazione in Bancor dei saldi attivi dei paesi creditori.
Nel piano KEYNES, quindi, il Bancor veniva a costi¬tuire una nuova moneta da emettere sul presupposto di un saldo attivo a favore del Paese creditore.
Il Bancor avrebbe dovuto avere la qualità di unità di misura del valore, ma non quella di essere oggetto di valore. Noi sappiamo che questa è una ipotesi impossibile, in quanto non è concepibile una unità di misura senza la caratteristica corrispondente a quella dell'oggetto che deve misurare. Sarebbe come concepire un chilogrammo che non avesse.la qualità del peso o un metro senza la qualità della lunghezza.
Coglie questo aspetto del problema il PALLADINO (3), che definisce l'ammontare dei Bancor spettante ad ogni paese creditore, come "limite delle quote teoriche che avrebbe funzionato come semplice remora per i Paesi debitori e come base di intervento per correggere eventuali squilibri patologici e strutturali".
Dunque il progetto KEYNES non si sarebbe concretato altro che nella limitazione della stessa sovranità monetaria dei paesi aderenti; ovverosia nel considerare il Bancor come parametro di valore cui commisurare gli incrementi monetari di ogni nazione.
I progetti WHITE e KEYNES, anche se avevano delle apparenti affinità, erano quindi strutturati su due concezioni e filosofie monetarie completamente antitetiche. Entrambi i piani contemplavano tuttavia una istituzione internazionale: rispettivamente un "Fondo" per WHITE e una “International Clearing Union " per KEYNES, allo scopo di realizzare una comune disciplina valutaria e le necessarie limitazioni alle politiche monetarie dei Paesi membri.
La impossibilità di fondere in un unico progetto le due soluzioni, derivò dal fatto che i fondamenti dei due piani muovevano su due concezioni antitetiche del valore monetario: per WHITE la moneta aveva valore creditizio ossia di titolo rappresentativo dei valori della riserva; per KEYNES la moneta aveva valore puramente convenzionale, cioè svincolato da qualunque forma di riserva, pur costituendo essa stessa riserva per le varie banche centrali. Entrambi i progetti realizzavano poi degli scopi parziali, mentre presentavano dei difetti di grande rilievo per differenti aspetti.
I lavori della Conferenza di Bretton Woods si svolsero con la partecipazione delle 44 nazioni invitate dal Presidente degli Stati Uniti Franklin Delano ROOSEVELT. La presidenza fu assunta dal Segretario del Tesoro Americano MORGENTHAU. Il Congresso giunse all’unanime condanna del regime monetario precedente all'ultimo conflitto mondiale, mettendo in evidenza la necessità di eliminare la restrizione dei cambi e del commercio con l'estero, incoraggiando la cooperazione internazionale. Nel discorso conclusivo fatto da Lord KEYNES, veniva posto in evidenza che la conferenza dovesse considerarsi come l'inizio di una nuova esperienza senza precedenti. "Abbiamo compiuto qui a Bretton Woods qualcosa di più significativo di quanto è detto nell'atto finale". Con queste parole di KEYNES si chiudevano dopo tre settimane, e precisamente il 22 luglio 1944, i lavori della Conferenza.

(1) Di particolare interesse rilevare che la Conferenza di Bretton Woods fu preceduta da una pre conferenza, alla quale parteciparono 15 Stati, che si tenne ad Atlantic City dal 23 al 30 giugno 1944. Oltre ad alcune questioni procedurali, in detta riunione preliminare furono affrontati aspetti di grande rilievo, quale il regime relativo alla flessibilità dei cambi.
(2) Le vendite di oro del Fondo agli Stati Uniti avrebbero permesso dì raccogliere dollari, che già da allora si prevedeva dovessero divenire la divisa più richiesta da utilizzare normalmente nelle transazioni internazionali. In questo progetto si veniva così sostanzialmente a proporre il dollaro come moneta di riserva delle altre divise, in quanto ancorato ad una base aurea.
3) Giuseppe PALLADINO, “La recessione economica americana", p. 129,
ed. Signorelli, Roma 1958.
-----------------------------------------------------
3) Il Fondo Monetario Internazionale.

Gli accordi di Bretton Woods portarono alla costituzione dello strumento operativo per l'attuazione delle mete indicate dalla conferenza: il Fondo Monetario Internazionale. Le opinioni contrastanti su cui strutturare il Fondo Monetario rispecchiavano le formule antitetiche proposte rispettivamente da WHITE e da KEYNES. Prevalse la tesi americana. Il Fondo monetario fu strutturato come una Società per Azioni, e l'accordo che istituiva il Fondo entrò in vigore il 17 dicembre 1946.
La partecipazione al capitale, rappresentato in quote versate da ogni paese, ed il cui ammontare era stabilito sulla base della potenza economica dei paesi aderenti, era anche la base per la distribuzione dei voti. La quota di ogni paese era composta per il 25 per cento da oro e per il 75 per cento da moneta nazionale. In cambio di tali conferimenti i paesi acquistavano la possibilità di ottenere Diritti di Prelievo, cioè potevano comperare moneta straniera, necessaria a saldare i propri debiti. Scaduto il termine al quale il diritto di prelievo era sottoposto, il Paese che lo aveva utilizzato doveva riacquistare la propria moneta o con moneta di riserva, o con la moneta straniera che aveva precedentemente acquistato. Il limite massimo di utilizzo di diritti di prelievo non poteva superare il 200 per cento della quota di ogni Paese aderente in moneta nazionale. Questo progetto salvaguardava una posizione di apparente equilibrio fra le varie Nazioni, in quanto il dollaro era sorretto da garanzia aurea. L’accoglimento del sistema americano portò ad una programmazione tale, per cui ci si avvide che la disponibilità di oro e di dollari (la cui emissione avrebbe dovuto essere limitata al rapporto di 35 dollari per ogni oncia troy di oro fino) non sarebbe stata sufficiente ad un adeguato incremento della liquidità monetaria internazionale, in conformità di quelle finalità previste dall'art. 1 dello statuto del Fondo (4).
Nella strutturazione del Fondo monetario internazionale non venivano tenute in alcuna considerazione le monete di conto, cioè utilizzabili soltanto nella contabilità fra Stati (Unitas e Bancor), mentre diventava operante il principio, comune ad entrambi i progetti, di riconoscere all'oro la funzione di parametro di riferimento per consentire che gli Stati aderenti potessero pagare in oro i loro debiti.

(4) L'Art. 1 dello Statuto del Fondo Monetario internazionale ne definisce lo scopo:
- promuovere la cooperazione monetaria internazionale attraverso un istituto che consenta la consultazione e la collaborazione sui problemi monetari internazionali;
- facilitare l'espansione e lo sviluppo equilibrato del commercio internazionale, contribuendo con questo mezzo alla promozione ed alla conservazione di, elevati livelli di occupazione e di reddito reale, ed allo sviluppo delle risorse produttive di tutti i Paesi membri;
- promuovere la stabilità dei cambi, mantenere un corretto ordinamento dei cambi tra i Paesi membri, evitare svalutazioni competitive;
eliminare restrizioni sui cambi che ostacolino lo sviluppo del commercio internazionale;
- mettere a disposizione dei Paesi membri le risorse del Fondo sotto opportune condizioni, per consentire loro di correggere gli squilibri delle loro bilance dei pagamenti, senza ricorrere a misure dannose della prosperità nazionale o internazionale;
- ridurre la durata e abbassare il livello dei disavanzi delle bilance dei pagamenti dei Paesi membri.
----------------------------------------------------------------
4) La crisi del sistema monetario internazionale

L'abbandono dello schema inglese con una moneta di riserva (Bancor) diversa da quelle nazionali metteva gli U.S.A. in una posizione di particolare privilegio. Gli accordi di Bretton Woods erano infatti concepiti in modo tale da essere impunemente violati, perché nessuna nazione era posta nelle condizioni di controllarne l’inadempimento, cioè di controllare se il Tesoro Americano avesse emesso dollari in misura maggiore di quanto consentito dalle disponibilità di riserve d'oro. Un tale controllo avrebbe infatti costituito un'ingerenza negli affari interni di un Paese straniero non ammissibile secondo i principi del diritto internazionale. Questo fondamentale difetto del sistema di Bretton Woods non è altro, poi, che il difetto essenziale derivante dall'equivoco iniziale di concepire la moneta come titolo (di credito) rappresentativo del valore della riserva (aurea o non) e non già come titolo puramente convenzionale, quale effettivamente è.
Questa possibilità consentiva, infatti, agli U. S. A. la realizzazione di un disavanzo cronico della propria bilancia dei pagamenti. Ciò per l'ovvia ragione che, a differenza degli Stati membri, che erano costretti a prosciugare di moneta i propri mercati per restituire nei termini al Fondo Monetario i prestiti ottenuti, questo problema non si poneva per gli U.S.A., il cui deficit della bilancia dei pagamenti era soddisfatto con la massima facilità, dato che il Tesoro Americano, essendo il creatore della moneta, base del sistema, non aveva nessuna difficoltà a provvedersene. Questo fenomeno causò l’effetto di un notevole squilibrio sui mercati mondiali, prima di tutto perché, come veniva rimproverato principalmente dalla Francia, con questo sistema gli U.S.A. esportavano la loro inflazione; in secondo luogo la massa dei beni e servizi importati causava una notevole crisi nel sistema produttivo americano, perché questo mercato era predisposto all'importazione con il conseguente rallentamento dei propri procedimenti produttivi, disoccupazione, ristagno economico.
Se da una parte i più industrializzati dovevano fronteggiare la spinta inflazionistica, d'altro canto erano avvantaggiati da un notevole slancio produttivo, che veniva giustificato politicamente dalla opportunità di ricostruire le economie dissestate dalla guerra. (Famosa la frase del noto economista francese Jacques RUEFF, per cui gli U. S. A. tornavano a distribuire birilli per continuare a giocare).
In effetti il dollaro, andando ad invadere aree monetarie di altri paesi, veniva ad esautorarli nella parte più essenziale della sovranità politica, perché si arrogava molte prerogative della sovranità monetaria di tutti i paesi aderenti al Fondo Monetario. Il sistema del resto era strutturato in modo tale che non poteva prescindere dall'uso del dollaro come moneta internazionale. Dal 1959 al 1971 tutti i mercati mondiali furono così invasi da masse sempre crescenti di dollari.
Ha inizio a questo punto il fenomeno degli eurodollari che tecnicamente vengono definiti come dollari appartenenti a non residenti e che influiscono in modo non lieve a determinare squilibri monetari (abbondanza o rarità di moneta) con spostamenti causati da spinte speculative da un mercato all'altro.

Gli U.S.A. che, sulla base degli accordi di Bretton Woods e con l'istituzione del Fondo Monetario Internazionale, avrebbero potuto immettere sui mercati mondiali 10.000 milioni di dollari, avevano praticamente creato oro carta per 80.000 milioni di dollari. Se dunque gli U.S.A. da una parte violarono gli accordi monetari, ciò avvenne con il tacito consenso della gran parte delle banche centrali del mondo occidentale, perché non è concepibile che masse così ingenti di dollari potessero essere immessi sui mercati mondiali in modo surrettizio.
L'antitesi che nacque fra gli Stati Uniti d'America e la Francia di DE GAULLE, particolarmente gelosa della propria sovranità monetaria, sfociò, come è noto, nella richiesta da parte francese di convertire in oro le masse di dollari esistenti sul proprio mercato. L'esempio francese fu seguito anche da altre banche europee, sicché per tener fede alla convertibilità nel rapporto di 35 dollari per oncia troy di oro fino, gli Stati Uniti d'America dal 1958 al 1971 subirono una copiosa uscita di oro per un ammontare di circa 90.000 tonnellate. Il dollaro cominciò a indebolirsi e l'oro a riprendere quota.
------------------------------------------------------
5) Il Pool dell'oro.

La previsione della possibilità di un rapido defluire del valore monetario dalla carta all'oro, che ha sempre costituito una preoccupazione costante dei sistemi bancari, in quanto minaccia la stessa affidabilità e stabilità del sistema monetario internazionale (5), aveva indotto le banche centrali a costituire nel 1961, a Londra, il Pool dell'oro con lo scopo di contenere il prezzo del metallo entro i limiti dei 35 dollari per oncia troy.
Con questo accordo le banche compravano oro a prezzo alto per venderlo a prezzo basso, ciò per l'ovvia ragione che la perdita subita sulla differenza di valore tra il prezzo dell'oro acquistato ed il prezzo dell'oro venduto, veniva abbondantemente ricompensato dagli incrementi di valore conseguiti nelle quotazioni ufficiali delle divise. Questo controllo del prezzo dell'oro dunque non è comprensibile se non si considera che il sistema bancario, avendo la possibilità di creare al costo nullo moneta nominale, e quindi avendo a disposizione senza limite e senza costo tutto il denaro di cui avesse necessità, veniva abbondantemente compensato della perdita subita nella compravendita di oro, perché, sottovalutando l'oro, lucrava sul corrispondente e contestuale aumento del potere d'acquisto della moneta carta.
La sovrabbondanza di dollari sul mercato causava però una tale massa di richieste per convertire dollari in oro, che nell'ultimo trimestre del 1967 le riserve dei paesi del mondo occidentale, impegnate a sostenere il dollaro per il rispetto dei patti di Bretton Woods, diminuirono di 1.400 milioni di dollari corrispondenti a circa 1.250 tonnellate di metallo ceduto al prezzo di 35 dollari per oncia troy. Il 15 marzo 1968 il mercato di Londra, incapace di tener fronte alla sempre crescente richiesta di oro dovette chiudere, così come il mercato di Zurigo. Quello di Parigi però, che aveva legato la propria politica monetaria all'oro, rimase aperto ed il prezzo salì rapidamente dai 35 dollari ad oltre 44 dollari l'oncia. L'avvenimento fu di tale risonanza che i Governatori delle banche centrali, riunitisi dopo pochi giorni a Washington decisero di astenersi da ogni forma di intervento sul mercato dell'oro.
Nella comunicazione rilasciata dopo la riunione veniva testualmente dichiarato: "Il governo americano continuerà ad acquistare e vendere oro all'attuale prezzo di 35 dollari per oncia nelle transazioni con le autorità monetarie…L'oro detenuto da organi ufficiali dovrebbe essere utilizzato soltanto per effettuare trasferimenti tra le autorità monetarie".
Su questa premessa veniva costituito il doppio mercato dell'oro: uno riservato alle transazioni fra banche centrali, in cui la quotazione del metallo era mantenuta rigidamente al livello di 35 dollari per oncia, l'altro del libero mercato, in cui la quotazione era lasciata oscillare secondo le spinte della domanda e dell'offerta.
Va rilevato che in quel periodo la levitazione dei prezzi era anche causata dalle richieste particolarmente importanti avanzate dalle industrie spaziali ed elettroniche per la realizzazione di nuove tecniche costruttive. Il risultato fu l'accentuazione del divario dei prezzi dei due mercati. Questo episodio non poteva non causare importanti effetti anche sul sistema monetario, perché i Paesi debitori, cioè con bilancia di pagamento in disavanzo, erano sottoposti ad un sacrificio economico ulteriore a quello contabilmente definito, perché impossibilitati a pagare con oro a quotazione di libero mercato; senza dire che i Paesi con consistenti riserve d'oro, fra cui l'Italia, vedevano limitata la loro potenzialità di creare nuova moneta, come invece avrebbero potuto se il prezzo della loro riserva aurea fosse stato quotato liberamente.
Con lo squilibrio che ne derivò sul sistema monetario venne meno il principio della stabilità dei cambi consacrato a Bretton Woods.

(5) Talché dal 1717, data della costituzione della Banca d'Inghilterra, la politica svalutativa dell'oro aveva dato luogo solo a poche rivalutazioni ufficiali per modeste percentuali, non proporzionate certamente alle spinte inflazionistiche del mercato.
---------------------------------------------------------

6) La fine del regime di Bretton Woods e l'avvento del Dollar Standard.

Le tensioni ed il disagio in cui si era venuto il trovare il tesoro americano dopo la palese impossibilità di rispettare i patti di Bretton Woods portò alla storica dichiarazione di Nixon del 15 agosto 1971 a Camp David, con cui veniva annunciata la decisione di sospendere la convertibilità del dollaro in oro. Data l'importanza di questo avvenimento, sembra opportuno esporre qui gli aspetti salienti di questa nuova radicale modifica del sistema monetario internazionale.
L'economia americana era stata sottoposta a delle gravi sollecitazioni. La artificiosa sopravvalutazione del dollaro rispetto all'oro e quindi rispetto alle altre divise monetarie, aveva aperto delle gravi crisi sul mercato americano. Gli U.S.A. avevano pagato a caro prezzo in termini di crisi economica e freno dello sviluppo produttivo l'affermazione del dollaro a livello mondiale come moneta di riserva. Non è senza significato, infatti, che, contestualmente alla non convertibilità venivano annunciati da Nixon provvedimenti di protezione doganale del 10 per cento sul prezzo dei beni importati dagli Stati Uniti.
Le giustificazioni vere per cui gli U.S.A. giunsero a questo passo basavano sull'ovvia considerazione che, essendo stati emessi sui mercati internazionali i D.S.P. come moneta puramente convenzionale (6) - cioè concepita senza riserva aurea - non c'era nessun motivo che il dollaro continuasse a rispettare questo vincolo di garanzia.
La teoria monetaria intuita da KEYNES nella progettazione del Bancor aveva trovato nei fatti la sua conferma storica. Ed ancor più questa intuizione doveva essere avvalorata dalle vicende che seguirono immediatamente la dichiarazione di Nixon. Sembrava in quei giorni che lo stesso sistema monetario occidentale dovesse crollare. Il fatto che il dollaro, all'apertura del mercato dei cambi, si svalutasse di minime percentuali rispetto alle altre monete, è la prova che il valore monetario è puramente convenzionale, mentre invece se fosse stato vero il principio che la moneta era da considerare come fede di deposito di oro o di altre riserve, il dollaro avrebbe dovuto perdere del tutto il suo valore. Ciò significa, in altri termini, che qualunque siano le alchimie ed i sofismi giuridico-politici con cui è giustificato il valore della moneta all’atto della sua emissione, rimane il fatto essenziale che la moneta trae valore dalla circostanza che sia accettata dalle collettività nazionali puramente e semplicemente come mezzo di pagamento e come unità di misura del valore dei beni reali. Gli U.S.A. avevano ottenuto per gradi il riconoscimento internazionale che la propria moneta, pur senza riserva fosse da considerare moneta di riserva. Era la trasformazione ufficiale dei Gold Exchange Standard in Dollar Standard.
Si ebbe nei giorni immediatamente successivi alla dichiarazione nixoniana una riunione straordinaria dei Ministri finanziari europei a Bruxelles, che dopo un vivace confronto di soluzioni, in particolare tra Francia e Germania, si concluse con la decisione che il corso del dollaro degli Stati Uniti si stabilisse liberamente in certi paesi della comunità con il mercato libero dei cambi, mentre invece per altri si aveva la istituzione del doppio mercato. In quell'occasione le autorità monetarie italiane, con un comunicato del Ministero del Tesoro successivamente integrato da una dichiarazione dell'Ufficio Italiano dei Cambi, dichiaravano libera la lira di fluttuare nei confronti del dollaro.
Sulla stessa linea si muoveva anche il Fondo Monetario Internazionale che, tramite una dichiarazione resa da Pierre Paul Schweitzer, Direttore Generale del Fondo, inviata ai Ministri delle Finanze dei 118 Paese aderenti, metteva in guardia da soluzioni frammentarie che avrebbero pregiudicato seriamente i risultati conseguiti nel periodo successivo all’ultima guerra mondiale. Il significato implicito di questa dichiarazione era sostanzialmente quello di proporre la conservazione del dollaro come moneta di riserva. Del resto la sua abolizione avrebbe gravemente leso gli interessi dei Paesi che avevano tesaurizzato masse imponenti di dollari, che una volta declassati dal rango di moneta di riserva, avrebbero perso gran parte del loro valore.
Significativa l'espressione usata nell’occasione da Paul Samuelson: “Il problema da affrontare oggi è quello degli 80.000 milioni di dollari rimasti sullo stomaco delle Banche centrali”.
(6) Si veda più avanti il par. 7.
--------------------------------------------------------
7) I diritti speciali di prelievo.

Gli squilibri monetari che avevano pregiudicato la stabilità del dollaro come moneta di riserva internazionale, inducevano le autorità monetarie a programmare un nuovo strumento di liquidità internazionale: i diritti speciali di prelievo. L'istituzione di questa nuova moneta di riserva internazionale fu approvata dall'Assemblea dei governatori delle banche centrali dei Paesi aderenti al Fondo Monetario Internazionale, tenutasi dal 25 al 29 settembre 1967a Rio De Janeiro. Questa nuova moneta elaborata nelle sue caratteristiche in quattro anni di studio dal Club dei 10 (cioè il gruppo dei dieci Paesi più industrializzati fra cui l’Italia) veniva ad aggiungersi alle altre monete di riserva.
Il valore dei D.S.P. venne fissato sulla base di quello di 1 dollaro, cioè 1/35 di oncia troy di oro fino. Questo nuovo strumento monetario aveva circolazione limitata alle transazioni fra Stati o fra le loro banche centrali. Con l'istituzione dei diritti speciali di prelievo (che inizialmente funzionava come strumento dei depositi e delle aperture di credito per cambi), il F.M.I. diventava un istituto di emissione. Possiamo dire che trovava realizzazione così il progetto KEYNES, che aveva previsto la possibilità di creare il Bancor come moneta di riserva puramente convenzionale, prescindendo dall'oro. Secondo il progetto, le quote di diritti speciali di prelievo assegnate ai Paesi membri erano proporzionate alle quote di partecipazione al Fondo Monetario Internazionale. Questa caratteristica fu criticata perché realizzava la conservazione di posizioni di privilegio a favore degli Stati economicamente più forti e dava le possibilità di sviluppo dei paesi economicamente più deboli, che pur avrebbero potuto conseguire notevoli miglioramenti economici e produttivi a patto che avessero ottenuto la disponibilità dei necessari mezzi finanziari.
I diritti speciali di prelievo furono considerati con notevole favore da gran parte degli ambienti politici e finanziari, perché consentivano la costituzione di riserve monetarie senza dover dipendere dalla egemonia del dollaro, ma in effetti ebbero ben poco rilievo pratico perché giunsero a rappresentare appena il 3 per cento delle riserve mondiali. Va tuttavia rilevato che i diritti speciali di prelievo sono entrati nella pratica delle transazioni internazionali anche per finalità differenti da quelle cui erano stati inizialmente destinati. Banche americane, svizzere, svedesi ed istituzioni pubbliche francesi hanno emesso titoli espressi in diritti speciali di prelievo, o costituito depositi in D.S.P.. I pedaggi per il transito nel canale di Suez sono stati calcolati in D.S.P. e non più in sterline egiziane.
La possibilità della estensione del loro uso ha indotto il Fondo Monetario Internazionale a cambiare i criteri per la definizione del valore base dei D.S.P. ed è stato sostituito al riferimento tradizionale (1/35 di oncia di oro ovvero un dollaro) un cosiddetto paniere di 16 monete, a decorrere dal l° luglio 1974; per "paniere" intendendosi la media ponderata delle divise monetarie. Le monete che partecipano del paniere sono quelle degli Stati le cui quote di esportazione di beni o servizi sono stati superiori all'1 per cento delle esportazioni mondiali valutate nel periodo 1968 72 (7). La predisposizione di questo strumento, che andava ad aggiungersi a quelli tradizionali (dollaro e oro) era giustificata dalla situazione di disagio in cui gli U.S.A. si erano venuti a trovare per la impossibilità di emettere dollari nel rispetto dei patti di Bretton Woods.

(7) E cioè: Stati Uniti, Germania, Inghilterra, Francia, Giappone, Canada, Italia, Olanda, Belgio, Svezia, Australia, Danimarca, Norvegia, Spagna, Austria, Sud Africa.
-------------------------------------------------------------
8) Considerazioni critiche e comparative sui vari orientamenti di politica monetaria internazionale.

Possiamo dire - dopo l'abolizione del Gold Exchange Standard e l'instaurazione dei D.S.P. - che l'oro ha fatto il suo tempo e che è destinato ad essere relegato nel ruolo di semplice merce?
Non crediamo che questa tesi sia attendibile per i seguenti motivi.
L'oro ha le caratteristiche essenziali: a) di costituire per consuetudine la veste di un valore monetario tradizionalmente riconosciuto in tutti gli Stati dei mondo; b) di non poter essere producibile ad nutum principis ; c) di non poter essere demonetizzabile arbitrariamente, perché il suo valore è convenzionalmente e tradizionalmente riconosciuto prima che dagli Stati, dalle stesse collettività nazionali; d) di non porre problemi di cambio, essendo già accettato come moneta, se non da tutti, dalla gran parte degli Stati del mondo.
Del resto il tallone d'Achille dei D.S.P., così come regolato nel sistema monetario internazionale, sta nel fatto di essere attualmente considerato in un sistema monetario ibrido, in cui cioè il valore monetario è concepito in parte come valore convenzionale e in parte come valore creditizio. All'atto dell'emissione, infatti, il D.S.P. prescinde dalla riserva monetaria, quindi ha valore convenzionale, mentre invece è destinato a costituire riserva monetaria delle varie divise nazionali, che assumono così valore creditizio rappresentativo delle riserve.
Nel caso quindi, tutt'altro che improbabile, che gradualmente i D.S.P. si affermino come moneta di riserva, viene da chiedersi se le banche centrali rispettino il limite di emissione della propria moneta nazionale in proporzione alle quantità di D.S.P. o di altra moneta di riserva in propria disponibilità.
Non si vede perché i vari Stati membri del F.M.I. non possano e non debbano seguire l'esempio eclatante dato al Mondo dagli Stati Uniti d'America, che hanno violato i limiti d’emissione convenuti a Bretton Woods non solo impunemente ma lucrando altresì il grosso risultato di imporre al Mondo il Dollar Standard.
Adottare il sistema keynesiano di sostituire all'oro D.S.P., non ne modifica la peculiarità fondamentale che un accordo di questo tipo possa essere impunemente violato perché l'emissione di divisa nazionale, essendo come abbiamo rilevato una prerogativa propria ed esclusiva di ogni stato, non ammette interferenze o controlli esterni adeguati, senza pregiudizio alla stessa sovranità.
Questa è la ragione per cui, malgrado le raffinate teorie dei monetaristi e l'abolizione ufficiale dell'oro come riserva, questo metallo continua ad avere notevole prestigio nelle transazioni internazionali. Basti considerare ad esempio che i Paesi dell'OPEC (esportatori di petrolio) ne hanno ancorato il valore ad un rapporto di 20 barili di petrolio per oncia troy di oro fino. (Nel caso che l'oro fosse svalutato, ne deriverebbe un automatico riequilibrio, perché i Paesi acquirenti di petrolio avrebbero interesse a pagare in oro piuttosto che in dollari). A ciò aggiungasi che il valore dell'oro deriva anche dalla sua utilità specifica a soddisfare esigenze industriali di particolare rilievo, specie nelle nuove tecnologie altamente sofisticate.
Per questi motivi l'economista francese Jacques RUEFF sostenuto, al tempo del governo De Gaulle, la necessità del ritorno al Gold Standard puro, proponendo la rivalutazione del prezzo dell'oro del cento per cento.
La vera grande modifica di fondo della sostituzione della moneta nominale alla moneta merce sta nel fatto che in questa la disponibilità del mezzo necessario all'emissione della moneta sta nelle mani di chiunque ce l'abbia, in una concezione orizzontale della funzione monetaria che rimane prerogativa del mercato, in quella invece la sovranità monetaria è retta su una concezione verticistica, perché è nelle mani della banca di emissione, la quale ha per legge la potestà, in regime di monopolio, di emettere moneta senza limite e senza costo, attribuendosene peraltro la proprietà a titolo esclusivo. La banca infatti emette la moneta prestandola e poiché prestare denaro è una prerogativa del proprietario, essa è per legge dichiarata proprietaria del denaro all'atto dell'emissione.
Si è realizzato così il basilare inconveniente dell'attuale sistema monetario, in cui chi crea i valori monetari sono i cittadini, mentre chi se ne appropria è il sistema bancario che si avvia ormai a conquistare tramite la sovranità monetaria una sovranità soprannazionale, per non dire mondiale.
Questo rovesciamento contabile ha realizzato un macroscopico indebitamento di tutti i popoli del mondo verso il sistema bancario senza contropartita.
Non bisogna dimenticare tuttavia che il gold standard ha i difetti non lievi di consentire l'emissione monetaria solo ai paesi che dispongono di oro e di determinare conseguentemente l'incremento di liquidità monetaria non in proporzione alle esigenze produttive e di mercato, ma alla quantità di metallo pregiato.
Col ritorno al gold standard si verificherebbe, quindi, una drastica spinta deflazionistica per rarità monetaria con gli inconvenienti ben maggiori di quelli del sistema a moneta nominale.
Questo significa che l'oro pur continuando ad avere il suo prestigio per le ragioni suddette nei rapporti internazionali fra banche centrali non potrà svolgere altro che una funzione ausiliaria e integrativa del sistema con moneta carta.
Per questi motivi occorre porsi l'arduo compito di proclamare una riforma dell'ordinamento internazionale del sistema monetario che abbia - per quanto possibile - i pregi dei sistemi tradizionali senza averne i difetti.

9) Rigidità e flessibilità dei cambi monetari.

Nell'ambito del sistema monetario internazionale, assume particolare importanza il regime dei cambi. Questo regime non può dare stabilità e certezza dei valori monetari costituenti oggetto delle transazioni internazionali, perché la moneta è una unità di misura oscillante nella entità del suo valore, ossia del suo potere d'acquisto, non solamente per iniziative degli organi monetari, ma anche per le più varie cause operanti sul mercato (produzione, consumo, offerta e domanda di merce o di denaro, prezzo dei petrolio ecc.), per cui non è facile a volte individuare le cause delle spinte inflazionistiche o deflazionistiche.
Basti pensare ad esempio che l'inflazione monetaria può esser causata non solo da abbondanza di moneta, ma anche da aumento della domanda dei beni reali. La domanda infatti causa l'aumento dei prezzi, che esprime quindi una spinta inflazionistica non controllabile dalle autorità monetarie.
Tre sono i sistemi di cambio tradizionalmente operanti:
a) libera convertibilità delle monete;
b) cambio fisso;
c) cambio flessibile entro limiti rigidi di oscillazione.

Ognuno di questi tre sistemi presenta pregi e difetti, di cui merita dare qui un rapido cenno. Per comprendere, sia pure nelle grandi linee questo fenomeno, occorre distinguere tra inflazione e deflazione, che sono fenomeni monetari interni, e sopravalutazione, e sottovalutazione, che sono fenomeni internazionali.
Data la impossibilità che le autorità monetarie controllino tutte le cause determinanti le spinte inflazionistiche o deflazionistiche, per dare stabilità ed affidamento alle previsioni del valore monetario per la determinazione dei prezzi nelle vendite internazionali (importazioni ed esportazioni) si è addivenuti ad accordi plurilaterali per contenere le oscillazioni dei cambi fra le varie monete entro limiti rigidi. Su questa linea opera il cosiddetto "serpente monetario europeo", che stabilisce un limite di oscillazione delle monete europee fra di loro all'interno del serpente, ed all'esterno verso il dollaro statunitense. Questo strumento, se soddisfa le esigenze dei singoli operatori, in quanto dà una certa affidabilità sul mantenimento del rapporto di cambio, non è tuttavia privo di inconvenienti, perché l'esperienza ha dimostrato che si verificano fenomeni di sopravalutazione o sottovalutazione artificiosa delle monete con notevole pregiudizio dell'equilibrio dei mercati sottoposti a regime di cambio fisso e semi rigido.
A titolo di esempio facciamo il caso che venga instaurato il cambio fisso tra lira e marco tedesco nel, rapporto di 400 a 1. Se al momento in cui il cambio fisso viene adottato, una unità di merce costa 400 lire in Italia ed 1 marco in Germania, per l'acquirente sarà indifferente acquistare l'unità di merce nell'una o nell'altra nazione. Se però, malgrado il mantenimento del cambio fisso le spinte inflazionistiche interne sono di diversa entità, e se l'inflazione in Italia è del 50 per cento ed in Germania dello 0 per cento, avviene che la medesima unità di merce potrà essere acquistata in Italia al prezzo di 600 lire e in Germania sempre al medesimo prezzo di 1 marco. A questo punto l'operatore economico italiano avrà interesse ad acquistare il detto prodotto in Germania, in quanto in virtù del cambio fisso sarà messo in condizione di ottenere 1 marco per 400 lire, pagando al vecchio prezzo il prodotto in Germania.
Questo esempio sta a significare che con il cambio fisso si determina la predisposizione del mercato con moneta sopravalutata (nel nostro esempio l'Italia) all'importazione, con il conseguente fermo produttivo e ristagno economico; mentre invece il mercato con moneta sottovalutata (nel nostro esempio la Germania) è predisposto all'incremento produttivo ed alla esportazione.
Queste considerazioni mettono in evidenza che la modifica dei rapporti di cambio monetari è tutt'altro che neutra nello scambio internazionale. E ci si spiega come strumenti monetari, che ad una visione unilaterale ed incompleta possono apparire idonei ad eliminare alcuni inconvenienti (ad esempio la instabilità dei cambi propri del libero mercato), presentano per altro verso altri inconvenienti di non minore rilievo di quelli che si erano voluti eliminare.
Per questi motivi la politica monetaria si è orientata su formule di compromesso fra lo schema della rigidità e quello della libera fluttuazione dei cambi, adottando lo schema semi rigido con limiti di oscillazione sufficientemente ampi da evitare fenomeni imponenti di artificiosa sopravalutazione o sottovalutazione monetaria.

10) Le società multinazionali.

Su queste premesse ci si può spiegare il fenomeno delle società multinazionali che si sono ormai affermate come protagoniste su tutti i mercati dei mondo.
Si tratta, come è noto, di società per azioni, o per meglio dire di gruppi di società anonime che operano contestualmente su differenti mercati in posizione di assoluta preminenza. Tanto è vero che il fenomeno si è imposto all'attenzione dei legislatori oltre che della dottrina e della giurisprudenza per tentare di arginare l'enorme potenzialità di conquista dei mercati e di dirompente concorrenza.
La vera ragione della maggiore vitalità di questi gruppi di imprese sta nel fatto che, potendo operare su mercati di diversa nazionalità e sotto differenti sistemi monetari, sono in condizione di sfruttare le favorevoli congiunture monetarie: ad esempio incentivando la produzione e la esportazione, nei paesi con moneta sottovalutata, e disincentivando i procedimenti produttivi e promuovendo l'importazione, nei paesi con moneta sopravalutata.
Esse sono così strutturate da poter superare facilmente le crisi causate dalla inversione di scelta della politica monetaria e dei cambi, perché sono a loro volta nella possibilità di invertire le proprie scelte incentivando o fermando i procedimenti produttivi sui vari mercati.
La loro potenza economica è data dunque dal fatto che sulle loro vele soffia sempre il vento favorevole dei rapporti di cambio delle monete, cui va aggiunto il privilegio di una disponibilità praticamente illimitata di finanziamenti.
E' ovvio che ciò è possibile perché sono controllate dalle medesime società strumentalizzanti il sistema monetario. Come è stato giustamente detto, con le multinazionali le banche centrali operano in prima persona sul mercato avendo a disposizione senza costo e senza limi te tutto il denaro che vogliono. Ed è questo il vero motivo per cui nei loro confronti non è possibile alcun tentativo concorrenziale da parte delle normali imprese commerciali.
I tentativi finora proposti di arginare l'azione dirompente di questi giganti dell'economia sono rimasti inoperanti e circoscritti al semplice rango delle buone intenzioni, perché il vero problema non è tanto quello di codificare leggi anti-trust (8), quanto quello pregiudiziale di sottrarre il dominio della moneta al sistema bancario.

(8) Vedi ad es. la legge anti trust americana ed il trattato CEE del 1956 artt. 85 90.
------------------------------------------------------------------
CAPITOLO II

VALORE E STRUTTURA DELLA MONETA

SOMMARIO: 11. Precisazioni introduttive sul concetto di valore. - 12. Valore creditizio e valore (convenzionale) monetario. - 13. rilevanza della forma e della istituzionalità giuridica nella creazione del valore monetario. 14. Brevi cenni sulla evoluzione storica dei simboli monetari di costo nullo.

11)Precisazioni introduttive sul concetto di valore.
VALUE IS STRUCTURE OF THE COIN

SUMMARY: 11. Introductory precise statements on the concept of value. - 12. Credit value and value (conventional) monetary. - 13. importance of the form and the juridical istituzionalità in the creation of the monetary value. 14. Brief signs on the historical evolution of the monetary symbols of void cost.

11)Precisazioni introductory on the concept of value.
-------------------------
La strutturazione di un equo sistema monetario internazionale è il presupposto indispensabile per la normalizzazione degli equilibri politici ed economici mondiali.
Poiché il tema, anche se di fondamentale importanza, costituisce un aspetto puramente tecnico della politica economica, va preliminarmente chiarito che esso presuppone a monte un discorso che deve necessariamente toccare aspetti essenziali di razionalità, di etica e culturali, ché altrimenti lo strumento monetario impazzisce nelle mani di chi l'adopera e non è più uno strumento al servizio della collettività, ma viceversa una grave minaccia alle stesse libertà fondamentali dei popoli.
Quando dei termini strabilianti entrano nel linguaggio corrente, l'opinione pubblica perde la consapevolezza del loro significato e si adatta ad accettare come fatti normali anche episodi assolutamente straordinari. Infatti oggi l'opinione pubblica ha accettato, come fatto del tutto normale e ragionevole, l'istituzionalizzazione dei cosiddetto “oro carta ".
Per realizzare una valutazione razionale ed obiettiva di questo fenomeno, occorre innanzi tutto precisare che al vertice bancario internazionale è stato possibile sostituire alla moneta merce il simbolo monetario di costo nullo perché ha compreso un fondamentale principio di filosofia del valore, e cioè che il valore non è mai una qualità della materia. il solido, il liquido, il peso, il volume ecc. sono qualità della materia, non il valore, perché esso consiste sempre in una previsione, ovverosia in un rapporto tra fasi di tempo, che è una dimensione dello spirito.
Così ad esempio possiamo dire che una, penna ha valore perché prevediamo lo scrivere. Quindi il valore è il rapporto tra il momento della previsione ed il momento previsto. Anche la, moneta ha valore perché ognuno è disposto a cambiare merce contro moneta perché prevede di poter dare a sua volta moneta contro merce. Quindi la previsione del comportamento altrui come condizione del proprio, è la fonte del valore convenzionale monetario. Ciò posto, ci si rende conto che anche l'oro ha valore di moneta, non perché sia oro, ma perché ci si è messi d'accordo che lo abbia.
Quando si orienta l'attenzione della generalità sulla convertibilità della carta moneta in oro, in effetti si evidenzia come necessario un fatto che invece è del tutto inutile a conferire alla moneta il suo potere di acquisto. La vera ragione per cui si vuole conservare nella opinione pubblica l'illusione che la moneta sia una "fede di deposito" e spacciare quindi sotto forma di titolo di credito un valore convenzionale, sta nell'indurre l'uomo della strada nel falso convincimento che esista un limite obiettivo alla emissione della moneta nominale (in quanto commisurata alla quantità di riserva) e che l'emissione del simbolo monetario da parte della banca non possa essere gratuita - come invece è - perché sarebbe condizionata dalla disponibilità del bene reale "oro".
Con il pretesto della riserva oro si vuole sostanzialmente conservare nell'opinione generale il riflesso condizionato causato dalle vecchie culture basate sull'uso secolare delle monete merci, ossia su una concezione materialistica del valore. In tal modo, con l'emissione di carta moneta strutturata come falsa cambiale o falsa fede di deposito, si induce la collettività a dare merce, che ha un costo, contro oro carta, che costo non ha.

12) Valore creditizio e valore (convenzionale) monetario.

Questa strategia di dominazione dei mercati si è basata dunque sulla confusione, deliberatamente preordinata, tra i due concetti di valore creditizio e di valore convenzionale. Mentre per valore creditizio si intende quello relativo alla prestazione oggetto dei credito, per valore convenzionale, invece, deve intendersi un valore che è causato dalla stessa convenzione.
Per chiarire questa differenza è utile portare un esempio: se si instaurano due atti di donazione reciproci fra due persone, si ha ex post un risultato identico a quello di un contratto di permuta. Ed è evidente che se due persone, invece di fare due atti di donazione, fanno un contratto, vuol dire che vi è un incentivo specifico e che quindi nel contratto risiede una utilità diversa e superiore a quella della prestazione e della controprestazione. Questo valore convenzionale è causato dalla previsione del comportamento altrui come condizione del proprio. Così avviene per la moneta, il cui valore è determinato dal semplice fatto che ognuno è disposto a dare moneta contro merce, in previsione di poter dare a sua volta merce contro moneta. I valori monetari esplodono così, mediante una pura attività mentale dei componenti le collettività nazionali che realizzano, con la convenzione monetaria, il valore della moneta.
Spacciando sotto forma di titolo di credito il valore convenzionale, il sistema bancario conseguiva lo scopo di appropriarsi dei valori convenzionali prodotti dalla collettività. Esso infatti, approfittando della circostanza che la emissione dei titoli di credito è prerogativa del debitore, apparendo come debitore nella dichiarazione cartolare, ed arrogandosi il diritto di emettere il titolo, acquistava la proprietà della moneta. Con questo sistema la banca riusciva a trasformare un debito apparente in un arricchimento sostanziale. Per esempio, il tenore documentale della banconota "Lire mille pagabili a vista al portatore", starebbe a significare solo teoricamente che, esibendosi questo documento alla banca, essa dovrebbe essere tenuta a corrispondere l'equivalente merce oro. E poiché, per legge, la banca non può convertire in oro i titoli monetari, essa è autorizzata ad emettere questa cambiale, che è una falsa cambiale, perché senza scadenza e senza responsabilità, e quindi con la garanzia di non pagarla.

La banca così trasforma un proprio debito apparente in un arricchimento sostanziale, mediante un macroscopico rovesciamento contabile di cui nessuno si scandalizza forse perché troppo evidente, e che le consente di appropriarsi di un valore che non ha nulla a che vedere col credito. Mentre il credito si estingue con il pagamento, la moneta continua a circolare dopo ogni transazione indefinitivamente. Ed essendo, oltre tutto, la moneta il mezzo per soddisfare ed estinguere il credito, non può avere essa stessa valore creditizio, anche se a volte il credito viene usato come surrogato della moneta (ad esempio la cambiale usata come mezzo di pagamento). E' questa la prova che la moneta, anche se circola normalmente sotto la veste di titolo di credito, incorpora un valore puramente convenzionale. La categoria dei valori convenzionali ancora oggi è quasi del tutto ignorata dalla scienza economica e dal sistema legislativo, tanto è vero che non esiste ancora un valido regime giuridico della funzione monetaria.
Secondo le teorie tradizionali, quando si parla del valore, erroneamente si intende per lo più per tale il valore costo, come incorporazione dei costo nel prodotto.
E' storicamente provato che ogni qual volta è invalso l'uso di considerare una merce come simbolo monetario, il suo valore è aumentato notevolmente. Poiché infatti il valore di un bene è commisurato alla sua utilità, quando una determinata merce, oltre a soddisfare l'esigenza cui è naturalmente destinata, soddisfa anche quella di essere misura del valore per lo scambio, ovviamente aumenta di valore perché aumenta di utilità. Ciò avvenne ad esempio all'inizio della storia coloniale americana negli Stati del nord per il granoturco e le pelli di castoro, e negli Stati del sud per il tabacco e il riso, quando queste merci furono considerate come moneta.
La moneta assume valore per il semplice fatto che è l'unità di misura del valore dei beni. Ogni unità di misura ha, infatti, la qualità corrispondente a ciò che deve misurare. Come il metro ha la qualità della lunghezza perché misura la lunghezza, come il chilogrammo ha la qualità del peso perché misura il peso, così la moneta ha la qualità del valore perché misura il valore. Ed il valore della moneta è convenzionale, oltretutto, perché ogni unità di misura è convenzionalmente stabilita. Acquistare consapevolezza di questa verità significa scoprire l'enorme potenzialità di valore della nostra attività mentale di gruppo, tanto è vero che il valore monetario sussiste anche quando il simbolo monetario è di costo nullo e carente di qualsiasi forma di riserva, come oggi avviene per il dollaro e i diritti speciali di prelievo.
Che la moneta avesse la duplice caratteristica di essere l'unità di misura del valore dei beni e di incorporate quindi il valore della stessa unità di misura, era chiaramente affermato da Ezra Pound (9): "La moneta non è uno strumento semplice come un vanga. Contiene due elementi: quello che misura i prezzi sul mercato e quello che dà il potere di comprare la merce”. Da ciò deriva che la funzione monetaria causa una duplicazione dei valori e raddoppia quantomeno la ricchezza dei popoli che la adottano, perché la somma delle unità di misura (monete) esprime una quantità di valore corrispondente a quello di tutti i beni reali misurati o misurabili nel valore. E' tempo che l'opinione pubblica si renda conto che chi crea il valore della moneta non è chi la stampa o la emette, ma chi l'accetta come mezzo di pagamento, cioè la collettività dei cittadini. La mancanza di questa consapevolezza, fa sì che ad appropriarsi del valore monetario non siano i popoli, ma il sistema bancario internazionale, in virtù del monopolio culturale della categoria dei valori convenzionali.

(9) Ezra Pound, Lavoro ed usura. All'insegna del paese d'oro. Scheiwiller, Milano 1972, pag. 19.
------------------------------------------------
Rilevanza della forma e della istituzionalità giuridica nella creazione del valore monetario.

Occorre precisare quali caratteristiche tecniche ed economiche assuma il procedimento di emissione nella creazione del valore monetario, ed in particolare l'enorme rilevanza della istituzionalità giuridica (cosiddetto corso legale) e la conseguente manifestazione formale mediante il simbolo monetario di costo nullo.
E' la manifestazione formale del simbolo che, una volta recepita dalla collettività, ne determina la tipica rilevanza giuridica per la coscienza sociale. E' questa che crea il valore monetario convenzionale, sicché nel momento stesso in cui si è incorporato nel simbolo il valore convenzionale, si obiettivizza in un nuovo bene: la moneta.
Questo bene ha dunque le caratteristiche di essere:
a) immateriale, b) collettivo, c) di avere un valore condizionato:

a) immateriale perché la strumentalità risiede non nell’elemento materiale del simbolo (la cui funzione consiste nel manifestare il bene, individuarlo come oggetto di diritto, attribuirne la titolarità al portatore del documento) ma nella convenzione monetaria. A conferma di ciò sta il fatto che, se si dichiara una moneta fuori corso, essa, pur senza perdere la sua integrità fisica, perde il suo valore.
Ciò avviene perché il simbolo ha perso la sua rilevanza giuridica. In breve, perché è venuta meno la convenzione sociale che attribuiva al simbolo il tipico valore convenzionale monetario.
La rilevanza giuridica è la tipica convenzione che rende attualmente utile ogni modo di essere degli strumenti giuridici.
Merita ricordare a questo punto la magistrale definizione di Pedio: "Conventionis nomen generale est omnia pertinens quod faciunt qui inter se agunt" (10).
Da queste ovvie considerazioni emerge la assoluta inattendibilità delle teorie che capziosamente ed interessatamente pretendono di qualificare la moneta come merce, cioè come bene materiale. Queste teorie sono di solito sostenute per difendere il monopolio culturale delle scienze monetarie, dirottando la cultura di massa sui falsi binari della concezione materialistica del valore.
La merce è stata da sempre la forma o manifestazione esteriore del valore monetario e solo entro questi limiti è accettabile la sua strumentalità o il suo valore che dir si voglia.
Anche l'oro ha valore di moneta non perché sia oro, ma perché ci si è messi d'accordo che lo abbia. Tanto è vero ciò, che si usa ormai normalmente la carta per espletare la funzione tradizionalmente assunta dall'oro e nessuno si scandalizza se si usa correntemente oro carta, cioè moneta formalmente manifestata mediante un simbolo di costo nullo.
Quando si distinguono i beni materiali da quelli immateriali in base alla considerazione che i primi sarebbero percepiti mediante i sensi (qui tangi possunt) ed i secondi mediante l'intelletto, non si comprende il punto essenziale della funzione della forma.
Anche i beni immateriali si manifestano infatti mediante un mezzo sensibile: ad esempio carta ed inchiostro nel diritto d'autore o nel disegno del brevetto o dell'opera dell'ingegno.
Non è dunque questo il criterio distintivo tra le due categorie di beni. La verità è invece che i beni materiali si distinguono dai beni immateriali, perché in quelli la strumentalità risiede nella materia, in questi invece risiede in una realtà spirituale.
Il valore che è elemento comune a tutti i beni - sia quelli materiali che quelli immateriali - consiste sempre in una realtà spirituale, cioè - come abbiamo detto - in una previsione, che è una dimensione dello spirito perché è un modo di essere del tempo.
Così come non è concepibile la vita senza tempo, non è concepibile valore senza vita, tanto è vero che non esiste ricchezza in un mondo dì motti. E' dunque la nostra esperienza vivente che ci rende consapevoli di questa verità.
Se la moneta fosse puramente e semplicemente merce, cioè materia, essa sarebbe concepibile anche in un mondo senza vita. Per reductio ad absurdum, dunque, questa tesi è da respingere.

b) collettivo in quanto ha la caratteristica di essere ad un tempo unità di misura convenzionale del valore dei beni e valore della stessa misura che diventa pertanto oggetto di scambio.
E' la collettività stessa che accettando la moneta come unità di misura e mezzo di pagamento ne crea e conserva il valore, sicché la moneta non sarebbe concepibile se non nell'ambito di una collettività che ne usa. Questa caratteristica assume importanza di grande rilievo nell'ordinamento internazionale del sistema monetario, perché quando di questa convenzione monetaria partecipano differenti Stati, nasce un interesse comune alla stabilità ed alla difesa dei valori monetari che costituisce un incentivo alla pacifica coesistenza ed al coordinamento dei sistemi economici.

c) di aver un valore condizionato dalla esistenza di beni da misurare nel valore. Questa condizione è comune a qualsiasi unità di misura. Ed è questa una precisazione fondamentale per evitare l'equivoco di ritenere la moneta "rappresentativa " del valore dei beni esistenti sul mercato quasi fosse una specie di titolo di credito o fede di deposito.
Il valore monetario è infatti, come abbiamo visto, convenzionale e non creditizio.
Avere consapevolezza di questa verità significa anche comprendere che, all'atto della nascita, questo bene deve essere regolato anche come oggetto di diritto; occorre cioè stabilire per legge, all'atto dell'emissione monetaria, di chi sia la proprietà della moneta. Una valida riforma del sistema monetario internazionale non è concepibile se a monte non accoglie il principio fondamentale di considerare ogni popolo proprietario della sua moneta. E' infatti la collettività dei cittadini che con la sua attività mentale crea il valore convenzionale monetario.
Come abbiamo già detto, e torniamo a ricordare, il valore della moneta è creato dal fatto che ognuno è disposto ad accettare moneta contro merce perché, a sua volta, prevede di poter scambiare moneta contro merce. Questa previsione del comportamento altrui come condizione del proprio è la fonte del valore convenzionale monetario.
Dunque, ogni popolo va riconosciuto proprietario della sua moneta in quanto è lui stesso che la crea. Il mancato chiarimento di questo concetto ha consentito il secolare equivoco dell'emissione monetaria. La banca infatti si è attribuita la proprietà della moneta perché l'ha emessa mediante indebitamento dei mercato, prestandola, e siccome i e prestare denaro è sempre prerogativa dei proprietario, con un rovesciamento contabile, si è attribuita la proprietà della moneta, il cui valore è, invece, creato dai cittadini.
Particolarmente significativa e rivelatrice la considerazione di E. POUND (11): “Lo scopo della guerra civile americana venne scoperto in un numero dell'Hazard Circular del 1862:
“Il grande debito che i nostri amici capitalisti dell'Europa faranno creare da questa guerra, verrà adoperato per controllare la circolazione. Noi non possiamo permettere che i greenbacks (biglietti di stato) circolino, perché non possiamo averne il dominio".
(l0) Digesto 2, 14; 1, 3.
(11) Ezra Pound, op. cit., pag. 69.
--------------------------------------------
14) Brevi cenni sulla evoluzione storica dei simboli monetari di costo nullo.

Non si può comprendere come sia stata possibile la realizzazione storica di questa strategia monetaria, se non si, considera la fondamentale esperienza del popolo ebraico dopo la fuga dall'Egitto. Questo popolo si fermò e visse per quarant'anni nel deserto del Sinai, in un periodo storico in cui l'economia era prevalentemente agricola. Per sopravvivere non aveva altra alternativa che spendere il tesoro sottratto agli egiziani, consumando definitivamente la ricchezza acquistata, ovvero trovare un espediente per appropriarsi senza costo, dei beni prodotti dagli altri popoli.
E' storicamente provato che il popolo ebraico, invece di comprare merce mediante l'oro e l'argento, introdusse nel mercato come mezzi di pagamento, i titoli rappresentativi dell'oro e dell'argento, ed i mercanti stranieri erano ben disposti ad acquistare questi simboli (mamrè o menrà) in luogo delle monete metalliche, sia perché, usando i titoli rappresentativi evitavano il rischio di essere rapinati dai predoni (che non avendo alcuna cultura scritturale non raffiguravano nei simboli documentali alcun valore monetario), sia perché avevano nel simbolo il massimo affidamento, in quanto questa cambiale emessa dal componente il popolo israelita era garantita solidalmente da tutta la collettività ebraica.
Non ci si può spiegare infatti l'assoluta fiducia riconosciuta dal mercato al simbolo documentale, così come se fosse stato esso stesso d'oro, se non si considera il poderoso influsso che ebbero nel popolo ebraico alcuni fondamentali comandamenti mosaici. Mosè infatti comandò al suo popolo l'obbligo del prestito reciproco in caso di bisogno e la remissione dei debiti ogni sette anni, in ricorrenza dei cosiddetto anno sabbatico (Deuteronomio, 15, 1 6). Nel rispetto collettivo di questi precetti, per l'ebreo era indifferente prestare o non prestare denaro al proprio fratello, perché avendo prestato denaro, ognuno a sua volta era in condizioni di pretendere il prestito da un altro ebreo, ed era altresì indifferente che nell'anno sabbatico si avesse la remissione dei debiti perché - per quanto grande fosse stato l'ammontare dei debiti estinti - si era sempre nella condizione di poterli riaccendere all'inizio del nuovo settennio.
Da questi comandamenti mosaici derivò che, ogni qual volta la cambiale veniva presentata per l'incasso, veniva regolarmente pagata, perché il debitore insolvente poteva rivolgersi per un prestito ad un altro ebreo, e questi glielo concedeva per comandamento religioso, tanto più perché, se a sua volta avesse avuto necessità di denaro, poteva pretenderlo nei confronti di altro componente il popolo ebraico. Così avvenne che ogni titolo di credito emesso da un qualunque componente il popolo ebraico, era sorretto dalla responsabilità solidale di tutti gli ebrei.
La certezza dell'adempimento divenne tale che, chi aveva in mano il titolo di credito, riteneva più comodo tenerlo presso di sé, piuttosto che presentarlo all'incasso. Infatti, il valore originariamente previsto come conseguibile alla scadenza del credito, ovvero alla presentazione all'incasso, diveniva un valore conseguito immediatamente, mediante il possesso del documento, per la certezza del diritto nata dalla fiducia e dalla esperienza mercantile. Era, infatti, la certezza del diritto a causare nell'animus del creditore portatore del titolo, l'anticipazione al momento attuale dei valori previsti come conseguibili al momento della scadenza ed a far sì che il titolo di credito acquistasse immediatamente un valore nuovo, attuale ed autonomo. Così ci si spiega come il portatore si riteneva soddisfatto del credito rappresentato nel titolo, senza presentarlo all'incasso, per il solo fatto di avere in mano il documento.
Si modificava in tal modo la natura originaria del documento perché esso perdeva la natura creditizia per assumere quella di valore convenzionale monetario. Ecco perché nella pratica mercantile il documento monetario emesso dal componente il popolo ebraico acquistò un valore equivalente o addirittura maggiore di quello dell’oro.
La monetizzazione dei debiti come espediente per spacciare moneta di costo nullo è acutamente rilevata da Ezra Pound (12) quando afferma: "La Banca d'Inghilterra fu basata sulla scoperta che, invece di prestare denaro, si sarebbero potute prestare le cambiali della Banca". E' evidente che, su queste basi, ha avuto origine una vera e propria strategia di dominazione in cui il sistema bancario riesce ad indebitare i mercati del valore monetario che crea dal nulla, e con tanta maggiore efficacia, in quanto alla incorporazione del valore monetario nei simboli cartacei, corrisponde la contestuale demonetizzazione dell'oro, dell'argento ed in genere di tutte le monete merci tradizionali.
E' ovvio infatti che, con la emissione e circolazione dell'oro carta, la gran parte del potere d'acquisto monetario veniva estratto dai simboli merce ed incorporato nei simboli di costo nullo. Questa alterazione dell'equilibrio monetario è stata una delle cause determinanti anche dei sistemi politici. Così, ad esempio, non è senza significato la circostanza che la decadenza dell'Impero Romano si verifichi contestualmente alla tosatura delle monete, operata dagli imperatori per colmare i vuoti monetari causati nell'erario dalla demonetizzazione dell'oro. Sicché si era costretti, per conservare una adeguata liquidità monetaria, a ridurre il peso delle monete o a fondere nel conio metalli
nobili con metalli vili, come è provato dalla storia numismatica, (13).
Il sistema bancario ha quindi compreso che, spostando la convenzione monetaria dal simbolo merce al simbolo di costo nullo, del quale peraltro controllava il monopolio dell'emissione per privilegio legislativamente riconosciuto, poteva conseguire il risultato di appropriarsi del valore monetario creato dal mercato. Su questo principio, per successivi graduali passaggi, il sistema bancario ha estratto dall'oro la gran parte. se non addirittura, in alcuni casi, la totalità del valore dell'oro.
La demonetizzazione dell'oro, conseguente a questa strategia di dominazione dei mercati, ha sottratto ai vertici economici e politici tradizionali il valore monetario di cui disponevano, cioè la loro stessa potenzialità economica, e con essa, la sovranità politica. Si. è realizzata così una forma macroscopica ed occulta di lucro, in cui i forzieri pieni d'oro delle monarchie della vecchia Europa e di tutti i risparmiatori, che erano per tradizione assuefatti a fare affidamento su questo simbolo monetario, erano svuotati non del loro contenuto materiale, ma del contenuto immateriale: il valore.
Su questi presupposti la decadenza dei sistemi politici è regolarmente causata dalla esplosione dei debiti che, non a caso, nella storia ha sempre coinciso con la demonetizzazione dell'oro. Una volta estratto dall'oro il suo valore monetario, esso era acquistato dal sistema bancario, cioè dai produttori di simboli monetari di costo nullo, che diventavano i nuovi padroni del mondo.
La realizzazione di questo strumento è stato possibile mediante il dominio assoluto della forma (monopolio dell'emissione), oltre che dalla consapevolezza culturale che la incorporazione dei valore convenzionale nel simbolo consente la possibilità di oggettivare il valore in un nuovo bene, manifestarlo, conservarlo ed attribuirne la proprietà al portatore dei documento. Su questa premessa, poiché il primo portatore è l'emittente, la banca si attribuisce la proprietà del denaro che emette, tanto è vero che lo emette prestandolo e, come si sa, prestare denaro è una prerogativa esclusiva del proprietario. La famosa frase del Paterson: "Il banco trae beneficio dall'interesse su tutta la moneta che crea dal nulla", che appare spregiudicatamente sincera, in effetti nasconde la parte più importante della verità, perché non è vero che il banco si arricchisce solo dell’interesse, ma anche e innanzi rutto della stessa moneta, il cui valore - come abbiamo visto - non è creato dalla banca, ma dalla collettività.
All'atto dell'emissione monetaria è stato applicato un principio ben noto alle scuole dell'alta diplomazia, per cui, quando si vuole fare accettare dalla controparte una condizione che quella non avrebbe mai accettato se ne avesse avuto la consapevolezza, si pone la clausola come parte implicita del contratto. Così avviene che, chi prende denaro in prestito da una banca di emissione esplicitamente riconosce di essere debitore, ma fa implicitamente altre due dichiarazioni ben più importanti, di cui non si rende conto, perché egli riconosce ai documenti ricevuti la qualità di denaro e ne attribuisce contestualmente la proprietà alla banca, perché prestare denaro è una prerogativa del proprietario.
Per nazionalità di una moneta non deve intendersi quindi che la collettività di quella nazione è proprietaria di quella moneta, ma, viceversa, che ne è stata espropriata ed indebitata all'atto dell'emissione dalla banca centrale di quella nazione. E' come se taluno si rivolgesse al proprio cassiere e invece di dirgli "dammi denaro" gli dicesse "prestami denaro". In quel momento si realizza un macroscopico rovesciamento contabile per cui il denaro non più suo ma dei cassiere. Esattamente in questi termini il rapporto che si instaura tra il governo o la collettività di quella nazione e la rispettiva banca centrale.
E' ovvio che questa grave degenerazione del sistema monetario può essere eliminata solo a patto di sanare all’origine il vizio di fondo.
La proprietà della moneta all'atto dell'emissione va sottratta al sistema delle banche centrali e restituita alle collettività nazionali, il che significa sostituire ai "biglietti di banca" i "biglietti di stato", analogamente a quanto avveniva con i greenbacks americani, prima della guerra di secessione.
(12) Ezra Pound, op. cit., pag. 69.
(13) Non possiamo esimerci a questo proposito dal confutare la tesi sostenuta da autorevole dottrina per cui la decadenza dell'Impero romano sarebbe da attribuire all'avvento del cristianesimo, che invece come portatore dei valori dei diritto naturale non poteva non armonizzarsi con la tradizione romana.
-------------------------------------------------------------
CAPITOLO III

PRINCIPI ED ORIENTAMENTI PER UNA RIFORMA DEL SISTEMA MONETARIO

SOMMARIO: 15. L'inutilità della riserva monetaria. 16. La rarità monetaria. 17. I recenti sviluppi della politica monetaria internazionale. 18. La funzione monetaria. Considerazioni critiche. La c. d. piramide rovesciata. 19. Il diritto tributario uniforme come strumento del sistema monetario internazionale. 20. La moneta pesante come strumento di politica monetaria. 21. Linee per una riforma del sistema monetario internazionale.

15) L'inutilità della riserva monetaria

Da queste premesse si può definitivamente chiarire l'equivoco tradizionale di far derivare il valore della moneta dalla merce posta a sua garanzia. Se fosse vera questa tesi, il dollaro coperto da oro e convertibile in oro, dopo le esplicite. dichiarazioni di Nixon dell'agosto 1971, non dovrebbe avere alcun valore, così come gli stessi diritti speciali di prelievo emessi dal Fondo Monetario Internazionale come moneta di riserva, perché a loro volta carenti di ogni forma di riserva. Si poteva ancora concedere una parvenza di attendibilità ai sostenitori della necessità della riserva monetaria (per conferire potere di acquisto ad una moneta concepita come titolo di credito), fin quando erano in vigore i patti di Bretton Woods.
Ma oggi, dopo l'abrogazione di questa convenzione, conservare al dollaro la qualità di moneta di riserva, significa accettare esplicitamente una vera e propria subordinazione coloniale nei confronti del sistema bancario americano. Infatti, mentre il dollaro - pur senza riserva d'oro - ha il riconoscimento internazionale di moneta legittima, ciò non avviene per le altre monete, vincolate alla necessità di una riserva in dollari. Come dire che mentre il dollaro, pur senza riserva, ha il valore dell'oro, ciò non avviene per le altre monete.
Le grandi linee della politica monetaria mondiale si basano oggi sulla teoria della doppia verità. Mentre per le banche di emissione di moneta di riserva (U.S.A., U.R.S.S., F.M.I.) vale il principio per cui il valore monetario è puramente convenzionale, per le altre banche di emissione (ed a maggior ragione per quelle che non emettono moneta), vale il principio che la moneta abbia valore creditizio in quanto concepita come pseudo fede di deposito di moneta di riserva.
Possiamo ben dire che il sistema bancario internazionale è retto da una struttura gerarchica di tipo feudale, in cui, dalla sovranità imperiale delle banche che emettono moneta di riserva, dipende, per germinazione spontanea, una proliferazione di banche coloniali. Per economia di espressione e per esattezza concettuale, proponiamo di definire come banche imperiali quelle capaci di emettere moneta di riserva e banche coloniali le altre, che per emettere la propria moneta, necessitano, o per meglio dire, stabiliscono di avere necessità di moneta di riserva.
----------------------------
16) La rarità monetaria.

E' ovvio che questa struttura regge sul monopolio culturale dei vertici bancari. Solo su questi presupposti, la grande opinione pubblica deculturizzata è assuefatta a valutare, come fenomeno naturale, che la moneta sia a volte esasperatamente rara.
Dire che un paese non può perseguire i suoi scopi per mancanza di denaro - afferma un anonimo ricordato da Ezra Pound (14) - è come dire che non si possono costruire strade per mancanza di chilometri.
La rarità dei simboli monetari, tradizionalmente causata dalla rarità della merce con cui il simbolo era coniato (oro), oggi viene accettata come un fatto del tutto normale, pur essendo la moneta di riserva producibile senza limite e senza costo, in quantitativi arbitrariamente stabiliti dai vertici delle banche imperiali. Allo stato attuale delle cose, tutti i popoli del mondo sono ridotti al livello di colonie del sistema bancario internazionale, con l'aggravante di non saperlo, perché tutte le iniziative dì politica monetaria sono promosse sul presupposto che la riserva sia necessaria per conferire alle rispettive monete nazionali il proprio valore.
Con questo sistema la banche imperiali sottraggono alle banche coloniali ogni discrezionalità, ogni libertà decisionale, per adeguare gli incrementi monetari allo sviluppo economico del proprio paese. Quando infatti questi incrementi sono commisurati alla quantità di moneta di riserva, sono sostanzialmente stabiliti dalle banche imperiali. La moneta infatti è come il sangue: la sua quantità va proporzionata all'entità del corpo da irrorare.
Per rendersi conto di questa verità basti considerare un esempio elementare: se sul mercato vi sono dieci penne e dieci lire, si potranno mediamente vendere le penne al prezzo unitario di una lira; ma se si devono produrre altre dieci penne, si dovrà mettere sul mercato altre dieci lire, ché altrimenti si potranno vendere le penne solo al prezzo di mezza lira. E se la penna costa ad esempio sessanta centesimi, è ovvio. che il procedimento produttivo, in mancanza di incremento di liquidità monetaria, si arresta. Questo significa che, ogni libertà decisionale sullo sviluppo o la recessione economica dei mercati, non sta nelle mani dei produttori di beni reali, ma in quelle del sistema bancario (15) che produce moneta di riserva.
(14) E. Pound, A che serve il denaro?, ed. S. Giorgio, Napoli, 1980, pag. 15.
(15) In questo senso, significativo il passo di BRUX ADAMS, (The New Empire, 1903, MacMillan, New York): "forse non è mai esistito un finanziere più capace di Samuele
Lloyd. Certo egli ha capito come pochi, anche nelle generazioni seguenti, la macchina potente del tallone unico ( ... ). Egli comprese che, una volta stabilita una contrazione della circolazione fiduciaria la si potrebbe portare all'estremo, e che quando la moneta avesse raggiunto un prezzo fantastico, come nel 1825, i debitori si vedrebbero costretti a rilasciare la loro proprietà alle condizioni (qualsiasi) dettate dai creditori."
Nihil sub sole novi. E' ciò che sta oggi accadendo con la sopravvalutazione del dollaro. Il sistema bancario non solo ha la possibilità di realizzare subordinazioni coloniali ma, addirittura, quella di espropriare il mondo.